DIRETTA/ Liverpool Napoli (risultato finale 1-1): buon pareggio ad Anfield!

- Mauro Mantegazza

Diretta Liverpool Napoli streaming video tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live della partita per la 5^ giornata di Champions League

Koulibaly Napoli
Koulibaly via dal Napoli? Calciomercato news (foto repertorio LaPresse)

DIRETTA LIVERPOOL NAPOLI (RISULTATO FINALE 1-1): BUON PAREGGIO AD ANFIELD!

Finisce 1-1 ad Anfield tra Liverpool e Napoli, un pareggio buono come il pane per i partenopei che conservano il secondo posto nel gruppo E di Champions League con due punti di vantaggio nei confronti del Salisburgo, al San Paolo contro il Genk già eliminato basterà un pareggio per assicurarsi il passaggio agli ottavi di finale. Gli uomini di Ancelotti chiudono in affanno e non riescono più a distendersi, a malapena respingono gli assalti dei Reds che ovviamente non vogliono accontentarsi del punticino e vogliono avere la certezza del primo posto e della qualificazione sin da stasera. All’80’ Wijnaldum ci prova da fuori area ma non prende bene la mira, anche i campioni d’Europa non ne hanno più e il nervosismo prende il sopravvento con l’arbitro Del Cerro Grande che deve usare tutto il suo savoir faire per evitare che i giocatori passino alle maniere forti. {agg. di Stefano Belli}

PAREGGIA LOVREN!

A poco più di un quarto d’ora dal novantesimo è di nuovo parità ad Anfield tra Liverpool e Napoli con le due squadre che si trovano sull’1-1. Al 56′ indecisione di Meret che sbaglia i tempi dell’uscita lasciando la porta sguarnita per Firmino che prova a piazzarla, decisivo l’intervento di Koulibaly che intercetta il pallone quasi sulla linea di porta. I Reds aumentano la pressione nella trequarti partenopea, al 60′ Salah prova a trafiggere gli avversari ma il suo tiro si rivela poco più di un passaggio per l’estremo difensore di Ancelotti. Gli sforzi dei campioni d’Europa saranno ripagati al 65′ quando sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina Lovren prende l’ascensore e colpisce di testa il pallone spedendolo in rete. Tutto da rifare per gli uomini di Ancelotti che cominciano anche ad accusare la stanchezza, per tenere testa alla corazzata di Klopp serve infatti un dispendio di energie non indifferente. {agg. di Stefano Belli}

ASSEDIO DEI REDS

Ad Anfield è ricominciata da circa dieci minuti la grande sfida tra Liverpool e Napoli, il punteggio è sempre di 1 a 0 in favore della squadra allenata da Ancelotti. A inizio ripresa i Reds tornano ovviamente ad attaccare visto che in caso di sconfitta verrebbero scavalcati dai partenopei nella classifica del gruppo E, alla vigilia dello scontro diretto con il Salisburgo che sta battendo il Genk e a sua volta tornerebbe pienamente in gioco per la qualificazione agli ottavi di Champions League. Gli ospiti sono chiamati a una grande prova soprattutto in fase difensiva, ce la faranno Manolas e Koulibaly a compiere il capolavoro di tenere Salah, Firmino e Mané il più lontano possibile dalla porta di Meret? {agg. di Stefano Belli}

INTERVALLO AD ANFIELD

Liverpool e Napoli vanno al riposo sul punteggio di 1 a 0 in favore della squadra di Ancelotti: vincere ad Anfield potrebbe rappresentare la svolta di una stagione sin qui da incubo per i partenopei che proprio in Champions League hanno raccolto le uniche soddisfazioni che stentano a trovare in campionato dove sono già tagliati fuori dalla lotta per lo scudetto. Il primo tempo si chiude con i Reds all’arrembaggio, e non potrebbe essere altrimenti visto che i campioni d’Europa ci tengono tantissimo a mantenere l’imbattibilità in casa. Manolas e Koulibaly non fanno passare un pallone in area, gli ospiti alzano un vero e proprio muro davanti alla porta di Meret (che nel recupero si oppone a Milner che ne supera quattro in un colpo solo): Salah, Firmino e Mané dovranno superarsi per scalfirlo. {agg. di Stefano Belli}

PRODEZZA DI MERTENS!

Alla mezz’ora del primo tempo è cambiato il punteggio ad Anfield tra Liverpool e Napoli con la squadra di Ancelotti che conduce per 1 a 0. Klopp, che al 20′ ha dovuto sostituire l’infortunato Fabinho con Wijnaldum, può solo assistere rassegnato alla splendida azione dei partenopei che sbloccherà il match di Champions League: lancio lungo di Di Lorenzo per Mertens (tenuto in gioco da Robertson) che scatta verso la porta di Alisson, il belga la piazza all’angolino e ammutolisce i tifosi dei Reds che protestano per un fallo su van Dijk che non viene però sanzionato dall’arbitro Del Cerro Grande che ritiene l’intervento regolare. Palla a centrocampo e prepariamoci alla reazione dei campioni d’Europa che non ci stanno a perdere in casa, soprattutto dopo la sconfitta dell’andata. {agg. di Stefano Belli}

FASE DI STUDIO AD ANFIELD

Ad Anfield è cominciato il secondo atto della sfida tra Liverpool e Napoli, al decimo minuto del primo tempo la situazione vede le due squadre sullo 0-0. I partenopei si procurano subito un calcio di punizione con la retroguardia dei Reds che allontana il pallone dalle parti di Alisson. Successivamente gli uomini di Klopp provano ad alzare il baricentro e a guadagnare metri di campo, costringendo gli ospiti a indietreggiare. Da segnalare l’infortunio di Di Lorenzo che si scontra duramente con Milner e cade made sulla spalla, fortunatamente nulla di grave per l’ex-terzino dell’Empoli. Al 7′ Meret esce dai pali per anticipare Mané lasciando per un attimo la porta sguarnita, nessuno tra i campioni d’Europa ne approfitta. {agg. di Stefano Belli}

STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LIVERPOOL NAPOLI

La diretta tv di Liverpool Napoli sarà una grande esclusiva di Sky, che proporrà la partita di Champions League ai propri abbonati sul canale numero 201, cioè Sky Sport Uno. In alternativa sarà disponibile anche la diretta streaming video tramite il servizio offerto dal sito oppure dall’applicazione di Sky Go.

FORMAZIONI UFFICIALI!

Siamo al via di questa scintillante Liverpool Napoli: se il momento dei partenopei è complicatissimo, fatto di sei partite senza vittorie che hanno aperto una sorta di rottura tra la società e i giocatori, i Reds continuano a viaggiare a passo spedito e in campionato hanno confermato gli 8 punti di vantaggio sul Leicester, ma soprattutto un + 9 sul Manchester City. La squadra di Jurgen Klopp in Premier League è ancora imbattuta, e vincendo sul campo del Crystal Palace all’ultimo respiro (non la prima volta in stagione) ha raccolto la quarta affermazione consecutiva. Contando anche Champions League e Carabao Cup, il Liverpool è arrivato a 8 vittorie in fila; tecnicamente una di queste (contro l’Arsenal) sarebbe arrivata ai rigori, ma in ogni caso i Reds hanno passato il turno. Adesso non ci resta che metterci comodi e lasciare che a parlare sia il campo, pertanto leggiamo le formazioni ufficiali di Liverpool Napoli che finalmente comincia!
Formazioni ufficiali:
Liverpool: (4-3-3): Alisson; Gomez, Lovren, Van Dijk, Robertson; Fabinho, Henderson, Milner; Salah, Firmino, Mane
Napoli (4-4-2): Meret; Maksimovic, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Di Lorenzo, Allan, Zielinski, Fabian; Mertens, Lozano (Agg. di Claudio Franceschini)

UN TABU’ DA SFATARE AD ANSFIELD

Come sappiamo i precedenti di Liverpool Napoli sono cinque: rispetto alla partita di andata bisogna aggiungere appunto il 2-0 maturato al San Paolo lo scorso settembre, splendida apertura di Champions League da parte dei partenopei che si erano imposti con i gol di Dries Mertens e Fernando Llorente. Un successo che aveva replicato quello dello scorso anno, con Lorenzo Insigne decisivo al 90’; il Napoli è imbattuto tra le mura amiche contro i campioni d’Europa in carica, nell’ottobre 2010 avevano pareggiato a reti bianche in una partita valida per la fase a gironi di Europa League. Tuttavia, il Liverpool ad Anfield non ha solo una striscia positiva che dura da 10 partite – tutte vinte – ma si è anche preso due vittorie in altrettanti incroci con gli azzurri: quello del dicembre 2018 con gol di Mohamed Salah aveva sancito l’eliminazione di Carlo Ancelotti dal torneo, nove anni fa invece Ezequiel Lavezzi aveva portato in vantaggio il Napoli che nell’ultimo quarto d’ora era stato ripreso e superato dalla straordinaria tripletta di Steven Gerrard. (agg. di Claudio Franceschini)

ARBITRA CARLOS DEL CERRO GRANDE

Liverpool Napoli sarà diretta dallo spagnolo Carlos Del Cerro Grande: in poco tempo il direttore di gara è riuscito a ritagliarsi uno spazio importante in ambito UEFA con buone prestazioni. Quest’anno siamo alla quarta partita arbitrata da lui: esordio in estate con l’interessante playoff Olympiacos Krasnodar, poi due partite della fase a gironi anche se questo sarà il primo vero big match, visto che in precedenza gli erano state affidate Zenit Benfica e Stella Rossa Tottenham (nell’ultimo turno). L’ultima sfida in ordine di tempo è quella tra Irlanda del Nord e Germania, nell’ultima giornata delle qualificazioni agli Europei 2020; nella Liga Del Cerro Grande ha diretto la prima stagionale del Barcellona che è caduto a sorpresa sul campo dell’Athletic Bilbao, non ha incroci con il Real Madrid nè con l’Atletico e non ha più ritrovato nemmeno i blaugrana. In 11 partite di questo 2019-2020 ci sono già 4 calci di rigore assegnati; le ammonizioni sono 43, dunque praticamente quattro a partita, mentre non figurano ancora cartellini rossi nelle statistiche di Del Cerro Grande. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Liverpool Napoli, diretta dall’arbitro spagnolo Carlos Del Cerro Grande, è il big-match della quinta giornata di Champions League. Appuntamento stasera, mercoledì 27 novembre 2017, naturalmente ad Anfield Road alle ore 21.00 italiane (le 20.00 locali) per il girone E. Liverpool Napoli ci riporta con la mente alla splendida vittoria azzurra nel match d’andata, dal quale tuttavia sembra essere passato un secolo. Da quel momento tutto è andato a gonfie vele per i Reds di Jurgen Klopp, balzati al comando del girone con tre vittorie e dominanti in campionato, dove il Liverpool si sta avvicinando a un titolo che manca dal 1990. Per il Napoli invece la situazione è precipitata, almeno in campionato. In Champions League invece il secondo posto è un traguardo ampiamente alla portata degli uomini di Carlo Ancelotti, anche se il patatrac si è consumato dopo il pareggio contro il Salisburgo, quando i giocatori si sono rifiutati di tornare in ritiro, con tutto quello che ne consegue.

PROBABILI FORMAZIONI LIVERPOOL NAPOLI

Parliamo naturalmente anche delle probabili formazioni di Liverpool Napoli. Jurgen Klopp dovrebbe affidarsi a un 4-3-3 con ben poche sorprese, perché il Napoli è un avversario ostico per i Reds. Di conseguenza ci attendiamo in campo tutti i big, a cominciare da Alisson in porta; davanti a lui la linea difensiva a quattro formata da Alexander-Arnold, Lovren, Van Dijk e Robertson. Qualche dubbio in più potrebbe esserci a centrocampo, dove è comunque favorito il terzetto formato da Fabinho, Henderson e Wijnaldum; in attacco invece ecco il tridente delle meraviglie Salah-Mané-Firmino. Qualche dubbio in più per Carlo Ancelotti, che certamente si prenderà tutto il tempo necessario per stilare la formazione. Meret in porta; davanti a lui Di Lorenzo terzino destro, i due difensori centrali Manolas e Koulibaly ed infine Hysaj a sinistra. Qualche dubbio dalla cintola in su: a centrocampo potremmo vedere Callejon sulla destra, Zielinski e Allan nella coppia centrale e Fabian Ruiz a sinistra, Insigne alternativa anche per la coppia d’attacco che potrebbe però essere formata da Lozano e Mertens.

PRONOSTICO E QUOTE

Il pronostico pende tutto dalla parte dei Reds in Liverpool Napoli. Le quote offerte dall’agenzia di scommesse Snai sono eloquenti in tal senso, perché il segno 1 è quotato a 1,45, mentre per le altre due ipotesi si sale di parecchio. Già con il segno X infatti arriviamo a 4,75, mentre il segno 2 varrebbe ben 6,75 volte la posta in palio per chi avrà creduto nella vittoria esterna del Napoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA