DIRETTA/ Milan Fiorentina (risultato finale 2-0): dominio rossonero sulla Viola!

- Mauro Mantegazza

Diretta Milan Fiorentina streaming video tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live della partita di Serie A, oggi domenica 29 novembre 2020.

milan
Diretta Milan Fiorentina (Foto LaPresse)

DIRETTA MILAN FIORENTINA (RISULTATO FINALE  2-0): DOMINIO ROSSONERO, LA VIOLA E’ POCA COSA!

Allo stadio “Meazza” di Milano come da pronostico il Milan si sbarazza facilmente di una Fiorentina pur volitiva e che tra primo e secondo tempo le sue chance le avrebbe pure, ma impresentabile in difesa al cospetto del non certo irresistibile attacco rossonero privo di Ibrahimovic: 2-0 il risultato finale a favore della squadra che oggi aveva in panchina Bonera per effetto delle reti di Romagnoli e Kessié su rigore nella prima frazione, anche se all’appello manca pure un secondo penalty fallito dall’ivoriano e poi un palo colto da Calhanoglu nella ripresa: pian pian, dopo il montante colto dal turco, la contesa si è andata spegnendo e i cambi di Prandelli sono serviti più che a dare la scossa solo a risistemare la barca viola anche se le buone occasioni per gli ospiti non sono mancate come quando Ribery si è fatto ipnotizzare da Donnarumma e all’85’ Pezzella ci ha provato sugli sviluppi di un corner. Con questa vittoria il Milan continua la sua cavalcata trionfale verso lo scudetto numero 19 mentre la Fiorentina trova da questa gara la conferma che la salvezza è oramai il traguardo stagionale prioritario. (agg. di R. G. Flore)

MILAN FIORENTINA IN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Milan Fiorentina sarà garantita sul canale 209 del satellite, Dazn 1, agli abbonati Sky che abbiano attivato l’opzione corrispondente, altrimenti il match sarà visibile in diretta streaming video sulla piattaforma Dazn che trasmette tre partite di ogni giornata di Serie A, naturalmente anche in questo caso solo per chi è abbonato.

PALO DI CALHANOGLU!

Allo stadio “Meazza” di Milano è da poco ripreso il secondo tempo del match tra Milan e Fiorentina: e dopo la prima frazione quasi disastrosa, Prandelli comincia subito con un cambio (fuori Callejon e dentro l’ex di turno, Bonaventura) per provare a rimettere in linea di galleggiamento la barca ma la palla sembra tenerla più il Diavolo non concedendo nulla agli avversari. Al 50’ a seguito di un batti e ribatti fortuito per poco Brahim Diaz non si viene a trovare davanti a Dragowski; poco dopo finisce sul taccuino dei cattivi pure Castrovilli (secondo ammonito tra i suoi) e al 53’ Calhanoglu sfiora il tris cogliendo clamorosamente il palo con un bel tiro. Ma due minuti dopo è Donnarumma a salvare capra e cavoli a mano aperta su pallonetto a dire il vero un po’ pretenzioso di Ribery che fallisce così la chance del 2-1 e che avrebbe (forse…) riaperto i giochi. (agg. di R. G. Flore)

ROMAGNOLI-KESSIE’, VIOLA IN BAMBOLA!

Come si preventivava alla vigilia, è ben poca cosa questa Fiorentina: dopo un avvio tutto sommato grintoso, è un episodio a far sciogliere la formazione di Prandelli e a scatenare il Milan che, passato in vantaggio al 17’ un po’ casualmente sugli sviluppi di un angolo (spizzata di Kessié e rete di Romagnoli) fa dieci minuti di fuoco e rischia di dilagare contro i toscani. Infatti poco dopo è Calhanoglu a sfiorare il bis prima che Vlahovic abbia una buona chance per il pari: ma il disastro continua al 25’ quando Abisso fischia un penalty per fallo di Pezzella su Saelemaekers: dal dischetto si presenta Kessié che non sbaglia per il 2-0. Match quasi in frigo e anzi il Diavolo potrebbe fare tris poco dopo quando, con la Viola in bambola, è Caceres ad atterrare ingenuamente Hernandez in area di rigore al 37’: lungo check del VAR e l’ivoriano si ripresenta dal dischetto ma stavolta Dragowski è bravo a intuire e salvare così i suoi dalla definitiva capitolazione. Nel finale di tempo, prima del duplice fischio del direttore di gara, Rebic rimedia un giallo sciocco: nella ripresa il Diavolo completerà l’opera con una goleada oppure la Fiorentina ha ancora chance di tornare in partita, ringalluzzita almeno dal rigore fallito da Kessié? (agg. di R. G. Flore)

GRAN RITMO IN AVVIO!

Allo stadio “Giuseppe Meazza” arriva la traballante Fiorentina di Cesare Prandelli e il Milan di Stefano Pioli, anche oggi non in panchina, conta di sfruttare il turno di campionato molto favorevole per continuare a vincere. Atteggiamenti tattici quasi speculari quelli tra i rossoneri (con un 4-2-3-1 che prevede il trequartista) e i viola (oggi in tenuta bianca che invece optano per le due mezzeali nel loro 433) per un match che si preannuncia vivace e anche con gol: nei primi dieci minuti della sfida pare il Diavolo a partire più deciso tenendo palla per poi provare l’imbucata; al 3’ Dragowki per poco non fa la frittata su un cross di Calabria ma la retroguardia gigliata libera. La risposta ospite è in un’incursione del dirimpettaio di Calabria, ossia Biraghi, sul cui centro Donnarumma tocca ma deve farsi aiutare per sventare il pericolo (ma sul successivo angolo lo stesso numero uno milanista continua a pasticciare). Al minuto 9 Hernandez guadagna un calcio di punizione per fallo subito da Caceres: le due formazioni non rinunciano ad attaccare a viso aperto e l’impressione è che sarà un match divertente. (agg. di R. G. Flore)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Si accende la diretta tra Milan e Fiorentina e già le formazioni ufficiali del match stanno per fare il loro ingresso a San Siro: nell’attesa andiamo a controllare qualche statistica. I numeri della diretta di Milan Fiorentina ci parlano di due squadre che hanno iniziato il campionato in maniera diametralmente opposta. I rossoneri sono sorprendentemente primi con 20 punti e insieme a Juventus e Sassuolo sono una delle 3 squadre imbattute finora. La difesa è la terza migliora della categoria con 8 reti incassate, dietro a verona (7) e Juventus (6). L’attacco poi sta facendo molto bene con 19 reti siglate, meglio solo Sassuolo e Inter a 20. Al momento la squadra di Stefano Pioli sembra non avere punti deboli anche se l’assenza di Zlatan Ibrahimovic si farà sicuramente sentire. Dall’altra parte la viola ha già effettuato un cambio in panchina con l’arrivo di Cesare Prandelli. La classifica piange e dice 8 punti con 2 successi, 2 pareggi e 4 sconfitte. E dire che i dati per quanto riguarda i gol fatti (10) e i gol subiti (13) lascerebbero anche ben sperare. Sarà interessante vedere come questa gara riuscirà ad aggiornare il bilancio in questione. Ma ora torniamo al presente: la diretta tra Milan e Fiorentina sta per cominciare! MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjær, Romagnoli, Hernández; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Çalhanoğlu, Díaz; Rebić. A disp.: A. Donnarumma, Tătăruşanu; Conti, Dalot, Duarte, Gabbia, Kalulu; Hauge, Krunić; Colombo, Maldini. All.: Bonera. FIORENTINA (4-3-3): Drągowski; Cáceres, Pezzella, Milenković, Biraghi; Castrovilli, Pulgar, Amrabat; Callejón, Vlahović, Ribery. A disp.: Terracciano; Barreca, Igor, Lirola, Martinez Quarta; Bonaventura, Duncan, Eysseric, Saponara, Borja Valero, Cutrone, Kouamé. All.: Prandelli.

MILAN FIORENTINA: C’E’ BONERA IN PANCHINA

Con la diretta tra Milan e Fiorentina, big match della nona giornata del campionato della Serie A, l’attuale tecnico rossonero Stefano Pioli avrebbe festeggiato il suo ricongiungimento con l’ex club gigliato, di cui è stato guida dal giugno del 2017 fino all’aprile del 2019. Pure il tecnico classe 1965 potrebbe oggi saltare tale particolare occasione, perché ancora fermo in isolamento, dopo essere stato trovato positivo al coronavirus. A farne le veci dunque per questo incrocio così speciale, ancora una volta sarà uno dei suoi assistenti Daniele Bonera, promosso in questi giorni alla prima panchina: e pure con grandi risultati. Il tecnico bresciano infatti, ben istruito da Pioli non ha disatteso in queste prime uscite: si contano per i rossonero sotto la sua direzione un successo col Napoli in campionato e buon pari col Lille in Europa League. Siamo dunque ben curiosi di vederlo ancora all’opera, poi in un momento così delicato per il Milan, ancora leader del campionato di Serie A: e pur contro un avversario ostico come è la Fiorentina, da poco passata sotto le mani di Cesare Prandelli. (agg Michela Colombo)

L’ARBITRO

Nel corso della nona giornata del massimo campionato italiano, la sfida Milan Fiorentina sarà diretta oggi pomeriggio a San Siro dal signor Rosario Abisso, arbitro della sezione Aia di Palermo, che ha raggiunto finora le 61 presenze in carriera in prima divisione con un bilancio statistico di 276 calciatori ammoniti, undici espulsi e ventiquattro rigori assegnati. Con i rossoneri, il bilancio dei precedenti di Abisso è di quattro vittorie, un pareggio e una sconfitta in sei precedenti. Con i Viola della Fiorentina, ecco invece sei gare vinte e una pareggiata su sette incontri arbitrati dal fischietto siciliano. Il signor Rosario Abisso sarà aiutato nella direzione di Milan Fiorentina dai due guardalinee Alessandro Lo Cicero della sezione Aia di Brescia e Alessio Tolfo di Pordenone. Quarto uomo sarà Francesco Fourneau di Roma 1, al VAR avremo invece Paolo Silvio Mazzoleni di Bergamo ed ecco infine come assistente AVAR Damiano Di Iorio della sezione Vco.

QUANTO MANCHERÀ IBRA?

Milan Fiorentina, in diretta dallo stadio Giuseppe Meazza di San Siro a Milano, si gioca alle ore 15.00 di oggi pomeriggio, domenica 29 novembre 2020, per la nona giornata di Serie A. Visto l’andamento fornito finora dalle due squadre, la diretta di Milan Fiorentina vedrà sicuramente favoriti i padroni di casa rossoneri, capolista della classifica del campionato e reduci da una bellissima vittoria a Napoli che ha dato ancora più concretezza alle speranze del Milan di tornare a vivere una stagione da grandi protagonisti, come non succede ormai da diversi anni per i rossoneri. Prossimamente capiremo se il Milan potrà davvero lottare fino in fondo per lo scudetto in questo torneo anomalo, di certo però è tornato a fare paura a tutti.

La Fiorentina invece deve cercare di dare una svolta al suo campionato: il debutto di Cesare Prandelli è stato pessimo, sconfitta in casa contro il Benevento, e adesso c’è la trasferta sul campo della capolista. Provando a guardarla in positivo: oggi la Fiorentina non ha nulla da perdere. Saprà fare la sorpresa?

PROBABILI FORMAZIONI MILAN FIORENTINA

Dando adesso uno sguardo alle probabili formazioni di Milan Fiorentina, la notizia di spicco è naturalmente l’assenza di Ibrahimovic. Stefano Pioli dunque collocherà Rebic come prima punta, assistito sulla trequarti da Castillejo, Calhanoglu e magari Hauge, che si sta mettendo in luce con buone prestazioni e potrebbe approfittare degli acciacchi di qualche concorrente. A centrocampo scalpita Tonali per avere una chance e chissà se questa potrà essere la volta buona; in difesa invece non dovrebbero esserci dubbi. Nella Fiorentina è ancora rebus attacco per Cesare Prandelli, anche perché tanti giocatori offensivi dei viola sono reduci da problemi di varia natura: potrebbe essere una partita speciale soprattutto per Cutrone, vedremo se l’ex troverà spazio. Tutto dovrebbe invece essere chiaro in difesa e a centrocampo, dove Castrovilli spera di ripetere la grande prestazione dello scorso campionato.

PRONOSTICO E QUOTE

Infine, uno sguardo anche al pronostico su Milan Fiorentina in base alle quote offerte dall’agenzia Snai: rossoneri nettamente favoriti, il segno 1 infatti è quotato a 1,65, mentre poi si sale a 4,00 volte la posta in palio in caso di pareggio (naturalmente segno X) e fino a quota 4,75 in caso di successo della Fiorentina, per chi avrà creduto nel segno 2.

© RIPRODUZIONE RISERVATA