Diretta MotoGp/ Qualifiche live e streaming: pole position per Quartararo (Gp Aragon)

- Mauro Mantegazza

Diretta MotoGp qualifiche, FP3 e FP4 live del Gp Aragon 2020: cronaca, orari, tempi e classifica di tutte le sessioni di oggi, sabato 17 ottobre.

MotoGp Dovizioso Marquez
Diretta MotoGp: negli ultimi due anni Marquez-Dovizioso 1° e 2° (LaPresse)

Alla fine è Fabio Quartararo a spuntarla su Maverick Vinales per la pole position. Sarà quindi il centauro francese a partire davanti a tutti domani nel Gran Premio d’Aragona che scatterà alle ore 15, nonostante il brutto volo di stamattina che aveva fatto prendere a tutti – e in particolare al team Petronas SRT – un bello spavento, il leader del mondiale 2020 di MotoGp ha stampato un fenomenale 1’47”076 che nessun altro ha saputo replicare. Lo spagnolo del team ufficiale Yamaha si deve accontentare della seconda piazzola sulla griglia di partenza ma può tranquillamente dire la sua per la vittoria, completa la prima fila Cal Crutchlow che torna ad affacciarsi nelle posizioni che contano dopo un anno davvero difficile per il britannico e per la Honda in generale, che ha ritrovato il sorriso solamente domenica scorsa grazie al podio di Alex Marquez – oggi invece deludente. Franco Morbidelli è il migliore degli italiani, quarto a 241 millesimi dal suo compagno di box il romano che affiancherà Jack Miller e Joan Mir in seconda fila, il terzetto composto da Nakagami, Petrucci ed Espargaro (Aleix) occuperà la terza fila. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA MOTOGP, QUALIFICHE GP ARAGON: PETRUCCI IN Q2, DOVIZIOSO FUORI

Danilo Petrucci e Jack Miller passano in Q2, niente da fare per Andrea Dovizioso che viene beffato dal centauro australiano per soli 15 millesimi, il forlivese rientra ai box e scende dalla sua Ducati furibondo, domani sarà difficilissimo per lui rimontare dalla tredicesima casella sulla griglia di partenza. Eliminati anche Brad Binder, Iker Lecuona, Johann Zarco, Francesco Bagnaia, Miguel Oliveira, Bradley Smith, Tito Rabat e Stefan Bradl che partiranno dalle retrovie. Il pilota ternano, reduce dalla vittoria di Le Mans, avrà così un’altra chance per partire davanti anche se qui ad Aragon la Casa di Borgo Panigale è apparsa in seria difficoltà. Yamaha invece favorita per la pole position con Maverick Vinales, Fabio Quartararo e Franco Morbidelli che possono monopolizzare la prima fila. Solamente le Suzuki di Rins e Mir possono inserirsi nella lotta per un posto al sole, da tenere d’occhio le Honda di Alex Marquez, Cal Crutchlow e Takaaki Nakagami mai così in alto come in questo week-end. Ancora un attimo di pazienza e poi entreremo nel vivo con le qualifiche del Gran Premio d’Aragona{agg. di Stefano Belli}

DIRETTA MOTOGP, QUALIFICHE GP ARAGON: CACCIA ALLA POLE POSITION!

Quattro moto di quattro case diverse nelle prime posizioni al termine dell’ultimo turno di prove libere del Gran Premio d’Aragona, decimo appuntamento della stagione 2020 di MotoGp. Franco Morbidelli ha messo tutti in riga con il tempo di 1’48”551, precedendo di circa un decimo la Honda di Alex Marquez, a 143 millesimi di ritardo troviamo la Suzuki di Joan Mir, la KTM di Pol Espargaro insegue a circa due decimi. Quinta posizione per la Yamaha di Maverick Vinales che precede l’acciaccato Fabio Quartararo. Taakaki Nakagami, Cal Crutchlow, Andrea Dovizioso e Jack Miller completano una top 10 molto “compressa” con i primi dieci centauri della classe regina racchiusi in 30 centesimi. Qualche minuto di pausa e poi si inizierà a fare sul serio con la prima manche di qualifiche che vedrà in azione Smith, Bradl, Lecuona, Petrucci, Miller, Rabat, Bagnaia, Zarco, Dovizioso, Binder e Oliveira. Se il forlivese vuole rimanere in corsa per il titolo deve trovare a tutti i costi il modo di passare in Q2 e giocarsi la pole position{agg. di Stefano Belli}

DIRETTA MOTOGP, FP4 GP ARAGON: BUON PASSO GARA PER MORBIDELLI

Da circa un quarto d’ora è in corso il quarto turno di prove libere del Gran Premio d’Aragona, decima tappa del mondiale 2020 di MotoGp. La temperatura dell’aria sfiora i 19 gradi, quella dell’asfalto ha superato i 27 gradi, condizioni decisamente migliori rispetto a questa mattina. I centauri della classe regina sono alle prese con la simulazione del passo gara, il più veloce in pista al momento è Franco Morbidelli che sta girando con una coppia di gomme medie, anche se la tendenza dovrebbe essere quella di montare la soft al posteriore poiché garantisce un maggior grip e raggiunge la massima efficienza più in fretta rispetto alle mescole più dure. Molto interessante il ritmo dei piloti LCR, Nakagami e Crutchlow, che nella classifica dei tempi si ritrovano alle spalle del romano, quarto Quartararo (scusate il gioco di parole) che non sembra aver accusato fisicamente la brutta caduta di stamattina. Per quanto riguarda gli altri italiani, Dovizioso è ottavo, 17^ Bagnaia, 18^ Petrucci, assente Valentino Rossi fermato dal Covid{agg. di Stefano Belli}

MOTOGP, STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: DOVE VEDERE LE QUALIFICHE

Le qualifiche del Gran Premio di Aragon 2020 della MotoGp dal circuito del Motorland Aragon di Alcaniz saranno il grande evento di oggi per il decimo atto della stagione del Motomondiale e naturalmente saranno trasmesse in tv su Sky Sport MotoGp HD, canale numero 208 della piattaforma satellitare Sky, che garantisce anche lo streaming. Ci attendono le prove ufficiali del Gran Premio di Aragona, una tappa che è quella intermedia nella tripletta di eventi consecutivi che caratterizzerà anche il mese di ottobre per la MotoGp. Per tutti gli appassionati di motociclismo ribadiamo che anche quest’anno la MotoGp e le altre classi sono trasmesse integralmente da Sky sul satellite: per il Gran Premio di Aragona c’è da segnalare inoltre che, per chi non è abbonato Sky, le qualifiche non saranno visibili in tempo reale in chiaro su Tv8, non essendo questo nono Gp stagionale compreso fra quelli trasmessi in tempo reale. Adesso comunque presentiamo tutte le modalità per seguire le ben quattro sessioni in programma oggi dell’appuntamento di Aragon per seguire la MotoGp in streaming e tv. Ricordiamo pure che lo streaming video sarà garantito agli abbonati tramite l’applicazione Sky Go. Il punto di riferimento è sempre Guido Meda, ormai storica voce della MotoGp, anche se alcune novità saranno inevitabili a causa del rigido protocollo sanitario imposto dal Coronavirus.

VIA ALLA FP4!

Arrivano buone notizie dal centro medico di Aragon dove si è recato Fabio Quartararo dopo il brutto incidente di questa mattina nel terzo turno di prove libere. Il centauro francese, leader del campionato di MotoGp, ha timbrato pesantemente l’asfalto e il dolore gli ha impedito di alzarsi da solo, al punto che i commissari hanno dovuto portarlo via in barella. Fortunatamente gli accertamenti hanno escluso fratture per il portacolori del team Petronas SRT che quindi dovrebbe scendere regolarmente in pista per la FP4 e per le qualifiche in programma tra circa un’ora che assegneranno la pole position. I piloti approfitteranno dello slot di mezz’ora che precede Q1 e Q2 per simulare il passo gara e valutare il comportamento degli pneumatici, con la soft che dovrebbe essere la scelta più popolare per via delle basse temperature registrate in questi giorni. {agg. di Stefano Belli}

IANNONE, NUOVO RINVIO

Agonia senza fine per Andrea Iannone: il TAS di Losanna ha rinviato a metà novembre l’esito del ricorso contro i 18 mesi di squalifica per doping. Il che vuol dire che nella migliore della ipotesi (assoluzione completa) il centauro di Vasto potrebbe prendere parte solamente all’ultima gara del mondiale 2020 di MotoGp, il Gran Premio del Portogallo che si correrà il prossimo 22 novembre a Portimao, all’Autodromo Internacional do Algarve. Un anno da incubo per l’abruzzese che non è mai salito sulla sua Aprilia, affidata a Bradley Smith, una brutta vicenda che ci ha privato di uno dei protagonisti della classe della regina, sebbene a onor del vero negli ultimi anni Iannone abbia fatto parlare di sé più per il gossip che per le prestazioni in pista. Una brutta vicenda che ha messo in seria difficoltà la Casa di Noale che aveva puntato tutto su di lui per compiere il definitivo salto di qualità e che ora deve guardarsi intorno per tutelarsi e non rimanere tagliata fuori dai giochi per il 2021, non a caso si sono intensificati i contatti con Andrea Dovizioso che vorrebbe però delle garanzie sulle prestazioni e sulla possibilità di lottare per le posizioni che contano anziché ridursi a comprimario. {agg. di Stefano Belli}

