Diretta/ Juventus Chievo Primavera (risultato finale 4-1): netta vittoria bianconera

- Mauro Mantegazza

Diretta Juventus Chievo Primavera streaming video tv: risultato finale di 4-1 per i bianconeri nella partita per la nona giornata della Primavera 1

Juventus Primavera
Diretta Leverkusen Juventus primavera (Foto LaPresse)

DIRETTA JUVENTUS CHIEO PRIMAVERA (RISULTATO FINALE 4-1)

Juventus Chievo Primavera 4-1: il risultato finale certifica la vittoria che i giovani bianconeri avevano di fatto già messo in cassaforte alla fine del primo tempo, anche se la ripresa ha visto protagonista soprattutto il Chievo. I gialloblù veneti fanno la partita alla ricerca del riscatto e trovano il gol al 68’ minuto, per merito di Farrim da calcio d’angolo battuto da Zuelli. Il Chievo ci crede e alza ancora di più il baricentro, costruendo altre occasioni ma rischiando anche di venire trafitto dalle ripartenze della Juventus Primavera. Proprio questo si verifica al 42’, quando De Gracca serve Faggioli, il quale firma la propria doppietta personale con un tiro di destro nel sette, facendo calare il sipario sulle residue speranze di rimonta da parte del Chievo. Vince dunque la Juventus, che prosegue nel proprio tentativo di rimonta dopo un disastroso inizio di campionato. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INTERVALLO

Juventus Chievo Primavera 3-0: primo tempo a senso unico e risultato che sembra già essere in cassaforte per i bianconeri dopo questi primi 45 minuti di gioco a Vinovo. Juventus in vantaggio già al 12’, al termine di un’azione confusa: Vlasenko colpisce di testa, il portiere gialloblù Caprile non è perfetto e Leo ne approfitta, insaccando nella confusione che si era creata nell’area del Chievo. La Juventus potrebbe raddoppiare, i veneti d’altro canto hanno un paio di occasioni per pareggiare, ma infine al 27’ arriva il raddoppio bianconero con Faggioli, che completa nel migliore dei modi un contropiede condotto quasi per intero da Petrelli. I bianconeri insistono e al 32’ ecco il tris che potrebbe essere l’ipoteca definitiva su questa partita: Faggioli stavolta nei panni del rifinitore per Ranocchia, che appostato sul secondo palo trafigge gli avversari con il gol del 3-0 per la Juventus Primavera. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, COME SEGUIRE IL MATCH

Ricordiamo a tutti gli appassionati che anche quest’anno gli incontri del campionato Primavera sono una proposta del canale Sportitalia. La diretta tv di Juventus Chievo Primavera dunque sarà visibile appunto su Sportitalia: il canale è disponibile al numero 60 del vostro televisore e ancora una volta, senza costi aggiuntivi, ci sarà la possibilità di seguire la sfida anche in diretta streaming video, visitando il sito www.sportitalia.com con dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

SI GIOCA!

Pochi minuti al via di Juventus Chievo Primavera, in attesa del fischio d’inizio ci resta il tempo di dare uno sguardo ad alcuni numeri di queste due formazioni. La Juventus finora ha giocato sette partite del campionato Primavera 1, nelle quali ha raccolto tre vittorie e quattro sconfitte per un totale di 9 punti. Molti alti e bassi dunque per i giovani bianconeri, punti da una pessima differenza reti pari a -7, causata da 10 gol segnati e ben 17 invece incassati. D’altro canto, non è che il Chievo Primavera stia facendo meglio: 8 punti per i gialloblù veneti in altrettante partite, con un bottino di due vittorie, altrettanti pareggi e quattro sconfitte. La differenza reti del Chievo però è meno negativa (-3), grazie a 13 gol segnati a fronte dei 16 subiti. Adesso però basta numeri: a parlare infatti sarà il campo, perché ora Juventus Chievo Primavera comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I TESTA A TESTA

Verso la diretta di Juventus Chievo Primavera, appare decisamente intrigante la storia di questo incontro, perché il testa a testa ci dice che in vantaggio c’è il Chievo, come forse sarebbe difficile immaginare. Quattro vittorie su otto partite a partire dal 2013 per i gialloblù veneti, mentre la Juventus Primavera ha vinto tre incontri e c’è stato pure un pareggio. Certo, va anche detto che gli ultimi tre incroci sono terminati con altrettante vittorie per la Juventus, che ha dunque raddrizzato un bilancio fino a quel momento disastroso. Eloquenti i numeri della scorsa edizione del campionato Primavera 1: i bianconeri si imposero in casa per 2-0 nella partita d’andata disputata il 19 ottobre 2018, ma perentoria fu soprattutto l’affermazione della Juventus in casa del Chievo al ritorno, quando i gialloblù furono travolti per 1-5 sul proprio campo il 24 febbraio di quest’anno. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PRESENTAZIONE DEL MATCH

Juventus Chievo Primavera, diretta dall’arbitro Federico Longo della sezione Aia di Paola, è una partita valida per la nona giornata del campionato Primavera 1: si gioca in anticipo, l’appuntamento è dunque alle ore 16.30 di oggi pomeriggio, venerdì 22 novembre 2019. Juventus Chievo Primavera metterà di fronte due formazioni con posizioni di classifica molto simili. La Juventus di recente ha mostrato segnali di risveglio – vittoria contro la Lazio nella scorsa giornata – dopo un pessimo inizio di campionato, ma la classifica resta non esaltante, con 9 punti in sette partite disputate finora dai giovani bianconeri. Il Chievo è appena una lunghezza dietro (anche se i gialloblù hanno giocato una partita in più) ed è a sua volta reduce da una significativa vittoria contro il Torino: il sogno è il sorpasso, anche se naturalmente di fronte ci sarà una Juventus che deve vincere se vuole risalire la classifica.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS CHIEVO PRIMAVERA

Analizziamo anche le probabili formazioni attese per Juventus Chievo Primavera. Lamberto Zauli dovrebbe schierare i bianconeri con il modulo 4-3-3: Israel in porta; difesa a quattro con Leo, Dragusin, Gozzi e Anzolin da destra a sinistra; nel terzetto di centrocampo Fagioli, Leone e Ranocchia, infine in attacco i due esterni Sene a destra e Stoppa a sinistra in appoggio al centravanti Petrelli. La risposta del Chievo di Paolo Mandelli dovrebbe concretizzarsi in uno speculare 4-3-3 con Caprile estremo difensore, difesa a quattro composta da Salvaterra, Leggero, Colley e Pavlev, a centrocampo il terzetto formato da Karamoko, capitan Zuelli e Tuzzo, infine il tridente offensivo con le ali Sperti e Mancini in appoggio alla prima punta Makni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA