Diretta/ Milano Panathinaikos (risultato finale 75-54): bel successo per l’Olimpia!

- Claudio Franceschini

Diretta Milano Panathinaikos streaming video tv: orario e risultato live della partita che si gioca per la 15^ giornata nel girone di basket Eurolega, l’Olimpia va a caccia di conferme.

Devon Hall Olimpia Milano Zenit Eurolega web 2021 1 640x300
Diretta Milano Anadolu Efes, gara-1 playoff Eurolega (da www.euroleague.net)

DIRETTA MILANO PANATHINAIKOS (RISULTATO 75-54): FINE PARTITA

Presso l’impianto Mediolanum Forum di Assago l’Olimpia Milano batte il Panathinaikos per 75 a 54. Nel primo tempo gli ospiti cominciano molto bene la partita ma i padroni di casa non si lasciano impressionare e ribaltano la situazione a loro favore prima di rientrare negli spogliatoi per l’intervallo lungo. Nel secondo tempo le Scarpette Rosse confermano quanto di buono mostrato in precedenza con un terzo parziale vinto nettamente per 24 a 13. Nell’ultima parte dell’incontro non ci sono particolari sorprese tanto che i milanesi proseguono la loro corsa lasciando gli avversari con pochissimo spazio per agire e respirare. Il successo ottenuto quest’oggi consente all’Olimpia Milano di far registrare il 10-5 nella classifica dell’Eurolega mentre la sconfitta costa il 4-11 al Panathinakos. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA MILANO PANATHINAIKOS STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Milano Panathinaikos dovrebbe essere garantita dalla televisione satellitare, che da questa stagione ha preso in carico le partite di Eurolega e trasmette sicuramente quella dell’Olimpia: un appuntamento che sarà quindi riservato agli abbonati i quali, in assenza di un televisore, potranno come sempre rivolgersi al servizio di diretta streaming video, che non comporta costi aggiuntivi e si può attivare, con l’applicazione Sky Go, su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

TERZO QUARTO

Esauritosi pure il terzo quarto, Olimpia Milano e Panathinaikos sono ora sul punteggio di 57 a 40. In queste prime battute del secondo tempo, al rientro sul parquet dagli spogliatoi dopo l’intervallo, le Scarpette Rosse si rendono protagoniste di un’ottima ripartenza che li porta a far loro il terzo quarto con un netto 24 a 13, consentendo loro di guardare ai dieci minuti finali con un certo margine di distacco. Decisiva in questa parte della gara la miglior precisione in fase realizzativa, 8 a 1 nei tiri da due ma comunque 2 a 3 nelle triple, non potendo assolutamente dimenticare il 6 a 0 nelle palle rubate. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del secondo quarto, ovvero del primo tempo, le squadre di Olimpia Milano e Panathinaikos sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo lungo sul 33 a 20. I minuti scorrono sul cronometro e i biancorossi tornano mostrare quella brillantezza che li aveva contraddistinti in apertura aggiundicandosi il secondo parziale con un netto 18 a 10. I biancoverdi hanno commesso qualche fallo di troppo, 7 a 4, ed hanno senza dubbio perso troppe palle, 3 a 1. Fino a questo momento i migliori marcatori dell’incontro sono stati rispettivamente il numero 30 T. Daniels da una parte ed il numero 5 D. Macon grazie ai 9 punti messi a segno da ciascuno dei due per le loro compagini. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

PRIMO QUARTO

In Lombardia il primo quarto di gioco tra Olimpia Milano e Panathinaikos si è concluso con il punteggio di 15 a 19. Nelle fasi iniziali dell’incontro sono i padroni di casa allenati da coach Messina a cominciare meglio la sfida ma gli ospiti guidati da coch Priftis crescono lentamente e ribaltano la situazione sfruttando anche nel migliore dei modi il 4 a 1 nelle conclusioni dalla distanza. Ecco gli schieramenti ufficiali: OLIMPIA MILANO – Daniels, Delaney, Hines, Melli, Shields. A disp.: Bentil, Datome, Grant, Hall, Ricci, Rodriguez, Tarczewski. Coach: Messina. PANATHINAIKOS – Macon, Papagiannis, Papapetrou, Sant-Roos, White. A disp.: Avdalas, Bochoridis, Evans, Kaselakis, Kavvadas, Matzoukas, Perry. Coach: Priftis. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

PALLA A DUE!

Finalmente ci siamo: la diretta di Milano Panathinaikos sta per cominciare. Attualmente il record dell’Olimpia in Eurolega è 9-5: come abbiamo detto, dopo aver vinto 8 delle prime 9 partite la squadra di Ettore Messina si è improvvisamente fermata, e ha perso quattro partite consecutive cadendo anche male contro Unics Kazan e Olympiacos. Nel frattempo, le prime due della classe hanno preso il largo: il Barcellona, vincendo un Clasico che ha sempre comandato, ha poi staccato il Real Madrid ed è rimasto al comando solitario con 12 vittorie e 2 sconfitte.

La squadra blaugrana, finalista della passata edizione, ha perso al Mediolanum Forum; Milano deve stare attenta a non perdere troppe partite lungo la strada, perchè ci sono avversarie – su tutte l’Anadolu Efes campione in carica – che sono ancora indietro in classifica ma hanno tutto per rientrare, mettendo ancora più pepe alla lotta per un posto nei playoff. Ad ogni modo adesso al Mediolanum Forum è tutto pronto, e dunque noi ci possiamo mettere comodi e stare a vedere se l’Olimpia sarà in grado di confermare la vittoria ottenuta al Louis Ii contro il Monaco: la parola passa al parquet, dove la palla a due di Milano Panathinaikos sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

MILANO PANATHINAIKOS: GLI AVVERSARI

Ci avviciniamo alla diretta di Milano Panathinaikos: la squadra greca, lo abbiamo detto, naviga in penultima posizione nella classifica di Eurolega e finora ha vinto soltanto 4 partite. Sono stati tutti successi all’Oaka: Fenerbahçe, Anadolu Efes, Zenit e Alba Berlino, ma ora il Panathinaikos chiuderà l’andata giocando contro Olimpia, Barcellona e Olympiacos, tre partite con cinque stelle di difficoltà. Nella vittoria sull’Alba, Neoklis Avadalas si è tolto la soddisfazione di diventare il più giovane marcatore di sempre in Eurolega, timbrando un canestro a 15 anni, 10 mesi e 6 giorni e superando così di poco più di un anno Manuchar Markoishvili, il cui primato resisteva da oltre 19 anni.

Al momento il miglior realizzatore del Panathinaikos è Daryl Macon Jr, che garantisce 15,7 punti a partita; è una stagione difficile invece per l’ex Milano Nemanja Nedovic che non sta garantendo il rendimento del passato, i due leader emotivi della squadra sono invece i giocatori locali Ioannis Papapetrou (11,3 punti e 3,4 rimbalzi) e Georgios Papagiannis, che ha 9,5 punti e 8,1 rimbalzi con il 61% da 2 e 15,3 di valutazione, secondo miglior dato nel Panathinaikos alle spalle del già citato Macon. Il coach è Dimitris Priftis, all’esordio in Eurolega ma con ottime percentuali (62 vittorie e 34 sconfitte) in Eurocup, che ha disputato con Aris e Unics Kazan per cinque stagioni. (agg. di Claudio Franceschini)

MILANO PANATHINAIKOS: I TESTA A TESTA

La storia di Milano Panathinaikos nell’Eurolega moderna è fatta di 20 incroci: queste due squadre infatti sono in possesso delle famose licenze pluriennali e non hanno mai saltato questo appuntamento da quando è stato introdotto il nuovo metodo di partecipazione. Il bilancio è decisamente negativo per l’Olimpia, che ha vinto appena 6 volte: curiosamente, sia al Mediolanum Forum che nella capitale greca il record è 3-7. Milano peraltro ha perso entrambe le sfide dello scorso anno contro il Panathinaikos, cadendo in casa per 77-80 nel match di andata, sotto i colpi di quel Kostas Mitoglou che oggi veste la canotta dell’Olimpia ma è ai box per infortunio.

L’ala aveva chiuso con 14 punti e 6 rimbalzi, l’altro ex Nemanja Nedovic – lui già passato da Milano – aveva invece infilato 16 punti smazzando 4 assist; per trovare l’ultima vittoria casalinga di Milano non dobbiamo comunque tornare troppo indietro, infatti si parla del gennaio 2020 e di un 96-87 che al Mediolanum Forum era maturato con due quarti centrali da 54-39, che avevano scongiurato la rimonta greca. Sergio Rodriguez aveva infilato 22 punti tirando 9/16 dal campo e il 50% dall’arco, Riccardo Moraschini era stato determinante con 12 punti, 4/7 e 6 rimbalzi cui aveva anche aggiunto 3 assist. (agg. di Claudio Franceschini)

MILANO PANATHINAIKOS: L’OLIMPIA TORNA AL FORUM

Milano Panathinaikos, che sarà diretta dagli arbitri Sreten Radovic, Juan Carlos Garcia e Saulius Racys, si gioca alle ore 20:30 di martedì 14 dicembre presso il Mediolanum Forum: la 15^ giornata di basket Eurolega 2021-2022 ci presenta un nuovo, doppio impegno per l’Olimpia – e sarà così per tutte le squadre – che ha ripreso la sua marcia dopo quattro sconfitte consecutive. Venerdì scorso Milano ha vinto sul campo del Monaco, ma si è trattato di un successo complicato perchè, nonostante 20 punti di vantaggio, l’avversaria ha saputo rientrare nel quarto periodo mettendo in discussione il risultato; serviva vincere comunque, e la vittoria è arrivata.

Ora l’Olimpia, che in campionato ha vinto l’undicesima partita su undici, valuterà se davvero la crisi sia passata: il Panathinaikos, corazzata di tempi ormai andati, è in crisi nera e con un record di 4-10 non può attualmente aspirare a correre per i playoff, anche se in Eurolega anche un penultimo posto a metà dicembre può migliorare con il tempo. Vedremo allora come andranno le cose nella diretta di Milano Panathinaikos, sfida comunque da prendere con le pinze per l’Olimpia; nel frattempo, possiamo fare una rapida valutazione su quelli che saranno i temi principali in uscita dalla partita del Mediolanum Forum.

DIRETTA MILANO PANATHINAIKOS: RISULTATI E CONTESTO

Abbiamo dunque visto che Milano Panathinaikos arriva dopo che l’Olimpia ha spezzato la serie di sconfitte: una striscia negativa sorprendente, perchè la squadra di Ettore Messina era partita vincendo 8 delle prime 9 partite ma poi si è improvvisamente trovata in difficoltà, subendo ko anche brutti e netti nel punteggio. Battere il Monaco era quasi un dovere, ma come detto non è stato scontato; in Eurolega anche le squadre in fondo alla classifica sono comunque di ottimo livello, per questo motivo Milano sa bene di dover scendere sul parquet dando sempre il 100% perchè si può perdere ovunque e contro chiunque.

La strada che conduce alla post season della competizione è lunga e anche un periodo tanto negativo non ha intaccato il posto che attualmente l’Olimpia occupa in zona playoff, ma è chiaro che ora bisogna confermarsi perchè l’obiettivo principale è quello di avere il fattore campo per i quarti di finale. Attenzione a non sottovalutare il Panathinaikos, squadra lontana dai fasti e dalle glorie del passato ma pur sempre capace di risvegliarsi per una sera, soprattutto per l’orgoglio di battere un’avversaria storica in campo europeo…





© RIPRODUZIONE RISERVATA