Diretta MotoGp/ Prove libere FP2: Marquez 1° su Vinales, Valentino Rossi solo 11°

- Mauro Mantegazza

Diretta MotoGp prove libere FP2 live GP Austria 2019 Zeltweg: cronaca e tempi della seconda sessione sul circuito Red Bull Ring (oggi venerdì 9 agosto).

Ducati MotoGp
(Foto repertorio LaPresse)

Chiusa la seconda sessione di prove libere FP2, il venerdì della MotoGp al Gran Premio d’Austria 2019 sul Red Bull Ring mette ancora una volta in copertina Marc Marquez, che guida la classifica dei tempi in 1’23″916. Nel finale della sessione sono però cambiate le gerarchie alle spalle del campione del Mondo in carica: infatti al secondo posto si è issato Maverick Vinales, sicuramente il migliore centauro per la Yamaha, davanti a un ottimo Takaaki Nakagami che è stato terzo e Fabio Quartararo quarto, dunque due Honda e altrettante Yamaha, facendo invece scivolare indietro la Ducati il cui primo rappresentante è Jack Miller, quinto in sella alla moto del team Pramac. Sono infatti scivolati indietro i due piloti Ducati ufficiali, che non sono riusciti a migliorarsi nel finale: settimo posto dunque per Danilo Petrucci, nono invece Andrea Dovizioso. Undicesimo invece Valentino Rossi, che purtroppo paga parecchio anche nel confronto interno con Vinales. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA DUCATI INSEGUE MARQUEZ

Siamo ormai nel cuore della seconda sessione di prove libere FP2, la diretta MotoGp per quanto riguarda il Gp Austria non ci sta regalando particolari novità nei rapporti di forza rispetto a quanto detto in precedenza, perché al primo posto nella classifica dei tempi c’è sempre Marc Marquez davanti a Danilo Petrucci. Il campione del Mondo spagnolo si è spinto fino a 1’23″916 in sella alla sua Honda, inseguito dal pilota della Ducati che magari sogna di diventare il quarto vincitore diverso in sella a una Rossa dal 2016 in poi. D’altronde la Ducati sta facendo bene con entrambi i suoi piloti ufficiali, perché in terza posizione troviamo Andrea Dovizioso per completare l’assedio a Marquez, almeno su questa pista cara alla Rossa. Maverick Vinales è salito al quarto posto e tiene alta la bandiera della Yamaha, che almeno adesso precede la Suzuki che ha Alex Rins quinto. Valentino Rossi si è da poco migliorato, ma naviga appena in undicesima posizione. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

MARQUEZ SUBITO FORTE

Arrivano i primi riscontri dalla pista nella diretta MotoGp per le seconde prove libere FP2 sul circuito del Red Bull Ring, sede del Gran Premio d’Austria. Tutti i piloti sono già scesi in pista per una prima serie di giri veloci e il cronometro ha premiato l’immancabile Marc Marquez, che si è preso il primo posto con il tempo di 1’24”122, dimostrando una volta di più di essere l’uomo di riferimento per tutto il gruppo. Il secondo posto di Danilo Petrucci d’altro canto ci ricorda che Zeltweg è una pista molto gradita alla Ducati, sempre vincente qui nelle ultime tre stagioni. Il podio virtuale è completato dalla Suzuki di Alex Rins, seguito da Cal Crutchlow e da Maverick Vinales, che è il migliore pilota Yamaha con la sua quinta posizione. Si sta comunque migliorando anche Andrea Dovizioso, mentre appare più in difficoltà Valentino Rossi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

COMINCIA LA FP2

Sta per ricominciare la diretta MotoGp: fra pochi minuti infatti avrà inizio la seconda sessione di prove libere FP2 del Gp Austria sul circuito del Red Bull Ring, che naturalmente non vedrà tra i protagonisti Joan Mir. Il pilota spagnolo della Suzuki infatti era caduto negli ultimi minuti della sessione dei test di lunedì a Brno: una scivolata molto brutta, era stato necessario l’immediato intervento dei medici e il trasporto in elicottero all’ospedale. Mir ha riportato in quella occasione una contusione polmonare ed è rimasto in osservazione fino a ieri presso l’ospedale di Brno; lo spagnolo ha trascorso la notte in albergo prima di tornare a casa. Di gareggiare infatti per adesso non se ne parla, l’obiettivo di Mir è quello di presentarsi fra due settimane a Silverstone. Adesso però naturalmente devono diventare protagonisti coloro che al Red Bull Ring ci sono: parola dunque alla pista e al cronometro per la FP2 della MotoGp! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FOCUS SU MARC MARQUEZ

Ha martellato specialmente nella prima parte della Fp1 della Motogp del Gp d’Austria 2019 e certo rimane il favorito numero 1 al successo anche a Zeltweg questa domenica: parliamo di Marc Marquez, che pure sulla pista austriaca nella sua lunga e trionfale carriera non ha mai raggiunto il primo gradino del podio. Già nella prima sessione di prove libere (ma attendiamo la conferma nella Fp2 di questo pomeriggio) il campione della Motogp ha mostrato di avere tutte le carte per essere il primo protagonista a Spielberg. Alla vigilia del fine settimana del Gp d’Austria 2019 poi lo stesso spagnolo aveva affermato in conferenza stampa: “È un circuito che mi piace, ed è l’unico su cui non ho vinto in passato. Cercheremo di essere pronti in questo weekend per lottare per la vittoria”. (agg Michela Colombo)

DOVIZIOSO IL PIU’ VELOCE DELLA FP1

Bandiera a scacchi per la Fp1 della Motogp per il Gp d’Austria 2019! Come previsto un po’ tutti i piloti hanno approfittato degli ultimi minuti prima del termine della Fp1 per un ultimo time attack e in molti hanno montato apposta gomme soft. E’ stata quindi battaglia a Zeltweg pochi istanti fa, ma alla fine la classifica dei tempi ha visto il primo crono di Andrea Dovizioso che ha firmato il tempo  di 1.24.033. Dietro di lui il campione della Motogp Marc Marquez, che come al solito non ha preso parte alla battaglia finale per il tempo più veloce. Terzo gradino del podio per Vinales a +0247 dal ducatista, mentre di fila chiudono la top ten Miller, Rossi, Quartartaro, Rins, Zarco, Nakagami e Oliveira. Da segnalare in questa ultima parte della Fp1 la brutta caduta occorsa a Syahrin, in curva 9, che ha determinato il termine della prima sessione di prove libere per il pilota malese nel Gp d’Austria. (agg Michela Colombo)

CI SI PREPARA AL TIME ATTACK FINALE

Momento interlocutorio in pista a Zeltweg nella prima sessione di prove libere per la Motogp: dopo una prima parte della Fp1 passata a prendere confidenza con la pista austriaca (a acceleratore schiacciato), ecco che quasi tutti hanno fatto ritorno ai box per un primo confronto con i propri ingegneri. Solo un piccolo stop perché poi l’azione è tornata in pista a Zeltweg: va però detto che ora quasi nessuno ha cercato di migliorare il proprio tempo nella Fp1 e con tutta probabilità sarà nel time attack degli ultimi minuti della prima sessione di prove libere della Motogp che la maggior parte dei piloti cercherà di nuovo il giro record. Intanto siamo in attesa di uno segnale dalle Ducati e l’impressione è che non dovremo attendere  ancora molto perchè pure Dovizioso e Petrucci scalino la graduatoria dei tempi. Proprio in questi istanti le Rosse hanno cominciato ad accendere i primi caschi rossi. (agg Michela Colombo)

MARQUEZ MARTELLA

Ecco che i primi minuti della Fp1 della Motogp hanno visto il campione del mondo martellare in pista a Zeltweg: Marc Marquez sta facendo vedere faville in questa prima sessione di prove libere e pure la classifica dei tempi continua a vedere il susseguirsi dei suoi giri record. Non è però solo il pilota Honda a puntare al giro veloce: alle sue spalle in molti si stanno migliorando, mettendo subito alla prova i pneumatici, pur su una pista ancora molto verde. Al termine della prima metà della prima sessione di prove libere della Motogp al Gp d’Austria 2019 la classifica dei tempi quindi non può vedere in testa proprio Marc Marquez, che pure non è stato impeccabile (si nota il lungo nella ghiaia dopo i primi 15 minuti, senza alcuna conseguenza). Lo spagnolo per il momento vanta il crono di 1.24.336, seguito a circa mezzo secondo da Miller e di fila da Vinales, Rins e Quartararo. Più in difficoltà Valentino Rossi che pur spingendo moltissimo, vanifica il proprio lavoro nel terzo settore, dove la sua M1 dimostra di perdere tantissimo. Ben nascoste al momento le Ducati: Dovizioso è 14esimo mentre Petrucci occupa la decima piazza in classifica. (agg Michela Colombo)

PRIMO SQUILLO DI MARQUEZ

Ha preso il via la diretta della Motogp dalla pista di Zeltweg per la prossima sessione di prove libere del Gp d’Austria 2019 e non appena scattato il semaforo verde, la pista si è subito affollata. Nessuno infatti ha atteso molto per effettuare i primi installation lap. Le condizioni oggi a Spielberg poi sono davvero favorevoli: la Fp1 è infatti iniziato sotto il sole e le previsioni meteo per ora ci annunciano cielo terso per tutto il fine settimana. Tornando alla pista ecco che il primo a suonare il rompete le righe per la Fp1 della Motogp è stato Maverick Vinales in sella alla Yamaha, che porta pure qualche miglioria (concessa pure ai piloti di fabbrica come Quartararo). Il primo crono della prima sessione di prove libere per il Gp d’Austria 2019 però vede la firma di Marc Marquez, che ha fermato il cronometro sul 1,25.296 e ci cero verrà abbassata già nei prossimi minuti. (agg Michela Colombo)

AL VIA LA FP1!

+Si accende la prima sessione di prove libere per la Motogp al Gp d’Austria 2019 e i riflettori oggi a Zeltweg non possono che essere su Andrea Dovizioso e la Ducati. La moto di Borgo Panigale infatti ha un’ottima tradizione recente sulla pista austriaca e di certo il pilota di Forlimpopoli ha ottime chance di fare molto bene anche in questo fine settimana. Certo la concorrenza è altissima e sarà importante per la Rossa trovare subito un ottimo feeling fin da questa Fp1 per la Motogp. Alla vigilia di questo weekend a Zeltewg poi lo stesso Dovizioso ha ammesso: “sarebbe bello continuare la serie. Però con un Marc così la vedo dura. Oggi è lui il favorito. Pure qui”. Di fatto in questi ultimi appuntamenti del motomondiale il pilota Honda è apparso davvero inarrestabile, ma che succederà al Gp d’Austria 2019?. Staremo a vedere e intanto diamo la parola alla pista: la Motogp è in diretta a Zeltweg per la Fp1! (agg Michela Colombo)

SI CORRE A ZELTWEG

La MotoGp in diretta torna con le prove libere FP1 e FP2 con cui comincia il Gran Premio d’Austria 2019 sul circuito del Red Bull Ring, tracciato che sorge tra le località di Zeltweg (il nome con cui viene tradizionalmente indicato) e Spielberg, pista che ospita l’undicesimo appuntamento con il Motomondiale 2019, che dopo un mese di pausa estiva è ripreso a gran ritmo e ci propone una doppietta dopo la gara di domenica scorsa a Brno. Per cominciare ad entrare nel clima di questo nuovo appuntamento, andiamo a vedere quello che ci attende oggi per la diretta MotoGp. Il primo appuntamento sarà alle ore 9.55 del mattino per la FP1 che apre l’intero weekend della classe regina al Red Bull Ring, che durerà 45 minuti e dunque si concluderà alle ore 10.40. A seguire ecco pure la FP2, dalle ore 14.10 alle ore 14.55, sessione ancora più interessante anche perché si disputa naturalmente allo stesso orario della gara di domenica. Riflettori puntati sulla Ducati, che ha vinto tre volte su tre da quando l’Austria è tornata in calendario: occasione da non perdere per tenere aperta una speranza mondiale.

DIRETTA MOTOGP: I PROTAGONISTI

La MotoGp si presenta al Gran Premio d’Austria con un dominatore assoluto che è il campione in carica Marc Marquez: il numero 93 è in fuga sia per i suoi indiscutibili meriti sia perché alle sue spalle, per un motivo oppure per l’altro, nessuno riesce a brillare e di conseguenza tenere il passo dello spagnolo sembra impossibile. Marquez aveva chiuso la prima parte della stagione trionfando nel “suo” Sachsenring e ha ricominciato domenica scorsa vincendo anche a Brno, dunque Marc adesso ha la bellezza di 63 punti di vantaggio su Andrea Dovizioso, margine che rischia di essere incolmabile quando davanti c’è colui che già globalmente appare il più forte, sia a livello del pilota sia come moto. Marquez dunque merita il primato, Zeltweg però è pista Ducati e di conseguenza la speranza dei tifosi della Rossa è che Dovizioso possa domenica almeno ridurre il distacco.

Andrea Dovizioso dunque, parliamo del Dovi che sembra rivivere il film delle due precedenti stagioni: principale avversario di Marc Marquez, ma lottare davvero per il titolo iridato fino al termine della stagione si fa sempre più complicato, sia per episodi sfortunati come quello al Montmelò sia perché obiettivamente la Ducati paga ancora qualcosa alla Honda a livello di competitività in ogni gara, anche quando c’è magari da difendersi sui tracciati meno favorevoli. Il Red Bull Ring è invece un’occasione per attaccare, ma Dovizioso dovrebbe recuperare una media di sette punti a gara da qui al termine della stagione: impresa difficilissima. Alex Rins e Danilo Petrucci si stanno togliendo molte soddisfazioni ma è difficile pensarli competitivi ai massimi livelli, in casa Yamaha invece purtroppo Valentino Rossi e Maverick Vinales si giocano solamente il primato interno e messi insieme non fanno nemmeno i punti di Marquez, dunque è un 2019 già da dimenticare per loro. Ecco dunque che è molto facile capire come i temi d’interesse non mancheranno, quindi mettiamoci comodi: la diretta MotoGp delle prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio d’Austria 2019 al Red Bull Ring di Zeltweg sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA