DIRETTA/ Juventus Brescia (risultato finale 2-0) streaming: rientra Chiellini

- Claudio Franceschini

Diretta Juventus Brescia streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la 24^ giornata di Serie A, si gioca all’Allianz Stadium.

Ronaldo Matuidi Danilo Juventus gol lapresse 2020 640x300
Pronostico Spal Juventus (Foto LaPresse)

DIRETTA JUVENTUS BRESCIA (RISULTATO FINALE 2-0): RIENTRA CHIELLINI

Al 33′ della ripresa Giorgio Chiellini rientra a circa 6 mesi dal grave infortunio al ginocchio sostituendo Giorgio Chiellini e chiude una giornata di gloria per i colori bianconeri, 2-0 in attesa dello scontro diretto tra Lazio e Inter di questa sera. Prima dell’ingresso in campo di Chiellini, applaudito da tutto l’Allianz Stadium, Bentancur aveva colpito un palo, poi era stato Higuain al siglare il tris al 36′ di testa, ma la rete è stata annullata. Non ha corso comunque pericoli la Juventus, con una gran botta di Dybala che si è stampata sulla traversa al 93′: il 2-0 è più che sufficiente alla squadra di Sarri per assistere in serenità alla sfida dell’Olimpico di questa sera tra le due dirette concorrenti per il titolo. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE JUVENTUS BRESCIA

La diretta tv di Juventus Brescia viene trasmessa sui canali della televisione satellitare, nello specifico su Sky Sport Serie A che trovate al numero 202 del decoder; l’appuntamento è riservato in esclusiva agli abbonati, che in assenza di un televisore potranno come sempre attivare l’applicazione Sky Go – senza costi aggiuntivi – e seguire questa partita di campionato in diretta streaming video, utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

RADDOPPIA CUADRADO!

Al 19′ finisce di molto alto un calcio di punizione di Dybala, quindi viene ammonito Bentancur per un fallo su Bjarnason. Entra Pjanic al posto di Ramsey, quindi Dybala semina il panico nell’area bresciana ma poi conclude addosso a Bjarnason. Che al 27′ ha una chance interessante, arrivando alla conclusione dal limite dell’area ma sbagliando completamente la mira. Pjanic accusa un problema muscolare e la sua partita dura solo 7′, al suo posto Sarri inserisce Matuidi, quindi alla mezz’ora Cuadrado trova il gol del raddoppio che chiude virtualmente la partita: geniale assist di tacco di Matuidi, Cuadrado si inserisce in area e da due passi piazza il pallone alle spalle di Andrenacci per il 2-0 juventino. (agg. di Fabio Belli)

SALVATAGGIO DI SABELLI

Nessun cambio a inizio secondo tempo all’Allianz Stadium, dopo 4′ la Juventus ha già una buona chance per il raddoppio con Higuain che arriva alla conclusione dall’interno dell’area di rigore, Andrenacci è fuori causa ma Sabelli riesce a salvare davanti alla linea di porta. Il portiere del Brescia si oppone poi a un colpo di testa di Bonucci. Bisoli chiude su Alex Sandro, al 10′ ancora Juventus alla conclusione con Dybala, un rasoterra che non crea problemi ad Andrenacci. Al 14′ Juventus di nuovo vicina al raddoppio, su cross di Higuain è Mateju ad anticipare a centro area Rabiot, che sarebbe arrivato a battere a rete a colpo sicuro, poi Alex Sandro svirgola sulla ribattuta. (agg. di Fabio Belli)

ESPULSO AYE, GOL DYBALA!

Al 32′ Dybala non riesce a sfruttare un assist di Higuain, svirgolando da posizione ravvicinata. Viene ammonito Aye per un fallo su Ramsey, dopo poco più di 3′ la scena si ripete e l’arbitro è inflessibile: secondo giallo ed espulsione per Aye e calcio di punizione dal limite per la Juventus. Da vero specialista Paulo Dybala trasforma di sinistro, il pallone tocca il palo prima di insaccarsi alle spalle di Andrenacci. Al 40′ è Higuain a sfruttare un lancio di Alex Sandro senza trovare però la porta, quindi viene ammonito proprio il Pipita per un fallo su Martella. Al 45′ Rugani arriva al colpo di testa ma Andrenacci vola a deviare sulla traversa, quindi 4′ di recupero ma la Juventus può chiudere la prima frazione di gioco con un uomo e un gol in più. (agg. di Fabio Belli)

AMMONITO BONUCCI

Al 18′ Dybala cerca l’iniziativa personale ma la sua conclusione viene murata dalla difesa bresciana, quindi viene ammonito Bonucci per un intervento falloso al limite dell’area su Aye. Calcio di punizione interessante che Mario Balotelli calcia però abbondantemente alto, non trovando la conclusione a girare. Bentancur a centrocampo soffre un po’ il pressing avversario, quindi al 27′ Dybala mette un invitante pallone a centro area, Cuadrado arriva scoordinato alla conclusione e non riesce ad inquadrare lo specchio della porta. Alla mezz’ora risultato ancora a reti bianche all’Allianz Stadium di Torino tra Juventus e Brescia. (agg. di Fabio Belli)

ALFONSO KO!

La Juventus inizia il match a testa bassa, subito due corner per i bianconeri, poi una conclusione di Ramsey viene murata da Chancellor. All’8′ Alfonso riesce ad allungarsi su un cross di Bentancur indirizzato verso Higuain, ma il portiere delle Rondinelle si infortuna con problemi fisici lamentati già prima di questa azione. Al suo posto Lopez inserisce tra i pali Andrenacci, che subito si dimostra pronto coi pugni su una traiettoria disegnata da calcio d’angolo da Higuain. Al quarto d’ora del primo tempo ancora 0-0 all’Allianz Stadium tra Juventus e Brescia. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Con Juventus Brescia i bianconeri possono riscattare un altro momento negativo nel loro campionato: la squadra di Maurizio Sarri ha perso tre partite ed è caduta nelle ultime due trasferte, qualcosa che non si verificava dal finale della scorsa stagione (ko contro Roma e Sampdoria) ma in un campionato che Massimiliano Allegri aveva vinto con cinque giornate di anticipo. Se parliamo di momenti ancora pregnanti, sicuramente la più grave crisi bianconera è quella dell’aprile 2018 con pareggio a Crotone e sconfitta interna contro il Napoli, che stava per costare lo scudetto; tuttavia per trovare due sconfitte consecutive in trasferta nello stesso torneo dobbiamo tornare addirittura all’aprile 2015, quando erano state Parma e Torino a centrare l’ideale obiettivo. L’anno seguente la Juventus ha invece perso le prime due partite del campionato, un evento unico nella serie di otto scudetti (e comprendendo anche il torneo in corso) e che non accadeva dai tre ko in serie infilati contro Lecce, Bologna e Milan nel 2011, anno della mancata qualificazione alle coppe. Ora è davvero tutto pronto, perciò lasciamo che a parlare sia il campo, leggiamo insieme le formazioni ufficiali di Juventus Brescia che finalmente prende il via! JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Danilo, Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Rabiot, Bentancur, Ramsey; Cuadrado, Higuain, Dybala. All. Sarri BRESCIA (4-3-1-2): Alfonso; Sabelli, Mateju, Chancellor, Martella; Bisoli, Dessena, Bjarnason; Zmrhal; Balotelli, Ayé. All. Lopez (agg. di Claudio Franceschini)

SARRI CONTRO DIEGO LOPEZ

Manca sempre meno al fischio d’inizio della diretta tra Juventus e Brescia, ma ora dobbiamo fissare la nostra attenzione anche sui due allenatori, che non mancheranno all’Allianz Stadium nella 24^ giornata di Serie A. Anche oggi, a sedersi sulla panchina della Vecchia Signora sarà Maurizio Sarri, allenatore della Juventus dal luglio del 2019 e giunto oggi alla sua presenza numero 33 con i bianconeri, con i quali ha messo da parte la media punti di 2.38. Nonostante una statistica così importante, pure il tecnico di origini campane è in questi giorni nel mirino dei tifosi, a cui non sono andati giù i due KO rimediati contro Napoli e Verona. Di contro oggi ci sarà Diego Lopez, neo allenatore della leonessa, arrivato in panchina solo lo scorso 5 febbraio. Il tecnico di Montevideo è dunque solo alla seconda esperienza con le rondinelle, ma il suo debutto è stato premiato col pareggio 1-1 con l’Udinese. (agg Michela Colombo)

I TESTA A TESTA

Juventus Brescia è una partita che, almeno a Torino – naturalmente c’è stata l’andata al Rigamonti, con rimonta bianconera e vittoria 2-1 – non si gioca da quasi nove anni: nel marzo 2011, ultima apparizione del Brescia in Serie A prima del grande ritorno, i bianconeri di Gigi Delneri avevano vinto una partita importante per la qualificazione all’Europa League, che non era comunque arrivata. Vantaggio firmato Milos Krasic, pareggio di Eder, gol vittoria di Alessandro Del Piero; oggi è quasi strano ricordare una Juventus settima in classifica ma quella era la realtà dei tempi. Ricordiamo anche la clamorosa tripletta di Matteo Serafini nel campionato di Serie B, per un 3-1 a favore dei lombardi: rimane quella l’unica vittoria che il Brescia abbia centrato dal 2002 a oggi, mentre per trovare l’ultima in casa della Juventus dobbiamo tornare al ritorno degli ottavi di Coppa Italia 1999-2000, con incredibile qualificazione delle rondinelle che, dopo lo 0-0 del Rigamonti, avevano sbancato l’Olimpico in rimonta con la doppietta di Dario Hubner, rispondendo all’iniziale vantaggio di Antonio Conte. Quella era la Juventus di Carlo Ancelotti, il Brescia di Carlo Mazzone aveva in campo il grande ex Roberto Baggio; in Serie A, il 2-0 del dicembre 2002 (Markus Schopp e Igli Tare) è l’ultimo successo lombardo. (agg. di Claudio Franceschini)

PRESENTAZIONE DEL MATCH

Juventus Brescia viene diretta dal signor Chiffi, e si gioca alle ore 15:00 di domenica 16 febbraio: per la 24^ giornata del campionato di Serie A 2019-2020 i bianconeri cercano riscatto e vogliono uscire da una crisi che ha messo in seria discussione il nono scudetto consecutivo. La squadra è ancora prima in classifica, ma con Inter e Lazio lì; soprattutto la sconfitta di Verona è stata la seconda consecutiva in trasferta e ancora una volta Maurizio Sarri è stato rimontato dando l’impressione di non essere in grado di gestire la partita, andando in difficoltà se pressato e lasciando sul campo punti fondamentali. La sfida interna contro il Brescia è da non sbagliare e deve portare risposte; Diego Lopez deve fare i conti con una classifica pessima ma qualche segnale di risveglio c’è stato, domenica scorsa le rondinelle hanno sfiorato la vittoria contro l’Udinese facendosi riprendere in pieno recupero e adesso devono affrontare ogni singola giornata come se fosse una finale, a prescindere dall’avversario. Vedremo cosa succederà nella diretta di Juventus Brescia, ma nel frattempo possiamo fare qualche valutazione circa le scelte dei due allenatori nella lettura delle probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS BRESCIA

Juventus Brescia potrebbe essere affrontata da Sarri con il tridente pesante: assente Douglas Costa, i bianconeri dovrebbero tornare al 4-3-1-2 e può essere Dybala il giocatore a supportare Higuain e Cristiano Ronaldo, in alternativa la Joya affiancherebbe il portoghese con Ramsey schierato sulla trequarti. A centrocampo non si cambia: Rabiot resta favorito su Matuidi, con Pjanic in cabina di regia e Bentancur sul centrodestra. In difesa De Ligt e Bonucci centrali con Cuadrado e Alex Sandro esterni, mentre in porta potrebbe esserci Buffon: se giocherà, il numero 77 staccherà Maldini prendendosi in solitaria il record di presenze in Serie A. Nel Brescia le scelte di Diego Lopez sembrano fissate: davanti torna Torregrossa che si disporrà al fianco di Balotelli, a centrocampo comanda ovviamente Tonali che avrà in Dimitri Bisoli e Dessena, favorito su Bjarnason, le mezzali mentre tra le linee giocherà Spalek, anche se l’ex Romulo rappresenta una soluzione concreta. In difesa il portiere sarà Jorone, davanti a lui la coppia formata da Cistana e Chancellor con Sabelli che agirà sul lato destro, come terzino destro sembra che ancora una volta Martella sia favorito su Mateju ma questo è un ballottaggio che potrebbe restare aperto fino all’ultimo.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia di scommesse Snai, come da previsione, ci dice che in Juventus Brescia i bianconeri partono nettamente favoriti: il segno 1 che identifica la loro vittoria vale infatti 1,17 volte la somma messa sul piatto, mentre arriviamo già ad un valore di 7,00 volte la puntata per il segno X, sul quale scommettere per il pareggio. L’eventualità del successo delle rondinelle, regolata dal segno 2, vi permetterebbe di guadagnare un valore corrispondente a 16,00 volte quanto puntato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA