DIRETTA MOTOGP MALESIA 2019/ Vinales ha vinto gara! Dovizioso sul podio con Marquez

- Mauro Mantegazza

Diretta MotoGp Gp Malesia 2019 Sepang live: Vinales ha vinto la gara! Dovizioso sul podio con Marquez, quarto Rossi. Vincitore e podio, cronaca e ordine d’arrivo della corsa asiatica

Vinales Marquez MotoGp
Maverick Vinales e Marc Marquez (Foto: LaPresse)

Maverick Vinales ha vinto la gara del GP della Malesia 2019! Una gara perfetta quella del pilota spagnolo della Yamaha: impeccabile nelle traiettorie, non ha corso alcun pericolo e anzi ha creato un gap che Marc Marquez non è riuscito a colmare. Ma il campione del mondo può essere soddisfatto del suo secondo posto, considerando che era partito dall’undicesimo. Discorso simile per Andrea Dovizioso, che era scattato dalla decima casella. Il pilota della Ducati sale sul podio, che si è guadagnato con un bel duello con Valentino Rossi. Il “Dottore” ha attaccato a più riprese il connazionale, e in qualche frangente si è portato anche davanti a lui, ma poi la potenza del motore Ducati ha fatto la differenza in pista. Quinto posto per Rins, che si è avvicinato a Rossi ma senza riuscire ad attaccarlo. Dietro Morbidelli, che vede sfumare l’assalto al podio. Ancor più deludente la prestazione di Quartararo, settimo al termine di una gara sofferta. Ne esce ridimensionato, ma il fatto che abbia sofferto come Morbidelli fa spostare il mirino sulla Yamaha Petronas. A chiudere la top ten Miller, Petrucci e Mir. Quest’ultimo è stato penalizzato con un “long lap penalty” a causa del contatto con Zarco, finito poi fuori. (agg. di Silvana Palazzo)

DIRETTA MOTOGP: DUELLO DOVIZIOSO-ROSSI

Mentre Vinales allunga in testa per tenere a distanza Marquez, Dovizioso e Rossi danno vita ad un bel duello per il terzo posto. Il pilota della Yamaha, salito al quarto posto, si è avvicinato sensibilmente al rivale della Ducati, che però in questa fase riesce a tenere il piede sul podio per via della maggiore potenza del motore Ducati sul rettilineo. Ma in curva Valentino Rossi riesce a rosicchiare qualcosa al Dovi e dunque nei prossimi giri potremmo assistere ad un attacco del “Dottore”. Dietro di loro c’è Rins, il cui quinto posto in questo momento non sembra in pericolo, visto che Morbidelli deve tenere a bada gli attacchi di Miller. Quest’ultimo poi si è fatto infilare Quartararo, in piena crisi a livello di prestazione dopo una partenza da incubo. Ora è settimo. Buono invece il nono tempo di Zarco, che riesce a tenere dietro Petrucci, il quale però pian piano gli si sta avvicinando. Undicesimo Crutchlow, davanti a Mir, poi i fratelli Espargaro, quindi Bagnaia quindicesimo. Poi Kallio e Lorenzo, mentre per Iannone la gara è finita a causa di una caduta. (agg. di Silvana Palazzo)

DIRETTA MOTOGP: RIMONTA DI MARQUEZ E DOVIZIOSO

Un primo giro spettacolare quello della gara di Sepang. Subito uno scatto di Franco Morbidelli, poi scivolato in sesta posizione. Quindi il balzo davanti a tutti di Jack Miller, ma intanto da dietro risalivano Andrea Dovizioso e Marc Marquez. E allora Maverick Vinales ha sorpassato Miller per portarsi davanti a tutti, mentre Marquez e Dovizioso salivano rispettivamente al terzo e quarto posto, poi entrambi hanno attaccato Miller, relegandolo al quarto posto. Un solo posto ha guadagnato Valentino Rossi, attualmente quinto davanti a Morbidelli. Quindi Rins al settimo posto. Partenza da incubo per Fabio Quartararo, scivolato all’ottavo posto. Lui, Zarco e Petrucci chiudono la top ten. Solo 18esimo Jorge Lorenzo, dietro ad Andrea Iannone. Ma tutto è destinato a cambiare nei prossimi giri, perché nessuno in questa fase vuole mollare. Prepariamoci dunque ad altre battaglie. Una cosa è certa: le aspettative riguardo lo spettacolo sulla pista di Sepang sono state rispettate! (agg. di Silvana Palazzo)

DIRETTA MOTOGP: VIA ALLA GARA!

Comincia la gara di Sepang! Prepariamoci ad un GP della Malesia spettacolare, frutto di una griglia di partenza molto interessante. Davanti a tutti parte Quartararo, che parte dalla pole position per la quinta volta in questa stagione di MotoGp. Invece il campione del mondo Marquez è costretto in quarta fila per la sua undicesima posizione. Il pilota della Yamaha Petronas dovrà sfruttare a suo favore questo divario. Se piazzerà ora una partenza perfetta, per il pilota della Honda non sarà facile rimontare, visto che El Diablo ha dimostrato un passo gara molto importante. Loro due sono stati protagonisti nelle ultime gare, ma potrebbero esserci altri protagonisti oggi. A partire da Vinales, il rivale più accreditato oggi. Invece Morbidelli farà di tutto per ottenere il suo primo podio in MotoGp. Ma carichi sono pure Jack Miller, reduce dal terzo posto a Philipp Island, e Cal Crutchlow, rigenerato dopo una prima parte di stagione sottotono. Occhi puntati anche su Valentino Rossi, che dovrebbe partire con le gomme medie per evitare il solito crollo di prestazioni. L’incognita è rappresentata dalle Ducati, che stanno facendo fatica. Il contesto non è facile per sperare nella rimonta di Dovizioso, mentre l’undicesimo posto potrebbe spingere Marquez a ingaggiare una bella sfida per lasciare un altro segno nella storia della MotoGp. (agg. di Silvana Palazzo)

DIRETTA MOTOGP: IL WARM-UP

C’è grande attesa per la gara del Gp della Malesia, ma intanto qualche indicazione arriva dal warm-up. Il miglior tempo è stato quello di Joan Mir. Sul circuito di Sepang il pilota spagnolo della Suzuki ha girato in 1:59.516 sfruttando nel migliore dei modi un set di gomme nuove. Il centauro ha mostrato il suo talento e mandato un segnale in vista della gara: potrebbe lottare per posizioni di vertice. Alle sue spalle si è piazzato Maverick Vinales con una coppia di gomme medie usate. I 268 millesimi di distacco da Mir sono allora un buon segnale, la conferma del feeling con la sua Yamaha M1 che in queste condizioni ha mostrato un passo costante sul 2:00 basso. Per questo è uno dei favoriti per la vittoria, ma sarà in battaglia con Franco Morbidelli, distanziato nel warm-up di 316 millesimi da Mir. Sono 25 di vantaggio sul campione del mondo Marc Marquez. Dietro Andrea Dovizioso con la sua Ducati e l’altro pilota della Yamaha Petronas, Fabio Quartararo. Settimo Valentino Rossi. Questo comunque potrebbe essere il pacchetto di piloti in lotta per il podio. (agg. di Silvana Palazzo)

DIRETTA MOTOGP: OGGI LA GARA

Oggi la diretta MotoGp torna con il Gran Premio della Malesia 2019 dal circuito di Sepang, che costituisce il penultimo atto del Motomondiale. Cresce dunque l’attesa, anche perché siamo al termine dell’ormai classico trittico di autunno in Estremo Oriente, anche se a dire il vero in questa stagione non è mai stato in discussione il titolo iridato di Marc Marquez. I suoi rivali, a partire da Andrea Dovizioso che dal canto suo è ormai certo della seconda piazza iridata, sono comunque pronti a darsi battaglia anche sul meraviglioso tracciato che sorge a breve distanza dal principale aeroporto di Kuala Lumpur, capitale della Malesia, pur lottando solamente per il successo di giornata e alcuni per i piazzamenti di rincalzo nella generale. Eccovi dunque gli orari della diretta MotoGp, che saranno naturalmente condizionati da ben sette ore di fuso orario. Ricordiamo innanzitutto che il primo appuntamento motociclistico di questa domenica sarà con il warm-up alle ore 2.40 della notte italiana e fino alle 3.00, gli ultimi 20 minuti di prove a disposizione dei piloti per mettere a punto le proprie moto, fare le ultime prove su assetti e gomme che sono comunque importanti anche se la stagione volge ormai al termine.

DIRETTA MOTOGP, LE QUALIFICHE

Franco Morbidelli è stato il più veloce delle prove libere 3 del GP della Malesia. Il pilota italiano della Yamaha Petronas ha girato in 1:58.761, confermando il buon feeling mostrato nei turni precedenti. Morbidelli sembra trovarsi bene in sella alla sua M1: lo stile di guida è pulito anche se è una pista tecnica, ma sembra che lo favorisca nel miglioramento delle sue prestazioni. Il team comunque ha potuto festeggiare la “doppietta”, visto il secondo posto di Fabio Quartararo, anche lui in forma su questo tracciato. Infatti ieri è stato autore del miglior tempo nella classifica combinata. E così si è candidato per un ruolo di primo piano nelle qualifiche. Marc Marquez invece si è concentrato nella messa a punto della Honda per la gara, quindi non ha cercato ossessivamente la prestazione pure. Lo stesso si può dire di Maverick Vinales, che ben si è espresso con benzina nel serbatoio. Anche lui rientra tra i favoriti del weekend. A seguire le Ducati Pramac, con Jack Miller davanti ad un sorprendente Francesco Bagnaia che nell’ultimo assalto ha centrato la qualificazione alla Q2. Johann Zarco ha trovato la quadra, entrando nella top 10 dell’overall. Chiaro il messaggio che ha lanciato alla Honda, a fronte dell’ennesima prestazione deludente di Jorge Lorenzo. Valentino Rossi invece ha girato con gomme usate su un ritmo discreto, ma non è riuscito a trovare il giro secco ideale. Discorso simile per Andrea Dovizioso, che ha avuto più problemi nell’assetto della sua Ducati. La musica non è cambiata in FP4, con Franco Morbidelli che ha chiuso davanti a Valentino Rossi, terzo invece Andrea Dovizioso. Un trio tutto italiano, ma che non ha poi trovato conferme in qualifica, fatta eccezione invece per il primo. Ma in questa sessione i piloti hanno lavorato diversamente e infatti i tempi non sono stati indicativi. (di Silvana Palazzo)

Dominio Yamaha in Malesia. La conferma arriva dalle qualifiche della MotoGp, con tre piloti della scuderia di Iwata davanti a tutti. All’appello manca Valentino Rossi, che ha chiuso al sesto posto, ma la Yamaha può dirsi soddisfatta. Fabio Quartararo si è confermato a grandi livelli conquistando nel time attack una pole position (1:58.303) che sembrava nelle mani di Maverick Vinales. E invece lo spagnolo si è dovuto accontentare del secondo posto. A completare il terzetto uno splendido Franco Morbidelli, che oggi non è una sorpresa per chi ha seguito le varie sessioni, a partire dalle libere. Il pilota romano ha dato la sensazione di poter essere davvero protagonista e lo ha dimostrato poi nel momento cruciale. E proprio nella fase decisiva delle qualifiche è venuto meno invece Marc Marquez, vittima di una rocambolesca caduta per la quale dovrà partire dall’undicesimo posto. Il campione del mondo non ha avuto infatti il tempo per fare un altro giro. La sua dovrà essere una gara in rimonta, ma con la consapevolezza di non avere altro da chiedere ad una stagione che ha dominato. Quartararo invece inseguirà la vittoria, ma non sarà facile contro rivali così motivati. Ci si aspettava qualcosa di più da Valentino Rossi, che invece è stato autore di un turno tutt’altro che scintillante. Severo anche il giudizio per Andrea Dovizioso, il cui decimo posto è a dir poco deludente. (di Silvana Palazzo)

DIRETTA MOTOGP, GP MALESIA: DATI E CARATTERISTICHE DEL CIRCUITO

I semafori per la diretta MotoGp del Gp Malesia poi si spegneranno alle ore 8.00 (le 15.00 locali), quando è in programma la partenza della gara della classe regina MotoGp, corsa che si svilupperà sulla distanza di 20 giri per un totale di 110,9 km, dal momento che ogni giro del lungo tracciato malese misura 5,543 chilometri caratterizzati da quindici curve, di cui cinque a sinistra e dieci a destra. Altre informazioni importanti riguardano la larghezza della pista, che è di ben 22 metri, e la lunghezza del rettilineo principale che è di 920 metri. La lunghezza della gara è leggermente inferiore alla norma in considerazione anche dell’intenso caldo umido che rende molto dura la corsa per i piloti dal punto di vista fisico. Sepang è uno dei circuiti che il Motomondiale per molti anni ha condiviso con la Formula 1, fatto che si nota ad esempio osservando la notevole larghezza della pista, che è stata pensata per ospitare anche le automobili: infatti fin dal 1999 – anno della sua inaugurazione – Sepang è diventata sede fissa per entrambi i campionati. Dall’anno scorso la Formula 1, colpita da un calo di spettatori ed interessi, per la prima volta da allora non ha corso in Malesia, che dunque si concentra unicamente sul Motomondiale. La pista è completa, comprendendo curve di vario tipo e due rettilinei molto lunghi separati da un tornantino che è l’ultima curva del circuito ed è punto ideale per i sorpassi, insieme alla successiva curva che chiude invece il rettilineo d’arrivo. Il tornantino però è il punto decisivo perché all’ultimo giro è chiaramente l’ultima occasione per un sorpasso.

LE DOMANDE DELLA DOMENICA

La pista piace di più a Valentino Rossi che a Marc Marquez (comunque vincitore l’anno scorso), come dimostrano i risultati in carriera dei due piloti che per valore assoluto possiamo considerare i punti di riferimento della MotoGp attuale: potrà però bastare questo per il numero 46 che deve dare una scossa a un 2019 davvero sotto tono? Il sogno sarebbe la prima vittoria stagionale, che il compagno di squadra Maverick Vinales ha sfiorato domenica scorsa in Australia, ma non sarà una impresa semplice. Invece Marquez sta vivendo un finale di stagione trionfale e sta vincendo anche dopo la conquista matematica del titolo e vorrà di nuovo festeggiare pure oggi: ci riuscirà su una pista dove in passato ha vinto meno che altrove? Cosa sapranno fare poi la Ducati e Andrea Dovizioso? Forti del ricordo delle bellissime vittorie degli anni scorsi, sapranno vincere per la terza volta in quattro anni a Sepang? Per rispondere a tutti questi quesiti e magari anche per rendere onore nel migliore dei modi alla memoria di Marco Simoncelli, che proprio in Malesia ha trovato la morte nel 2011, adesso è giunto il tempo di far parlare l’unico giudice, cioè la pista, quindi mettiamoci comodi: la diretta MotoGp della gara e del warm-up del Gran Premio della Malesia 2019 sul circuito di Sepang sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA