DIRETTA MOTOGP/ Phillip Island, qualifiche: maltempo, prove annullate (Gp Australia)

- Mauro Mantegazza

Diretta MotoGp Phillip Island, qualifiche: arriva l’annullamento delle prove in programma stamattina, causa forte vento e maltempo

Valentino Rossi
Diretta Gp virtuale Motogp a Misano - Valentino Rossi (Foto LaPresse)
Pubblicità

Sono state cancellate le qualifiche della MotoGp in programma stamane sul circuito di Phillip Island, in vista del gran premio d’Australia di domani. Tutta colpa del maltempo che ha condizionato pesantemente le Fp3, prove libere 3, e che ha provocato numerose cadute. Forti raffiche di vento unite alla pioggia, hanno indotto i piloti a riunirsi e a chiedere la cancellazione delle qualifiche di oggi. A questo punto toccherà alla direzione di gara stabilire se le qualifiche si terranno domattina (tempo permettendo), o se invece si terrà conto dei tempi combinati delle prime tre prove libere. La comunicazione è attesa nelle prossime ore anche se la sensazione circolante è che alla fine si provi a tornare in pista domenica mattina visto che molti piloti non sono riusciti a registrare dei tempi durante le Fp3, complici i problemi di cui sopra. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Pubblicità

DIRETTA MOTO GP PHILLIP ISLAND: E’ TUTTO PRONTO PER LE QUALIFICHE

La MotoGp è in diretta ancora oggi, sabato 26 ottobre: grande appuntamento con le qualifiche del Gran Premio d’Australia 2019 sul circuito di Phillip Island, che ospita il diciassettesimo appuntamento con il Motomondiale 2019 ed è uno dei più apprezzati da piloti e addetti ai lavori per ambientazione, livello tecnico del tracciato e anche grazie all’atmosfera creata da tifosi appassionati e competenti, anche se si arriva a Phillip Island quest’anno con il Mondiale già vinto matematicamente da Marc Marquez. Innanzitutto ricordiamo gli orari di questo sabato naturalmente imperniato sulle qualifiche, che serviranno a stabilire la griglia di partenza e l’autore della pole position per la gara centrale del trittico di ottobre in Estremo Oriente: sono orari chiaramente condizionati da ben nove ore di fuso orario, dunque a beneficio di tutti gli appassionati facciamo il punto su questi scomodi appuntamenti della diretta MotoGp. Si parte alle ore 1.50 (le 10.50 locali) con le prove libere FP3, 45 minuti particolarmente importanti anche perché definiranno la classifica combinata delle prime tre sessioni di libere che stabiliscono i dieci qualificati direttamente al Q2; alle ore 5.25 i 30 minuti della FP4, poi le due sessioni delle qualifiche, da 15 minuti ciascuno: alle ore 6.05 via alla Q1 che mette due posti in palio per la successiva sessione, infine alle ore 6.30 ecco la decisiva Q2, che definirà le prime quattro file della griglia di partenza. Anche se non c’è più il Mondiale in palio, siamo certi che lo spettacolo a Phillip Island non mancherà!

Pubblicità

DIRETTA MOTOGP, LE LIBERE

Le prove libere Fp1 delle MotoGp, in diretta stamane dal circuito di Phillip Island (Australia), hanno confermato l’ottimo momento di forma di Mark Vinales e in generale delle Yamaha. In questo finale di stagione la casa nipponica sta regalando prestazioni di alto livello, sicuramente di buon auspicio in vista del campionato 2020. Nelle Fp1 l’iberico ha piazzato la propria moto davanti a tutti in condizioni di bagnato, con il cronometro che ha fatto registrare alla bandiera a scacchi il tempo di un minuto, 38 secondi e 957 millesimi, unico pilota ad essere sceso sotto il muro dell’1:39. Dietro di lui il primo ducatista, Jack Miller (1:39.104), mentre sul gradino più basso del podio si è piazzato il campione del mondo in carica, Marc Marquez (1:39.342). Sorride anche Valentino Rossi, subito alle spalle dell’otta-campione, con il tempo di 1:39 e 885. Sessione uno di libere in cui il talento d’oltralpe Quartararo è stato protagonista di una brutta caduta nel finale: subito portato in clinica medica per i controlli del caso, il pilota non ha riportato alcuna frattura, ma “semplicemente” un grande ematoma alla gamba sinistra. Sarà costretto a saltare la Fp2, mentre sarà “fit” per la terza sessione. Nella top ten delle libere uno anche le altre due Yamaha del Team Petronas, Morbidelli e appunto Quartararo, mentre Dovizioso ha chiuso in decima posizione.

Al termine della dirette delle prove libere Fp2 MotoGp, ancora una volta è Mark Vinales il migliore sul circuito di Phillip Island. Dopo una prima sessione bagnata, l’asfalto si è decisamente asciugato in Australia con conseguenza che i tempi sono scesi. Lo spagnolo di casa Yamaha ha così registrato il tempo di 1:28.824, confermando un ottimo venerdì alla luce anche della “pole” in Fp1. Subito dietro di lui il nostro Dovizioso su Ducati, che ha chiuso con un distacco di 496 millesimi, davanti a Crutchlow, il primo dei piloti di casa Honda. In top 10 altri tre italiani, leggasi Petrucci (quarto), Valentino Rossi (settimo) e Morbidelli (nono), mentre Marquez non ha voluto spingere anche nella seconda sessione, chiudendo in sesta posizione assoluta con il tempo di 1:29 e 421. Durante le seconde libere non è sceso in pista invece il rookie francese Quartararo, protagonista di una brutta caduta in Fp1, ma che tornerà comunque per le libere 3. Una Yamaha che quindi si presenta come la moto da battere sul circuito australe, almeno per quanto fatto vedere in queste prime due sessioni. Vedremo se Marquez, ancora una volta emergerà quando i giochi conteranno, strappando poi un tempone durante le qualifiche.

DIRETTA MOTOGP, GP AUSTRALIA: UNA STORIA AFFASCINANTE

In attesa di vivere questa grande giornata con la diretta MotoGp, grazie ad un ambiente sempre splendido e ad un circuito tecnicamente fra i più belli, facciamo un breve riassunto della storia del Motomondiale in Australia. Corse motociclistiche si disputano da tantissimi anni, sulla scia di quanto avveniva in Gran Bretagna: già nel 1914 fu disputato un Gran Premio d’Australia. Per vedere questo Gp nel calendario iridato bisognerà però attendere il 1989, perché in precedenza la trasferta sarebbe risultata troppo gravosa per le squadre, praticamente tutte con base in Europa: per due anni si corse a Phillip Island, sull’omonima isola nello Stato federato di Victoria, poi dal 1991 al 1996 la corsa fu trasferita sul circuito di Eastern Creek (nei pressi di Sydney), ma dal 1997 è tornata a disputarsi a Phillip Island, da allora sede immancabile nel Motomondiale. Nella classe regina spiccano i sei successi ottenuti da Valentino Rossi e Casey Stoner. Per il Dottore (dopo due vittorie in 250) una cinquina consecutiva dal 2001 al 2005 e poi la vittoria del 2014, a nove anni di distanza dal precedente successo australiano, uno dei tanti esempi della straordinaria longevità agonistica di Valentino Rossi. Per l’idolo di casa invece ci sono stati addirittura sei trionfi consecutivi dal 2007 al 2012, ultima stagione disputata da Casey prima del suo precoce ritiro. Praticamente, per oltre un decennio ci sono stati due dominatori che hanno monopolizzato la scena quasi completamente.

GLI IDOLI DI CASA E LE VITTORIE ITALIANE

Per l’Australia ci sono state anche la doppietta di Wayne Gardner nelle prime due edizioni e le tre vittorie di Michael Doohan (1992 e 1995 a Eastern Creek, 1998 a Phillip Island), mentre per l’Italia hanno vinto anche Max Biaggi nel 2000 e Marco Melandri nel 2006, oltre al successo di Loris Capirossi nell’ultima edizione disputata ad Eastern Creek nel 1996. Sono cinque invece i successi di piloti spagnoli: Alex Criville nel 1997, Jorge Lorenzo nel 2013, Marc Marquez nel 2015 e nel 2017, una vittoria che indirizzò in modo probabilmente decisivo un Mondiale che era ancora aperto, dal momento che Andrea Dovizioso non andò oltre il tredicesimo posto, perdendo ben 22 punti dal grande rivale. Infine la vittoria di Maverick Vinales l’anno scorso, gioia Yamaha in una stagione pessima e che aveva già laureato campione Marquez. D’altronde le emozioni a Phillip Island non sono mai mancate, pure alcune vittorie di Valentino Rossi sono ancora ben impresse nella memoria di tutti gli appassionati. I numeri degli spagnoli sono in miglioramento negli ultimi anni, dopo che per tante stagioni l’Australia era stata una sorta di tabù per loro, mentre la Ducati cerca una vittoria che manca dai tempi di Stoner. Dati questi numeri storici, adesso è giunto il tempo di tornare all’attualità e di far parlare l’unico giudice, cioè la pista (naturalmente con il cronometro), quindi mettiamoci comodi: la diretta MotoGp delle qualifiche e delle prove libere FP3 e FP4 del Gran Premio d’Australia 2019 sul circuito di Phillip Island sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità