Diretta Moto2/ Streaming video tv: vince Nagashima, Baldassarri e Bastianini a podio

- Mauro Mantegazza

Diretta Moto2 streaming video tv della gara del Gp Qatar 2020 a Losail: gli orari e il vincitore del primo atto del Motomondiale in questa categoria

marini moto2
Diretta Moto 2 - Luca Marini (Foto LaPresse)

E’ Tetsuta Nagashima il vincitore del Gp del Qatar della Moto2, primo appuntamento della stagione 2020: è dunque grande festa in casa della Redbull Ktm Ajo per il primo sigillo della stagione della categoria cadetta del motomondiale, arrivato poi dopo una gara davvero ricchissima di copi di scena. Non sono infatti mancate le sorprese a Losail sia nella confusione della partenza che durante la gara stessa, come pure nel finale, dove è stata asprissima battaglia negli ultimi 5 giri dalla bandiera a scacchi, tra i protagonisti dei primi gradini del podio. Alla fine però, nel solito arrivo concitato, ha avuto la meglio il pilota giapponese, che pure nelle ultime curve è riuscito a mettersi alle spalle un vantaggio consistente. Dietro gli hanno fatto seguito gli azzurri Baldassarri e Bastianelli, che pure a lungo nel finale hanno cercato di mettere in difficoltà il nipponico: sono stati Robert (poleman) e Gardener a chiudere la top five. Da segnalare sul finale a brutta caduta occorsa a Luca Marini proprio nell’ultima curva, in seguito al contatto con Dixon. (agg Michela Colombo)

AL VIA LA GARA A LOSAIL

Tutto è pronto per dare il via alla gara della Moto2, in attesa dunque della partenza del Gp Qatar 2020 a Losail spendiamo qualche parola in più per l’autore della pole position. Stiamo parlando dello statunitense Joe Roberts, nato nella californiana Malibù il 16 giugno 1997. Roberts è arrivato nel Motomondiale a metà stagione 2017, debuttando con un decimo posto in Moto2 a Brno. Ottimo risultato per un debuttante, peccato che ancora oggi quello resti il migliore piazzamento di Roberts in gara: nel 2018 gli unici piazzamenti a punti sono stati il quattordicesimo posto al Mugello e il tredicesimo in Thailandia, nel 2019 invece per lo statunitense due quattordicesimi posti a Le Mans e Assen. Insomma, una carriera modestissima per ben due anni e mezzo, ma che potrebbe svoltare nel 2020. Roberts ha solo il cognome in comune con i due Kenny iridati della 500, tanto che pure il suo capotecnico Lucio Nicastro ironizzava su una somiglianza maggiore con Julia Roberts: oggi il buon Joe ha l’occasione per prendersi la più dolce delle rivincite, ne sarà capace? Parola al circuito per scoprirlo, la gara della Moto2 sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA GARA MOTO2

Il punto di riferimento per seguire la gara della Moto2 in diretta tv da Losail sarà come sempre Sky, che pure nel Motomondiale 2020 detiene i diritti per seguire tutti appuntamenti a partire da questo dimezzato Gp Qatar d’apertura, canale di riferimento Sky Sport MotoGp (il numero 208) pur se in assenza della classe regina. Pure la diretta streaming video sarà dunque garantita agli abbonati tramite il servizio offerto da Sky Go, ma c’è una novità da segnalare: infatti, grazie a un accordo fra le due piattaforme, il Motomondiale 2020 è visibile anche su DAZN per i suoi abbonati.

LE QUALIFICHE

Mentre aspettiamo la diretta della gara Moto2 che si avvicina sempre di più a Losail, dobbiamo ricordare che ieri nelle qualifiche l’americano Joe Roberts ha conquistato la pole position, anche se con lo stesso tempo al millesimo del nostro Luca Marini. Infatti Roberts e il fratello di Valentino Rossi hanno ottenuto lo stesso identico tempo (1’58”136), ma la pole position è andata al pilota statunitense grazie alla seconda migliore prestazione rispetto a quella di Marini. C’è comunque molta Italia in prima fila, perché il terzo posto è andato ad Enea Bastianini, staccato di 107 millesimi da Roberts e Marini, di conseguenza sono molto interessanti i presupposti per la gara della Moto2 in Qatar, che attendiamo con ansia più che giustificata. Allargando lo sguardo anche ad altri centauri italiani, ecco che ritroviamo il nostro tricolore in terza fila, grazie al settimo posto di Marco Bezzecchi e il nono di Lorenzo Baldassarri, altri due nostri piloti che possono puntare a fare molto bene in ottica azzurra nell’atto inaugurale della Moto2, dove ci presenteremo con ambizioni davvero significative. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

Come abbiamo detto prima, la Moto 2 torna in diretta oggi per completare con la gara il primo appuntamento di questa stagione 2020, che ovviamente si annuncia intensissima: ma quali saranno i prossimi appuntamenti? Ecco dunque che dopo questa prima tappa a Losail, occorsa però solo dopo gli ultimi test pre season che si sono svolti qui settimana scorsa, ecco che la cadetteria del Motomondiale, si sposterà (si spera) assieme alle altre classi negli Stati Uniti, essendo saltato l’evento previsto il 122 marzo in Thailandia: il prossimo 5 aprile infatti sarà da disputare il Gp delle Americhe, sull’iconica pista di Austin in Texas. Non giungono a dire il vero notizie rassicuranti, ma per ora speriamo sia così. Da allora sarà poi un vero tour de force, perché sempre ad aprile andrà in scena il Gp d’Argentina alle Termas de Rio Hondo, mentre con maggio il Motomondiale si sposterà in Europa, sperando di ritrovare il proprio ritmo naturale. (agg Michela Colombo)

APPUNTAMENTO A LOSAIL

Oggi, domenica 8 marzo 2020, la diretta della gara Moto2 segnerà il debutto di una nuova stagione, essendo il primo Gran Premio dell’anno quello che si disputa sul circuito di Losail, che tuttavia come è noto ospita in questi giorni purtroppo un Gp Qatar 2020 dimezzato. A causa del Coronavirus l’evento è stato annullato per la classe regina MotoGp, mentre la Moto2 come d’altronde anche la Moto3 gareggia solo perché le scuderie erano già presenti a Losail per disputare gli ultimi test quando è arrivato dalle autorità locali lo stop ai viaggi in particolare da Italia e Giappone. La Moto2 dunque parte e speriamo che per almeno la durata della gara riesca a catturarci con le emozioni dello sport, di cui abbiamo tanto bisogno in questo periodo, anche se poi salterà come tutti la trasferta in Thailandia, che sarebbe stata fra due settimane. Godiamoci comunque questo accenno di normalità con la diretta della gara Moto2, primo atto della nuova stagione per la categoria che ha in Alex Marquez il campione iridato in carica, ovviamente non più presente a difendere il titolo essendo passato nel team Honda della MotoGp con il fratello Marc. L’appuntamento sarà oggi pomeriggio alle ore 16.00 italiane (le 18.00 locali) per la partenza della gara del Gp Qatar 2020 della classe Moto2 dal circuito di Losail.

DIRETTA GARA MOTO2: VIA A UNA NUOVA STAGIONE

Ci avviciniamo alla diretta della gara Moto2 con le prime indicazioni che ci sono giunte naturalmente ieri dalla sessione di qualifiche che ha determinato la griglia di partenza per il Gp Qatar 2020 nella categoria che oggi svolge il ruolo della ‘classe regina’ per una domenica. La prima gara della classe Moto2 in questo nuovo Mondiale si disputerà dunque al Losail International Circuit sulla distanza di 20 giri per un totale di 107,6 km, dal momento che ogni giro della pista mediorientale misura 5.380 metri, caratterizzato da sei curve a sinistra e dieci a destra. La larghezza del nastro d’asfalto è di 12 metri e il rettilineo finale misura poco più di un chilometro, per la precisione 1068 metri, ed è uno tra i più lunghi del Mondiale e tratto più caratteristico del circuito del Qatar. L’anno scorso la vittoria andò al nostro Lorenzo Baldassarri, speriamo che questo possa essere di buon auspicio per tutti i centauri italiani che nel 2020 gareggiano in Moto2, categoria nella quale negli ultimi anni abbiamo ottenuto molte soddisfazioni, in particolare i titoli conquistati da Franco Morbidelli e Francesco Bagnaia. Sul podio con Baldassarri salirono lo svizzero Thomas Luthi e il tedesco Marcel Schrotter, mentre Alex Marquez non andò oltre il settimo posto, il che ci insegna naturalmente a prendere con cautela i risultati che arriveranno dal Qatar, comunque preziosi per rompere il ghiaccio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA