Diretta Motogp/ Miller il più veloce nella Fp2 ma girano solo in 13 (Gp Austria)

- Mauro Mantegazza

Diretta MotoGp prove libere FP1 e FP2 live GP Austria 2020 Zeltweg: cronaca e tempi delle sessioni in programma oggi, venerdì 14 agosto.

Quartararo MotoGp
Classifica Motogp: Fabio Quartararo sempre leader (Foto LaPresse)

Bandiera a scacchi sulla pista di Zeltweg! Termina qui la diretta della Motogp per la Fp2 del Gp d’Austria 2020 e va detto che abbiamo dovuto attendere solo gli ultimi 4 minuti della sessione per vedere un po’ di attività sull’asfalto austriaco. È stato infatti solo nel finale che la pista è parsa sufficientemente asciutta per provare a fare qualche giro con le gomme slick senza alcun timore: pure va detto che i (pochi) tempi segnati comunque sono molto alti e devono essere presi con le adeguate precauzioni, considerando del condizioni in cui oggi pomeriggio si è girato a Zeltweg. Alla bandiera a scacchi pure dobbiamo segnalare che hanno comunque realizzato un crono valido per la classifica dei tempi sono solo 13 in tutto il paddock: e pure questi hanno effettuato appena pochi giri lanciati. Va comunque detto che il più veloce in questa Fp2 della Motogp, in diretta da Zeltweg è stato Jack Miller, che con la Pramac ha segnato il tempo di 1.26.475: secondo alle sue spalle e lontano ben sette decimi Leucona, con Oliveira a podio. Seguono Rins, Zarco, Mir, Alex Marquez, Vinales, Valentino Rossi, Bradl, Pirro, Quartararo e Morbidelli, tutti molto lontani. Ma come abbiamo detto, questi non sono tempi che vanno presi troppo sul serio: vedremo se domani il tempo sarà maggiormente clemente e dunque potremo assistere a qualche emozione in più in pista a Zeltweg. (agg Michela Colombo)

TUTTI FERMI AI BOX: ASFALTO BAGNATO

Siamo oltre la metà della seconda sessione delle prove libere della Motogp, in diretta da Zeltweg per il Gran Premio d’Austria 2020, e ben poco ancora è occorso per questa Fp2. A lungo infatti i piloti sono rimasti ai box attendendo che si asciugasse l’asfalto austriaco dopo lo scroscio di pioggia occorso questo pomeriggio, specialmente nella curva 3-4: l’intenzione infatti è sempre stata quella di correre con le gomme slick in vista delle qualifiche di domani pomeriggio. Quando poi mancano appena una ventina di minuti alla bandiera a scacchi ecco che in pista troviamo appena il pilota dell’Aprilia Aleix Espargaro, che ha dunque verificato di persona le condizioni della pista, pur segnando il crono, altissimo di 1.40.346. Ma oltre allo spagnolo per ora nessuno ha rotto gli indugi: la pista non è né completamente asciutta né completamente bagnata per cui non darebbe indicazioni rilevanti per questo fine settimana di Zeltweg. L’atmosfera ai box comunque per ora è molto serena e rilassata: vedremo se gli ultimi minuti della diretta della Motogp per la Fp2 altri assegneranno l’asfalto austriaco. (agg Michela Colombo)

PRIMO TEMPO PER OLIVEIRA

Si è accesa la diretta della Motogp per la Fp2 del Gp d’Austria 2020 ma va subito detto che la pioggia occorsa in questi ultimi minuti sta costringendo parecchi piloti a rintanarsi ai box: sono dunque stata finora ben poche emozioni sulla pista di Spielberg. Pure al semaforo verde qualcuno si è preso il rischio di provare a correre sulle curve di Zeltweg, se non altro per verificare in diretta le condizioni dell’asfalto austriaco, che per ora si configura come metà asciutto e metà bagnato. Il primo comunque a rompere gli indugi è stato Joan Mir sulla Suzuki che però nel secondo giro lanciato ha preferito lasciare perdere il crono e tornare ai box: è stato dunque Oliveira, sceso in pista subito dopo il primo a segnare il proprio nome nella classifica dei tempi. Il pilota lusitano ha però messo a segno finora solo il tempo di 1.39.484, un crono decisamente troppo alto e che non può esser tenuto in considerazione viste le condizioni molto particolari che stanno occorrendo in pista. A dieci minuti dal via infatti ancora la maggior parte dei piloti è ferma ai box in attesa che la pista si asciughi un poco per provare a a girare con le gomme slick. (agg Michela Colombo)

COMINCIA LA FP2

Stiamo per dare la parola alla diretta della Motogp per la seconda sessione di prove libere del Gran Premio d’Austria 2020, dove sulla pista di Zeltweg speriamo di vedere nuovi segnali di miglioramenti da parte di Valentino Rossi, che questa mattina ha raccolto appena il 13^ crono. Troppo poco per il Dottore, che pure in vista della Fp2 di questo pomeriggio si è fatto vedere comunque ottimismo in questa prima giornata dedicata alla diretta della Motogp per il Gp d’Austria 2020. Proprio dopo la sessione di prove libere del mattino Rossi ha dichiarato: “Le sensazioni qui sono abbastanza simili a quella che ho avuto a Brno abbiamo gli stessi problemi. Ma in ogni caso era solo la Fp1, e abbiamo ancora molti giri da fare, potere migliorare è nelle nostre mani. Darò il massimo per raccogliere i dati migliori e poi vedremo. Comunque ho sentito che siamo a posto e questa è la cosa più importante. Quando troveremo il setting giusto, penso che saremo lì a lottare per le prime posizioni”. Vedremo però che cosa succederà oggi nella Fp2 del Gp d’Austria: comincia la diretta della Motogp a Zeltweg! (agg Michela Colombo)

POL ESPARGARO PRIMO NELLA FP1

Pol Espargaro ha chiuso al primo posto davanti ad Andrea Dovizioso nella classifica dei tempi la prima sessione di prove libere FP1 che apre la diretta MotoGp per il Gp Austria 2020 a Zeltweg. Come sempre succede, gli ultimi minuti della sessione sono stati caratterizzati dal time attack, anche perché questa sessione si è disputata con pista asciutta e le previsioni del tempo non sono del tutto rassicuranti, per cui ogni occasione va sfruttata pensando alla classifica combinata delle tre sessioni di prove libere che qualifica al Q2. Molto convincente Pol Espargaro, che ha guidato con la sua Ktm la classifica per quasi tutta questa FP1, nel finale si conferma molto veloce anche Andrea Dovizioso, con una Ducati tradizionalmente a suo agio sul Red Bull Ring, ma risalgono anche Franco Morbidelli e Valentino Rossi, in sella alle Yamaha che hanno iniziato in modo più cauto il weekend, con riscontri comunque buoni sul passo, in particolare per Rossi, il quale però nella furia dei time attack di tutti finisce fuori dalla top 10. Alle spalle di Pol Espargaro – primo in 1’24″193 – e Andrea Dovizioso, staccato di appena 44 millesimi, troviamo infatti Takaaki Nakagami che salva la Honda con il terzo posto, poi Alex Rins quarto davanti a Franco Morbidelli (migliore Yamaha) e poi Johann Zarco, Miguel Oliveira, Jack Miller, Joan Mir e Fabio Quartararo, che si prende proprio il decimo posto. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE DUCATI PARTONO BENE

Le prime notizie che ci arrivano dalla diretta MotoGp per la prima sessione delle prove libere FP1 del Gp Austria 2020 a Zeltweg ci parlano di un Andrea Dovizioso molto competitivo sulla prestazione e di un Valentino Rossi costante sul passo gara ma più in difficoltà sul giro secco. Dovizioso infatti si è scambiato la prima posizione con Pol Espargaro, che con il tempo di 1’24″772 ha preceduto il pilota italiano della Ducati per appena 48 millesimi; anche Danilo Petrucci è partito subito forte, dunque fin dal venerdì mattina possiamo dire che si conferma la competitività al Red Bull Ring della Ducati, che d’altronde ha vinto quattro volte su quattro finora in Austria da quando questo Gran Premio è tornato nel calendario iridato della MotoGp. Petrucci è quarto alle spalle della Suzuki di Joan Mir, bene anche Alex Rins che è quinto, di conseguenza latitano dalle prime posizioni le Yamaha (oltre alla Honda, ma senza Marc Marquez non è una notizia), pur con una discreta costanza per Rossi sul passo. Inizio difficile anche per Brad Binder: il vincitore di Brno è appena 18° con la sua Ktm che a Zeltweg è padrona di casa ma sta per il momento faticando. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA FP1 COMINCIA

Tutto è pronto ormai per dare il via alla diretta MotoGp per la prima sessione delle prove libere FP1 che apriranno il Gp Austria 2020 a Zeltweg, facciamo però un passo indietro alle conferenze stampa di ieri per leggere che cosa ha dichiarato Valentino Rossi. Il Dottore si è detto molto felice per l’apertura almeno parziale al pubblico (10.000 spettatori al giorno) per le gare di Misano: “Non si può immaginare Misano senza tifosi. È il nostro posto e hanno fatto molta pressione per poter fare due gare. Penso che ci saranno 10.000 persone ogni giorno e, anche se non sarà completo, ci sarà molta più atmosfera che se non ci fossero fan. Questa è una buona cosa per poter tornare alla normalità il più rapidamente possibile“. Valentino Rossi è poi tornato sulla gara di Brno, chiusa al quinto posto: “Alla fine è stata una gara positiva. Purtroppo sabato ho commesso degli errori nelle qualifiche e sono dovuto partire dalla quarta fila. È stato difficile risalire da lì, ma avevo un buon ritmo e mi sentivo bene sulla moto. Anche nella seconda metà di gara ho sentito di poter continuare a spingere“. Infine, le aspettative per l’Austria, a partire dal meteo incerto: “Le previsioni saranno molto importanti, perché saranno mutevoli e non è affatto chiaro. Devi essere forte e preparato per qualsiasi condizione. Tutti i risultati dipendono molto dalle gomme. E soprattutto, i primi dieci o forse anche 15 piloti sono molto vicini tra loro. Un fine settimana può cambiare dalla mattina al pomeriggio. A volte non sei direttamente in Q2, ma alla fine vinci la gara, come Brad a Brno. Ciò significa che tutto è aperto. Può essere molto divertente da guardare“. Cominciamo allora a guardare: la diretta MotoGp della FP1 del Gp Austria 2020 comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FOCUS SU ANDREA DOVIZIOSO

Solo pochissimo per dare la parola alla pista di Spielberg per la diretta della Motogp della prima sessione di prove libere del Gp d’Austria: nella trepidante attesa della Fp1 però diamo la parola a uno dei protagonisti più attesi di questo weekend di gara ovvero il pilota della Ducati Andrea Dovizioso. La Rossa come il pilota di Forlimpopoli (che sta per l’appunto valutando con il team il suo rinnovo di contratto in questi giorni) davvero non hanno fatto scintille in questo avvio di stagione e a Spielberg è atteso un netto cambio di passo, considerato che la storia ha speso sorriso qui alla desmosedici. Durante la classica conferenza del giovedì, Dovizioso ha poi commentato: “Negli ultimi tre giorni gli ingegneri hanno studiato tantissimo, correre su una pista diversa da quella di Jerez credo ci abbia fatto capire tante cose in più. Abbiamo più idee, poi vedremo come andrà l’esame pratico, dobbiamo portarle in pista e provarle, ma da un lato non crediamo ci sia bisogno di alcun stravolgimento”. Il pilota della Rossa ha poi aggiunto: “Speriamo si corra sull’asciutto, per poter provare tanti elementi. Vedere Bagnaia così veloce a Jerez con la Ducati del Team Pramac ci ha chiarito molte cose, ora dobbiamo cercare di concretizzarle”. (agg Michela Colombo)

SI CORRE A ZELTWEG

La diretta MotoGp oggi, venerdì 14 agosto, riaccende i motori con le prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio d’Austria 2020 dal circuito del Red Bull Ring, che sorge sulle colline della Stiria fra le località di Zeltweg (la più nota agli appassionati) e Spielberg, un appuntamento che per il Motomondiale è tornato da non molti anni in calendario e quarto atto della stagione 2020 della MotoGp finora caratterizzata soprattutto dall’infortunio di Marc Marquez e dal successivo tentativo di rientro troppo affrettato, che ha in realtà causato problemi peggiori all’iridato in carica, che sarà costretto a saltare anche il doppio appuntamento consecutivo a Zeltweg, che questa settimana ospita il canonico Gran Premio d’Austria mentre settimana prossima ci regalerà un inedito Gran Premio di Stiria. Andiamo allora a segnalare senza indugio gli orari della diretta MotoGp, che saranno ancora una volta naturalmente quelli classici dei Gran Premi europei: dunque il venerdì della MotoGp avrà inizio alle ore 9.55 con la FP1 che apre l’intero weekend della classe regina, che durerà 45 minuti. A seguire ecco pure la FP2, dalle ore 14.10, sessione più indicativa disputandosi negli stessi orari di qualifiche e gara.

DIRETTA MOTOGP: IL CONTESTO

Andiamo a vedere quali spunti ci potrà offrire la diretta MotoGp da Zeltweg per questo Gran Premio d’Austria. Nelle prime due uscite a Jerez la Yamaha aveva dominato: doppietta con Fabio Quartararo e Maverick Vinales nella prima gara e tripletta con pure Valentino Rossi sul podio nella seconda, senza dimenticare che avrebbe meritato di più pure lo sfortunato Franco Morbidelli. Insomma, la Yamaha è senza dubbio in questo momento il punto di riferimento in MotoGp, ma la successiva gara di Brno ci ha detto che in questo momento in MotoGp davvero tutto è possibile. Arriviamo infatti da un Gran Premio nel quale la vittoria è andata al sudafricano Brad Binder, debuttante in MotoGp in sella alla Ktm, davanti a Franco Morbidelli e Johann Zarco. Innanzitutto complimenti alla Ktm, che tra l’altro è austriaca per cui a Zeltweg cercherà ancora una volta di essere protagonista, la Yamaha resta comunque il punto di riferimento anche se a Brno ha mandato sul podio solamente Morbidelli, con un brusco passo indietro per Quartararo e Vinales, serissimi pretendenti per la conquista del titolo che però devono mettersi in fretta alle spalle Brno, dove invece Valentino Rossi ha fatto di nuovo molto bene in gara, ma partendo troppo indietro sulla griglia.

La diretta MotoGp della stagione 2020 finora ha sorriso meno alla Ducati, che a Brno è stata salvata solo dal podio firmato da Zarco con il team satellite Avintia. Il doppio appuntamento in Austria dovrà segnare un cambio di passo se Andrea Dovizioso vorrà puntare al titolo iridato: al Red Bull Ring ha sempre vinto la Rossa da quando è tornato nel calendario iridato, dunque adesso è vietato sbagliare. Peccato per l’assenza di Pecco Bagnaia, sfortunatissimo protagonista prima del Gp Andalusia e poi soprattutto a Brno, dove al venerdì si è fratturato la tibia. Questa però potrebbe già essere l’ultima chiamata mondiale per Dovizioso: fallire anche nel “feudo” austriaco rischierebbe di essere una condanna. Quanto a Marc Marquez, l’azzardo per cercare di tornare in pista già nella seconda gara di Jerez è stato purtroppo esagerato e ci chiediamo come sia stato possibile che i medici gli avessero dato l’idoneità: ormai purtroppo il danno è stato fatto e per la MotoGp è un colpo molto duro. In ogni caso i temi d’interesse non mancheranno, così come il desiderio di tornare di nuovo in pista, quindi mettiamoci comodi: la diretta MotoGp delle prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio d’Austria 2020 dal circuito del Red Bull Ring di Zeltweg Spielberg sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA