Diretta/ Juventus Inter (risultato finale 2-4): ai nerazzurri la Coppa Italia!

- Claudio Franceschini

Diretta Juventus Inter streaming video Canale 5: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della finale di Coppa Italia, allo stadio Olimpico il derby d’Italia vale il trofeo.

Dybala Handanovic tiro Juventus Inter lapresse 2022 640x300
Diretta Juventus Inter, finale Coppa Italia 2021-2022 (Foto LaPresse)

DIRETTA JUVENTUS INTER (RISULTATO FINALE 2-4): AI NERAZZURRI LA COPPA ITALIA!

La Juventus non ne ha più nel secondo tempo supplementare e l’Inter ha buon gioco nel gestire il doppio vantaggio nel quarto d’ora finale di questa interminabile finale di Coppa Italia. Ultima sostituzione interista con Bastoni in campo al posto di Dimarco, c’è un cartellino giallo per Vidal ma sono solo le ultime annotazioni di una partita già scritta. L’Inter batte 4-2 la Juventus ai tempi supplementari e conquista l’ottava Coppa Italia della sua storia, la Juventus dopo un decennio chiude una stagione senza conquistare trofei. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA JUVENTUS INTER STREAMING VIDEO TV CANALE 5: COME VEDERE LA FINALE DI COPPA ITALIA

La diretta tv di Juventus Inter è su Mediaset: quest’anno la Coppa Italia ha traslocato su queste reti e anche la finale del torneo non farà ovviamente eccezione. L’appuntamento sarà in chiaro per tutti, e il canale di riferimento è Canale 5; naturalmente in assenza di un televisore sarà possibile seguire la Juventus Inter anche in diretta streaming video, senza costi aggiuntivi e con il servizio fornito dalla stessa emittente. Basterà infatti dotarsi di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone e visitare il sito Mediaset Play, oppure scaricare e installare la relativa app.

CLICCA QUI PER LA DIRETTA JUVENTUS INTER IN STREAMING VIDEO SU MEDIASET PLAY

DOPPIO PERISIC!

Il primo tempo supplementare avvicina tantissimo l’Inter all’ottava Coppa Italia della sua storia. A riportare in vantaggio la formazione nerazzurra è Perisic al 99′, che trasforma un calcio di rigore fischiato da Valeri per un tamponamento in area juventina tra De Ligt e De Vrij, con la review al VAR che sancisce il rigore per i nerazzurri. Entra Kean al posto di Dybala, mentre all’inizio dei supplementari Pellegrini aveva preso il posto di Alex Sandro, ma al 102′ ancora Perisic pesca la grande traiettoria da fuori area, siglando il 4-2. Si va al riposo con l’Inter avanti di 2 gol e con la Juventus senza Allegri in panchina, espulso in una chiusura con tanto nervosismo. (agg. di Fabio Belli)

SUPPLEMENTARI!

Serviranno i tempi supplementari: Juventus e Inter hanno chiuso sul 2-2 i 90′ della finale di Coppa Italia allo stadio Olimpico di Roma. Dopo il pari su rigore di Hakan Calhanoglu, la Juventus ha inserito Arthur al posto di Chiellini mentre l’Inter ha sostituito proprio Calhanoglu e Lautaro Martinez con Vidal e Sanchez. Le squadre appaiono un po’ stanche e non ci sono ulteriori occasioni da gol, nel recupero ammonito Locatelli per un fallo su Correa e il match avrà dunque bisogno del prolungamento. (agg. di Fabio Belli)

CALHANOGLU SU RIGORE!

Al 12′ ancora Juventus in avanti con Handanovic che deve distendersi su una conclusione di Morata, l’Inter prova ad alzare il baricentro ma gli affondi di Perisic e Calhanoglu non hanno fortuna. Al 19′ cambi interisti con Dzeko, Darmian e D’Ambrosio che lasciano spazio a Correa, Dumfries e Dimarco, la Juventus torna però a pungere con una girata di Dybala. Cambia anche Allegri con Bernardeschi e Zakaria che lasciano spazio a Bonucci e Locatelli, al 27′ viene deviata in corner una frustata di Dimarco. Al 33′ cross di Dumfries lungo sul secondo palo, sponda aerea di Perisic per Lautaro che si aggancia alla gamba di Bonucci: è calcio di rigore. Dal dischetto va Calhanoglu che piazza la botta sotto la traversa e al 35′ riporta l’Inter in parità. (agg. di Fabio Belli)

MORATA-VLAHOVIC, RIBALTONE!

Incredibile ribaltone bianconero nei primi minuti del secondo tempo della finale di Coppa Italia tra Inter e Juventus. Al 6′ i bianconeri riescono a pervenire al pareggio con un tocco di Morata su conclusione di Alex Sandro che mette fuori causa Handanovic, comunque non impeccabile nell’occasione. All’8′ arriva anche il raddoppio juventino: ripartenza perfetta della Juventus, super passaggio in profondità di Dybala per Vlahovic che manda a terra D’Ambrosio in area con una finta, calcia addosso a Handanovic ma è implacabile sulla ribattuta. Juventus sul 2-1 ma Inter già vicina al pareggio al 10′, con un grande intervento di Perin su una girata in area di Darmian su cross dalla sinistra di Perisic. (agg. di Fabio Belli)

BIANCONERI VICINI AL PARI

La Juventus continua a sfiorare il pareggio, al 31′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo De Ligt salta più in alto e colpisce il pallone di testa, Handanovic ci deve mettere i guantoni alzandolo sopra la traversa. Nell’azione successiva è Dybala ad andare a un passo dal bersaglio grosso facendo il solletico al palo. Dall’altra parte Perisic apre per Calhanoglu che viene murato da Rabiot. Intanto Allegri deve fare i conti con l’infortunio di Danilo che lo obbliga a effettuare il primo cambio ancor prima dell’intervallo, ingresso in campo anticipato per Morata che andrà a dare man forte alla Joya e a Vlahovic. Valeri concede due minuti di recupero, al termine dei quali il direttore di gara manda tutti al riposo con l’Inter in vantaggio per 1 a 0. (agg. di Fabio Belli)

MIRACOLO DI HANDANOVIC SU VLAHOVIC

La Juventus prova a reagire e a rimettersi in carreggiata dopo il gol di Barella che ha stappato la finale di Coppa Italia. I bianconeri attaccano con Bernardeschi che cerca un corridoio per Vlahovic, provvidenziale la chiusura di De Vrij che toglie il pallone dalla portata del centravanti serbo. Successivamente la Vecchia Signora conquista un calcio di punizione battuto da Dybala, pallone intercettato da Perisic che facilita l’uscita di Handanovic. Il portiene sloveno compie poi una parata miracolosa sul numero 7 di Allegri al 24′ negandogli il gol dell’uno pari. Nel frattempo l’arbitro Valeri ferma il gioco perché il pallone è sgonfio e bisogna cambiarlo, i giocatori in campo ne approfittano per dissetarsi visto che a Roma è già piena estate. Alla mezz’ora del primo tempo l’Inter conduce sempre per 1 a 0. (agg. di Fabio Belli)

LA SBLOCCA BARELLA!

L’Inter impiega appena 7′ per sbloccare la finale di Coppa Italia allo stadio Olimpico di Roma. Va a segno Nicolò Barella, che su pallone servito da Bastoni rientra sulla trequarti godendo di inaspettata libertà con Cuadrado lento a chiudere e lascia partire una saetta imparabile per Perin, infilato da fuori area da una vera prodezza balistica. Il match era partito comunque con l’Inter subito aggressiva e la Juventus a fare pressing sui portatori di palla avversaria, questo gol rischia ovviamente però di far saltare i piani tattici di Allegri. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Eccoci allora al via di Juventus Inter, la finale di Coppa Italia 2022. I bianconeri nell’ultimo periodo sono una costante in questo appuntamento: dopo il poker timbrato da Massimiliano Allegri tra il 2015 e il 2018 sono tornati in finale nel 2020 (con Maurizio Sarri) ma hanno perso contro il Napoli, poi l’anno scorso Andrea Pirlo ha battuto l’Atalanta. Fanno dunque 5 trofei in sette stagioni con sei finali disputate; in totale la Juventus ne ha giocate 20, e ha il record di vittorie in Coppa Italia con 14. L’Inter invece è terza nell’albo d’oro con 7 titoli (come la Lazio): prima dei bianconeri, avevano centrato il primato di quattro finali consecutive (tra il 2005 e il 2008) ma avevano vinto solo le prime due lasciando le altre alla Roma (la squadra battuta nei due confronti precedenti). Le finali dell’Inter sono 13, dopo quella doppietta targata Roberto Mancini i nerazzurri hanno vinto ancora nel 2010 e nel 2011 (con José Mourinho e Leonardo, rispettivamente) ma da allora non andavano più in finale.

Ci sono tornati ora e allora vedremo quello che succederà, leggiamo insieme le formazioni ufficiali e poi la diretta di Juventus Inter, finale di Coppa Italia 2022, potrà davvero cominciare! JUVENTUS (4-2-3-1): Szczesny; Danilo, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro; Rabiot, Zakaria; Cuadrado, Dybala, Bernardeschi; Vlahovic. Allenatore: Massimiliano Allegri INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, D’Ambrosio; Darmian, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Lautaro Martinez, Dzeko. Allenatore: Simone Inzaghi (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA JUVENTUS INTER: GLI ALLENATORI

Naturalmente Juventus Inter, la finale di Coppa Italia, è anche l’incrocio tra Massimiliano Allegri e Simone Inzaghi: i due allenatori si ritrovano per la tredicesima volta e il bilancio è abbastanza in equilibrio, anche se il livornese ha 7 vittorie contro le 4 del piacentino. L’unico pareggio è stato quello dello scorso ottobre, in campionato; Allegri ha vinto le prime quattro gare (quando Inzaghi allenava la Lazio) senza subire gol, poi però ha ottenuto solo tre successi nelle seguenti 8. Va detto, come si ricorderà, che Allegri e Inzaghi si sono giocati anche i trofei.

Per la precisione, una finale di Coppa Italia con 2-0 a favore della Juventus nel 2017, poi la seguente Supercoppa che invece aveva vinto la Lazio, con la doppietta di Paulo Dybala a riprendere quella di Ciro Immobile e il gol decisivo di Alessandro Murgia all’ultimo istante. Ovviamente poi, come già ricordato, lo scorso 13 gennaio Juventus Inter è stata l’ultima Supercoppa: vantaggio bianconero con Weston McKennie, pareggio nerazzurro con il rigore di Lautaro Martinez e trofeo nella bacheca della Beneamata grazie ad Alexis Sanchez, a segno in maniera beffarda (o esaltante, a seconda dei punti di vista) nel recupero dei tempi supplementari. (agg. di Claudio Franceschini)

JUVENTUS INTER: I TESTA A TESTA

Il bilancio della diretta di Juventus Inter è particolarmente esteso anche quando parliamo di Coppa Italia. Il primo incrocio è negli ottavi del 1936; la Juventus ha vinto le prime cinque sfide e poi finalmente è arrivato un successo dell’Inter, il primo pareggio (1-1 nella fase a gironi) è arrivato nel giugno 1973 al match numero 8 e in generale possiamo contare 15 vittorie bianconere (una ai supplementari e una ai rigori) e 10 dell’Inter con 7 pareggi per un totale di 32 partite. L’anno scorso il match era stato valido per la semifinale (come anche nel 2016) e la Juventus si era imposta vincendo a San Siro per pareggiare senza gol all’Allianz Stadium; cinque anni prima invece qualificazione bianconera ai rigori, dopo che i nerazzurri avevano rimontato un 3-0 in maniera incredibile.

Per due volte invece, anche se l’ultima risale a 57 anni fa, Juventus Inter è stata una finale, sempre vinta dalla Vecchia Signora: nel 1959 a San Siro roboante 4-1 con doppietta di Sergio Cervato (secondo gol su rigore) e reti di John Charles e Omar Sivori lasciando all’Inter il gol della bandiera con Mauro Bicicli, nel 1965 a Torino, sfida tra Heriberto ed Helenio Herrera, aveva deciso il gol di Giampaolo Menichelli. (agg. di Claudio Franceschini)

LA FINALE DI COPPA ITALIA!

Juventus Inter, in diretta dallo stadio Olimpico alle ore 21:00 di mercoledì 11 maggio, è la finale di Coppa Italia 2021-2022. Torna la grande sfida, che a metà gennaio aveva già messo in palio la Supercoppa: allora vittoria nerazzurra sul filo di lana, oggi la Juventus vuole la rivincita anche perché sollevare il trofeo significherebbe proseguire la striscia di stagioni “vincenti” (se così si può dire) e dunque eviterebbe di chiudere con uno zero che sarebbe significativo, soprattutto perché Andrea Pirlo è stato esonerato con due titoli in bacheca mentre Massimiliano Allegri, almeno nel primo anno del ritorno, non ne vincerebbe alcuno.

L’Inter si sta giocando anche lo scudetto: ha rimontato l’Empoli vincendo 4-2 e dunque è rimasta in corsa, ma a due giornate dal termine del campionato ha sempre 2 punti da recuperare al Milan e quindi può solo sperare in un passo falso dei rossoneri. Intanto però la Coppa Italia, oltre a mancare da tempo, sarebbe l’ideale prosecuzione del percorso e anche il secondo trofeo vinto quest’anno; in più la diretta di Juventus Inter fa storia a sé, e allora non ci resta che aspettare per scoprire quello che succederà sul terreno di gioco dello stadio Olimpico, non prima di aver fatto le nostre valutazioni sulle scelte dei due allenatori leggendo insieme le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS INTER

Per la diretta Juventus Inter Allegri ritrova anche Danilo e De Ligt: entrambi dovrebbero essere titolari in quello che potrebbe essere un 4-2-3-1. L’olandese farà coppia con Chiellini (favorito su Bonucci) a protezione di Perin che è il portiere di Coppa Italia, Danilo terzino destro con Pellegrini o Alex Sandro a sinistra. A centrocampo Zakaria e Rabiot dovrebbero fare reparto da soli, in alternativa titolare Arthur mentre sulla trequarti il dubbio è Cuadrado, ancora non al top. Al posto del colombiano giocherebbe Bernardeschi; Morata agirà a sinistra con Dybala, che gioca contro il suo probabile futuro, sarà il giocatore in posizione centrale a supporto della prima punta Vlahovic.

Nell’Inter invece le scelte paiono essere maggiormente fissate: l’unico punto di domanda per Simone Inzaghi riguarda Alessandro Bastoni, che non è al 100% e dunque potrebbe lasciare il posto a Dimarco nel terzetto difensivo completato da Skriniar e De Vrij, con Handanovic che sarà il portiere. Sulle corsie laterali, la stagione ci ha ampiamente detto che i titolari designati sono Dumfries e Perisic: giocheranno quindi loro due, mentre in mezzo non mancherà la regia di Brozovic con Barella e Calhanoglu che agiranno ai suoi lati come mezzali. La coppia d’attacco si scrive da sola: Dzeko e Lautaro Martinez, a meno di improbabili improvvisazioni sul tema.

QUOTE E PRONOSTICO DELLA FINALE DI COPPA ITALIA

Cosa dicono i bookmaker per il pronostico sulla diretta Juventus Inter? Le quote fornite dall’agenzia Snai indicano i nerazzurri come squadra favorita: l’Inter gioca ufficialmente in trasferta, dunque per la sua vittoria dovrete puntare sul segno 2 e questo genererebbe una vincita pari a 2,25 volte quanto messo sul piatto. Il segno 1 per il successo della Juventus porta in dote un guadagno che corrisponde a 3,25 volte l’importo che avrete scelto di investire, mentre il segno X che identifica l’eventualità del pareggio ha un valore che equivale a 3,35 volte la vostra giocata.





© RIPRODUZIONE RISERVATA