Diretta MotoGp, live Gp Valencia 2019/ Prove libere Fp2: Quartararo ancora primo!

- Mauro Mantegazza

Diretta MotoGp prove libere FP2 live GP Valencia 2019: cronaca e tempi delle sessioni. Fabio Quartararo il più veloce anche al pomeriggio

Vinales Marquez MotoGp
Diretta Test Motogp Jerez: Maverick Vinales e Marc Marquez (Foto: LaPresse)

Fabio Quartararo ha ottenuto il miglior tempo nella seconda sessione delle prove libere FP2 della MotoGp in vista del Gp Valencia 2019 che domenica farà calare il sipario su questa stagione del Motomondiale. Negli ultimi minuti sono i piloti Yamaha a vivacizzare la situazione con i primi time attack: Maverick Vinales strappa la prima posizione a Marc Marquez, poi lo scavalca Fabio Quartararo e alla fine dunque è proprio il rampante talento francese a prendersi il primo posto nella classifica dei tempi con 1’30”735, a completare un venerdì nel quale Fabio Quartararo ha ottenuto il miglior tempo in entrambe le sessioni della MotoGp. Secondo posto per Vinales con un ritardo di 148 millesimi, mentre Marquez è rimasto in terza posizione con un ritardo di 239 millesimi dal transalpino. Quarto Jack Miller, il migliore per la Ducati, mentre al quinto posto troviamo Franco Morbidelli, che è invece il migliore degli italiani. Nono posto per Andrea Dovizioso a 616 millesimi, non poco su un circuito così breve, mentre la doppia caduta ha inevitabilmente penalizzato Valentino Rossi, che dovrà dunque cercare nella FP3 di domani mattina di rientrare nelle prime dieci posizioni. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SCIVOLATA PER VALENTINO ROSSI

Siamo ormai oltre la metà della seconda sessione delle prove libere FP2 nella diretta MotoGp per il Gp Valencia 2019. Da segnalare una scivolata di Valentino Rossi alla curva 10: nessuna conseguenza fisica per il Dottore, qualche danno invece alla moto e soprattutto è già la seconda di questo venerdì un po’ complicato, dal momento che Valentino Rossi era finito per terra anche questa mattina sul mai amato circuito Ricardo Tormo. In classifica resta invece sempre al primo posto Marc Marquez con il tempo di 1’30”974 ottenuto nei primi minuti della sessione, che ancora adesso resta il punto di riferimento per tutti. Lo insegue Maverick Vinales con un ritardo di 381 millesimi, il podio virtuale tutto spagnolo è completato dal terzo posto della Suzuki di Alex Rins mentre globalmente è la Yamaha a mettersi in particolare evidenza, grazie al quarto posto di Fabio Quartararo e al quinto di Franco Morbidelli, un elenco nel quale manca solo il numero 46 per la Yamaha. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

MARQUEZ SUBITO IN TESTA

È cominciata la diretta MotoGp per la seconda sessione delle prove libere FP2 per il Gp Valencia 2019. Il cielo sul circuito intitolato a Ricardo Tormo è parzialmente nuvoloso e subito tutti i piloti sono scesi in pista. Come di consueto, nei primi minuti sono fioccati i primi tempi cronometrati e – sempre come di consueto – è stato immediatamente Marc Marquez il più veloce, tuttavia presto scavalcato da Valentino Rossi, poi anche da Franco Morbidelli e Jack Miller. Insomma, per ora naturalmente non si può dire moltissimo: la prima posizione è cambiato più volte nello spazio di un minuto circa, fino a quando è balzato davanti a tutti Maverick Vinales con il tempo di 1’31”900, ma la progressione è tale che una manciata di secondi dopo ecco Marquez spingersi fino a 1’30”974. Dunque il campione del Mondo davanti a tutti, precedendo un eccellente Aleix Espargaro e poi le due Yamaha ufficiali di Vinales e Rossi, poi Danilo Petrucci al quinto posto e miglior pilota Ducati. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

COMINCIA LA FP2

La diretta MotoGp sta per ricominciare a Valencia con la seconda sessione delle prove libere FP2 sul circuito intitolato a Ricardo Tormo, essendo all’ultimo atto della stagione ci può stare un salto nel futuro per scoprire qualcosa della MotoGp che sarà. Proprio a Valencia è arrivata la notizia che dal 2022 verrà aggiunto nel calendario iridato anche un Gran Premio in Ungheria. Dorna ha annunciato la firma di un accordo preliminare con il governo locale per portare l’Ungheria nel calendario della MotoGP con un contratto (ancora da firmare) di cinque anni dal 2022 al 2026. Entro la fine di febbraio 2020 si completeranno tutte le operazioni e l’annuncio salvo imprevisti diventerà ufficiale. La sede dell’evento sarà un nuovo circuito, probabilmente nella parte orientale del paese: dunque niente Hungaroring (dove si corsero due edizioni nel 1990 e 1992) e nemmeno il Balatonring, che avrebbe dovuto fare la sua apparizione una decina di anni fa ma non è mai entrato nel calendario MotoGp. Questa sarà la volta buona? Per il momento, meglio tornare all’attualità: parola alla pista e al cronometro, la FP2 del Gp Valencia 2019 della MotoGp comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI OBIETTIVI DI MARQUEZ

Mentre aspettiamo che la diretta MotoGp torni protagonista da Valencia con la seconda sessione delle prove libere FP2, possiamo spendere qualche parola in più per Marc Marquez, il “Cannibale” che ha dominato in lungo e in largo la stagione del Motomondiale e che ha ancora degli obiettivi per chiudere alla grande un anno già memorabile. Ad esempio, Marquez potrebbe diventare il primo corridore nella storia della MotoGp a chiudere oltre quota 400 punti in un singolo anno, inoltre ha una striscia aperta di 23 gare chiuse sempre al primo o al secondo posto quando ha visto la bandiera a scacchi. Inoltre c’è la volontà di migliorare i numeri non esaltanti al Ricardo Tormo, dove Marc Marquez nella classe regina ha vinto solamente una volta cinque anni fa (2014). Infine, c’è da completare il Triplete di titoli: dopo avere vinto il Mondiale Piloti e anche quello Costruttori con la Honda, resta in ballo il titolo per i singoli team, in cui la lotta è ancora aperta fra la Honda Hrc e la Ducati ufficiali. Insomma, le motivazioni non mancano mai… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

QUARTARARO PRIMO NELLA FP1

Bandiera a scacchi per la diretta della Motogp per la Fp1 del Gp di Valencia 2019: allo scadere della prima sessione di prove libere sulla pista iberica, il migliore nella classifica dei tempi è stato Fabio Quartararo che proprio negli ultimi secondi ha firmato il tempo di 1.31.455. Dietro al francese, sempre brillante quando si tratta di segnare un giro veloce, abbiamo poi la Ducati di Jack Miller  a +0,057 e la Honda di Marc Marquez a +0,077, mentre chiudono la top ten della classifica dei tempi della Fp1 della Motogp a Valencia Vinales, Morbidelli, Mir, P. Espargaro, Rossi, Dovizioso e Rins. Tornando alla Fp1 appena conclusa ecco che sul finire della sessione come al solito si è acceso il time attack, che ha quindi posto un primo stop ai test dei vari piloti della Motogp sul passo gara. Proprio su questo dobbiamo segnalare l’ottima prova delle Yamaha di Vinales e Rossi (il quale però è appena scivolato in curva 4 nel cambio di direzione e dunque non ha preso parte poi al time attack). Siamo però solo all’inizio di questo weekend del Gp di Valencia 2019 e certo moltissimo portrebbe ancora accadere, specie domenica in gara, ma pure oggi pomeriggio, con la diretta della Motogp per la Fp2. (agg Michela Colombo)

VINALES E ROSSI ALL’INSEGUIMENTO DI MARQUEZ

Dopo il piccolo colpo di scena con la Ducati di Pirro, la diretta della Motogp dalla pista di Valencia è continuata senza altri intoppi e nella prima parte della Fp1 si è fissata dunque una primaria classifica dei tempi. Dopo un primo run, dove la maggior parte dei piloti della Motogp hanno montato gomma soft sull’anteriore e media al posteriore (ma non Marquez, la sua Honda aveva coppia di medie), e un breve colloquio con il propio staff sulle prime impressioni sulla pista spagnola, ecco che si è tornati a correre. Al momento a circa metà della prima sessione di prove libere per la Motogp vediamo che il più veloce è ancora, senza alcuna sorpresa, Marc Marquez con il crono di 1.31.532, Alle spalle del già campione del mondo della Motogp 2019 ecco che splendono per il momento le Yamaha: Vinales è ora secondo con un gap di +0,118 dal connazionale, mentre Valentino Rossi è terzo a +0,444. Seguono al momento Quartararo e Morbidelli, ma ci attendiamo a breve un exploit della Ducati, che finora non ha particolarmente graffiato. (agg Michela Colombo)

MARQUEZ SUBITO IL PIU’ VELOCE

Siamo entrati nel vivo della prima Fp1 della diretta della Motogp per il Gp di Valencia 2019 e sotto un cielo appena velato tutti i protagonisti di questa stagione del motomondiale che volge al termine sono presto scesi in pista. Non appena è scattato il semaforo verde infatti nessuno è rimasto indietro e subito l’azione sulla pista iberica si è accesa: solo Jorge Lorenzo si è attardato solo di pochi secondi ai box della Honda. Sono bastati solo pochi giri di riscaldamento poi perchè pure si accendessero i primi caschi arancioni e quindi si cominciasse a definire una prima classifica dei tempi. Il primo a spingere davvero sull’acceleratore questa mattina nella Fp1 della Motogp è stato Marc Marquez che ha segnato il primo tempo della sessione di prove libere fermando il cronometro sul 1.32.327. Non appena però si è cominciato a girare sul serio ecco il colpo di scena: Michele Pirro ha dovuto fermare la sua Ducati sperimentale (in vista della prossima stagione 2020 della Motogp) per un guasto, che pure ha portate a delle fiamme nel retro della moto (subito neutralizzate dai commissari di pista). (agg Michela Colombo)

AL VIA LA FP1!

Si accende la diretta della Motogp per la prima sessione di prove libere sulla pista di Valencia e anche in questa ultima Fp1 della stagione i riflettori saranno ovviamente puntati di Marc Marquez. Il campionissimo spagnolo ha già messo in cassaforte da tempo il titolo di campione del mondo del 2019 ma certo vorrà finire, come ogni anno, in bellezza di fronte al proprio pubblico. Lo stesso Marquez poi solo alla vigilia del Gp di Valencia ha dichiarato le sue intenzioni: “In Malesia non è stato il weekend perfetto, ma siamo riusciti a fare un buon risultato in gara, che è la cosa più importante. Per Valencia vedremo. Bisogna chiudere bene la stagione e iniziare a lavorare per il 2020. Ovviamente c’è anche il campionato dei team, su questo lotteremo contro Andrea (Dovizioso) e Danilo (Petrucci), ma soprattutto cercheremo di godercela, senza troppa pressione”. Non ci resta che dare la parola alla pista per la Fp1 del Gp di Valencia: la diretta della Motogp si accende sull’asfalto spagnolo! (agg Michela Colombo)

L’ULTIMA GARA DI LORENZO

Pochi minuti ci separano dalla diretta della Motogp per la prima sessione di prove libere del Gp di Valencia 2019 ma certo la notizia che anima il paddock in terra lusitana è il ritiro di Jorge Lorenzo a fine stagione. Ieri a sorpresa il maiorchino ha infatti annunciato una conferenza stampa, dove in poche parole e accompagnato dal gran capo della Motogp Carmelo Ezpeleta ha annunciato il suo addio alle gare del motomondiale a fine di questa stagione. Una notizia scioccante ma che in realtà ha sorpreso fino a un certo punto: tutti gli appassionati infatti ben ricordano la stagione terribile vissuta da Lorenzo tra gravi infortuni e un feeling mai nato con la Honda. Si accende quindi oggi questo ultimo weekend di gare per il cinque volte campione del mondo: sarà quindi emozionane vederlo oggi affrontare per l’ultima volta la Fp1. (agg Michela Colombo)

IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA A VALENCIA

La diretta MotoGp oggi, venerdì 15 novembre, riaccende i motori con le prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio della Comunità Valenciana 2019 dal circuito Ricardo Tormo di Cheste, a breve distanza dal capoluogo regionale Valencia, dove il diciannovesimo e ultimo appuntamento con il Motomondiale di quest’anno segnerà la conclusione di una vera e propria marcia trionfale per Marc Marquez, dominatore assoluto dell’intera stagione della MotoGp. Il Gp Valencia 2019 in effetti non metterà praticamente nulla in palio, anche nelle classi minori i titoli sono già stati assegnati e ricordiamo con particolare piacere il Mondiale vinto da Lorenzo Dalla Porta in Moto3. L’atmosfera sarà quella dell’ultimo giorno di scuola e speriamo che questa spensieratezza possa favorire lo spettacolo su una pista che a dire il vero non favorisce gare divertenti. La buona notizia per gli appassionati è che gli orari della diretta MotoGp torneranno ad essere quelli classici europei: dunque il venerdì della MotoGp avrà inizio alle ore 9.55 con la FP1 che apre l’intero weekend della classe regina, che durerà 45 minuti. A seguire ecco pure la FP2, dalle ore 14.10, sessione più indicativa disputandosi negli stessi orari di qualifiche e gara.

DIRETTA MOTOGP: IL CONTESTO

Andiamo a vedere quali spunti ci potrà offrire la diretta MotoGp da Valencia: la stagione è già da tempo andata in archivio con Marc Marquez dominatore assoluto, il numero 93 è diventato matematicamente campione del Mondo già in Thailandia oltre un mese fa e in seguito non ha abbassato la tensione, vincendo sia a Motegi sia a Phillip Island dopo un lungo duello con Maverick Vinales, caduto all’ultimo giro ma capace di riscattarsi a Sepang, dove due settimane fa è stato il pilota Yamaha a centrare la vittoria. Marquez in ogni caso ha dominato e nessuno è riuscito a tenere il passo dello spagnolo, un copione già visto spesso negli scorsi anni e che si è ripetuto anche in questo 2019, in modo anzi ancora più netto, come dimostra il fatto che sono ben quattro i Gran Premi che stiamo vivendo a titolo mondiale già assegnato. Marquez nel mese di settembre ha vinto sia a Misano sia ad Aragon, ponendo definitivamente fine a ogni possibile dubbio sul nome del vincitore del Mondiale, poi ha coronato l’opera vincendo anche a Buriram e il vantaggio dello spagnolo della Honda è di 139 punti su Andrea Dovizioso, l’inseguitore più vicino (o meno lontano?) e davanti a numeri di questo genere c’è solamente da applaudire.

Andrea Dovizioso rivive dunque il film delle due precedenti stagioni: principale avversario di Marc Marquez, ma non c’è stato nulla da fare e per essere onesti quest’anno di fatto non c’è neanche stata competizione. Per il Dovi una sorta di splendido isolamento: troppo distante da Marquez, ma d’altronde nettamente avanti al resto del gruppo, la sua piazza d’onore è già matematicamente sicura ma con appena due Gran Premi vinti e un ritardo abissale da Marquez non si può francamente considerare del tutto positiva la sua stagione, di fatto finita al Montmelò quando Dovizioso fu uno dei piloti falciati da Lorenzo nella gara che permise a Marquez di prendere definitivamente il largo già a metà giugno. L’unica lotta resta alle spalle dei primi due, per il terzo posto nella classifica iridata tra Maverick Vinales e Alex Rins e per altre soddisfazioni minori – ad esempio, chi arriverà davanti tra Fabio Quartararo e Valentino Rossi in una sorta di scontro generazionale in Yamaha alle spalle di Vinales? Infine ci sarà naturalmente grande attesa per l’ultimo atto della carriera di Jorge Lorenzo, anche se francamente ci vorrebbe un miracolo sportivo per vederlo lottare nelle prime posizioni. In ogni caso i temi d’interesse non mancheranno, così come il desiderio di vivere le ultime emozioni prima dell’inverno, quindi mettiamoci comodi: la diretta MotoGp delle prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio di Valencia 2019 dal circuito Ricardo Tormo sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA