DIRETTA/ Juventus Napoli (risultato finale 2-0) streaming Rai: la chiude Morata!

- Claudio Franceschini

Diretta Juventus Napoli streaming video Rai: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la Supercoppa Italiana 2021, trofeo assegnato a Reggio Emilia.

Ronaldo Di Lorenzo Juventus Napoli lapresse 2021 640x300
Pronostico Napoli Juventus (Foto LaPresse)

DIRETTA JUVENTUS NAPOLI (RISULTATO FINALE 2-0): LA CHIUDE MORATA!

Dopo il rigore fallito da Insigne il Napoli prova comunque a gettare il cuore oltre l’ostacolo, Gattuso inserisce Llorente e Politano in campo sprigionando la massima potenza offensiva della sua squadra. La Juventus prova a mantenere il vantaggio e ripartire, 5′ di recupero e al 94′ il Napoli ha la grande chance per i supplementari: Politano scende sulla destra e mette nel mezzo un pallone per Lozano, sul tiro del messicano una deviazione di Chiellini sembra mettere fuori causa Szczesny che salva però miracolosamente di piede. E sull’ultima ripartenza la Juventus mette il sigillo alla partita, con Cuadrado che scappa oltre la linea difensiva avversaria e serve Morata che, a porta sguarnita, appoggia in rete il pallone che vale il 2-0 finale e la nona Supercoppa Italiana in bacheca per la Juventus. (agg. di Fabio Belli)

JUVENTUS NAPOLI STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Juventus Napoli verrà trasmessa su Rai Uno, di conseguenza la Supercoppa Italiana 2021 sarà un appuntamento in chiaro per tutti gli appassionati, segnalando che il canale è accessibile anche attraverso il satellite di Sky. Per tutti coloro che non potessero mettersi davanti a un televisore sarà disponibile il servizio di diretta streaming video, fornito senza costi aggiuntivi dalla stessa emittente: basterà dotarsi di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone e visitare il sito o l’app di Ray Play. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

INSIGNE SBAGLIA DAL DISCHETTO

Il Napoli prova ad alzare i ritmi a caccia del pareggio, al 27′ Mertens prende il posto di Petagna quindi viene ammonito Cristiano Ronaldo, reo di un fallo su Di Lorenzo. Al 33′ potenziale svolta della partita: Mertens in area juventina sbuca alle spalle di McKennie, che in procinto di rinviare il pallone abbatte l’attaccante belga. L’arbitro Valeri inizialmente lascia proseguire ma poi dopo la review al VAR concede il calcio di rigore. Dal dischetto va Lorenzo Insigne che spiazza Szczesny ma apre troppo la traiettoria, col pallone che finisce clamorosamente fuori e la Juventus che può così mantenere il vantaggio di misura. (agg. di Fabio Belli)

LA ZAMPATA DI RONALDO!

La Juventus riparte nel secondo tempo con Bernareschi in campo al posto di Chiesa. Proprio il neo entrato dopo 2′ mette in difficoltà Ospina, che riesce comunque a neutralizzare in due tempi. Viene murata una conclusione da fuori area di Zielinski, ma la Juventus sembra aver ricominciato meglio e al 10′ Ronaldo anticipa Ospina, scontrandosi col portiere napoletano ma riuscendo a toccare il pallone che finisce di poco a lato. La Juventus alza i ritmi, al quarto d’ora un tentativo di Ronaldo non è pericoloso ma è il preludio al gol del vantaggio firmato proprio dal fuoriclasse portoghese al 19′: sugli sviluppi di un calcio d’angolo per i bianconeri, una deviazione di Bakayoko mette Ronaldo in condizione di battere a rete a due passi da Ospina, e di sinistro il portoghese non sbaglia. Corre ai ripari Gattuso cambiando al 22′ proprio Bakayoko con Elmas, ma ora è la Juventus a condurre le danze, avanti di misura nella finale di Supercoppa Italiana. (agg. di Fabio Belli)

SUPER SZCZESNY SU LOZANO!

