DIRETTA/ Juventus Spal (risultato finale 4-0) Rai: la chiudono Kulusevski e Chiesa

- Claudio Franceschini

Diretta Juventus Spal streaming video Rai: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per i quarti di Coppa Italia, squadre in campo all’Allianz Stadium.

Ramsey Zukanovic Juventus Spal lapresse 2021 640x300
Diretta Juventus Spal, quarti Coppa Italia (Foto LaPresse)

DIRETTA JUVENTUS SPAL (RISULTATO FINALE 4-0): LA CHIUDONO KULUSEVSKI E CHIESA

Per la Juventus finale di partita in scioltezza con Kulusevski che al 34′ firma il gol del 3-0 sfruttando un errore di Tomovic che aveva messo Chiesa in condizioni di servire lo svedese all’altezza del dischetto. Quindi in pieno recupero, al 94′, è arrivato anche il poker firmato da Federico Chiesa. Un 4-0 che ha espresso tutta l’ovvia superiorità tecnica della Juventus, che ora affronterà in semifinale di Coppa Italia l’Inter. Per la Spal comunque un’ottima performance in Coppa, ora è il momento di rituffarsi nella corsa in campionato verso il ritorno in Serie A. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA JUVENTUS SPAL STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Juventus Spal, come tutte le partite di Coppa Italia, sarà un appuntamento in chiaro per tutti sulla televisione di stato: nel caso specifico è Rai Uno a trasmettere le immagini della partita valida per i quarti di finale, e in assenza di un televisore sarà possibile assistere all’evento anche con il servizio di diretta streaming video fornito dalla stessa emittente, visitando sito o app di Ray Play con dispositivi mobili quali PC, tablet e smartphone. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

I BIANCONERI CONTROLLANO

Juventus subito all’attacco in apertura di secondo tempo, con Di Pardo in campo al posto di Bernardeschi e con un diagonale di Kulusevski respinto da Berisha al 3′ e un tiro cross di Frabotta molto pericoloso al 4′. Ammonito Sernicola per un tocco di mano, la Spal ha iniziato la ripresa con Tomovic e Sala in campo al posto di Vicari e Ranieri, al 9′ ancora Kulusevski cerca il primo palo ma Berisha neutralizza. Il portiere albanese al 12′ blocca anche un tentativo di Ramsey, poi la Spal prova lentamente a mettere la testa fuori dal guscio. Nella Spal al 23′ Moro e Valoti rilevano Floccari ed Esposito, mentre nella Juventus Morata e Frabotta lasciano spazio a Chiesa e Alex Sandro. (agg. di Fabio Belli)

RADDOPPIA FRABOTTA!

Il vantaggio rende più fluida la manovra della Juventus, la Spal comunque gioca a testa alta cercando di proporre un buon fraseggio. Al 32′ Morata manca l’occasione da ottima posizione, l’accorrente Ramsey manda poi il pallone sull’esterno della rete. Quindi arriva il raddoppio bianconero: grande discesa di Kulusevski, passaggio per Fagioli che lascia scorrere intelligentemente facendo arrivare il pallone a Frabotta, che realizza una rete splendida, la sua prima con la maglia della prima squadra della Juventus. La Spal però non si arrende e prima dell’intervallo è ancora Floccari a procurare un brivido alla porta di Buffon, ma il pallone esce a lato non di molto. (agg. di Fabio Belli)

MORATA SU RIGORE!

La Juventus parte a buoni ritmi, con Frabotta che al 7′ si rende pericoloso con una rasoiata in diagonale che esce a pochi centimetri dal palo. Anche la Spal si fa vedere con Floccari che all’11’ riesce a trovare spazio grazie a un errore di Kulusevski, ma la conclusione conseguente non è precisa. Al 13′ ancata di Vicari su Rabiot: l’arbitro inizialmente lascia correre ma viene richiamato dal VAR e, dopo l’on field review, concede il calcio di rigore. E’ il 17′ quando Morata va sul dischetto, portando in vantaggio la Juventus. Gli estensi accusano il colpo, la Juventus continua a far girare palla e al 25′ Kulusevski sfiora il raddoppio con un diagonale che impegna Berisha, che neutralizza in due tempi. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Prende finalmente il via la diretta di Juventus Spal, e allora possiamo ricordare la grande fatica dei bianconeri nel superare l’ottavo di Coppa Italia: avanti 2-0 al 21’ con Dejan Kulusevski e Alvaro Morata, la squadra aveva subito la clamorosa rimonta del Genoa firmata da Lennart Czyborra e Filippo Melegoni e, costretta a giocare i tempi supplementari, si era infine qualificata grazie ad Hamza Radia, stella della Under 23 e all’esordio assoluto con la prima squadra. Della Spal abbiamo già ricordato i precedenti impegni che hanno visto gli estensi eliminare Bari, Crotone e Monza; due settimane fa agli ottavi Pasquale Marino e i suoi hanno fatto il colpo sul campo del Sassuolo, vincendo 2-0 con i gol di Simone Missiroli e Lorenzo Dickmann e sfruttando al meglio l’espulsione, per rosso diretto, di Filip Djuricic. Adesso è davvero arrivato il momento di mettersi comodi e stare a vedere quello che succederà sul terreno di gioco dell’Allianz Stadium: leggiamo insieme le formazioni ufficiali e poi possiamo dare la parola al campo, perché Juventus Spal comincia! JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Dragusin, De Ligt, Demiral, Frabotta; Ramsey, Fagioli, Rabiot, Bernardeschi; Morata, Kulusevski. Allenatore: Andrea Pirlo SPAL (3-4-2-1): E. Berisha; Okoli, Vicari, Ranieri; Dickmann, Sa. Esposito, Missiroli, Sernicola; Brignola, Seck; Floccari. Allenatore: Pasquale Marino (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA JUVENTUS SPAL: I TESTA A TESTA

Nella storia di Juventus Spal spiccano tre partite di Coppa Italia: per trovare l’ultima dobbiamo tornare ad un girone del settembre 1973, i bianconeri avevano dominato in terra biancazzurra centrando un inequivocabile 5-0. Tre gol li aveva segnati Pietro Anastasi, gli altri due li aveva messi dentro Antonello Cuccureddu; era la Juventus di Cestmir Vycpalek reduce dalla finale di Coppa dei Campioni persa contro l’Ajax. Sette anni prima, per il quarto turno, la Vecchia Signora aveva nuovamente vinto in trasferta ma quella volta c’era stato bisogno dei calci di rigore: nessun gol e allora Gianfranco Leoncini, Giampaolo Menichelli e Vincenzo Traspedini avevano qualificato i bianconeri di Heriberto Herrera dal dischetto. La Spal si è comunque tolta la soddisfazione di dominare contro la Juventus in una semifinale del 1962, che avrebbe poi portato a una finale persa contro il Napoli: sempre al Comunale di Ferrara, oggi intitolato a Paolo Mazza (che all’epoca era presidente), la squadra guidata da Mauro Melotti aveva trovato i gol di Dante Micheli, Carlo Dell’Omodarme (doppietta) e Sergio Cervato su rigore, inutile la marcatura bianconera con autogol di Manlio Muccini. (agg. di Claudio Franceschini)

JUVENTUS SPAL: L’ARBITRO

Juventus Spal viene diretta dal signor Ivano Pezzuto, come abbiamo già visto: il nativo di Lecce ha 36 anni e in questa stagione ha diretto 10 partite, tra cui tre in Coppa Italia non andando oltre, fino a questa sera, il terzo turno (vittoria dell’Empoli a Benevento). Le cifre stagionali raccontano di 53 ammonizioni, che sono tante visto che la media supera le 5 a match, due espulsioni sempre per rosso diretto e già 4 rigori fischiati; curiosamente in Serie A ha diretto tre gare e per due volte ha incrociato sia il Sassuolo che il Parma, poi è stato impiegato soprattutto in Serie B con quattro gare, ma qui si è fermato al 27 dicembre nel pareggio tra Frosinone e Pordenone. In novembre ha diretto la Spal, che ha colto una bella vittoria contro l’allora capolista Salernitana (2-0 al Mazza); la Juventus invece lo incrocerà oggi per la prima volta, perché nelle scorse stagioni Pezzuto ha arbitrato pochissimo in Serie A riuscendo a fare il grande salto solamente nel 2020. Vedremo dunque quale sarà il primo dato ufficiale dei bianconeri con questo direttore di gara… (agg. di Claudio Franceschini)

JUVENTUS SPAL: BIANCONERI CONTRO LA SORPRESA ESTENSE

Juventus Spal verrà diretta dal signor Ivano Pezzuto, e si gioca alle ore 20:45 di mercoledì 27 gennaio: siamo all’Allianz Stadium di Torino, per i quarti di finale della Coppa Italia 2020-2021. Partita che sembrerebbe dall’esito scontato, anche se le sorprese potrebbero non mancare: i bianconeri, reduci dalla vittoria sul Bologna ma ancora a caccia della giusta continuità che finora non hanno mai trovato, sono largamente favoriti e puntano quello che sarebbe il quinto trofeo nelle ultime sette stagioni, volendo innanzitutto replicare la finale dello scorso giugno poi persa ai rigori.

Gli estensi sono l’ultima rappresentante della Serie B – hanno pareggiato a Cremona domenica sera – e hanno fatto il colpo agli ottavi eliminando il Sassuolo, una partita peraltro giocata fuori casa: naturalmente non partono con i favori del pronostico ma sperano che nei 90 minuti il grande entusiasmo possa portarli a un risultato che per il periodo sarebbe davvero epocale. Vedremo allora quello che succederà nella diretta di Juventus Spal, aspettando la quale possiamo fare qualche rapida valutazione sulle scelte dei due allenatori leggendo insieme le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS SPAL

Nelle probabili formazioni di Juventus Spal sono da valutare le scelte di Andrea Pirlo: il quale ha ritrovato De Ligt e potrebbe mandarlo subito in campo al fianco di Bonucci, facendo rifiatare Chiellini e lanciando sulle corsie Cuadrado (o Danilo) e Frabotta, che dunque tornerebbe titolare. Secondo le scelte operate domenica, il tecnico bresciano potrebbe ridare campo a Federico Chiesa (schierato esterno) e Morata che farebbe coppia con Kulusevski, riposo dunque per Cristiano Ronaldo e possibile conferma per Arthur e McKennie, a completare il centrocampo potrebbe quindi essere Ramsey che se la gioca con Rabiot.

Verosimilmente il 3-4-2-1 di Pasquale Marino potrebbe ricalcare le scelte del Mapei Stadium: davanti a Etrit Berisha vedremmo dunque una linea difensiva composta da Spaltro, Vicari e Sernicola con due esterni alti che sarebbero Dickmann e D’Alessandro, che dovranno percorrere tutte le fasce dando una mano anche in difesa. La regia sarà affidata a Murgia, con Missiroli che si posizionerà al suo fianco dandogli una mano; sulla trequarti ci sarà la qualità e la rapidità di Brignola e Federico Di Francesco, la prima punta uscirà dal ballottaggio tra Floccari e Paloschi.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha fornito il suo pronostico per Juventus Spal, pertanto possiamo subito andare a vedere quali siano le previsioni di questo bookmaker per il quarto di finale di Coppa Italia. Il segno 1 che identifica la vittoria dei padroni di casa vi farebbe guadagnare 1,19 volte la somma puntata; il segno X che regola il pareggio (si intende anche al 120’, dunque con match deciso ai rigori) porta in dote una vincita corrispondente a 6,75 volte la vostra giocata mentre il segno 2, sul quale puntare per il successo ospite, vale ben 15,00 volte la cifra messa sul piatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA