Diretta/ Milan Modena (risultato finale 5-0) streaming tv: straripanti… a metà!

- Claudio Franceschini

Diretta Milan Modena streaming video tv: probabili formazioni, orario e risultato live della partita amichevole tra i rossoneri e i canarini, a Milanello nel pomeriggio di sabato 24 luglio.

Theo Hernandez Bennacer Milan Pro Sesto facebook 2021 1 640x300
(da Facebook)

DIRETTA MILAN MODENA (RISULTATO FINALE 5-0): STRARIPANTI… A META’!

Il Milan convince contro il Modena: amichevole straripante… a metà per gli uomini di Stefano Pioli che sono riusciti ad andare in gol 5 volte nel primo tempo e addirittura per 3 volte nel giro di 9′ a inizio match. Fuochi d’artificio ai quali sono seguiti però i ritmi più compassati della ripresa. Non è arrivato il sesto gol del Milan col Modena di Attilio Tesser, impegnato nel campionato di Lega Pro, che è riuscito a limitare i danni dopo un avvio molto difficile. Sicuramente in fase iniziale il Milan ha fatto una grande impressione, riscontri importanti per Pioli in questo match. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA MILAN MODENA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Milan Modena è affidata a Milan Tv, il canale tematico interamente dedicato al mondo rossonero: questo ovviamente salvo variazioni di palinsesto dell’ultima ora, sempre possibili quando si parla di amichevoli estive. Questa emittente non fornisce una visione in mobilità, ma ci sarà comunque la possibilità di seguire la partita in diretta streaming video: basterà infatti visitare YouTube (con dispositivi mobili quali PC, tablet o smartphone) e selezionare il canale ufficiale della società rossonera, che dovrebbe mandare in onda la partita.

I RITMI SI ABBASSANO

Si abbassano i ritmi tra Milan e Modena, con i rossoneri che non hanno ulteriormente ritoccato il vantaggio già portato sul 5-0 alla fine del primo tempo. Confermati i cambi preannunciati alla fine del primo tempo per Pioli, tentativi di Hauge e Ballo-Touré anche se l’occasione più ghiotta per l’eventuale sesto gol l’ha mancata Castillejo, che da due passi non ha trovato lo spazio per incrementare ulteriormente il bottino. Modena più attento in difesa ma gli emiliani hanno nettamente subito l’impatto del Milan nel primo tempo. (agg. di Fabio Belli)

CINQUINA ROSSONERA

Cinquina rossonera alla fine del primo tempo nel test amichevole contro il Modena di Attilio Tesser. Il poker era in realtà già arrivato già al 18′ con Krunic lesto ad inserirsi su un cross di Leao, mentre il gol del 5-0 è stato davvero di pregevole fattura, con una vera e propria bomba di Theo Hernandez che ha lasciato di stucco il portiere degli emiliani, Gagno. All’intervallo dunque Milan avanti 5-0 sul Modena, Pioli ora pronto a iniziare la seconda frazione di gioco con diversi cambi, on entrano Colombo, Hauge, Castillejo, Maldini, Robotti, Conti, Caldara e Ballo-Touré, mentre escono Leao, Diaz, Krunic, Bennacer, Saelemaekers, Tomori e Romagnoli. (agg. di Fabio Belli)

PARTENZA A RAZZO!

Partenza a razzo del Milan che realizza 3 gol nel giro di 9′ al Modena. Sblocca il risultato Brahim Diaz dopo 2′ chiudendo con un gran gol una combinazione con Theo Hernandez. Al 5′ Brahim Diaz si trasforma in assist-man e trova la misura per il suggerimento a Leao che firma il 2-0. Al 9′ è Bennacer ad andare al cross, imperioso stacco di testa di Tomori ed è 3-0. Quindi è Romagnoli a sfiorare il poker su un angolo battuto da Tonali. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori. MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu; Gabbia, Tomori, Romagnoli; Theo; Bennacer, Tonali; Saelemaekers, Diaz, Krunic; Leao. A disp: Plizzari, Desplanches, Pseftis, B.Touré, Castillejo, Conti, Hauge, Pobega, Maldini, Colombo, Caldara, Di Gesù, Capone, Robotti, Kerkez, Stanga, Roback. All. Pioli. MODENA: Gagno, Ciofani, Pergreffi, Baroni, Renzetti, Gerli, Scarsella, Di Paola, Mosti, Ogunseye, Marotta. A disp: Narciso, Aimi, Ponsi, Ingegneri, Nelli, Costantino, Maggioni, Milesi, Molinaro, Duca, Castiglia. All. Tesser. (agg. di Fabio Belli)

SI COMINCIA!

Eccoci finalmente al via di Milan Modena. I rossoneri stanno lavorando ancora a ranghi ridotti, perché come sappiamo ci sono dei calciatori che mancano all’appello: si tratta di quelli che hanno giocato gli Europei e i due, vale a dire Pierre Kalulu e Franck Kessie, che hanno risposto alle convocazioni delle loro nazionali per le Olimpiadi di Tokyo. Lunedì a Milanello torneranno comunque i reduci dall’Europeo: Mike Maignan, Simon Kjaer, Ante Rebic e Olivier Giroud. L’attaccante francese è già passato dal Centro Sportivo per firmare il contratto che lo ha legato al Milan, ma poi è tornato a godersi le vacanze: con questi innesti dunque Stefano Pioli potrà davvero iniziare a far prendere forma alla squadra che affronterà la stagione 2021-2022, per la prima volta dopo 8 anni i rossoneri avranno il doppio impegno con la Champions League e dunque il lavoro sarà giocoforza diverso rispetto a quello delle passate stagioni. Ora però è davvero arrivato il momento di mettersi comodi e stare a vedere quello che succederà sul terreno di gioco del Centro Sportivo di Milanello, perché finalmente è tutto pronto e dunque la diretta di Milan Modena può davvero cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

MILAN MODENA: L’EX DELLA PARTITA

Milan Modena ha un ex abbastanza importante: si tratta di Stefano Pioli, attuale allenatore dei rossoneri che all’inizio della carriera è passato dai canarini. Dopo l’esperienza con la Salernitana, nel 2004 Pioli fu chiamato dal Modena in Serie B: nel primo campionato, che era a 22 squadre, timbrò 62 punti e portò la squadra al settimo posto. L’anno seguente invece fu esonerato in favore di Maurizio Viscidi, ma dopo tre giornate richiamato: con 67 punti in 39 giornate centrò la quinta posizione in classifica e dunque la qualificazione ai playoff. Qui il Modena di Pioli fu eliminato subito: pareggiò due volte contro il Mantova e avrebbe centrato la qualificazione in finale per la regola dei gol in trasferta, ma come noto ad andare avanti era la squadra con la migliore posizione in classifica e i virgiliani, quarti, volarono all’ultimo atto per la promozione. L’ottimo cammino fece comunque notare Pioli, che infatti nel 2006-2007 si presentò ai nastri di partenza della Serie A sulla panchina del Parma, squadra della sua città: non sarebbe andata bene (esonero, con Claudio Ranieri che avrebbe timbrato una grande salvezza) ma se non altro oggi il tecnico emiliano sta raccogliendo parecchie soddisfazioni… (agg. di Claudio Franceschini)

MILAN MODENA: ROSSONERI CONTRO I CANARINI

Milan Modena, in diretta dal Centro Sportivo di Milanello, va in scena alle ore 17.00 di sabato 24 luglio: un’amichevole che, possiamo dire così, mette una pezza agli impegni precedenti di queste due squadre, che hanno direttamente conosciuto la realtà dei match estivi che possono saltare anche qualche ora prima. Il Milan, dopo il 6-0 rifilato alla Pro Sesto, avrebbe dovuto affrontare la Juventus, naturalmente l’attesa per una sfida di cartello – nonostante il periodo – era di quelle importanti ma poi le due società non hanno confermato l’impegno.

I rossoneri però avevano in programma un’amichevole il sabato e così hanno chiamato il Modena, squadra che giocherà ancora in Serie C con parecchie ambizioni: per i canarini invece niente amichevole contro l’Atalanta (sarebbe stata ieri a Zingonia), per cui è stato fatto qualche chilometro a Sud-Ovest per affrontare il Diavolo. Al netto di questo, vedremo quello che succederà nella diretta di Milan Modena: aspettiamone il calcio d’inizio provando a capire in che modo Stefano Pioli potrebbe disporre la sua squadra sul terreno di gioco, leggendo insieme le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN MODENA

Considerate le assenze, Milan Modena potrebbe essere affrontata da Pioli con un 4-2-3-1 (ormai modulo di riferimento) nel quale il portiere sarebbe uno tra Tatarusanu e Plizzari, davanti a fare da schermo centrale potrebbero essere destinati Tomori e Gabbia (o Alessio Romagnoli) mentre sulle corsie laterali avremo Andrea Conti e Theo Hernandez, con Calabria che ancora una volta dovrebbe rimanere fuori come gli altri calciatori reduci da infortuni. Nella zona mediana, Tonali può fare coppia con Bennacer o con Pobega, un giovane rientrato dal prestito allo Spezia che si gioca la permanenza in rosa; in questo ruolo può agire anche Krunic, che però eventualmente può essere destinato alla trequarti in posizione centrale. Sugli esterni alti, le soluzioni non mancano: dal ballottaggio Saelemaekers-Castillejo a quello che coinvolge Hauge e Daniel Maldini, passando per Rafael Leao che però è molto più funzionale come centravanti, e in questo senso parte in vantaggio su Lorenzo Colombo che comunque avrà spazio nel corso della partita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA