DIRETTA/ Manchester United Liverpool (risultato finale 1-1) streaming: pari Lallana!a

- Claudio Franceschini

Diretta Manchester United Liverpool streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per la nona giornata della Premier League.

video chelsea manchester united
Manchester United, Rashford (Foto LaPresse)

DIRETTA MANCHESTER UNITED LIVERPOOL (FINALE 1-1): PARI LALLANA!

Non cade l’imbattibilità del Liverpool nemmeno nella difficile partita ad Old Trafford. Finale di partita infuocato, al 25′ della ripresa viene ammonito Fabinho per un fallo su Jones, quindi al 26′ Klopp inserisce Lallana al posto di Jordan Henderson. Sarà la mossa vincente, visto che anche se il Manchester United sembra più brillante e cerca il raddoppio con un gran destro di Fred, è il Liverpool a pareggiare al 39′ della ripresa con un gran gol di Lallana. Che si inserisce sul secondo palo su un bel cross pennellato da Robertson, sfruttando la libertà lasciata dai difensori avversari e siglando l’1-1. Una doccia fredda per i Red Devils che rischiano la beffa finale nel recupero, al 47′, con una gran botta di Oxlade Chamberlain che sfiora il palo. Finisce 1-1 e Klopp rinforza ancor di più la leadership in classifica. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Manchester United Liverpool è disponibile su Sky Sport Uno (201) e Sky Sport Football (203), canali del decoder di Sky e dunque riservati in esclusiva agli abbonati alla televisione satellitare; come sempre per loro ci sarà la possibilità di assistere alla partita tramite l’applicazione Sky Go, attivando senza costi il servizio di diretta streaming video su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

REDS STERILI

Ripresa inizialmente avara di occasioni da gol, il Liverpool prova a fare la partita ma non arrivano occasioni da gol, con l’organizzazione difensiva del Manchester United che appare impeccabile. Klopp prova a scuotere i suoi sul fronte offensivo inserendo Oxlade Chamberlain al posto di un deludente Origi, in un attacco che sembra soffrire molto l’assenza di Momo Salah. E al 19′ proprio un destro di Oxlade Chamberlain fa la barba al palo. Al 22′ è Rashford però che manca d’un soffio la doppietta, sfruttando una grande apertura di Pereira e scagliando un diagonale che supera Alisson ma finisce d’un soffio a lato. (agg. di Fabio Belli)

SBLOCCA RASHFORD!

Ancora Rashford si rende pericoloso per il Manchester United al 26′, ma al 34′ è il Liverpool ad avere una buona opportunità per portarsi in vantaggio con Firmino che spreca un assist di Mané calciando tra le braccia di De Gea. Contropiede fallito e al 36′ passano i Red Devils: azione manovrata con McTominay che innesca Jones il quale serve Rashford, gran movimento a tagliare fuori Matip e pallone nel sacco per l’1-0. Il VAR convalida dopo aver controllato un contrasto tra Lindelof e Origi dal quale era partita l’azione. Il Liverpool prova a reagire e al 44′ Mané beffa Lindelof e insacca, ma il VAR rivela un tocco di mano del senegalese e la rete viene annullata nonostante le proteste di Klopp, col primo tempo che si chiude col Manchester United in vantaggio 1-0 sul Liverpool. (agg. di Fabio Belli)

FORFAIT DI TUANZEBE

Iniziata la sfida a Old Trafford con Solskjaer costretto a un cambio dell’ultimo minuto rispetto alle formazioni ufficiali annunciate: out in extremis Tuanzebe, gioca Rojo. Il primo squillo offensivo è del Liverpool al 10′, con una sponda aerea Sadio Mané libera al tiro Firmino che calcia però alle stelle. Al 12′ ci prova Wijnaldum su punizione, ma De Gea blocca facilmente. I Red Devils giocano in contropiede, la difesa del Liverpool chiude su un assist di Rashford per James, mentre al 25′ una conclusione centrale di McTominay viene neutralizzata da Alisson. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori. Manchester United (4-2-3-1): De Gea, Wan Bissaka, Lindelof, Maguire, Tuanzebe; McTominay, Fred; James, Pereira, Young, Rashford. All.: Solskjaer. Liverpool (4-3-3): Alisson, Alexander Arnold, Matip, Van Dijk, Robertson; Fabinho, Henderson, Wijnaldum, Mané, Origi, Firmino. All.: Klopp. (agg. di Fabio Belli)

SI COMINCIA!

Eccoci al via di Manchester United Liverpool: la situazione in casa Reds è assolutamente fantastica, tanto che i tifosi sognano il primo titolo nazionale dal 1990. Il campionato si chiamava ancora First Division; l’Arsenal si era imposto l’anno prima in un testa a testa con i Reds culminato all’ultimo secondo dell’ultima partita (sfida diretta), il Liverpool si era vendicato vincendo con 9 punti di vantaggio sull’Aston Villa e ben 16 sul Tottenham. L’ultimo allenatore a vincere il campionato per i Reds è stato Kenny Dalglish; John Barnes aveva segnato 22 gol, risultando secondo nella classifica marcatori alle spalle di Gary Lineker (i due sarebbero stati titolari nell’Inghilterra agli imminenti Mondiali in Italia) mentre Ian Rush, tornato due estati prima dalla Juventus, ne aveva messi dentro 18. In seguito il Liverpool ha sperato tante altre volte, arrivando anche a sfiorare il titolo, ma non l’ha mai più rivinto; otto vittorie in otto partite sono un gran bel biglietto da visita ma la stagione è ancora molto lunga. Dunque mettiamoci comodi e stiamo a vedere quello che succederà in campo, perché finalmente la diretta di Manchester United Liverpool comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Naturalmente è ampia e variegata la storia di Manchester United Liverpool: curiosamente possiamo notare quattro pareggi consecutivi tra il marzo 2016 (ritorno degli ottavi di FA Cup) e l’ottobre dell’anno seguente, da allora è uscito ogni risultato disponibile. Il Manchester United ha colto l’ultima vittoria interna a marzo 2018, imponendosi per 2-1 grazie alla doppietta di Marcus Rashford; un autogol di Eric Bailly aveva quasi riaperto una partita che invece si era risolta in 3 punti per i Red Devils. Per trovare l’ultima vittoria esterna del Liverpool dobbiamo andare al marzo del 2014: David Moyes il manager dello United, Nemanja Vidic era stato espulso al 77’ ma la partita era stata già messa in ghiaccio da due rigori di Steven Gerrard. Luis Suarez aveva chiuso i conti a sei minuti dal 90’; lo scorso febbraio questo stadio è stato testimone di uno 0-0, ultimo pareggio che si sia verificato in casa del Manchester United in una rivalità i cui primi dati ufficiali risalgono agli anni Sessanta, con una vittoria esterna del Liverpool firmata da Ron Yeats. (agg. di Claudio Franceschini)

ARBITRA MARTIN ATKINSON

Come abbiamo già visto, Manchester United Liverpool sarà diretta dall’arbitro Martin Atkinson: a 48 anni è ancora uno dei fischietti migliori in ambito FA e dunque la scelta è giusta. La statistica interessante che riguarda Atkinson, almeno in questa stagione, riguarda le sanzioni disciplinari: 26 ammonizioni in 8 partite sono un dato basso, ancora di più se pensiamo che finora non ci sono state espulsioni. Ormai questo fischietto del West Yorkshire arbitra soltanto a livello nazionale; ha inaugurato la stagione con il Community Shield che il Liverpool ha perso ai rigori contro il Manchester City, non ha mai incrociato i Reds in questo campionato mentre ha diretto la vittoria del Manchester United contro il Leicester, a Old Trafford. Con 62 incroci, il Liverpool è la squadra che ha trovato più volte in carriera; più volte Atkinson ha diretto la sfida con il Manchester United, l’ultima volta in questo stadio è stata nel dicembre 2014 con un 3-0 a favore dei Red Devils firmato da Wayne Rooney, Juan Mata e Robin Van Persie. (agg. di Claudio Franceschini)

PRESENTAZIONE DEL MATCH

Manchester United Liverpool sarà diretta dal signor Martin Atkinson, e si gioca alle ore 17:30 italiane di domenica 20 ottobre: una grande classica del calcio inglese, nella nona giornata della Premier League 2019-2020, mette di fronte due squadre che sono rivali storiche e il cui incrocio è sempre delicatissimo a prescindere. Lo è ancora di più oggi, perchè a Old Trafford i Reds arrivano con otto vittorie in altrettante partite: punteggio pieno e 8 punti di vantaggio sul Manchester City, sulla riva rossa della Mersey si sogna quel titolo nazionale che manca ormai da 29 anni e che finalmente sembra essere realmente alla portata. Il Manchester United è in crisi: appena due vittorie, un punto nelle ultime tre e un successo esterno che manca ormai da tempo sono tutti ingredienti di una ricetta che ha portato i Red Devils attualmente fuori dalla zona europea, e soprattutto potrebbe sancire le ultime tre posizioni in caso di ko. Vedremo dunque come andranno le cose nella diretta di Manchester United Liverpool, perchè il big match come spesso accade potrebbe fare rinascere una grande squadra in difficoltà; nel frattempo leggiamo le possibili scelte dei due allenatori nell’analisi delle probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI MANCHESTER UNITED LIVERPOOL

Non sono troppe le certezze di Ole Gunnar Solskjaer nell’approcciare Manchester United Liverpool; rispetto alla sconfitta di Newcastle potrebbe cambiare qualcosa ma gli infortuni dicono la loro parte. Greenwood potrebbe essere l’arma a sorpresa, schierato eventualmente alle spalle di Rashford con Daniel James che potrebbe agire a supporto, in un ideale 4-2-3-1 che prevederebbe anche Mata a giocare sulla destra. A centrocampo dunque sarebbero in due di troppo tra Fred, Andreas Pereira (che può avanzare il suo raggio d’azione), McTominay e Matic; difesa con Maguire che sarà supportato da Rojo, a destra Dalot con Ashley Young dall’altra parte mentre De Gea sarà il portiere. Il Liverpool conferma ovviamente il 4-3-3: ancora da stabilire chi giocherà da mezzala tra Wijnaldum ed Henderson dando per assodato che Milner e Fabinho ci saranno, Van Dijk e Lovren (o Joe Gomez) a protezione di Adrian mentre Alexander-Arnold e Robertson come al solito saranno i terzini. Davanti, il tridente ormai diventato quasi una filastrocca: Salah, Firmino, Sadio Mané.

QUOTE E PRONOSTICO

I Reds sono favoriti nel pronostico di Manchester United Liverpool, e non di poco considerando anche il fattore campo: secondo l’agenzia di scommesse Snai il segno 2 per la vittoria dei Reds vale 1,73 volte la somma mesa sul piatto, mentre arriviamo già ad un valore di 4,50 volte la puntata per il segno 1 che identifica il successo dei Red Devils. Con il pareggio, regolato dal segno X, il vostro guadagno corrisponderebbe a 3,90 volte quello che avrete deciso di investire con questo bookmaker.



© RIPRODUZIONE RISERVATA