Al 29′ il Napoli ha quella che è di gran lunga la più ghiotta occasione da gol del primo tempo: Insigne innesca Demme che arriva al cross, trovando il perfetto inserimento a centro area di Lozano che colpisce di testa a botta sicura, trovando però il miracoloso intervento di Szczesny che d’istinto salva la porta della Juventus. Ronaldo e Arthur cercano due affondi che vengono chiusi dall’attenta difesa del Napoli, che sembra aver preso le misure al giropalla bianconero. Al 44′ su cross di Cuadrado si scontrano in area Di Lorenzo e Ronaldo, ma l’arbitro fischia fallo in attacco al portoghese e si va all’intervallo con Juventus e Napoli ancora sullo 0-0 al Mapei Stadium nella finale di Supercoppa Italiana. (agg. di Fabio Belli)

PRIMO LAMPO DI RONALDO

Parte in avanti la Juventus con una fiammata di Kulusevski e successivamente, al 4′, con un lampo di Chiesa che trova però la pronta chiusura di Koulibaly. Al 7′ si accende Cristiano Ronaldo che salta palla al piede Demme e Bakayoko, concludendo però fuori di larga misura. Anche Arthur manca il bersaglio dalla distanza al 9′, la Juventus in questa prima fase della finale di Supercoppa Italiana impone un insistito possesso palla e il Napoli si affaccia in avanti al 17′ con un affondo di Di Lorenzo che si chiude con un cross sul quale Petagna non arriva alla deviazione. Al 21′ punizione dal limite per i partenopei battuta da Insigne, Szczesny non fatica ad allungarsi e neutralizzare la conclusione. Ritmi comunque abbastanza compassati al Mapei Stadium e risultato ancora fermo sullo 0-0 a metà primo tempo. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Finalmente la diretta di Juventus Napoli sta per cominciare: conosceremo presto il nome della squadra che vincerà la Supercoppa Italiana 2021. I bianconeri la giocano per il nono anno consecutivo, ma delle precedenti 8 ne hanno vinte soltanto quattro: le sconfitte sono arrivate dagli stessi partenopei – come già visto – ma anche dal Milan e due volte dalla Lazio. Ad ogni modo la Juventus comanda l’albo d’oro con 8 trofei, visto che gli altri sono arrivati all’epoca di Marcello Lippi; segue il Milan con 7, poi abbiamo i 5 trionfi a testa di Inter e Lazio. Le altre squadre ad aver vinto la Supercoppa Italiana, oltre al Napoli, sono Sampdoria, Parma e Fiorentina; in 22 occasioni ha festeggiato la vincitrice dello scudetto, in 8 quella della Coppa Italia mentre per due volte il titolo è andato alla finalista di coppa, vale a dire Milan e Lazio nel 2016 e 2017, contro la Juventus. Torino e Vicenza sono le uniche due squadre ad aver giocato questa partita senza riuscire a vincerla; la prima edizione risale al 1988 e fu vinta dal Milan che sconfisse per 3-1 la Sampdoria, fino al 1992 compreso si giocò in casa della società che aveva messo le mani sullo scudetto. Adesso però non c’è più tempo per parole e analisi: dobbiamo subito leggere le formazioni ufficiali e poi lasciare che a parlare sia il terreno di gioco del Mapei Stadium, la Supercoppa Italiana 2021 sta per essere assegnata e quindi Juventus Napoli prende il via! JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Danilo; F. Chiesa, Arthur, Bentancur, McKennie; Kulusesvki, Cristiano Ronaldo. Allenatore: Andrea Piro NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Demme, Bakayoko; Lozano, Zielinski, L. Insigne; Petagna. Allenatore. Gennaro Gattuso (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA JUVENTUS NAPOLI: GLI ALLENATORI

Gli allenatori che si affrontano in Juventus Napoli sono amici di vecchissima data: Andrea Pirlo e Gennaro Gattuso rappresentano la nuova generazione di tecnici che erano in campo ancora negli anni Duemila. I due ex centrocampisti hanno condiviso innumerevoli successi: Gattuso-Pirlo è stato per dieci anni l’incipit del centrocampo di un Milan che tra il 2001 e il 2011 ha vinto due scudetti, una Coppa Italia, una Supercoppa Italiana, due Champions League, due Supercoppe Europee e un Mondiale per Club. Poi, Pirlo e Gattuso sono stati ovviamente compagni in nazionale: insieme hanno vissuto la notte forse più scintillante della loro carriera, quella di Berlino nel 2006 con la Coppa del Mondo alzata al cielo. Il bresciano aveva anche calciato uno dei rigori nella finale contro la Francia; da quando hanno deciso di essere dall’altra parte della barricata, come abbiamo detto in più di un’occasione, Gattuso ha avuto modo di fare tanta gavetta e prima del Napoli ha allenato anche il suo Milan in Serie A, facendo bene. Per Pirlo il salto dalla Under 23 alla prima squadra della Juventus è arrivato in nemmeno due settimane, e senza aver mai guidato la squadra: dunque ha preso il posto di Maurizio Sarri con zero panchine in qualunque contesto, e adesso sta forse iniziando a pagare lo scotto. Vedremo intanto chi si prenderà la vittoria della Supercoppa Italiana… (agg. di Claudio Franceschini)

JUVENTUS NAPOLI: LE SEDI DELLA SUPERCOPPA

Mentre ci avviciniamo sempre più alla diretta di Juventus Napoli, vale la pena ricordare che la Supercoppa Italiana 2021 torna a disputarsi nel nostro Paese dopo tre anni. Quattro se preferite, visto che quella relativa alla stagione 2017-2018 si era giocata ad agosto come consuetudine: precedente poco fortunato per la Juventus, che allo stadio Olimpico aveva perso contro la Lazio grazie al gol di Alessandro Murgia nel recupero (dopo aver rimontato da 0-2), primo di due ko contro i biancocelesti (li avevano battuti due volte negli anni precedenti). Dal 2009, data di una Inter Lazio 1-2 con vittoria di Davide Ballardini su José Mourinho, il trofeo non si disputa più nello stadio della squadra che ha vinto lo scudetto anche se nel 2010 l’Inter aveva battuto la Roma a San Siro; per quanto riguarda le sedi straniere, quattro edizioni sono andate in scena in Cina (tre a Pechino, una a Shanghai), due in Arabia Saudita (Gedda e Riad) e due in Qatar a Doha, poi ci sono due gare di Supercoppa Italiana giocate negli Stati Uniti e che hanno sempre coinvolto il Milan. La prima vinta contro il Torino nel 1993, a Washington; la seconda a East Rutherford nel New Jersey, con il successo ai rigori della Juventus dopo un incredibile 1-1 ai tempi supplementari. Precedente che fa riferimento anche a questa sera: c’erano Andrea Pirlo e Gennaro Gattuso, e il Maestro aveva segnato il gol dell’illusione per i rossoneri. (agg. di Claudio Franceschini)

JUVENTUS NAPOLI: I TESTA A TESTA

Per la quarta volta nella storia, Juventus Napoli assegna la Supercoppa Italiana: i partenopei sono in netto vantaggio con due vittorie contro una, l’unico successo dei bianconeri è quello del 2012 nella partita di Pechino. La Juventus vinse 4-2: a Edinson Cavani rispose Kwadwo Asamoah, poi rigore di Arturo Vidal a riprendere la rete di Goran Pandev, nei supplementari autorete di Christian Maggio e sigillo di Mirko Vucinic. Infuriato per l’arbitraggio, il Napoli disertò la premiazione; vista la squalifica di Antonio Conte e Angelo Alessio, sulla panchina della Juventus sedeva Massimo Carrera. L’episodio più recente è quello del dicembre 2014: doppiette argentine di Carlos Tevez e Gonzalo Higuain (che pareggiò per i partenopei al 118’) con rigori sbagliati dall’Apache, Giorgio Chiellini e Simone Padoin e trofeo nelle mani di Aurelio De Laurentiis e Rafa Benitez. La prima vittoria del Napoli è storica: settembre 1990, all’inizio dell’ultima stagione azzurra di Diego Armando Maradona. Ad aver vinto lo scudetto erano stati i partenopei: si giocava nello stadio che oggi è intitolato al Diez, ed era finita con un clamoroso 5-1. Primi scricchiolii nel progetto bianconero di Gigi Maifredi: dopo 11 minuti era già 2-0 Napoli con Andrea Silenzi e Careca, Roberto Baggio aveva accorciato ma prima dell’intervallo Massimo Crippa e ancora Silenzi avevano clamorosamente fatto 4-1. La manita l’aveva servita poi Careca: un trionfo per Albertino Bigon e la sua squadra. (agg. di Claudio Franceschini)

JUVENTUS NAPOLI: SI PARTE IN EQUILIBRIO

Juventus Napoli è in diretta dal Mapei Stadium di Reggio Emilia, alle ore 21:00 di mercoledì 20 gennaio: finalmente si gioca la Supercoppa Italiana 2021, il trofeo che mette di fronte le vincitrici di scudetto e Coppa Italia. I primi sono dunque i bianconeri, che hanno ottenuto il nono tricolore consecutivo con il grande ex Maurizio Sarri in panchina; purtroppo per loro hanno mancato quello che sarebbe stato il quinto double in sei stagioni, perdendo la finale di coppa contro gli azzurri ai calci di rigore. La situazione attuale ci dice che la Juventus è anche reduce dal pesante ko contro l’Inter, che l’ha fatta precipitare a -10 dai nerazzurri e sempre più lontana dalla corsa al titolo; ci sono tanti problemi che la Vecchia Signora deve affrontare nel minor tempo possibile, ma è proprio quello che manca ad Andrea Pirlo.

Ci si gioca infatti un trofeo questa sera, e il Napoli sembra più pronto: la mini-crisi dei partenopei sembra essere stata superata, domenica la squadra di Gennaro Gattuso ha demolito la Fiorentina con un roboante 6-0 e si è rilanciata anche verso il tricolore. Ricordando che queste due formazioni devono recuperare la partita di campionato, con tutta la coda di sentenze, ricorsi e vene polemiche, aspettiamo che la diretta di Juventus Napoli prenda il via; intanto però possiamo fare una rapida valutazione circa le scelte da parte dei due allenatori, leggendo insieme le probabili formazioni della Supercoppa Italiana.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS NAPOLI

Bianconeri decimati per la Supercoppa: a saltare Juventus Napoli saranno sicuramente Cuadrado, De Ligt, Alex Sandro e Dybala mentre Frabotta è uscito dolorante dalla partita di San Siro. Difesa obbligata o quasi: Pirlo dovrebbe puntare su Demiral per affiancare Bonucci e proteggere Szczesny, se Frabotta non dovesse farcela è possibile la difesa a tre (con Danilo arretrato) e dunque un centrocampo che diventerebbe comunque a quattro, da decidere i titolari in mezzo ma Arthur e Bentancur appaiono in vantaggio, lasciando ovviamente a McKennie la corsia destra e a Federico Chiesa quella mancina. A questo punto ci sarebbe un trequartista ad accompagnare Cristiano Ronaldo e Morata: se la giocano Kulusevski e Ramsey.

Il Napoli è quasi al completo, ma ancora senza Osimhen e Fabian Ruiz con Petagna in dubbio: nessun dubbio in difesa con Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly e Mario Rui schierati a protezione del portiere (Meret favorito su Ospina), a centrocampo invece si dovrebbe giocare con Demme e Bakayoko confermati a protezione della difesa e Zielinski che dunque fa un passo avanti e come sempre gioca sulla trequarti. Decisi anche i due laterali offensivi, perché Lozano e Lorenzo Insigne sono chiaramente in netto vantaggio sulla concorrenza rappresentata da Politano (che domenica ha ritrovato il gol); come prima punta dovremmo infine rivedere Mertens, con Petagna che al massimo si accomoderebbe in panchina pronto a dare una mano nel secondo tempo.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha tracciato un pronostico su Juventus Napoli, e secondo le sue quote la situazione è di grande equilibrio; c’è tuttavia una squadra favorita ed è quella bianconera, perché il segno 1 per la sua vittoria vale 2,40 volte la puntata contro il 2,85 che accompagna il segno 2 per il successo dei partenopei. L’ipotesi del pareggio contempla anche i tempi supplementari, dunque un esito di parità al 120’ è quello per cui dovrete giocare il segno X, in questo caso l’ammontare della vostra vincita corrisponderebbe a 3,50 volte quanto avrete messo sul piatto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA