DIRETTA LAVER CUP 2019/ Streaming video e tv: Federer vince, in serata c’è Nadal!

- Claudio Franceschini

Diretta Laver Cup 2019 streaming video e tv: Federer vince nella seconda giornata del torneo di tennis che mette di fronte Team Europe e Team World.

Nadal_Federer_Melbourne_lapresse_2018
Diretta Laver Cup 2019, 2^ giornata (Foto LaPresse)

Una vittoria per parte finora nel sabato della Laver Cup 2019 di tennis a Ginevra. Il Team World infatti ha conquistato la prima partita grazie alla vittoria di John Isner con il punteggio di 6-7 (2), 6-4, 10-1 contro Alexander Zverev. Partita nella quale il tedesco ha conquistato il primo set al tie-break, dopo un duello decisamente avvincente. Alla lunga tuttavia è lo statunitense a prendere il sopravvento, come dimostra il perentorio 10-1 con cui Isner ha vinto il super tie-break previsto dal regolamento della Laver Cup 2019 in caso di parità dopo i primi due set. La replica del Team Europe è stata affidata al padrone di casa Roger Federer, che non ha tradito le attese e ha battuto Nick Kyrgios con il punteggio di 6-7 (5), 7-5, 10-7. Bastano questi numeri tuttavia a capire che si è trattato di una sfida decisamente combattuta, che ha richiesto il tie-break nel primo set, ci si è andati vicini anche nel secondo e infine è stata battaglia anche nel ‘super tie-break’ finale. Federer comunque ha vinto e adesso cede il testimone al suo insolito alleato Rafa Nadal, che rappresenterà il Team Europe nell’ultimo singolare del giorno contro il canadese Milos Raonic. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA LAVER CUP 2019

La diretta tv della Laver Cup 2019 anche oggi è trasmessa dalla web-tv federale SuperTennis: la trovate al numero 64 del vostro telecomando, mentre gli abbonati alla televisione satellitare potranno selezionare il canale al numero 224 del decoder Sky. In assenza di un televisore ci sarà la possibilità di seguire le partite del torneo anche in diretta streaming video, semplicemente accedendo senza costi al portale ufficiale www.supertennis.tv.

SI COMINCIA

Siamo pronti a vivere la seconda giornata della Laver Cup 2019: abbiamo già spiegato in passato che questa competizione è nata con l’idea di creare un’alternativa alla Coppa Davis, che da quest’anno è stata riformata ma che via via aveva perso sempre più appeal internazionale. E’ incredibile pensare che un torneo del genere fosse considerato un tempo il meglio che il tennis potesse offrire: in un periodo ancora precedente alla Seconda Guerra Mondiale vincere Wimbledon era equiparato ad essere campioni del mondo, ma la Coppa Davis era ancora la manifestazione più importante e l’attuale capitano di Team World, John McEnroe (e non solo lui), ha più volte detto come vincere l’insalatiera sia stato il momento di svolta nella sua carriera. La competizione creata da Rod Laver, e che porta il suo nome, non è ancora a questo livello; potrebbe certamente diventarlo ma bisognerà eventualmente aspettare, perché siamo solo alla terza edizione e il regolamento potrebbe ancora subire delle modifiche. Al netto di questo, noi non vediamo l’ora di scoprire come andranno le cose sul campo tutto nero di Ginevra: mettiamoci comodi, perché finalmente il sabato dedicato al tennis della Laver Cup 2019 sta per prendere il via! (agg. di Claudio Franceschini)

TEAM WORLD

Nel presentare la Laver Cup 2019 possiamo fare un breve discorso che riguarda Team World: la squadra sfidante non ha mai vinto questo torneo nelle due edizioni precedenti e, va detto, quando Rod Laver aveva ufficializzato l’inizio della manifestazione era subito parso chiaro come le due squadre sarebbero state piuttosto sbilanciate. A oggi, l’Europa ha i migliori tennisti in circolazione e anche per distacco: basti pensare che nessun giocatore non europeo ha mai vinto uno Slam da quando sono comparsi i Big Three (o Four), per trovare gli ultimi successi in tal senso dobbiamo addirittura tornare a Lleyton Hewitt che è stato numero 1 Atp. Da allora è stato un dominio del Vecchio Continente, che potrebbe schierare anche un certo Novak Djokovic; Team World ha certamente giocatori di grande talento come Nick Kyrgios (del quale abbiamo parlato spesso) o un Denis Shapovalov destinato a esplodere, ma al momento sia Roger Federer che Rafa Nadal sono loro superiori e in più ci sono solidi Top Ten come Alexander Zverev e Dominic Thiem. Taylor Fritz e Jack Sock sono decisamente un passo indietro, perciò alla fine Team World si affida a John Isner e al suo atomico servizio; a meno che Kyrgios e Shapovalov non decidano di essere costanti e concreti… (agg. di Claudio Franceschini)

ROGER E RAFA

Come abbiamo già detto, nella Laver Cup 2019 una delle grandi attrazioni è rappresentata dalla presenza congiunta di Roger Federer e Rafa Nadal: i due sono sempre stati fieri avversari sui campi da tennis inaugurando e rendendo immortali una delle più belle rivalità di questo sport, ma due anni fa si erano uniti per giocare il doppio decisivo per l’assegnazione del trofeo a Team Europe. Una rivalità questa che ha seguito quelle tra Pete Sampras e Andre Agassi (che però erano compagni di Coppa Davis) ma anche quella tra i due attuali capitani Bjorn Borg e John McEnroe, anche se va detto che questa tra statunitense e svedese è in realtà durata poco pur regalandoci qualche momento indimenticabile. A oggi Federer e Nadal sono i due giocatori che nella storia del tennis hanno vinto più Slam: con il quarto successo agli Us Open lo spagnolo ha toccato quota 19, portandosi a un solo grande titolo dai 20 di Federer che costituiscono il record a livello maschile. L’aggancio, o la possibilità di centrarlo, sarà rimandato agli Australian Open del prossimo gennaio ma intanto ci gusteremo questi due campioni nella Laver Cup 2019. (agg. di Claudio Franceshcini)

ORARIO E PRESENTAZIONE 2^ GIORNATA LAVER CUP 2019

La Laver Cup 2019 entra nella sua seconda giornata, quella di sabato 21 settembre: a Ginevra gli orari sono gli stessi del turno di apertura, dunque alle ore 13:00 scatterà la sessione diurna che prevede due match di singolare per poi sfociare nella sessione serale che non inizierà prima delle 19:00, e che invece avrà un singolare e un doppio. Abbiamo già spiegato ieri quale sia il regolamento: Team Europe e Team World si affrontano sulla distanza di tre giorni, ciascuna squadra è formata da sei giocatori con alcune regole che riguardano il loro utilizzo minimo (o massimo), la prima formazione a raggiungere i 13 punti vince il titolo, finora sempre andato agli europei. Il sistema di punteggio è semplice: se ieri le partite valevano un punto ciascuna, oggi si raddoppia e ciascuna vittoria porterà in dote due punti. Domenica invece si andrà sui 3 punti per affermazione. Non vediamo dunque l’ora di scoprire cosa succederà oggi nei match della Laver Cup 2019, una competizione che forse non ha ancora attecchito del tutto nell’immaginario collettivo degli appassionati ma che potrebbe diventare un grande classico.

DIRETTA LAVER CUP 2019: LA SECONDA GIORNATA

La Laver Cup 2019 entra dunque nella sua seconda giornata: il sabato porta in dote due punti per ciascuna vittoria e dunque i due capitani, che sono Bjorn Borg per Team Europe e John McEnroe per Team World, dovranno stare molto attenti a selezionare al meglio i loro giocatori, perché vincere oggi conta di più rispetto a ieri. Da valutare allora se questo sabato a Ginevra sarà in campo il nostro Fabio Fognini, che è stato scelto per rappresentare l’Europa: il sanremese quest’anno si è tolto una doppia soddisfazione, ovvero quella di entrare per la prima volta in carriera nella Top 10 del ranking Atp e quella di vincere il primo Masters 1000, conquistato a Montecarlo. Ovviamente poi la presenza di Roger Federer e Rafael Nadal vale da sola il prezzo del biglietto: ricorderete che due anni fa l’attesa del pubblico riguardava più la possibilità di vederli giocare in doppio, nella stessa squadra, che l’evento stesso della Laver Cup 2019. Tra poco si torna in campo: questa competizione servirà anche per scaldare i motori in vista del finale di stagione, che per alcuni riguarderà non solo gli ultimi due Masters 1000 (Shanghai e Parigi-Bercy) ma anche e soprattutto le Atp Finals.



© RIPRODUZIONE RISERVATA