FINE FP3, YAMAHA OK, QUARTARARO KO! DOVI IN Q1

Il terzo turno di prove libere del Gran Premio d’Aragona si è concluso nel peggiore dei modi per Fabio Quartararo, disarcionato dalla sua Yamaha e caduto pesantemente a terra, il centauro francese ha provato a rialzarsi ma si è accasciato ed è stato portato via in barella, adesso si trova al centro medico per gli accertamenti necessari, speriamo si tratti soltanto di una botta per il leader del mondiale piloti 2020 di MotoGp. Per quanto riguarda i tempi, nessuno è stato in grado di intaccare l’1’47”771 di Maverick Vinales con Franco Morbidelli che ne ha approfittato per togliere il secondo posto al suo compagno di box. Arrivano altri segnali positivi dalla Honda con Cal Crutchlow che è risalito in quarta posizione, in top 10 anche Alex Marquez e Takaaki Nakagami, passo in avanti pure per la KTM di Pol Espargaro (quinto), Joan Mir arretra al sesto posto, l’altra Suzuki di Alex Rins è nona, Aleix Espargaro porta l’Aprilia direttamente in Q2, cosa che non riesce a Bradley Smith. Niente da fare per le Ducati: Dovizioso (scivolato senza conseguenze), Petrucci, Miller, Bagnaia, Zarco e Rabat dovranno partecipare alla Q1 contendersi gli ultimi due slot rimasti liberi per la seconda manche di qualifiche{agg. di Stefano Belli}

FP3, TEMPI MOLTO ALTI

In questo momento la temperatura dell’aria è di 12 gradi, quella dell’asfalto fa segnare 15 gradi, anche questa terza sessione di prove libere del Gran Premio d’Aragona è caratterizzata dal freddo che mette in seria difficoltà i piloti della MotoGp che guidano praticamente sulle uova. Per adesso non si registrano tempi degni di nota, significativamente più alti rispetto al pomeriggio di ieri (quando faceva decisamente più caldo), tutti in pista con gomme usate, la soft è la mescola che va per la maggiore con la hard che dà maggiori garanzie quando il sole scotta. La simulazione del giro da qualifica, verosimilmente, avverrà negli ultimi minuti della FP3 quando i centauri proveranno a entrare in top 10 e ad accedere direttamente alla Q2, la manche decisiva che assegnerà la pole position{agg. di Stefano Belli}

TUTTI IN PISTA PER LA FP3!

Tra pochi minuti i piloti della MotoGp torneranno in pista per la terza sessione di prove libere del Gran Premio d’Aragona, com’è noto la FP3 rappresenta uno snodo cruciale del fine settimana poiché assegna 10 dei 12 posti disponibili per la seconda manche di qualifiche. Si riparte con le Yamaha davanti a tutti, ieri Maverick Vinales è stato l’unico a scendere sotto il muro dell’1’47”, precedendo i suoi compagni di marca, vale a dire Fabio Quartararo e Franco Morbidelli. Manca purtroppo all’appello Valentino Rossi causa Covid, il Dottore di Tavullia vedendo le ottime prestazioni della M1 sarà ancora più rammaricato di non poter gareggiare, il campione pesarese avrebbe sicuramente detto la sua. Ducati in difficoltà, nella top 10 infatti non troviamo nessuna Desmosedici, il migliore della pattuglia è Zarco che occupa l’undicesima posizione e al momento rischia l’ingresso in Q1 così come Rabat, Miller, Petrucci e Dovizioso. In ripresa la Honda, galvanizzata dal secondo posto di Alex Marquez, oltre al fratello di Marc stanno girando forte sia Cal Crutchlow che Takaaki Nakagami. {agg. di Stefano Belli}

ECCO I NUOVI ORARI!

Il freddo costringe la MotoGp a modificare i suoi programmi: le ultime due sessioni di prove libere e le qualifiche del Gran Premio d’Aragona slittano di 60 minuti rispetto all’orario originale. La FP3 comincerà quindi alle 10.55, la FP4 è invece prevista alle 14:10, a seguire Q1 alle 14:50 e Q2 alle 15:15. In questa maniera si spera di trovare temperature più gradevoli o quantomeno non così rigide come ieri, con i centauri della classe regina che hanno faticato tantissimo a rimanere in piedi. Ma le previsioni meteo non lasciano molte speranze, quasi sicuramente non si raggiungeranno i 20 gradi durante il week-end, la buona notizia è che non dovrebbe piovere come una settimana fa a Le Mans, ma resterà comunque molto difficile trovare la giusta combinazione di pneumatici in condizioni climatiche atipiche. Perché da queste parti solitamente si corre quando è ancora piena estate… {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA MOTOGP, QUALIFICHE GP ARAGON: GLI APPUNTAMENTI DI OGGI

La diretta MotoGp è di scena anche oggi, sabato 17 ottobre, con il grande appuntamento delle qualifiche del Gran Premio di Aragona 2020 sul circuito del Motorland Aragon, nei pressi della località di Alcaniz, che ospita il decimo appuntamento con il Motomondiale. Innanzitutto ricordiamo gli orari della diretta MotoGp di questo sabato naturalmente imperniato sulle qualifiche dell’appuntamento – il primo dei quattro consecutivi in terra di Spagna -, che serviranno a stabilire la griglia di partenza e l’autore della pole position; sono chiaramente gli orari classici delle gare europee, ma andiamo a ricordarle a beneficio di tutti gli appassionati. Si parte alle ore 9.55 con le prove libere FP3, 45 minuti particolarmente importanti anche perché definiranno la classifica combinata delle prime tre sessioni di libere che stabiliscono i dieci qualificati direttamente al Q2; alle ore 13.30 i 30 minuti della FP4, poi le due sessioni delle qualifiche, da 15 minuti ciascuno: alle ore 14.10 via alla Q1 che mette due posti in palio per la successiva sessione, infine alle ore 14.35 ecco la decisiva Q2, che definirà le prime quattro file della griglia di partenza, secondo il format che è stato confermato dalle scorse stagioni.

DIRETTA MOTOGP: LA STORIA DEL CIRCUITO

In attesa di vivere questa grande giornata di diretta MotoGp, facciamo un breve riassunto della (non molto lunga) storia del circuito di Aragon. Esso è sorto in una zona non molto popolata ed in effetti questo si nota perché negli anni “normali” non c’è la tipica atmosfera ‘caliente’ che caratterizza gli altri Gran Premi spagnoli e che purtroppo quest’anno non possiamo trovare da nessuna parte. Sicuramente sotto tutti i punti di vista non ci sono paragoni possibili per Aragon con Jerez, Montmelò e Valencia, anche se sul progetto ambizioso che sta dietro a questa gara bisogna spendere qualche parola. Si tratta di una vera e proprio ‘città’ dedicata ai motori (Ciudad del Motor de Aragon), sia dal punto di vista sportivo sia da quello tecnologico in cui far convivere il divertimento con un polo di ricerca, città impreziosita appunto da questo circuito disegnato dall’architetto tedesco Hermann Tilke e che è entrato nel calendario del Motomondiale a partire dal 2010, inizialmente per sostituire il previsto Gran Premio d’Ungheria (poi saltato definitivamente e mai più tornato in calendario) ma poi come presenza fissa e ormai dunque con una discreta tradizione che ci permette di curiosare con interesse nell’albo d’oro.

DIRETTA MOTOGP, L’ALBO D’ORO DEL GP ARAGON

Nella classe regina nelle prime due edizioni vinse l’australiano Casey Stoner, nel 2010 in sella alla Ducati e nel 2011 con la Honda nell’anno del suo secondo titolo iridato. In seguito ecco una vittoria a testa per i tre assi del motociclismo spagnolo degli ultimi anni: nel 2012 Dani Pedrosa, nel 2013 Marc Marquez e nel 2014 Jorge Lorenzo, che poi ha superato i connazionali concedendo il bis nel 2015, agganciando così Casey Stoner come pilota pluri-vittorioso nel breve albo d’oro di Aragon prima che si scatenasse però Marc Marquez, che ha colto la bellezza di quattro vittorie consecutive nel 2016, nel 2017, nel 2018 ed infine anche nel passato Campionato, diventando dunque nettamente il più vincente in MotoGp ad Aragon – inoltre Marc può aggiungere al suo ruolino di marcia anche il successo del 2011 in Moto2. Aragon invece non ha mai portato molta fortuna ai piloti italiani: abbiamo solamente tre successi, la vittoria di Andrea Iannone nel 2010 in Moto2, quella del 2014 di Romano Fenati in Moto3 ed infine il successo ottenuto nel 2017 da Franco Morbidelli di nuovo in Moto2. Un bilancio decisamente deludente in dieci edizioni e dunque 30 gare fra le tre classi, in particolare senza mai un successo in MotoGp. Potrebbe provare a sfatare il tabù soprattutto Andrea Dovizioso, che sia nel 2018 sia l’anno scorso è arrivato secondo, ce ne sarebbe un gran bisogno considerando che ad Aragon si correrà poi di nuovo anche settimana prossima. Dati questi numeri storici, adesso è giunto il tempo di tornare all’attualità e di far parlare l’unico giudice, cioè la pista (naturalmente con il cronometro), quindi mettiamoci comodi: la diretta MotoGp delle qualifiche e delle prove libere FP3 e FP4 del Gran Premio di Aragona 2020 sul circuito di Aragon sta per cominciare…



© RIPRODUZIONE RISERVATA