Diretta/ Manchester United Copenaghen (risultato finale 1-0) video: decide Fernandes!

- Mauro Mantegazza

Diretta Manchester United Copenaghen streaming video tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live della partita per i quarti di finale di Europa League.

Manchester United
Diretta Manchester United Copenaghen (Foto LaPresse)

DIRETTA MANCHESTER UNITED COPENAGHEN (RISULTATO FINALE 1-0): DECIDE FERNANDES!

Ci ha pensato Bruno Fernandes su rigore a decidere il quarto di finale di Europa League tra Manchester United e Copenaghen. Al 5′ del primo tempo supplementare è stato fischiato il penalty che ha permesso ai Red Devils di accedere in semifinale, dove affronteranno la vincente della sfida tra Siviglia e Wolverhampton. La formazione inglese può rammaricarsi sicuramente di non aver chiuso la partita, con le parate del portiere Johnsson che hanno tenuto i danesi a galla fino alla fine dei supplementari, con un’ultima punizione dalla trequarti che ha causato qualche brivido a Solskjaer. Carta giocata però malissimo dal Copenaghen, e il Manchester United è così entrato meritatamente tra le prime quattro della competizione. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE MANCHESTER UNITED COPENAGHEN

La diretta tv di Manchester United Copenaghen sarà disponibile per gli abbonati Sky Sport sui canali della piattaforma satellitare, che detiene i diritti per questa edizione della Uefa Europa League. Di conseguenza per gli abbonati vi sarà anche la diretta streaming video tramite il sito oppure l’applicazione del servizio Sky Go.

SUPPLEMENTARI!

Si va ai supplementari a Colonia tra Manchester United e Copenaghen, le due formazioni non hanno trovato il gol nonostante le difficoltà delle difese, ma sono state entrambe le squadre a lamentare stanchezza. Ammoniti Kauffmann e Stage, l’uomo più fresco nel finale di partita è stato Martial che ha prima impegnato severamente Johnsson al 39′, col portiere dei danesi molto bravo a respingere, e quindi è riuscito a scappar via alla difesa avversaria senza chiudere il contropiede al 91′. Saranno dunque i tempi supplementari ed eventualmente i rigori a decidere le sorti della sfida tra inglesi e danesi. (agg. di Fabio Belli)

DUE PALI DEI RED DEVILS

La ripresa inizia con una doppia incursione di Bruno Fernandes, poi al 10′ una conclusione centrale di Fred viene bloccata senza problemi da Johnsson. Al 12′ secondo gol annullato allo United: Greenwood tira con un potente sinistro e coglie il palo, Rashford mette dentro il tap-in ma la rete è annullata per fuorigioco. Nel Copenaghen Mikkel Kaufmann entra al posto di Daramy e Bryan Oviedo prende il posto di Biel, quindi vengono ammoniti Maguire e Bailly per interventi rispettivamente su Kauffman e Wind. Al 18′ ancora un legno per lo United, palo di Bruno Fernandes con un destro dai venti metri che si infrange sul palo a Johnsson battuto. Al 21′ però è il Copenaghen a sfiorare il gol, con Wind che pesca Oviedo tutto solo, ma troppa esitazione nella conclusione permette alla difesa dello United di salvare alla disperata. (agg. di Fabio Belli)

GOL ANNULLATO A GREENWOOD

Davvero tanti errori del Manchester United e Zeca non approfitta d’un soffio di una palla persa da Wan-Bissaka. Al 28′ i Red Devils si affacciano in avanti con un calcio di punizione di Bruno Fernandes che non inquadra però lo specchio della porta. Al 33′ un gran sinistro di Greenwood trova una deviazione con la testa di Bjelland che evita guai alla porta dei danesi. Ci prova con maggiore insistenza lo United, Rashford non va a segno ma lo fa all’inizio del recupero del primo tempo Greenwood: gol inizialmente convalidato, la review al VAR evidenzia però un fuorigioco che mantiene lo 0-0, risultato con il quale Manchester United e Copenaghen vanno all’intervallo. (agg. di Fabio Belli)

DANESI PIU’ REATTIVI

A metà primo tempo non si è ancora sbloccato il risultato tra Manchester United e Copenaghen. 0-0 a Colonia e anzi le occasioni migliori sono state per i danesi. Al 13′ cross di Biel per Daramy ed è Bailly ad anticipare provvidenzialmente per i Red Devils l’avversario. Al 18′ Saramy e Wind vanno due volte alla conclusione sfruttando un pallone perso da Fred, ma la difesa inglese si salva in affanno. Sostituzione forzata per il Copenaghen al quarto d’ora, finisce dopo un quarto d’ora il match di Boilesen, sostituito dal connazionale svedese Pierre Bengtsson. Praticamente solo una punizione di Rashford da segnalare per il Manchester United, protagonista di un avvio a dir poco inconcludente in attacco. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Tutto è pronto per Manchester United Copenaghen, partita che sulla carta potrebbe vedere favoriti, nei quarti di Europa League, i più blasonati Red Devils nel confronto con i rivali danesi, che tuttavia hanno fatto grandi cose mercoledì con il Basaksehir. Ripetendo una prestazione di quel genere, tutto sarebbe possibile. I riflettori sono comunque puntati tutti sul Manchester United, che è anche una delle grandi favorite per il successo finale della ex Coppa Uefa. Possiamo allora ricordare che sono passati solamente tre anni dalla Europa League vinta nel 2017 dal Manchester United di José Mourinho, che nella fase ad eliminazione diretta superò nell’ordine ai sedicesimi di finale i francesi del Saint Etienne, poi i russi del Rostov agli ottavi, nei quarti di finale i belgi dell’Anderlecht, in semifinale invece gli spagnoli del Celta Vigo come ultimo ostacolo sulla strada sino alla finale di Stoccolma, vinta il 24 maggio 2017 per 2-0 contro l’Ajax con i gol di Paul Pogba ed Henrikh Mkhitaryan, due giocatori che in Italia conosciamo davvero molto bene. Questa però ormai è storia, mentre adesso si potrebbero scrivere nuove pagine da ricordare: la parola passa di conseguenza al campo per l’attualità, Manchester United Copenaghen comincia! Di seguito le formazioni ufficiali. MANCHESTER UNITED (4-2-3-1): Romero; Wan-Bissaka, Bailly, Maguire, Williams; Pogba, Fred; Greenwood, B. Fernandes, Rashford; Martial. All. Solskjaer. COPENAGHEN (4-2-3-1): Johnsson; Varela, Nelsson, Bjelland, Boilesen; Stage, Zeca; Biel, Wind, Falk; Daramy. All. Solbakken (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I DANESI CI PROVANO

Avvicinandoci sempre di più alla diretta di Manchester United Copenaghen, possiamo ricordare adesso anche il cammino dei danesi in questa edizione della Uefa Europa League 2019-2020. Ecco dunque che il Copenaghen ha superato la fase a gironi chiudendo al secondo posto il gruppo B con 9 punti, frutto di due vittorie, tre pareggi e una sola sconfitta, alle spalle solamente dei cugini svedesi del Malmoe in un girone dunque dominato dai team nordici su Dinamo Kiev e Lugano. Nell’ordine, dalla prima alla sesta e ultima giornata, il Copenaghen aveva ottenuto questi risultati: vittoria casalinga 1-0 contro il Lugano; pareggio per 1-1 sul campo del Malmoe; doppio pareggio per 1-1 contro la Dinamo Kiev sia all’andata in trasferta sia al ritorno in casa; successo per 0-1 a Lugano; infine sconfitta casalinga indolore per 0-1 contro il Malmoe nell’ultima giornata. Il Copenaghen poi nel sorteggio dei sedicesimi è stato abbinato agli scozzesi del Celtic, superati con un pareggio casalingo per 1-1 all’andata e andando poi a vincere per 1-3 in Scozia al ritorno. Infine gli ottavi di finale, con la sconfitta per 1-0 in Turchia all’andata contro il Basaksehir, ribaltato però con un perentorio 3-0 casalingo, sia pure a porte chiuse, mercoledì scorso a Copenaghen. (Agg. di Mauro Mantegazza)

I RED DEVILS FINO A QUI

In attesa della diretta di Manchester United Copenaghen, facciamo adesso un’analisi del cammino fin qui del Manchester United nella Europa League 2019-2020, della quale i Red Devils sono certamente fra i protagonisti più attesi. Gli inglesi non hanno avuto problemi a superare la fase a gironi, soprattutto grazie alla solidità difensiva: vittoria casalinga per 1-0 sui kazaki dell’Astana, pareggio per 0-0 sul campo dell’AZ Alkmaar, vittoria 0-1 in trasferta e 3-0 in casa contro il Partizan Belgrado e giochi fatti già dopo le prime quattro giornate, seguite da una indolore sconfitta ad Astana (2-1) e dal perentorio 4-0 sugli olandesi nell’ultima giornata. Il Manchester United in questo modo è approdato in modo agevole ai sedicesimi di finale, dove il sorteggio ha opposto i Red Devils ai belgi del Club Bruges, con cui c’è stato da soffrire nell’andata in trasferta (pareggio per 1-1), ma poi sono stati liquidati con un pesantissimo 5-0 al ritorno ad Old Trafford, davanti a 70.397 spettatori: era il 27 febbraio, un’altra epoca… Gli ottavi poi sono stati archiviati già all’andata con la vittoria 0-5 in Austria sul Lask Linz, seguita da un altro successo per 2-1 nel ritorno a porte chiuse a Old Trafford mercoledì scorso, ridotto a pura formalità. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Manchester United Copenaghen, in diretta dal Rhein Energie Stadion di Colonia (Germania) alle ore 21.00 di questa sera, lunedì 10 agosto 2020, si gioca per i quarti di finale di Uefa Europa League 2019-2020 in partita secca, come prevede la nuova formula della Final Eight dovuta alla pandemia di Coronavirus che per molti mesi ha bloccato anche il calcio europeo. La diretta di Manchester United Copenaghen metterà di fronte una big come i Red Devils, tra le principali favorite per il successo finale di questa Europa League, e una possibile candidata al ruolo di outsider, cioè i danesi del Copenaghen, mercoledì scorso protagonisti di una bellissima vittoria per 3-0 contro i turchi del Basaksehir, grazie alla quale hanno ribaltato la sconfitta dell’andata. Per il Manchester United invece il ritorno degli ottavi è stata una pura formalità, dal momento che la pratica Lask Linz era stata archiviata già all’andata. Ecco dunque che i Red Devils hanno il ruolo di favoriti in Manchester United Copenaghen, ma attenzione alle insidie di una partita secca, nella quale potrebbe essere più facile rovesciare le gerarchie teoriche.

PROBABILI FORMAZIONI MANCHESTER UNITED COPENAGHEN

Vediamo adesso quali potrebbero essere le probabili formazioni di Manchester United Copenaghen. Modulo 4-2-3-1 per Solskjaer, che potrebbe sfruttare il parziale turnover fatto mercoledì sera contro il Lask: stavolta infatti potrebbero trovare più spazio i vari Pogba, Pereira e Martial (che sono entrati in campo a partita in corso), piuttosto che Wan-Bissaka, Matic e Rashford, che sono invece rimasti in panchina ad Old Trafford sino al triplice fischio finale. La rotazione potrebbe aiutare molto in questi giorni intensi, nei quali ci si gioca tutto ad ogni partita. In casa Copenaghen ci sembra invece doveroso confermare quanto più possibile i protagonisti del 3-0 al Basaksehir, dunque salvo imprevisti mister Solbakken potrebbe confermare il 4-4-2 con Johnsson in porta, difesa a quattro composta da Varela, Nelsson, Bjelland e Boilesen, mentre a centrocampo potrebbero agire gli esterni Pepe Biel e Falk più Mudrazija e Zeca nel cuore della mediana, infine il tandem d’attacco Wind-Kaufmann.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo anche al pronostico su Manchester United Copenaghen, basandoci sulle quote proposte dall’agenzia Snai su questa partita. I Red Devils partono nettamente favoriti e il segno 1 è quotato a 1,28. Si sale poi fino a quota 5,50 in caso di pareggio (segno X) e addirittura fino a 9,50 volte la posta in palio sul segno 2 in caso di vittoria del Copenaghen, che sicuramente ribalterebbe i pronostici sulla carta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA