Diretta/ Lazio Genoa (risultato finale 4-3) streaming DAZN: Inzaghi vince col brivido

- Mauro Mantegazza

Diretta Lazio Genoa streaming video tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live della partita per la 34^ giornata di Serie A (oggi 2 maggio 2021).

Immobile Lazio Genoa
Diretta Lazio Genoa: un precedente (Foto LaPresse)

DIRETTA LAZIO GENOA (RISULTATO FINALE 4-3): INZAGHI VINCE COL BRIVIDO

Alla fine la Lazio porta a casa una vittoria col brivido, impensabile visto che alla mezz’ora del secondo tempo, sul 4-1, la squadra di Inzaghi sembrava completamente padrona della partita. Ma come col Benevento il rilassamento ha rischiato di costare caro ai biancazzurri: ritrovato lo svantaggio di misura il Genoa ha provato il tutto per tutto, ma la difesa della Lazio ha rintuzzato tutti gli attacchi. Ammonito Pjaca nei 4′ di recupero per un fallo su Marusic, alla fine il 4-3 non subisce ulteriori modifiche e la Lazio resta in corsa per la Champions, mentre i Grifoni devono continuare a guardarsi le spalle, pur con 5 punti di distacco sul Benevento a 4 giornate dalla fine. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA LAZIO GENOA STREAMING VIDEO TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Lazio Genoa sarà garantita per gli abbonati Sky che abbiano attivato la corrispondente opzione sul canale Dazn 1, numero 209. Altrimenti, il punto di riferimento sarà la piattaforma digitale DAZN, che detiene i diritti per la trasmissione di tre partite a ogni giornata di Serie A in diretta streaming video, tra le quali come sempre il lunch match della domenica.

LA RIAPRONO I GRIFONI!

Al 24′ esce di poco fuori un diagonale di Immobile. Viene ammonito Masiello per un fallo su Correa, poi al 32′ è miracoloso Perin prima su Immobile servito da Lazzari, quindi sul tentativo di tap-in di Correa. Al 35′ però il Genoa può usufruire di un penalty per fallo di Cataldi, ammonito nell’occasione, su Badelj, con Scamacca che non sbaglia dal dischetto. Clamorosamente, la Lazio si addormenta così come era avvenuto contro il Benevento e al 37′ il Genoa riapre definitivamente la partita: Ghiglione innesca Badelj che serve in profondità Shomurodov infilando Reina e siglando il 4-3. (agg. di Fabio Belli)

POKER DI CORREA!

Ghiglione è sempre reattivo in contropiede e al 10′ serve Pjaca, che non riesce però ad impensierire Reina. La Lazio però insiste e all’11’ sfonda di nuovo centralmente con Correa che piazza il pallone in diagonale, Perin riesce a toccare ma non a neutralizzare e i biancazzurri trovano il poker. Primo cambio per Inzaghi subito dopo con Lucas Leiva, ammonito, che lascia spazio a Cataldi, quindi al 14′ buona iniziativa di Rovella che ha il tempo di caricare il destro, calciando però abbondantemente a lato. Al 17′ Lazzari non arriva di poco prima di Perin in uscita su un suggerimento in profondità di Milinkovic, quindi Cataldi interrompe una combinazione d’attacco del Genoa subendo fallo da Fares. Al 22′ secondo cambio per i padroni di casa con Fares che prende il posto di Lulic. (agg. di Fabio Belli)

AUTOGOL DI MARUSIC, POI LUIS ALBERTO!

Il Genoa inizia la ripresa con due innesti, dentro Ghiglione e Scamacca, fuori Radovanovic e Destro. E dopo appena 2′ una discesa di Ghiglione sulla destra, con Lulic saltato di scarto, vede l’esterno piazzare un pallone nel mezzo che Marusic devia nella propria porta. Sfortunato autogol per il montenegrino ma la Lazio reagisce subito: break di Milinkovic-Savic che recupera palla e serve Immobile, bravo a sua volta a trovare subito il suggerimento per Luis Alberto: deliziosa giocata dello spagnolo che segna il suo nono gol in campionato con una traiettoria imparabile per Perin. All’8′ cambia ancora il Genoa con Rovella che prende il posto di Strootman, Lazio ora avanti 3-1 sui Grifoni allo stadio Olimpico. (agg. di Fabio Belli)

IMMOBILE SU RIGORE!

Dopo lo svantaggio il Genoa prova a reagire con un’incursione di Zajc che prova a servire Destro, ma Hoedt arriva prontamente a murare l’attaccante avversario. Al 42′ la Lazio può usufruire di un calcio di rigore: Immobile si inserisce in area e viene steso da Radovanovic, ammonito nell’occasione. Dopo gli errori contro Bologna e Benevento il centravanti laziale torna a segno dal dischetto, firmando il 2-0. Il finale di primo tempo del Genoa è comunque veemente, Zajc costringe Lucas Leiva al fallo da ammonizione, quindi al 45′ una gran botta di Badelj viene murata dalla difesa, sulla ribattuta Reina vola negando a Strootman un gran gol e permettendo ai biancazzurri di chiudere la prima frazione di gioco in doppio vantaggio. (agg. di Fabio Belli)

LA SBLOCCA CORREA!

La Lazio continua ad esercitare pressione e al 26′ Luis Alberto riceve un interessante pallone in area che prova a piazzare sul secondo palo, ma la traiettoria finisce comodamente tra le braccia di Perin. Alla Lazio serve un episodio per portarsi in vantaggio e lo trova al 30′: bella verticalizzazione per Correa, Radovanovic nel tentativo di spazzare calcia sui piedi del “Tucu” e il pallone si insacca. Al 32′ un fallo su Luis Alberto costa l’ammonizione a Biraschi, il Genoa ora è bisognoso di un gol per riequilibrare la partita e prova ad aprirsi, rispetto all’atteggiamento iniziale molto prudente. (agg. di Fabio Belli)

E’ SUBITO PERIN-SHOW!

La Lazio cerca l’avvio ad alti ritmi, al 3′ Immobile gira di potenza un pallone sul primo palo, trovando una grande risposta di Perin. Al 6′ Lazzari pesca l’inserimento di Lulic sul secondo palo ma il colpo di testa del capitano laziale finisce d’un soffio a lato, subito dopo Immobile spreca a lato un diagonale da posizione molto invitante. Il Genoa prova a distendersi nelle ripartenze ma è sempre la Lazio a fare gioco: al 15′ Perin è di nuovo reattivo a chiudere sul suo palo su Immobile, quindi sventa in uscita su due corner battuti da Luis Alberto. Al 18′ gran botta di Milinkovic-Savic dalla distanza ma Perin vola di nuovo a respingere a mani aperte. Pressione della Lazio costante ma risultato ancora a reti bianche allo stadio Olimpico. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Lazio Genoa inizia tra poco, e rappresenta per i biancocelesti una bella occasione per accorciare ulteriormente sulla zona Champions League. Simone Inzaghi ci crede ancora, e giustamente: i 5 punti di ritardo dal gruppetto delle terze potrebbero essere 2 visto il recupero contro il Torino (che però arriverà solo il 18 maggio), soprattutto la sua squadra ha vinto sei delle ultime sette partite perdendo soltanto a Napoli, ed estendendo il quadro scopriamo che nel girone di ritorno ha timbrato 27 punti, un dato che non è affatto male. C’è però un dato che balza all’occhio leggendo i numeri dei capitolini: incredibilmente la Lazio non pareggia una partita da un intero girone, perché era finita 1-1 a Marassi proprio contro il Genoa. Il segno X era uscito 4 volte nelle prime 15 sfide, poi più nulla: nell’era dei 3 punti va premiato il coraggio di chi cerca sempre e comunque di vincere, certo un po’ di equilibrio in più avrebbe fatto comodo. Ora però siamo pronti a rivolgerci al campo per scoprire come andranno le cose, mettiamoci comodi e leggiamo insieme le formazioni ufficiali di Lazio Genoa che finalmente comincia! LAZIO (3-5-2): Reina; Marusic, Hoedt, S. Radu; M. Lazzari, S. Milinkovic-Savic, Lucas Leiva, Luis Alberto, Lulic; Immobile, J. Correa. Allenatore: Simone Inzaghi GENOA (3-5-2): Perin; Goldaniga, Radovanovic, A. Masiello; Biraschi, Strootman, Badelj, Zajc, Zappacosta; Shomurodov, Destro. Allenatore: Davide Ballardini (agg. di Claudio Franceschini)

LAZIO GENOA: GLI ALLENATORI

Ci stiamo avvicinando a Lazio Genoa, e allora non possiamo non citare quel Davide Ballardini che vive una partita da ex. Come allenatore biancoceleste ha timbrato un’impresa non da poco: strappare la Supercoppa Italiana all’Inter di José Mourinho, che in quegli anni dominava il calcio italiano ma era uscita sconfitta ad inizio agosto. Il tecnico romagnolo è ancora oggi l’unico che in ambito nazionale (nel nostro Paese) abbia battuto lo Special One in una finale; in seguito però è diventato “famoso” per essere uno specialista delle salvezze con squadre prese in corsa, e quello di questa stagione è il quarto ritorno sulla panchina di un Genoa con cui nelle prime settimane ha avuto un ritmo da Champions League. Inevitabilmente poi le cose sono peggiorate, ma l’ultima vittoria contro lo Spezia ha dato 3 punti fondamentali; il suo avversario sarà Simone Inzaghi, che potrebbe portare la Lazio tra le prime quattro per il secondo anno consecutivo ed è in grande rimonta. Ancora una volta il piacentino ha pagato lo sforzo del doppio impegno, ma ha portato i biancocelesti agli ottavi di Champions League e li ha confermati come ottima squadra di Serie A. Saranno le ultime partite su questa panchina per lui? Staremo a vedere cosa succederà in estate… (agg. di Claudio Franceschini)

LAZIO GENOA: LO STORICO

I precedenti della diretta di Lazio Genoa in Serie A sono 50 con il bilancio che ci parla di 26 successi per i biancocelesti, 16 pareggi e 8 vittorie del Grifone. In queste gare la squadra laziale ha fatto 90 gol, mentre quella ligure 41. L’1-1 è il risultato più frequente che in queste 50 gare è uscito addirittura per 9 volte. Sono tre le partite col maggior numero di reti, tra cui una del 2010/11 terminata 4-2. Grande protagonista fu il brasiliano Hernanes, il Profeta infatti siglò una splendida doppietta in 10′ minuti per portare i suoi sul momentaneo 4-1 prima che si unisse al circo anche Floro Flores. L’ultima vittoria dei biancocelesti in casa contro questo avversario è anche l’ultima gara dalle due giocate all’Olimpico e si tratta di un 4-0 grazie ai gol di Milinkovic-Savic, Radu, Caicedo e Immobile. Il Genoa non vince a Roma con i biancocelesti dal febbraio 2018. La gara terminò 1-2 con i gol di Pandev e Parolo a inizio ripresa e la rete decisiva di Laxalt al minuto 92.

PER I LAZIALI “3” PUNTI OBBLIGATI

Lazio Genoa, in diretta dallo stadio Olimpico alle ore 12.30 di oggi, domenica 2 maggio 2021, sarà il lunch match della trentaquattresima giornata di Serie A, che si annuncia assai importante per entrambe le formazioni. Arriviamo infatti alla diretta di Lazio Genoa sulla scia dello scorso turno, che ha portato ai biancocelesti di Simone Inzaghi una grande vittoria per 3-0 ai danni del Milan e al Grifone di Davide Ballardini un prezioso successo per 2-0 contro lo Spezia in un derby ligure delicatissimo per la salvezza.

Questo significa che la Lazio è ancora pienamente in corsa per la qualificazione alla prossima Champions League, considerando pure che ha una partita da recuperare: per tenere vivo l’inseguimento, tuttavia, servirà vincere anche oggi, in una partita solo sulla carta più facile, dal momento che il Genoa deve ancora conquistare la salvezza, anche se la citata vittoria sullo Spezia avvicina i rossoblù al traguardo. La posta in palio sarà comunque molto alta in un lunch match di conseguenza tutto da seguire: che cosa succederà oggi all’Olimpico in Lazio Genoa?

PROBABILI FORMAZIONI LAZIO GENOA

Vediamo adesso quali potrebbero essere le probabili formazioni per Lazio Genoa. Tra i biancocelesti spicca l’assenza per squalifica di Acerbi, che dovrebbe essere sostituito da Hoedt. Per il resto sembrano esserci pochi dubbi nel 3-5-2 di mister Simone Inzaghi: Reina in porta, Marusic e Radu per completare la difesa a tre; nel cuore della mediana Milinkovic Savic, Lucas Leiva e Luis Alberto, a destra Lazzari, a sinistra c’è forse l’unico vero dubbio tra Lulic e Fares mentre in attacco ci sarà la coppia formata da Correa ed Immobile, devastanti contro il Milan. Modulo 3-5-2 per il Genoa di Davide Ballardini, che ha invece squalificato il grande ex Pandev. In difesa Masiello, Radovanovic e Criscito davanti al portiere Perin; gli esterni saranno Biraschi a destra e Zappacosta a sinistra, mentre nel cuore del centrocampo agiranno Strootman, Badelj e uno tra Zajc e Pjaca, con cui l’atteggiamento sarebbe più offensivo. Infine in attacco Destro, Scamacca e Shomurodov sono in tre per due maglie a disposizione.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo anche al pronostico su Lazio Genoa in base alle quote dell’agenzia Snai. Il segno 1 è senza dubbio favorito ed è infatti quotato a 1,40, mentre poi si sale a quota 4,75 in caso di pareggio e dunque di segno X e fino a ben 7,75 volte la posta in palio sul segno 2 in caso naturalmente di vittoria esterna del Genoa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA