DIRETTA/ Milan Sassuolo (risultato finale 1-3): scivolone dei rossoneri!

- Claudio Franceschini

Diretta Milan Sassuolo (risultato finale 1-3) streaming video tv della partita valevole per la 14^ giornata di Serie A. Scivolone dei rossoneri, i neroverdi espugnano di nuovo il Meazza.

Rafael Leao Kyriakopoulos Milan Sassuolo lapresse 2021 640x300
Calciomercato Milan - Rafael Leao (Foto LaPresse)

DIRETTA MILAN SASSUOLO (RISULTATO FINALE 1-3): SCIVOLONE DEI ROSSONERI!

Un Milan affaticato dalla grande impresa di mercoledì scorso in Champions League contro l’Atletico Madrid era da mettere in preventivo, ma in pochi alla vigilia avrebbero pronosticato un Sassuolo vincente a San Siro. Invece i ragazzi di Dionisi si tolgono una grandissima soddisfazione battendo i rossoneri con il risultato finale di 1-3, seconda sconfitta consecutiva in campionato per la squadra di Pioli con il Napoli che stasera ha la grande occasione di restare da solo in testa alla classifica e l’Inter che si avvicina pericolosamente ai cugini. Romagnoli, che aveva sbloccato la contesa portando momentaneamente in vantaggio il Diavolo, viene espulso per un fallo da ultimo uomo nei confronti di Defrel che gli era sfuggito e si stava involando verso la porta. Sulla punizione successiva Berardi scavalca la barriera ma trova l’opposizione di Maignan che se non altro evita il poker, in precedenza Consigli era stato bravissimo a murare Messias che aveva cercato disperatamente di riaprirla. L’ultimo ad arrendersi è Ibrahimovic, Chiriches (appena entrato) lo placca in maniera efficacia. {agg. di Stefano Belli}

MILAN SASSUOLO STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Milan Sassuolo non sarà trasmessa sui canali della nostra televisione, non essendo una delle partite previste nel turno di campionato; dunque l’appuntamento rimane quello riservato in esclusiva agli abbonati della piattaforma DAZN (broadcaster ufficiale della Serie A) che potranno seguire il match in diretta streaming video, utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone oppure servendosi di una smart tv con collegamento a internet.

1-3, BERARDI INGUAIA I ROSSONERI

Evidentemente il Milan non è riuscito a smaltire le scorie della gara di Champions League in casa dell’Atletico Madrid, perché a poco più di venti minuti dal novantesimo è aumentato il vantaggio del Sassuolo che ora conduce per 3 a 1. Rossoneri a un passo dalla seconda sconfitta consecutiva in campionato con l’Inter che si avvicina a grandi passi, le mosse di Pioli per adesso non stanno affatto funzionando con Messias che al 61’ viene fermato da Muldur, i casciavit protestano per una spinta ma per l’arbitro Manganiello non c’è nulla. Poco dopo Ibrahimovic prova a imitare Scamacca – che nel frattempo è uscito lasciando il posto a Defrel – ma il tiro dello svedese si spegne sul fondo. Poi, all’improvviso, si accende Berardi che sfrutta una splendida giocata di Henrique, lascia sul posto Romagnoli e trafigge Maignan facendo calare il gelo a San Siro. Kjaer cerca di riaprirla con un colpo di testa che termina di poco a lato. Theo Hernandez, già ammonito, sbraccia su Frattesi, i giocatori di Dionisi chiedono il secondo giallo ma il direttore di gara decide di graziarlo. {agg. di Stefano Belli}

1-2, DENTRO KESSIE’ E MESSIAS

Al dodicesimo minuto del secondo tempo resiste il vantaggio del Sassuolo sul Milan con la squadra allenata da Dionisi che conduce sempre per 2 a 1. I rossoneri tornano in campo con due novità, vale a dire Kessié e Messias subentrati rispettivamente a Bakayoko e Brahim Diaz da cui ci si aspettava qualcosina di più. Gli uomini di Pioli continuano però a fare fatica, soprattutto sulle ripartenze dei neroverdi con Frattesi che al 54’ costringe Theo Hernandez a spendere il cartellino giallo per fermarlo e impedirgli di arrivare davanti a Maignan. Dall’altra parte l’uomo più pericoloso è senz’altro Rafael Leao che al 55’ prova a piazzarla, peccato che il pallone termini sul fondo. Stesso identico per Saelemaekers che un paio di minuti più tardi alza troppo la sfera che sorvola ampiamente la traversa. {agg. di Stefano Belli}

1-2, KJAER BEFFA MAIGNAN!

Milan e Sassuolo vanno al riposo sul punteggio di 2 a 1 in favore dei neroverdi che sono riusciti a ribaltare la situazione e obbligano la capolista a inseguire. Poco dopo la mezz’ora i rossoneri capitolano su calcio d’angolo, non basta il miracoloso salvataggio sulla linea di Theo Hernandez perché il pallone arriva a Scamacca che non ci pensa due volte a scaraventarlo in rete con la deviazione decisiva di Kjaer che spiazza il povero Maignan. Il portiere francese, la cui mancanza si è fatta sentire soprattutto nel match con la Fiorentina (vedi papera di Tatarusanu), al 36’ salva su Raspadori e tiene a galla la squadra allenata da Pioli che nella ripresa dovrà correre sicuramente ai ripari. In panchina l’ex-tecnico di Bologna, Lazio, Inter e Fiorentina può contare su Kessié, Tonali, Maldini, Pellegri e Messias, quindi le alternative di certo non gli mancano. Prima dell’intervallo si scaldano un po’ gli animi con i calciatori in campo – Frattesi e Ibrahimovic su tutti – che non sembrano avere molta voglia di fare amicizia tra di loro. {agg. di Stefano Belli}

1-1, SCAMACCA RISPONDE A ROMAGNOLI!

Quando ci stiamo avvicinando alla mezz’ora del primo tempo il punteggio di Milan-Sassuolo vede le due squadre sull’1-1. Gli uomini di Pioli continuano a fare la partita e a schiacciare i ragazzi di Dionisi nella loro trequarti, al 14’ Ibrahimovic sbaglia l’apertura per Brahim Diaz che non riesce ad agganciare il pallone. Con i casciavit in avanscoperta aumentano però gli spazi in contropiede per i neroverdi che al 17’ si distendono in contropiede con Maxime Lopez, Kjaer legge perfettamente l’azione e si rifugia in calcio d’angolo. Proprio sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina nasce il gol che sblocca la contesa al Meazza: Romagnoli viene lasciato completamente libero di violare la porta di Consigli con un poderoso colpo di testa. Il vantaggio del Diavolo dura appena tre minuti, dal limite dell’area di rigore Scamacca fa partire un missile imprendibile per il rientrante Maignan che non ci sarebbe nemmeno con le molle sotto gli scarpini. {agg. di Stefano Belli}

0-0, BAKAYOKO SPAVENTA CONSIGLI

Il Milan vuole mettere pressione al Napoli e per farlo dovrà vincere contro il Sassuolo, al decimo del primo tempo il punteggio resta fermo sullo 0-0 anche se i rossoneri sono andati più volte vicini al gol. Non sono trascorsi nemmeno tre minuti dal fischio d’inizio del signor Manganiello quando Theo Hernandez sulla corsia di sinistra appoggia per Ibrahimovic che manca l’impatto col pallone a pochi passi da Consigli, il campione svedese era comunque in fuorigioco. Gli uomini di Pioli insistono con Bennacer il cui sinistro viene murato da Maxime Lopez, nell’azione successiva ci prova Bakayoko che manca il bersaglio per questione di centimetri. Inizio veramente complicato per i neroverdi che al 7’ vengono nuovamente infilati da Zlatan, ancora una volta valutato in offside dall’assistente del direttore di gara. L’impresa in casa dell’Atletico Madrid di mercoledì scorso ha sicuramente galvanizzato i casciavit ma c’è da chiedersi se riusciranno a tenere questi ritmi fino al novantesimo, considerando che tra pochi giorni si torna in campo per il turno infrasettimanale. {agg. di Stefano Belli}

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

La diretta di Milan Sassuolo ormai prende piede e sta per iniziare, intanto noi ci occupiamo delle statistiche delle due squadre. I rossoneri stanno confermando la crescita vissuta nella scorsa stagione e sono al momento in testa alla classifica del campionato con 32 punti come il Napoli. Dall’altro lato invece il Sassuolo si è un po’ spento dopo la vittoria contro la Juventus raccogliendo appena 1 punto in tre partite. I meneghini sono reduci dal primo ko stagionale in campionato dove fino a quel momento avevano collezionato 19 successi e 2 sconfitte. L’attacco dei ragazzi di Stefano Pioli è il secondo migliore della categoria con ben 29 reti siglate, tre in più del Napoli. Davanti troviamo solo l’Inter di Simone Inzaghi a 32 gol siglati. La difesa regge bene con 15 gol subito, meglio il Torino a 13 e gli azzurri a 7. I neroverdi hanno collezionato 4 successi, 3 pari e 6 ko.

L’attacco ha fatto finora anche abbastanza bene con 19 reti realizzate, ma dietro qualcosa non funziona bene con 20 gol incassati. I migliori marcatori sono da una parte Berardi a 6 reti e dall’altra Ibra a 5. Adesso leggiamo le formazioni ufficiali, poi si gioca!

FORMAZIONI UFFICIALI MILAN SASSUOLO

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Florenzi, Kjaer, Romagnoli, Theo Hernandez; Bennacer, Bakayoko; Saelemaekers, Brahim Diaz, Leao; Ibrahimovic. All.: Pioli.

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Ayhan, Ferrari, Kyriakopoulos; Frattesi, Lopez; Berardi, Raspadori, Henrique; Scamacca. All.: Dionisi. (agg Matteo Fantozzi)

DIRETTA MILAN SASSUOLO: GLI ALLENATORI

A San Siro sono riflettori puntati sugli allenatori che oggi presenzieranno nella diretta Milan Sassuolo, bella sfida per la 14^ giornata di campionato. Dopo il “salvataggio in extremis” in Champions league, ecco tornare tra le mura di casa Stefano Pioli, allenatore dei rossoneri dall’ottobre 2019: il tecnico classe 1965 sta vivendo una stagione davvero importante e non solo in Coppa, ma specialmente in campionato: per il Diavolo ecco infatti la prima posizione in Serie A con 10 successi e due pareggi fin qui rimediati e una media punti per il tecnico di Parma d di 2.46 su 13 partite disputate.

Da aggiungere che Pioli sarà oggi ex del match: in carriera l’emiliano ha allenato anche il Sassuolo per la precisione nella stagione 2009-10. Di contro ecco oggi alla guida del club neroverde Alessio Dionisi, pure arrivato in spogliatoio solo lo scorso luglio. L’allenatore classe 1980 non sta vivendo certo la stagione più facile col Sassuolo, ma pure su 13 presenze in campo per il campionato ha messo da parte  una media punti di 1.15 a incontro (con 4 successi e tre pari). (agg Michela Colombo)

LO STORICO

Spazio ora anche ai precedenti della diretta tra Milan e Sassuolo, sfida tra le più attese della 14^ giornata della Serie A. Controllando dunque subito i nostri riferimenti, ecco che per tale scontro diretto possiamo oggi raccontare di 17 precedenti ufficiali, questi pure occorso tra campionato e Coppa Italia e registrati per la precisione dal 2013 in avanti. Senza alcun sorpresa, notiamo pure che nel bilancio complessivo di tale scontro diretto pesano e parecchio i risultati favorevoli al Milan: qui il diavolo ha ottenuto ben 10 successi, su sole 4 vittorie degli emiliani e due pareggi recuperati entro il triplice fischio finale.

Va anche detto che l’ultimo testa a testa occorso tra i due club è recente e naturalmente risale solo all’ultimo campionato della Serie A. Nel duplice scontro della stagione 2020-21 pure ricordiamo all’andata il successo in trasferta del  diavolo e al ritorno il trionfo degli emiliani, che espugnarono San Siro per 2-1 e grazie alla doppietta di Raspadori. (agg Michela Colombo)

PIOLI VUOLE SFRUTTARE IL MOMENTO!

Milan Sassuolo è in diretta da San Siro, alle ore 15:00 di domenica 28 novembre: partita valida per la 14^ giornata di Serie A in cui Stefano Pioli affronta il suo passato, ma soprattutto cercherà di ripartire dopo aver incassato a Firenze (altra ex) la prima sconfitta in campionato. È un Milan che però ha già ripreso fiducia: il colpo sul campo dell’Atletico Madrid lo tiene in corsa per gli ottavi di Champions League e dunque la squadra ha mostrato carattere, e finalmente anche in campo europeo è stata premiata da un risultato di prestigio che certifica il grande avvio di stagione.

Il Sassuolo invece non riesce a trovare continuità: domenica i neroverdi sono stati fermati dal Cagliari, in casa, e dunque hanno mancato un’occasione per fare il salto di qualità che si pensava fosse dietro l’angolo dopo la vittoria di Torino contro la Juventus. Un altro esame importante per Alessio Dionisi; aspettando che la diretta di Milan Sassuolo prenda il via, proviamo a fare qualche rapida valutazione sulle scelte che verranno operate dai due allenatori, leggendo insieme le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN SASSUOLO

Pioli ha perso anche Giroud per Milan Sassuolo; deve valutare le condizioni di Maignan e in porta oggi dovrebbe esserci ancora Tatarusanu. Pronto a rientrare Tomori (farebbe coppia con Kjaer), a sinistra Theo Hernandez mentre a destra è ballottaggio Kalulu-Florenzi. A centrocampo Bennacer potrebbe prendere il posto di Tonali affiancando Kessié; davanti invece Ibrahimovic sarà per forza di cose la prima punta, alle sue spalle solito assetto con Saelemaekers e Rafael Leao sulle fasce laterali e Brahim Diaz che giocherà da trequartista centrale.

Nel Sassuolo la tegola è la squalifica di Frattesi: potrebbe tornare titolare Djuricic, da valutare però un centrocampo nel quale Matheus Henrique e Hamed Traoré potrebbero supportare Maxime Lopez, e davanti avremmo Domenico Berardi e Raspadori in appoggio a Scamacca in un modulo ad albero di Natale, quello che aveva reso celebre il Milan di Ancelotti. Quindi, Dionisi ha qualche ballottaggio aperto; in difesa Toljan e Rogério dovrebbero agire come terzini, con Chiriches e Gian Marco Ferrari a giocare come centrali a protezione del portiere Consigli.

QUOTE E PRONOSTICO

Come sempre l’agenzia Snai ha proposto le sue quote su Milan Sassuolo: andiamo dunque a vedere cosa ci dica il bookmaker per questa partita. Il segno 1 che identifica la vittoria dei padroni di casa vale 1,55 volte la puntata, mentre con l’eventualità del pareggio – regolata dal segno X – arriviamo a un valore corrispondente a 4,50 volte quanto messo sul piatto. Il successo degli ospiti, ipotesi identificata dal segno 2, vi farebbe guadagnare una somma equivalente a 5,25 volte il valore della vostra giocata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA