Diretta Italia Grecia (2-0)/ Fed Cup 2020 video streaming: vince anche Paolini!

- Claudio Franceschini

Diretta Italia Grecia, Fed Cup 2020 streaming video e tv: orario e risultato live della sfida che a Tallinn chiude il gruppo B interzona, da stabilire il destino della nostra nazionale.

Martina Trevisan Italia Fed Cup scatto facebook 2020 640x300
Diretta Italia Grecia, Fed Cup 2020 gruppo B interzonale (da facebook.com/FedCup)

Italia Grecia 2-0: davvero senza storia la sfida di Fed Cup 2020 a Tallinn. Dopo la vittoria di Elisabetta Cocciaretto su Dimitra Pavlou 6-1, 6-2 in appena 52 minuti di gioco, vita facile anche per Jasmine Paolini che ha conquistato il secondo singolare contro l’ellenica Michaela Laki per 6-1, 6-4 impiegando 56 minuti per aggiudicarsi la vittoria che blinda anche il successo azzurro nella sfida Italia Grecia. Tutto facile per Paolini nel primo set, che Jasmine conquista con il punteggio di 6-1 e ben tre break rifilati a Laki nel terzo, quinto e settimo game. Solo un pochino più combattuto il secondo set, che resta in equilibrio fino all’ottavo gioco anche grazie a break e contro break tra quarto e quinto game, ma nel decisivo decimo gioco ecco un nuovo break di Paolini, questa volta davvero fondamentale perché sigilla il 6-4 che assegna all’Italia set, partita e l’intera sfida Italia Grecia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE IL TORNEO

La diretta tv di Italia Grecia, terza giornata in Fed Cup 2020, non dovrebbe essere trasmessa sui canali della nostra televisione a meno che all’ultimo minuto la web-tv SuperTennis non ne annunci la messa in onda (in quel caso avreste a disposizione anche il servizio di diretta streaming video, direttamente sul sito www.superntennis.tv visitabile da computer o appunto con PC, tablet e smartphone). Ricordiamo anche il portale ufficiale del torneo, consultabile liberamente su www.fedcup.com, ma anche le relative pagine presenti sui social network: in particolare si possono segnalare facebook.com/FedCup e, su Twitter, @FedCup.

VINCE ELISABETTA COCCIARETTO

Italia Grecia 1-0: ottimo inizio delle azzurre nella sfida di Fed Cup 2020 a Tallinn. Infatti il primo singolare è stato vinto da Elisabetta Cocciaretto in nemmeno un’ora di gioco contro Dimitra Pavlou, travolta con l’eloquente risultato finale di 6-1, 6-2 in appena 52 minuti di gioco. Partita che non ha dunque avuto storia, nel primo set dopo break e contro break nei primi due game Cocciaretto ha preso il largo infilando cinque giochi consecutivi fino al definitivo 6-1; nel secondo set invece l’azzurra è salita fino al 3-0 con due break e quando la greca ha tentato di reagire era ormai troppo tardi. La sfida Italia Grecia sembra dunque essere saldamente in mano alle azzurre, anche perché la Grecia non schiera nemmeno Maria Sakkari: nel secondo singolare che avrà inizio fra poco infatti per le elleniche sarà in campo Michaela Laki, la quale dovrà affrontare Jasmine Paolini che vuole invece consegnare all’Italia la vittoria. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI COMINCIA

Italia Grecia, ultima sfida del gruppo B interzona di Fed Cup 2020, sta per prendere il via. Sarà anche il terzo livello del torneo, ma le giocatrici di assoluto rilievo certamente non mancano: oggi abbiamo parlato di Maria Sakkari e nei giorni scorsi avevamo presentato Anett Kontaveit che abbiamo sfidato giovedì, ma nel gruppo che “incrocia” con il nostro c’è l’Ucraina di Elina Svitolina, costantemente in Top Ten e già vincitrice delle Wta Finals, e Dayana Yastremska. Nella Polonia Magda Linette è giocatrice solida ma la tennista da tenere d’occhio è Iga Swiatek, a 18 anni già numero 43 del ranking e chiamata ad un grande futuro. La Serbia schiera Olga Danilovic, che vuole presto abbandonare l’etichetta di “figlia di Sasha” e diventare una star (intanto ha già vinto un titolo Wta), la Slovenia ha in Tamara Zidansek e Kaja Juvan due giovani in crescita, lo stesso si può dire della svedese Rebecca Peterson (anche se ha 24 anni) mentre la turca Cagla Buyukakçay ha avuto buoni momenti in carriera ma negli ultimi tempi è vistosamente calata. Adesso però è tempo di lasciar parlare il campo: la diretta di Italia Grecia per la Fed Cup 2020 comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

IL PERICOLO SAKKARI

Abbiamo già visto come in Italia Grecia la nostra avversaria più temibile sia Maria Sakkari: classe ’95, l’ateniese è oggi numero 21 del ranking Wta e dà la sensazione di poter crescere ancora. Agli Australian Open dello scorso mese ha fatto fuori Madison Keys raggiungendo per la prima volta in carriera gli ottavi di uno Slam – ha poi perso da Petra Kvitova, ma vincendo il primo set – in precedenza aveva raggiunto il terzo turno al Roland Garros e, due volte per ciascuno Slam, quello di Wimbledon e Us Open. Non solo: l’anno scorso, a maggio, la Sakkari ha vinto quello che finora è l’unico titolo pro in carriera battendo Johanna Konta sulla terra di Rabat (International), l’anno precedente invece aveva ceduto a Mihaela Buzarnescu nella finale del Premier di San José. Ha un bilancio di 18 vittorie e 16 sconfitte nei Major, che può solo migliorare; nei tornei Premier invece ha già vinto 13 partite, raggiungendo i quarti a Charleston e disputando una semifinale a San José lo scorso anno, battendo Elina Svitolina ma venendo sconfitta a sorpresa da Saisai Zheng poi campionessa. (agg. di Claudio Franceschini)

I PRECEDENTI

Italia Grecia, che chiude il gruppo B interzona in Fed Cup 2020, si è disputata due volte nella storia: la nostra nazionale di tennis femminile ha sempre avuto la meglio, per di più con un totale di sei vittorie a zero in singoli match. Per il primo incrocio dobbiamo tornare al 1981: dopo il ko contro l’Olanda eravamo andati nel torneo di consolazione ottenendo una vittoria netta sul neutro di Tokyo, grazie alle affermazioni di Sabina Simmonds, Barbara Rossi e il doppio composto da Simmonds e Patrizia Murgo. Nel 1997 invece la sfida era per il gruppo interzona, come oggi: sulla terra rossa di Bari le azzurre si erano imposte con Gloria Pizzhichini e Silvia Farina capaci di battere rispettivamente Christina Zachariadou e Christian Papadaki, poi il doppio Giulia Casoni-Francesca Lubiani aveva avuto la meglio delle stesse due avversarie. Naturalmente la speranza per oggi è che l’Italia sappia centrare lo stesso risultato: attenzione perchè un 3-0 potrebbe essere diverso rispetto ad un 2-1, quindi conterà anche vincere tutti i match che verranno disputati a Tallinn. (agg. di Claudio Franceschini)

PRESENTAZIONE ITALIA GRECIA

Italia Grecia, in programma a partire dalle ore 15:00 di venerdì 7 febbraio presso il Tallink Tennis Center di Tallinn, è l’ultima partita che la nostra nazionale di Fed Cup 2020 gioca nel gruppo B interzona: si esaurisce dunque la prima fase ma, vada come vada, le azzurre torneranno in campo subito per affrontare un playoff che definirà il loro destino per il prossimo anno. Dopo aver giocato contro Austria ed Estonia, il terzo ostacolo del girone è rappresentato da una nazionale che già l’anno scorso era a questo livello del torneo, ma dopo il terzo posto nel girone ha perso il playoff contro la Turchia. Avversaria del tutto abbordabile, a patto però che l’Italia faccia l’Italia e cioè confermi nelle sue singolariste una competitività che le ha portate a disputare gli Australian Open, anche se la strada fatta nel primo Slam stagionale non è certo stata lunga. Adesso dunque ci mettiamo ad attendere che prenda il vla la diretta di Italia Grecia, nel frattempo possiamo fare qualche valutazione circa i temi principali che sono legati a questa sfida.

DIRETTA ITALIA GRECIA: RISULTATI E CONTESTO

Italia Grecia è una sfida da vincere, senza se e senza ma: la nazionale ellenica può schierare in Maria Sakkari una delle giocatrici più promettenti sul circuito (attualmente occupa la ventunesima posizione mondiale) ma a parte lei il roster a disposizione del capitano Anastasios Bavelas ci parla di giocatrici che, Fed Cup a parte, non sono abituate a grandi sfide. La seconda miglior singolarista per classifica Wta, Despina Papamichail (compirà 27 anni domenica), è numero 258; addirittura numero 301 per Valentini Grammatikopoulou, la quale se non altro ha un incredibile dato nel torneo con 12 vittorie e 6 sconfitte (ma naturalmente contro avversarie non di primo o anche secondo livello). Insomma, l’Italia dovrebbe avere tutto per superare lo scoglio greco; da vedere come Tathiana Garbin intenderà impiegare le sue singolariste sapendo che tra poco arriverà anche il playoff che sarà importantissimo, perchè potrebbe determinare il nostro cammino nella Fed Cup del prossimo anno e darci anche un’indicazione di quello che sarà il nostro lavoro a livello federale. Ad ogni modo ogni singolo match di tennis parte dallo 0-0 e dunque anche oggi a Tallinn bisognerà partire con questa consapevolezza, pronti però ad aggredire i nostri avversari e mettere subito le cose in chiaro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA