Diretta/ Milan Brescia (risultato finale 1-0) streaming DAZN: Giampaolo, prima festa

- Claudio Franceschini

Diretta Milan Brescia streaming video DAZN: precedenti a forti tinte rossonere per la partita di San Siro, per la 2^ giornata di Serie A.

Romagnoli Milan
Romagnoli rinnova col Milan? Calciomercato news (Foto LaPresse)

DIRETTA MILAN BRESCIA (RISULTATO FINALE 1-0): GIAMPAOLO, PRIMA FESTA

Con il Brescia sbilanciato in avanti a caccia del pareggio, il Milan sfiora a più riprese il raddoppio nell’ultimo quarto d’ora di gara. Al 40′ Piatek spreca calciando tra le braccia di Joronen dall’interno dell’area di rigore, quindi al 42′ Suso non riesce a sfruttare un assist di Kessié. Al 44′ palo del Milan a Joronen battuto, un micidiale e potente diagonale che va stamparsi sulla base del palo. Nel recupero rimpallo in area bresciana, Piatek va alla conclusione a colpo sicuro ma la palla viene tirata via dalla linea da Joronen a pochi millimetri dal gol, come confermato dalla Goal Line Technology. Il Brescia non ha più forze e dopo 4′ di recupero i rossoneri festeggiano i primi tre punti in campionato della stagione, riscattando il passo falso di Udine. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE MILAN BRESCIA

La diretta tv di Milan Brescia non sarà trasmessa sui canali tradizionali della nostra televisione: infatti è una delle gare che sono in esclusiva sulla piattaforma DAZN, dunque i suoi abbonati potranno seguire questa partita della seconda giornata in diretta streaming video attraverso dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone oppure, in alternativa, sfruttare il collegamento a internet di una smart tv per installarvi direttamente l’applicazione.

LE RONDINELLE CI PROVANO

A un quarto d’ora dal novantesimo il Milan conduce sempre 1-0 contro un Brescia che cerca comunque con coraggio il gol del pareggio. Al 20′ viene ammonito Calhanoglu per perdita di tempo tra i rossoneri, col turco sostituito da Paquetà. Tonali prova a dettare i tempi di gioco cercando con insistenza Alfredo Donnarumma, tenuto d’occhio dalla difesa di casa. Al 27′ una gran botta di Tonali su punizione si spegne sull’esterno della rete, quindi ultimo cambio offensivo di Corini con Tremolada che prende il posto di Spalek. Il Milan nonostante l’ingresso in campo di Piatek non riesce più a rendersi pericoloso dalle parti dell’area bresciana. (agg. di Fabio Belli)

ENTRA PIATEK

Il secondo tempo inizia a San Siro col Brescia che ha operato il suo secondo cambio forzato nell’intervallo. Dopo Martella, si infortuna anche Torregrossa che deve lasciare spazio a Florian Aye. Al 3′ si fanno vedere di nuovo in avanti i rossoneri, con Castillejo che calcia alto su un cross di Rodriguez. Al 6′ buona chiusura di Romagnoli su Alfredo Donnarumma, innescato proprio dal neo entrato Aye. Al 10′ Suso sfrutta un tentennamento di Tonali e tenta l’incursione in area, ma Mateju è bravo a ripiegare. Viene ammonito Calabria nel Milan per una trattenuta su Sabelli, quindi al 12′ brivido in area rossonera con Donnarumma che sbaglia i tempi su un cross di Spalek, ma Aye non riesce ad approfittarne e il pallone sfila via. Brescia più vivace in questa fase del match, al quarto d’ora Giampaolo opera il suo primo cambio con Piatek che prende il posto di André Silva, fischiato un po’ ingenerosamente da San Siro dopo una prova discreta. (agg. di Fabio Belli)

SUPER DONNARUMMA

Nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo il Brescia mette la testa fuori dal guscio e il Milan corre qualche pericolo. Al 34′ viene ammonito André Silva per un fallo su Torregrossa, quindi al 35′ una gran botta di Sabelli trova una deviazione di Rodriguez che costringe Donnarumma al grande intervento, col portiere rossonero che evita il pareggio con un gran colpo di reni. Brescia ancora in avanti al 37′ con un insidioso cross di Meteju che per un soffio non trova l’inserimento vincente di Torregrossa. Al 41′ cartellino giallo anche per Bisoli per un intervento falloso su Calhanoglu, quindi ancora Torregrossa non riesce a concretizzare un interessante contropiede delle Rondinelle e all’intervallo il Milan rientra negli spogliatoi in vantaggio 1-0, grazie al gol di Calhanoglu al 12′. (agg. di Fabio Belli)

AMMONITI DESSENA E CISTANA

Alla mezz’ora del primo tempo il Milan mantiene il vantaggio di misura sul Brescia, grazie al gol siglato da Hakan Calhanoglu al 12′. Le Rondinelle soffrono e devono a volte ricorrere alle maniere forti per fermare gli avversari, rimediando due cartellini gialli, al 24′ per Dessena per un fallo su Bennacer e al 30′ per Cistana per un duro intervento su André Silva. Il Brescia è andato però vicinissimo al pari al 21′ con Bisoli, che ha deviato da due passi un tiro di Sabelli ma il pallone finisce clamorosamente alto, con la difesa milanista ormai fuori causa. Risponde il Milan con un pallonetto di André Silva che da buona posizione non riesce ad inquadrare la porta. Al 28′ ci riprova Calhanoglu con un interessante destro a girare che finisce però fuori. (agg. di Fabio Belli)

IRROMPE CALHANOGLU!

Iniziata la sfida a San Siro col Milan che prova immediatamente a prendere in mano la situazione, con Castillejo che prova a ispirare da trequartista l’inedita coppia d’attacco composta da Suso e da André Silva, rilanciato a dispetto di Piatek. Ritmi alti dei rossoneri anche se dopo 8′ Torregrossa tenta la prima incursione per il Brescia, con un tiro che viene respinto da Romagnoli. Il Milan passa al 12′: Suso sfonda sulla destra superando Martella e pennella un cross sul secondo palo sul quale irrompe Calhanoglu, che di testa schiaccia il pallone a fil di palo. Martella nell’azione si infortuna ed è costretto a lasciare spazio a Meteju. Al quarto d’ora del primo tempo Milan avanti già 1-0 sul Brescia. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Si accende fra pochi minuti Milan Brescia e la notizia nelle formazioni ufficiali della partita è che ci sarà André Silva al posto di Piatek: prima però fissiamo la nostra attenzione anche su i due allenatori che oggi sederanno in panchina per la partita di Serie A. Padrone di casa sarà Marco Giampaolo, al suo debutto ufficiale in San Siro: l’italo svizzero infatti ha assunto il ruolo a Milanello solo lo scorso giugno e gli attende un banco di prova importante. Da segnalare che Giampaolo è pure ex del match, avendo diretto le sorti del Brescia nel 2013, sia pure per sole sette giornate. Di contro oggi ci sarà Eugenio Corini, allenatore del Brescia dal 2018 e autore della storica promozione in Serie A l’anno scorso, pronto a ripetersi in una stagione impegnativa come quella che sta per avere inizio. Diamo però adesso la parola al campo, Milan Brescia comincia! MILAN (4-3-1-2) G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bennacer, Calhanoglu; Suso; André Silva, Castillejo. Allenatore: Marco Giampaolo. BRESCIA (4-3-1-2) Joronen; Sabelli, Chancellor, Cistala, Martella; Bisoli, Tonali, Dessena; Spalek; Torregrossa, Donnarumma. Allenatore: Eugenio Corini. (agg Michela Colombo)

I PRECEDENTI

In vista della diretta di Serie A per Milan Brescia di certo non possiamo non tenere conto anche dello storico che unisce le due squadre, chiamate in campo quest’oggi per il secondo turno del campionato. I dati a disposizione certo non ci mancano, perchè dal 1928 a oggi le due formazioni si sono fronteggiate a viso aperto in ben 53 occasioni, queste raccolte tra Coppa Italia e Serie A. Il bilancio è poi ben interessante e ci ricorda di ben 29 successi da parte dei rossoneri e di sole 8 affermazioni della Leonessa nello scontro diretto, con pure 16 pareggi. Dobbiamo infine segnalare che ci appare appena datata l’ultima volta in cui Milan e Brescia si sono affrontate a viso aperto, dato che dobbiamo andare alla stagione 2010-2011 della Serie A. Allora però assistemmo al successo pesante per 3-0 dei rossoneri di fronte al pubblico di casa e pure alla vittoria sempre dei milanesi in trasferta al ritorno, questa volta con il tabellone di 1-0. (agg Michela Colombo)

LE STATISTICHE

Per presentare Milan Brescia dal punto di vista delle statistiche, partiamo dal fatto che i rossoneri hanno 12 vittorie casalinghe nell’ultimo campionato: a San Siro il Diavolo ha centrato 39 punti in 19 partite, facendo tutto sommato bene. Milan che però a Udine ha interrotto una serie di quattro successi in fila arrivati alla fine dell’ultima Serie A: l’ultimo ko risaliva al 28 aprile sul campo del Torino, l’ultima vittoria esterna è invece quella raccolta contro la Spal che però non è servita per qualificarsi in Champions League. Il Brescia, che ha dominato la Serie B dello scorso anno, è alla seconda trasferta consecutiva: vincendo a Cagliari è tornato a sorridere fuori casa dopo una sconfitta (Lecce) e un pareggio a reti bianche (Cremonese) arrivato però a promozione già conquistata. La vittoria esterna mancava dal 15 aprile, sul campo del Livorno; nelle ultime 19 gare esterne le rondinelle sono riuscite a segnare 31 gol ma le vittorie sono appena 6, tanti invece i pareggi (10). (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

La partita Milan Brescia verrà diretta dal fischietto della sezione Aia di Palermo Rosario Abisso. Volendo subito conoscere il primo direttore di gara ecco che apprendiamo subito che il 33enne arbitro siciliano è alla sua prima gara in stagione nella massima serie e nello scorso campionato è stato impiegato in 17 occasioni, dove ha pure fissato uno score complessivo che parla di 72 cartellini gialli, 3 rossi per doppia ammonizione e nessun rigore assegnato. Possiamo anche aggiungere che per quanto riguarda gli incroci con le protagoniste della gara, sono due i precedenti tra il signor Abisso e il Milan, con a bilancio un pareggio a Cagliari dei rossoneri e il successo casalingo con la Spal. Non si registra però alcun incrocio tra Abisso e il Brescia, che l’anno scorso militava in Serie B. Segnaliamo inoltre che nella 2^ giornata di Serie A Rosario Abisso sarà accompagnato dagli assistenti sono Bottegoni e Villa, il quarto uomo Pezzuto: alla VAR ecco Manganiello, coadiuvato da Peretti.

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Milan Brescia, in diretta dallo stadio Giuseppe Meazza in San Siro, si gioca alle ore 18:00 di sabato 31 agosto: esordio interno per i rossoneri nella Serie A 2019-2020. Siamo alla seconda giornata e Marco Giampaolo è già alle strette, almeno virtualmente: la sconfitta subita a Udine è stata negativa non tanto per il risultato in sè quanto per una prestazione davvero sotto tono, priva di spunti e praticamente senza tiri verso la porta avversaria. Serve una sterzata immediata per provare a riprendere la marcia e far vedere che questa squadra ha le carte in regola per attaccare la zona Champions League; a San Siro arriva un Brescia che gioca la seconda trasferta consecutiva e che nella prima, otto anni dopo l’ultima apparizione in Serie A, è stato capace di vincere sul campo del Cagliari. Aspettiamo dunque la diretta di Milan Brescia, intanto possiamo valutare le scelte che verranno operate dai due allenatori e leggere in maniera più approfondita quelle che sono le probabili formazioni per la serata di sabato.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN BRESCIA

Giampaolo sembra intenzionato ad affrontare Milan Brescia cambiando modulo: svolta storica per lui, pronto a rinunciare al trequartista per un tridente offensivo con Suso che torna esterno e Castillejo che agisce a sinistra, così da lasciare maggiore spazio a Piatek che ha sofferto una seconda punta al suo fianco. Kessié potrebbe tornare titolare in mezzo al campo con Calhanoglu confermato in cabina di regia e Paquetà sul centrosinistra; attenzione però a Bennacer che potrebbe essere il playmaker, davanti a Gigio Donnarumma non cambia nulla con Musacchio e Alessio Romagnoli a comandare una difesa completata da Calabria e Ricardo Rodriguez. Nel Brescia rischiano di non farcela Magnani e Alfredo Donnarumma; aspettando Balotelli (ancora squalificato) potrebbe essere Torregrossa il partner offensivo di Ayé, mentre al centro della difesa si scalda Cistana, che affiancherebbe Chancellor a protezione di Joronen (già decisivo alla Sardegna Arena). Sabelli e Martella saranno i due terzini che dovranno supportare l’azione delle mezzali Dimitri Bisoli e Dessena, confermati; ad agire tra le linee con il ruolo di trequartista dovrebbe invece essere Spalek.

QUOTE E PRONOSTICO

Per un pronostico su Milan Brescia sono a disposizione le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai: possiamo vedere come i rossoneri siano chiaramente favoriti grazie al valore di 1,45 che accompagna il segno 1 per la loro vittoria, mentre l’eventualità del successo esterno (segno 2) vi farebbe guadagnare una somma pari a 7,50 volte quanto investito. Con il pareggio, regolato dal segno X, la vincita corrisponderebbe a 4,25 volte la puntata con questo bookmaker.



© RIPRODUZIONE RISERVATA