DIRETTA/ Juventus Servette donne (risultato finale 4-0): bianconere qualificate!

- Maurizio Mastroluca

Diretta Juventus Servette donne streaming video tv: orario, probabili formazioni e risultato live della partita di Champions League femminile.

Rosucci Girelli Caruso Juventus donne gol lapresse 2021 640x300
Diretta Lione Juventus donne, ritorno quarti Champions League (Foto LaPresse)

DIRETTA JUVENTUS SERVETTE DONNE (RISULTATO 4-0): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Giuseppe Moccagatta di Alessandria la Juventus Womens batte il Servette per 4 a 0. Nel primo tempo le padrone di casa cominciano benissimo la partita riuscendo a passare in vantaggio già al 9′ grazie alla rete messa a segno da Hurtig, su assist di Bonansea. Le bianconere trovano poi il gol del raddoppio tramite il calcio di rigore trasformato da Girelli al 23′ e concesso per fallo di Felber ai danni di Boattin e le ospiti rimpiazzano poi Tufo con Fleury già al 31′. Nel secondo tempo Girelli completa la doppietta personale trasformando al 64′ un altro calcio di rigore in questo caso concesso per fallo di Soulard su Hurtig. Nell’ultima parte dell’incontro c’è spazio pure per la traversa centrata all’86’ da Zamanian e per il poker dell’altra neo entrata Bonfanti al 90′. I tre punti guadagnati quest’oggi consentono alla Juventus Women di portarsi a quota 11 nella classifica del girone A della Champions League femminile mentre il Servette resta fermo a zero punti. (cronaca Alessandro Rinoldi)

JUVENTUS SERVETTE DONNE STREAMING VIDEO TV: COME SEGUIRE LA PARTITA DI CHAMPIONS LEAGUE

La diretta tv della partita Juventus Servette donne di Women’s Champions League sarà trasmessa in esclusiva dalla piattaforma DAZN. Si tratterà più correttamente di una diretta streaming video. Per accedere ai contenuti dell’emittente digitale bisognerà essere abbonati al servizio e disporre di una Smart Tv connessa ad internet o di un dispositivo mobile come smartphone, tablet o PC con l’applicazione dedicata installata.

FASE FINALE DEL MATCH

Quando manca solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Juventus D e Servette D, il risultato è cambiato per l’ennesima volta ed è adesso di 3 a 0. Il tempo passa e la Vecchia Signora cala il tris al 64′ per merito del nuovo calcio di rigore realizzato da Girelli al 64′ a causa del fallo commesso da Soulard nei confronti di Hurtig. Intanto l’arbitro ha ammonito al 63′ rispettivamente Peyraud-Magnin da un lato e Soularrd dall’altro. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il punteggio tra Juventus D e Servette D è ancora saldamente bloccato sul 2 a 0 maturato nel corso del primo tempo. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato senza ulteriori sostituzioni da parte di entrambi gli allenatori, le piemontesi continuano a dominare il match tramite il possesso del pallone e le svizzere tentano di suonare la carica intorno al 56′ con un tiro di Nakkach parato da Peyraud-Magnin. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine della prima frazione di gioco le formazioni femminili di Juventus e Servette sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sul 2 a 0. Nel finale del primo tempo le svizzere rimpiazzano Tufo con Fleury già al 31′ e non inquadrano il bersaglio con la conclusione di Mäendly al 43′. Intanto Fleury ha sostituito Tufo al 31′ tra le calciatrici del Servette. Fino a questo momento il direttore di gara serbo J. Cvetkovic ha ammonito solamente Mäendly al 33′ tre le calciatrici del Servette. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Giunti alla mezz’ora del primo tempo, il risultato tra Juventus D e Servette D è cambiato ed è adesso di 2 a 0. I minuti scorrono sul cronometro e le bianconere trovano il gol del raddoppio al 23′ tramite il calcio di rigore concesso per fallo di Felber ai danni di Boattin e trasformato con successo da Girelli. Al 29′ Caruso spreca un’ottima opportunità a tu per tu con l’estremo difensore Pereira agevolandone la parata in corner. Intanto anche il Wolfsburg si è portato a sua volta in vantaggio sul Chelsea per 2 a 0. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Piemonte la partita tra Juventus Women e Servette valida per la sesta giornata della Champions League femminile è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è già di 1 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro sono sicuramente le padrone di casa guidate da mister Montemurro a cercare di prendere subito in mano il controllo delle operazioni affacciandosi in zona offensiva specialmente al 7′ quando Rosucci manda la sfera alta sopra la traversa della porta avversaria ma è Hurtig a mettere a segno la rete del vantaggio al 9′ grazie all’assist fornitole da Bonansea. Ecco le panchine ufficiali: JUVENTUS – A disposizione: Aprile, Hyyrynen, Gama, Nilden, Cernoia, Staskova, Giai, Zamanian, Bonfantini, Pfattner. Allenatore: Montemurro. SERVETTE – A disposizione: Droz, Bourma, Tamplin, Peiro Gimenez, Guede Redondo, Fleury. Allenatore: Severac. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Siamo arrivati al via di Juventus Servette donne. Le bianconere possono scrivere la storia, qualificandosi ai quarti della Champions League femminile: fino a questo momento non avevano mai superato i turni preliminari, oggi possono arrivare tra le otto regine e per farlo basterà battere il Servette, visto che contro il Wolfsburg la doppia sfida diretta è a favore. Nel frattempo il Chelsea non è ancora sicuro della qualificazione (potrebbe esserci un arrivo a pari punti di tre squadre, e una classifica avulsa decisa dalla differenza reti nelle sfide dirette) mentre dando uno sguardo agli altri gironi possiamo scoprire che ad aver già superato lo scoglio del girone sono le campionesse del Barcellona e il Psg (entrambe dominanti: 24 gol fatti e uno subito per le blaugrana, addirittura 24-0 per le parigine) e un Lione che proverà a riprendersi lo scettro ma appare in calo.

Ancora, troviamo l’Arsenal, il Bayern Monaco e il Real Madrid – che si chiama così dal 2020 per la fusione con la Casa Blanca, in passato era il Clup Deportivo Tacon. La grande speranza, lo abbiamo già detto, è che la Juventus si possa inserire tra queste squadre, e poi vada come vada con il sorteggio perché sarà comunque una grande avventura: adesso noi possiamo finalmente dare la parola all’Allianz Stadium e metterci comodi, perché la diretta di Juventus Servette donne sta per cominciare! JUVENTUS (4-3-3): Peyraud-Magnin; Lundorf, Lenzini, Salvai, Boattin; Rosucci, Pedersen, Caruso; Bonansea, Girelli, Hurtig. Allenatore: Joe Montemurro SERVETTE (4-1-4-1): Inês Pereira; Soulard, Felber, Spälti, Mónica Mendes; Tufo; Nakkach, Lagonia, Maendly, Padilla-Bidas; Boho Sayo. Allenatore: Eric Sévérac (agg. di Claudio Franceschini)

JUVENTUS SERVETTE DONNE: PER SCRIVERE LA STORIA

Juventus Servette donne, come abbiamo detto, potrebbe essere la partita della storia per le bianconere: la squadra di Joe Montemurro potrebbe raggiungere per la prima volta i quarti della Champions League femminile. Impresa che negli ultimi anni alcune squadre italiane avevano sfiorato, senza però riuscire a superare gli ottavi: dalla Fiorentina al Verona passando per il Brescia. Ce l’aveva fatta la Torres nel 2014: si trattava di un formato diverso, i gironi eliminatori riguardavano solo alcune squadre perché 22 società erano direttamente ai sedicesimi.

Le sassaresi avevano eliminato prima il St. Polten (curiosamente incrociato anche dalla Juventus Women in questa edizione di Champions League, superato nei turni preliminari) e poi avevano fatto fuori il Rossijanka, ribaltando lo 0-1 dell’andata – gol della nazionale azzurra Linda Tucceri Cimini – con il 2-0 firmato Pamela Conti e Patrizia Panico. Purtroppo, nei quarti il livello della competizione si era clamorosamente alzato: il Turbine Potsdam era passato per 8-0 al Vanni Sanna, vincendo 4-1 nel ritorno casalingo e spezzando il sogno della Torres. Oggi tocca alla Juventus donne, che contro il Servette può prendersi i quarti della Champions League femminile… (agg. di Claudio Franceschini)

JUVENTUS SERVETTE DONNE: IN CAMPIONATO

Aspettando la diretta di Juventus Servette donne, possiamo dire che in campionato le bianconere non conoscono alcuna distrazione: domenica la squadra di Joe Montemurro ha battuto 5-2 il Milan (doppietta di Andrea Staskova, rigore di Lisa Boattin, reti di Barbara Bonansea e Lina Hurtig) e si è così portata a 33 punti in classifica. Campione d’inverno, ufficialmente: 8 lunghezze di vantaggio su Roma e Sassuolo e, soprattutto, la vittoria consecutiva numero 35 in Serie A (a 30 era stato superato il record appartenente al Brescia).

L’anno scorso la Juventus Women ha chiuso il campionato con 22 affermazioni in altrettante partite; in questa stagione ne ha messe a referto già 11 (cioè tutto il girone di andata) e dunque si arriva a 35 partendo dal primo febbraio 2020, data di uno 0-0 sul campo della Florentia nel campionato poi interrotto dalla pandemia, ma comunque assegnato alle bianconere tramite algoritmo. Ancora più impressionante il dato dell’imbattibilità in Serie A: l’ultima sconfitta è datata 27 marzo 2019 sul campo del Sassuolo (1-2), da quel momento la Juventus donne ha giocato 51 partite e non ne ha persa nemmeno una. Niente male davvero, ma adesso bisogna superare il turno in Champions League… (agg. di Claudio Franceschini)

JUVENTUS SERVETTE DONNE: PUNTI PESANTI

Juventus Servette donne, in diretta giovedì 16 dicembre alle ore 21:00 dallo Juventus Stadium di Torino, sarà valevole per la sesta e ultima giornata del Girone A di Women’s Champions League. La Juventus è a caccia della vittoria, la quale darebbe alle ragazze di Joe Montemurro la qualificazione al prossimo turno. Con il pareggio conseguito nella scorsa giornata contro il Chelsea, con il risultato di 0-0, la Juventus ha conquistato l’ottavo punto in classifica, mantenendo la seconda posizione. I tre punti darebbero la certezze aritmetica della qualificazione, con le bianconere che possono sperare anche nella prima posizione.

Per il Servette, sarà l’ultima gara stagionale del suo cammino europeo. Le ragazze allenate da Eric Severac, sono infatti ultime nel raggruppamento con 0 punti e nessun gol segnato. Non hanno quindi obiettivi, ma sicuramente vorranno salutare la competizione con un’ottima prestazione. Nel turno di andata tra le campionesse d’Italia e la squadra svizzera, la Juventus si è imposta con un netto 0-3. Le bianconere seguiranno con particolare attenzione anche l’altra sfida del girone: Wolfsburg Chelsea, la quale sarà decisiva per stabilire le posizioni di classifica.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI JUVENTUS SERVETTE DONNE

Andiamo a vedere le probabili formazioni della partita  Juventus Servette donne, le quali scenderanno in campo per disputare l’ultima giornata della fase a gironi di Women’s Champions League. L’allenatore bianconero, Joe Montemurro dovrebbe schierare la sua formazione con il modulo 4-3-3 e le seguenti calciatrici: Peyraud-Magnin; Lenzini, Gama, Salvai, Boattin; Rosucci, Pedersen, Zamanian; Bonansea, Girelli, Hurtig.

In casa Servette, il tecnico Eric Severac, dovrebbe rispondere con il modulo 4-2-3-1. Questa la probabile formazione titolare della compagine svizzera, impegnata nella trasferta di Torino: Ines Pereira; Soulard, Felber, Hurni, Mendes; Serano, Nakkach; Boho Sayo, Maendly, Fleury; Peiro Gimenez.





© RIPRODUZIONE RISERVATA