DIRETTA/ Juventus-Verona (risultato finale 2-1) streaming tv: brivido Veloso

- Fabio Belli

Diretta Juventus Verona streaming video e tv: gli allenatori, probabili formazioni, orario, quote e risultato live del match valevole per la quarta giornata del campionato di Serie A.

Paulo Dybala Juventus
Serie A, 12^ giornata: Juventus Milan (Foto Lapresse)

JUVENTUS VERONA (FINALE 2-1): BRIVIDO VELOSO

La Juventus ha blindato i tre punti e chiuso sul 2-1 il match contro il Verona, ma c’è da salvare poco altro nella prestazione degli uomini di Sarri contro gli scaligeri che, come contro il Milan, giocano bene ma restano a secco di punti. Problemi per Higuain che, ferito al volto in un sandwich tra Rrhamani e Veloso, sanguina copiosamente. Il Verona va in forcing a caccia del pareggio, Buffon deve togliere da sotto la traversa un insidioso tiro-cross di Veloso. Juric inserisce Pazzini tentando il tutto per tutto e al 44′ il Verona va di nuovo vicinissimo al pari: gran cross di Faraoni dalla destra, Lazovic libero in area conclude al volo trovando la grande risposta di Buffon. Sulla ribattuta si avventa Veloso che colpisce il palo esterno. Si chiude con l’espulsione di Kumbulla per doppia ammonizione: la punizione al limite di Cristiano Ronaldo si infrange sulla barriera e il 2-1 per la Juventus sul Verona diventa il risultato finale del match. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

Juventus Verona, sabato 21 settembre 2019 alle ore 18.00, si potrà seguire in diretta tv esclusiva solo con un abbonamento Sky, che trasmetterà la partita sul canale numero 202 del satellite, ovvero Sky Sport Serie A. Per tutti gli abbonati ci sarà anche la possibilità di vedere la diretta streaming video via internet del match, collegandosi tramite smartphone, tablet o smart tv all’app SkyGo, oppure tramite pc al sito skygo.sky.it.

DI CARMINE SFIORA IL PAREGGIO

A un quarto d’ora dal novantesimo all’Allianz Stadium la Juventus resta in vantaggio 2-1 sul Verona, ma la sfida resta incerta. Al 19′ una conclusione di potenza di Zaccagni scalda i guantoni di Buffon, mentre al 20′ su un cross di Matuidi è Cuadrado ad andare vicino al tris di testa. Al 24′ scaligeri molto vicini al pareggio: Buffon costretto alla respinta su punizione di Veloso, si avventa sul pallone Di Carmine che trova però il corpo di Demiral a negargli un gol che sembrava fatto. Al 27′ c’è spazio per Gonzalo Higuain, che prende il posto di Dybala. Subito dopo Juric richiama in panchina Zaccagni inserendo Tutino. (agg. di Fabio Belli)

RONALDO SU RIGORE!

E’ iniziato il secondo tempo all’Allianz Stadium e la Juventus ha subito trovato il gol che ha ribaltato il risultato. Cuadrado al 3′ viene steso da Gunter in area, è calcio di rigore che Cristiano Ronaldo trasforma impeccabilmente portando i bianconeri a condurre 2-1 sul Verona. Al 6′ primo cambio per Sarri con Pjanic che prende il posto di Bentancur, mentre al 9′ va vicino al tris Dybala con una gran botta da oltre 20 metri che manca davvero di poco il bersaglio. Buffon in uscita al 10′ evita guai su una punizione scodellata in area da Veloso, quindi tempo per altre sostituzioni: nel Verona Pessina rileva Verre, nella Juventus il secondo cambio vede Khedira prendere il posto dell’autore del gol del momentaneo pari, Ramsey. (agg. di Fabio Belli)

PARI DI RAMSEY!

E’ terminato 1-1 il primo tempo all’Allianz Stadium tra Juventus e Verona. Dopo l’eurogol di Veloso, i bianconeri hanno trovato il pari al 31′ con una conclusione dalla distanza di Ramsey. Non irresistibile il tiro del gallese, ma ci ha pensato una deviazione a mettere fuori causa Silvestri. 1-1 con Ramsey che diventa il terzo giocatore gallese a trovare il gol in Serie A dopo Charles e Rush (curiosamente tutti e tre hanno militato nella Juventus). Al 34′ viene ammonito Faraoni nel Verona proprio per un fallo su Ramsey, sul quale al 37′ deve tempestivamente chiudere Silvestri in uscita. Il Verona è comunque sempre brillante e in partita, la prima frazione si chiude con un guizzo di Matuidi che scappa via in mezzo a due avversari ma viene chiuso in area al momento del tiro. (agg. di Fabio Belli)

CAPOLAVORO DI VELOSO!

Alla mezz’ora del primo tempo Verona in vantaggio all’Allianz Stadium contro la Juventus. Al 17′ Ronaldo reclama per una chiusura di Faraoni in area. Secondo La Penna non c’è rigore, penalty che l’arbitro fischia per un intervento in area bianconera di Demiral su Di Carmine. Pazzesca l’azione che porta al vantaggio scaligero: lo stesso Di Carmine va sul dischetto, spiazza Buffon ma il pallone viene respinto dal palo. Si avventa sulla ribattuta Lazovic ma il pallone finisce sulla traversa, il Verona cerca il cross per Di Carmine, pallone spazzato dall’area che arriva sul piede micidiale di Veloso che piazza il pallone sotto l’incrocio. Gol capolavoro e Juventus stordita, bisogna aspettare il 28′ per una reazione con Ronaldo che manda alto un colpo di testa. Nell’Hellas vengono ammoniti prima Kumbulla e poi Rrhamani, ma è la squadra di Juric ad essere in vantaggio a Torino. (agg. Di Fabio Belli)

SCALIGERI VIVACI

E’ iniziata la sfida all’Allianz Stadium con un Verona vivace nel primo quarto d’ora di gioco contro la Juventus. La prima conclusione arriva subito con Cuadrado, col pallone che sorvola la traversa dopo il tiro del colombiano. Risponde il Verona al 3′ con una punizione di Veloso che attraversa tutta l’area. Al 7′ Buffon deve uscire con i piedi e anticipare Di Carmine, mentre al 13′ un affondo di Matuidi trova l’ottima copertura di Amrabat che disinnesca l’azione. Al 14′ primo squillo di Cristiano Ronaldo, con una gran botta che finisce di poco fuori sfiorando l’incrocio dei pali. Queste le formazioni ufficiali del match. JUVENTUS (4-3-3): Buffon; Danilo, Bonucci, Demiral, Alex Sandro; Ramsey, Bentancur, Matuidi, Cuadrado, Dybala, Ronaldo. A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, De Ligt, Pjanic, Khedira, Higuain, Can, Rugani, Rabiot, Bernardeschi. All.: Sarri. HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Veloso, Amrabat, Lazovic; Verre, Zaccagni; Di Carmine. A disposizione: Berardi, Radunovic, Vitale, Henderson, Pazzini, Tupta, Danzi, Dawidowicz, Pessina, Empereur, Tutino, Adjapong. All.: Juric. (agg. di Fabio Belli)

LE STATISTICHE

Comincia Juventus Verona, anticipo della quarta giornata della Serie A e già le formazioni ufficiali del match stanno per uscire dagli spogliatoi. In attesa del fischio d’inizio diamo un occhio alle statistiche segnate dai due club in questo avvio di stagione. Buona ma non eccellente la partenza della Vecchia Signora di Maurizio Sarri, con 7 punti messi a bilancio e con due vittorie ma pure un pareggio con la Fiorentina. Sempre importanti i dati però relativi ai gol della Juventus, con ben cinque reti fatte e solo tre subite da Szczesny finora (ma oggi gioca Buffon). Altro genere di numeri per il Verona, che pure staziona a metà classifica, con un successo un pari e una sconfitta. Va però aggiunto che l’Hellas non è stata finora molto propositiva sotto rete: solo due le reti fatte (ma altrettante quelle subite dalla difesa gialloblu). (Agg Michela Colombo)

JURIC OSTICO PER LA VECCHIA SIGNORA

Attenzione al duello tra gli allenatori in Juventus Verona: Ivan Juric è un tecnico che potrebbe risultare indigesto ai bianconeri. Due gli episodi che ci portano a dire questo: il primo risale allo scorso ottobre, quando il croato era stato richiamato dal Genoa, ad un anno di distanza dalla prima esperienza, per prendere il posto dell’esonerato Davide Ballardini. Dopo la sosta gli era toccata la Juventus, che aveva sempre vinto: all’Allianz Stadium il gol di Daniel Bessa aveva invece imposto un incredibile stop alla capolista, che aveva segnato con Cristiano Ronaldo ma poi si era bloccata. Il secondo episodio è forse ancora più clamoroso: nella sua carriera da centrocampista del Grifone, Juric ha giocato 125 partite e segnato un solo gol. Avrete già capito che si tratta della Juventus: voluto fortemente da Gian Piero Gasperini (importante ex bianconero) che lo aveva allenato a Crotone, il croato aveva infilato la porta di Gigi Buffon pareggiando, tre minuti dopo, il gol di Pavel Nedved. Anche allora era finita 1-1: eravamo nel campionato di Serie B e al termine della stagione, insieme al Napoli, le due squadre sarebbero salite in Serie B. Ora dunque Juric ha buone ragioni per credere nel colpaccio… (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

La tradizione di Juventus Verona sorride chiaramente ai bianconeri, che però ci hanno perso nel maggio 2016 alla penultima giornata; eravamo al Bentegodi, in casa l’ultimo stop subito dai campioni d’Italia risale a uno 0-0 nel febbraio 1988 – ultima stagione del compianto Gaetano Scirea. Torniamo ad un periodo in cui gli scaligeri erano davvero forti, tanto da vincere lo scudetto (sia pure clamoroso nei pronostici) nel 1985: l’anno seguente le due squadre si erano incrociate negli ottavi di Coppa dei Campioni e, dopo lo 0-0 del Bentegodi, la Juventus campione d’Europa in carica aveva ottenuto il passaggio del turno con il rigore di Michel Platini e il sigillo di Aldo Serena. Da ricordare però anche la finale di Coppa Italia nel 1983, appena dopo la delusione bianconera contro l’Amburgo: Domenico Penzo e Domenico Volpati a sancire il 2-0 del Verona, al Comunale però Paolo Rossi e Platini avevano forzato i supplementari e le Roi, a un minuto dai rigori, aveva vinto il titolo per una Juventus che, grazie a quel successo, sarebbero andati in Coppa delle Coppe vincendola. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

Juventus Verona sarà diretta, oggi pomeriggio presso l’Allianz Stadium di Torino, dall’arbitro Federico La Penna della sezione di Roma 1. Sono 25 fino a questo momento le presenze nella massima serie di questo arbitro, per un totale di 84 cartellini gialli, solamente tre cartellini rossi e nessun rigore fischiato nel massimo campionato dal signor La Penna. Nei quattro precedenti con la Juventus, il fischietto capitolino ha portato sempre fortuna alla squadra torinese, la quale ha ottenuto tre vittorie e un pareggio nelle sue partite arbitrate appunto dal signor La Penna. Dobbiamo anche ricordare che l’arbitro sarà coadiuvato dagli assistenti che saranno i guardalinee Di Iorio e Caliari e il quarto uomo Volpi. Alla postazione VAR sarà presente, insieme all’assistente AVAR che sarà Alassio, il signor Marco Di Bello, ormai veterano con le sue 90 partite dirette in serie A.

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Juventus Verona, diretta dal signor Federico La Penna e in programma sabato 21 settembre 2019 alle ore 18.00 presso l’Allianz Stadium di Torino, sarà una sfida valevole per la quarta giornata di Serie A 2019-2020. Bianconeri reduci da due pareggi consecutivi: dopo lo 0-0 di Firenze sabato scorso in campionato, la squadra di Maurizio Sarri ha pareggiato 2-2 al Wanda Metropolitano di Madrid contro l’Atletico di Diego Simeone. Con i gol di Cuadrado e Matuidi nel secondo tempo la Juve sembrava aver ipotecato una vittoria che non si è concretizzata con un’altra rimonta subita in pochi minuti, dopo quella subita contro il Napoli che era stata neutralizzata dall’autogol di Koulibaly. I bianconeri cercheranno il ritorno alla vittoria contro un Verona che ha convinto in avvio di campionato con 4 punti contro Bologna e Lecce, per poi cedere solo di misura contro il Milan in una partita segnata dall’espulsione di Stepinski a metà primo tempo.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS VERONA

Le probabili formazioni che dovrebbero essere schierate in Juventus Verona, sabato 21 settembre 2019 alle ore 18.00 presso l’Allianz Stadium di Torino, sfida valevole per la quarta giornata di Serie A. 4-3-3 per la Juventus allenata da Maurizio Sarri in campo con: Buffon; Danilo, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Khedira, Bentancur, Matuidi; Bernardeschi, Higuain, Ronaldo. Risponderà il Verona allenato da Ivan Juric con un 3-4-2-1: Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Amrabat, Veloso, Lazovic; Zaccagni, Verre; Tutino.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Tra i bookmaker, Snai segnala la Juventus come favorita per la conquista dei tre punti contro il Verona. Vittoria casalinga offerta a una quota di 1.16, pareggio quotato 7.50 mentre l’eventuale vittoria esterna viene proposta a una quota di 13.00. I gol complessivamente realizzati nel corso del match propongono una quota di 1.55 per l’over 2.5 e di 2.35 per l’under 2.5.



© RIPRODUZIONE RISERVATA