DIRETTA MOTOGP/ Qualifiche live streaming: Martin si prende la pole position a Doha!

- Mauro Mantegazza

Diretta MotoGp qualifiche, FP3 e FP4 live GP Doha 2021 Losail: cronaca, tempi e classifica delle sessioni attese sul circuito arabo (oggi sabato 3 aprile).

Mir Rossi MotoGp
Diretta MotoGp: Mir davanti a Rossi domenica scorsa in Qatar

DIRETTA QUALIFICHE MOTOGP: MARTIN SI PRENDE LA POLE POSITION A DOHA!

Qualifiche a dir poco trionfali per il team Pramac che porta le sue moto davanti a tutti: Jorge Martin conquista la pole position con il tempo di 1’53”106, il rookie spagnolo batte il suo compagno di box Johann Zarco (+0”157) che si deve accontentare della seconda piazzola sulla griglia di partenza. Maverick Vinales (+0”161) completa la prima fila, il portacolori della Yamaha ce l’ha messa tutta facendo la differenza nel terzo settore ma in rettilineo le Ducati sono troppo veloci rispetto alla concorrenza. Il team ufficiale della Casa di Borgo Panigale sperava di fare meglio con Miller (+0”197) che non va oltre la quarta posizione, più indietro Bagnaia (+0”548) sesto alle spalle di Quartararo (+0”363). Terza fila tutta spagnola con Aleix Espargaro (1’53”705), Alex Rins (1’53”745) e il campione del mondo in carica della MotoGp Joan Mir (1’53”785). Q2 da dimenticare per Franco Morbidelli, solo decimo, accanto a lui Stefan Bradl e Miguel Oliveira. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA MOTOGP STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LE QUALIFICHE

Le qualifiche del Gran Premio di Doha 2021 della MotoGp dal circuito di Losail saranno il grande evento di oggi per il secondo atto della nuova stagione del Motomondiale che sarà nuovamente protagonista in Qatar, dove domenica scorsa ha vinto Maverick Vinales, e naturalmente saranno trasmesse in tv su Sky Sport MotoGp HD, canale numero 208 della piattaforma satellitare Sky, che garantisce anche lo streaming. Per tutti gli appassionati di motociclismo ribadiamo che anche quest’anno la MotoGp e le altre classi sono trasmesse integralmente da Sky sul satellite: per il Gran Premio di Doha c’è da segnalare inoltre che, per chi non è abbonato Sky, le qualifiche saranno visibili in tempo reale in chiaro su Tv8, essendo questo primo Gp stagionale compreso fra quelli trasmessi in tempo reale. Adesso comunque presentiamo tutte le modalità per seguire le ben quattro sessioni in programma oggi dell’appuntamento di Losail per seguire la MotoGp in streaming e tv. Ricordiamo pure che lo streaming video sarà garantito agli abbonati tramite l’applicazione Sky Go. Il punto di riferimento è sempre Guido Meda, ormai storica voce della MotoGp con Mauro Sanchini al suo fianco, mentre ricordiamo che la MotoGp è visibile anche sulla piattaforma streaming Dazn, in questo caso con le voci di Niccolò Pavesi e Marco Melandri. Per quanto riguarda la tv in chiaro, si potrà seguire la giornata di oggi su Tv8 (canale numero 8 del telecomando), come abbiamo già accennato, in tempo reale: il Gran Premio di Doha infatti è uno di quelli che pure su Tv8 sarà visibile appunto in tempo reale. Di conseguenza sarà possibile vivere tutte le emozioni delle qualifiche della classe regina del motociclismo da Losail per i non abbonati Sky – con l’eccezione della FP3, disponibile solo su Sky – naturalmente negli orari che vi abbiamo già indicato. Ricordiamo infine anche i riferimenti ufficiali del Mondiale su Twitter, l’account @MotoGp, così come la pagina MotoGp su Facebook.

MIR E OLIVEIRA IN Q2, ROSSI IN CRISI

Joan Mir e Miguel Oliveira passano in Q2, sono stati loro i più veloci nella prima manche di qualifiche del Gran Premio di Doha in programma domani sul circuito di Losail. Il campione del mondo in carica della MotoGp è stato l’unico a scendere sotto l’1’54” precedendo il suo connazionale che in sella alla KTM mette dietro Luca Marini. Il fratellastro di Valentino Rossi resta escluso per soli 8 millesimi, è andata decisamente peggio al Dottore di Tavullia che partirà addirittura dall’ultima fila, solo Lorenzo Savadori ha fatto peggio di lui, un vero disastro. Niente da fare anche per Alex Marquez, Pol Espargaro, Takaaki Nakagami, Danilo Petrucci (che ha commesso un errore fatale durante l’ultimo tentativo, quando si stava migliorando sensibilmente), Brad Binder ed Enea Bastianini, tutti questi piloti dovranno cercare di rimontare dalle retrovie. Rispetto alla FP3 i centauri della classe regina impiegano circa un paio di secondi in meno a completare un giro, grazie alle temperature decisamente più basse (24 gradi) che non stressano più di tanto gli pneumatici, non a caso tutti utilizzano la soft che invece si squagliano in pochissimi minuti sotto il sole del deserto qatariota, l’unico “bastian contrario” è Iker Lecuona che monta la media all’anteriore. Una scelta che non premia lo spagnolo, ventesimo sulla griglia. {agg. di Stefano Belli}

ZARCO IL PIU’ VELOCE IN FP4, ORA CACCIA ALLA POLE POSITION!

Con la gomma soft Johann Zarco ha realizzato il miglior tempo nella quarta sessione di prove libere del Gran Premio di Doha, secondo appuntamento della MotoGp 2021. Il centauro francese del team Pramac ha fermato il cronometro in 1’54”543, Maverick Vinales ottiene il secondo tempo a 155 millesimi di ritardo, terza posizione per il campione del mondo in carica Joan Mir (+0”285) che precede l’altra Yamaha di Fabio Quartararo e quella del team Petronas di Franco Morbidelli. Alex Rins, Aleix Espargaro, Jorge Martin, Pecco Bagnaia e Stefan Bradl completano la top 10 con Valentino Rossi tristemente nelle retrovie, per il Dottore non sarà semplice entrare in Q2. Qualche minuto di pausa e poi si fa sul serio con le qualifiche, tra poco vedremo in posta Oliveira, Petrucci, Mir, Rossi, Nakagami, A. Marquez, P. Espargaro, Binder, Bastianini, Marini, Savadori e Lecuona: dodici piloti si contenderanno gli ultimi due slot disponibili per la seconda manche, quella che assegnerà la pole position{agg. di Stefano Belli}

FP4, YAMAHA OK CON VINALES

I piloti della MotoGp stanno girando sul circuito di Losail per la quarta sessione di prove libere del Gran Premio di Doha, secondo round della stagione 2021. Il sole è già calato da un pezzo e ci sono i lampioni a illuminare artificialmente la pista, la temperatura dell’aria è scesa a 24 gradi e anche l’asfalto si è sensibilmente raffreddato (25 gradi), inoltre è calato pure il vento e c’è molta meno sabbia rispetto alla FP3 quando i centauri della classe regina sfrecciavano praticamente in mezzo alla nebbia del deserto. Stando ai primi rilievi cronometrici i più veloci sono Vinales (1’54”751) e Quartararo (1’55”062), la Yamaha fa affidamento su di loro per battere la Ducati con Zarco (1’54”960) che si inserisce in seconda posizione. Bene anche l’Aprilia con il quarto tempo di Aleix Espargaro a quasi mezzo secondo, Luca Marini l’italiano meglio piazzato al momento in sesta posizione. {agg. di Stefano Belli}

VIA ALLA FP4 A DOHA

Sta per iniziare il quarto e ultimo turno di prove libere che precede le qualifiche del Gran Premio di Doha, secondo appuntamento della stagione 2021 di MotoGp in programma sul circuito di Losail, dove si è già corso domenica scorsa. Il weekend della classe regina sta per entrare nel vivo con la caccia alla pole position e la definizione della griglia di partenza, la FP4 fungerà da antipasto con i centauri alle prese con le simulazioni del passo gara. Da qui potremo farci una prima idea di chi potrà lottare per la vittoria o per un piazzamento sul podio, e chi invece dovrà limitare i danni su una pista che strizza l’occhio alla Ducati grazie a un lunghissimo rettilineo dove la Desmosedici è in grado di raggiungere velocità di punta supersoniche. Sicuramente la Yamaha non correrà sulla difensiva visto il recente successo di Vinales, a differenza della Honda ancora orfana da Marc Marquez, senza il quale la casa giapponese è sprofondata nell’anonimato. Vedremo se Valentino Rossi riuscirà a risolvere i problemi di bilanciamento che lo hanno confinato al 14^ posto nella classifica combinata dei tempi. {agg. di Stefano Belli}

FP3, QUARTARARO IL PIU’ VELOCE IN 1’56″0

Fabio Quartararo è stato il più veloce nel terzo turno di prove libere che si è appena concluso sul circuito di Losail che domani ospiterà per la seconda domenica consecutiva una gara valevole per la stagione 2021 di MotoGp. Il centauro francese del team ufficiale Yamaha ha fermato il cronometro in 1’56”064 precedendo le due Suzuki di Alex Rins e Joan Mir, Danilo Petrucci il migliore degli italiani in quarta posizione. Solo quinto Maverick Vinales davanti a Franco Morbidelli ed Enea Bastianini, ottavo Alex Marquez più veloce di Valentino Rossi per soli 17 millesimi, completa la top 10 la Honda di Pol Espargaro. Com’era prevedibile la FP3 non ha influito minimamente sulla classifica combinata dei tempi, per cui i dieci piloti che accedono direttamente alla seconda manche di qualifiche sono Miller, Bagnaia, Zarco, Quartararo, Martin, Aleix Espargaro, Morbidelli, Rins, Vinales e Bradl. In Q1 vedremo all’opera Oliveira, Petrucci, Mir, Rossi, Nakagami, Alex Marquez, Pol Espargaro, Binder, Bastianini, Marini, Savadori e Lecuona. {agg. di Stefano Belli

TEMPI MOLTO ALTI A DOHA, MIR GIRA IN 1’56″4

Quando mancano circa quindici minuti al termine della terza sessione di prove libere del Gran Premio di Doha (secondo appuntamento della stagione 2021 di MotoGp) i centauri della classe regina continuano a girare su tempi molto alti. Basti pensare che il più veloce in questo momento è il campione del mondo in carica Joan Mir che in sella alla Suzuki ha girato in 1’56”450, oltre un secondo più lento dell’1’55”369 fatto segnare ieri in FP2 da Iker Lecuona che occupa l’ultima posizione nella classifica combinata. Con queste premesse è impensabile che qualcuno possa migliorarsi da qui alla fine del turno, quindi possiamo affermare con una ragionevole sicurezza che abbiamo due italiani già dentro la seconda manche di qualifiche, cioè Bagnaia e Morbidelli. Mentre Rossi, Petrucci, Bastianini, Marini e Savadori dovranno passare per la Q1. Temperature leggermente più basse “grazie” alla tempesta di sabbia che potrebbe condizionare anche la caccia alla pole position{agg. di Stefano Belli}

TEMPESTA DI SABBIA A DOHA!

Il terzo turno di prove libere del Gran Premio di Doha (seconda tappa della MotoGp 2021) è cominciato nel segno del vento che dà fastidio ai centauri della classe regina e trasporta un mucchio di sabbia che sporca la pista e riduce notevolmente la visibilità, una vera e propria tempesta di cui avremmo volentieri fatto a meno. Temperatura dell’aria di 28 gradi, l’asfalto sfiora i 36 gradi, non proprio le condizioni ideali per migliorare i tempi della FP2 di ieri realizzati in notturna. Non sarà semplice per il campione del mondo Joan Mir e Valentino Rossi risalire la china, probabilmente i giochi per l’ingresso diretto in Q2 sono già fatti e non resta che sfruttare questi minuti per ottimizzare la messa a punto e perfezionare il feeling con il circuito di Losail. Cosa che proverà a fare Pol Espargaro, rimasto fuori dalla top 10 a differenza di Stefan Bradl, entrambi stanno facendo del loro meglio ma la Honda non vede l’ora che torni Marc Marquez per lottare nuovamente con Yamaha e Ducati per la vittoria. {agg. di Stefano Belli}

DOHA, VIA ALLA FP3

Tra pochi minuti comincerà sul circuito di Losail la terza sessione di prove libere del Gran Premio di Doha, secondo appuntamento della MotoGp 2021. Solitamente bisogna aspettare la fine della FP3 per conoscere i dieci piloti che accedono direttamente alla seconda manche di qualifiche, ma qui in Qatar è la FP2 che consente ai centauri della classe regina di fare i tempi migliori poiché si svolge in notturna con temperature decisamente più basse e molto meno stressanti per gli pneumatici. Quindi i prossimi 45 minuti serviranno più che altro per simulare il passo gara e prendere ulteriormente confidenza con il mezzo meccanico e il tracciato. La classifica combinata sorride alla Ducati con tre moto della Casa di Borgo Panigale nelle prime tre posizioni: Miller precede il suo compagno di box Bagnaia e Zarco, portacolori del team Pramac. Anche la Yamaha è presente nella top con Quartararo, Vinales e Morbidelli, manca all’appello Valentino Rossi che ieri non è andato oltre il 14^ posto, sarà praticamente impossibile per il Dottore evitare la Q1. Stesso discorso per il campione del mondo in carica Mir e per Oliveira, Petrucci, Nakagami, Alex Marquez, Pol Espargaro, Binder, Bastianini, Marini, Savadori e Lecuona. In extremis Bradl, Rins, Aleix Espargaro e Martin sono riusciti invece a entrare in top 10 e a garantirsi un posto nelle prime quattro file dello schieramento di partenza. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA MOTOGP: COME SARÀ LA GRIGLIA DOPO LE QUALIFICHE?

La diretta MotoGp ci proporrà oggi, sabato 3 aprile, le qualifiche del Gran Premio di Doha 2021 che va a completare una doppietta di eventi consecutivi sul circuito di Losail, già sede domenica scorsa del Gp Qatar che ha aperto la stagione del Motomondiale 2021. Oggi dunque il piatto forte saranno le qualifiche che serviranno a stabilire la griglia di partenza e l’autore della pole position del secondo appuntamento con il Motomondiale. La gara in Qatar si disputa in notturna e questo è un fattore mai da sottovalutare, anche per tifosi e appassionati che comunque hanno il fresco ricordo dello scorso weekend.

Ricordiamo allora subito gli orari (espressi naturalmente nel fuso orario italiano) di tutti gli appuntamenti odierni con la diretta MotoGp: si comincerà con le prove libere FP3, primo atto del sabato della MotoGp che sono in programma alle ore 14.15 italiane, mentre per la successiva sessione delle FP4 dovremo attendere le ore 18.20. A quel punto sarà iniziato un tardo pomeriggio (in Qatar ovviamente già sera) molto intenso, che a seguire proporrà le due sessioni delle qualifiche – pezzo forte della giornata – con la Q1 alle ore 19.00 e la Q2 alle ore 19.25. L’attesa è grande per scoprire se i verdetti della scorsa settimana saranno sostanzialmente ricalcati o se ci potranno essere novità: per quanto riguarda le qualifiche, in primo piano c’è Francesco Bagnaia perché sette giorni fa Pecco conquistò a Losail una autorevole pole position.

DIRETTA MOTOGP, LE PROVE LIBERE 1

Chiusa la prima sessione di prove libere, Aleix Espargarò ha fatto segnare il miglior tempo sulla pista di Doha. Seconda settimana consecutiva con i riflettori puntati sul Gran Premio del Qatar, prime indicazioni che mostrano le Yamaha di nuovo sugli scudi, secondo tempo per Rins e terzo per Vinales, bene anche Martin che ha fatto registrare il quarto tempo assoluto in queste Fp1. Questa prima sessione di prove libere non ha però regalato gioie ai piloti italiani: particolarmente sfortunato Franco Morbidelli che pur avendo anche fatto registrare il miglior tempo (e alla fine ha chiuso la sessione come quinto) ha dovuto fare i conti con un doppio guasto meccanico sulla sua Yamaha, sia sulla prima sia sulla seconda moto che hanno cominciato a mostrare fumo. Difficile sarà vedere nella seconda sessione di libere il pilota romano già di nuovo in sella, problemi anche per Valentino Rossi che ha fatto registrare solamente il diciassettesimo tempo, dimostrando di non avere ancora la giusta qualità per competere per le prime posizioni. Per ora si sono un po’ nascoste Ducati e in particolare Pecco Bagnaia, che non ha forzato molto cercando di studiare con calma la pista. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA MOTOGP, LE PROVE LIBERE 2

Terminate le Fp2 con loro i primi responsi delle qualificazioni per il Gp di Doha della MotoGp. Si riprende a correre nel Qatar con tre Ducati ad essersi prese i primi 3 posti sul podio. Miller davanti a tutti, seguito da un ottimo Pecco Bagnaia, in gran ripresa dopo le Fp1, e da Zarco. Si qualificano dunque direttamente alla Q2 Miller, Bagnaia, Zarco, Quartararo, Martin, Aleix Espargarò, Morbidelli, Rins, Vinales e Stefan Bradl. Tra gli altri protagonisti, dodicesimo Petrucci mentre è solamente tredicesimo Mir, che aveva dato l’impressione, solo quattordicesimo un Rossi mai davvero competitivo. Tra i qualificati va segnalata l’eccellente reazione di Franco Morbidelli, che dopo aver bruciato due motori nelle Fp1 è tornato alla ribalta e si è preso la qualificazione diretta alla Fp2, dopo aver anche preso momentaneamente la testa della graduatoria. Tra gli altri italiani, diciannovesimo Enea Bastianini, ventesimo Marini, ventunesimo Savadori, che proveranno a rilanciarsi nella giornata di sabato per ottenere la qualificazione alle Q2 almeno attraverso le Q1, cercando di assestarsi meglio in pista con le Yamaha che pure in mattinata avevano destato l’impressione migliore. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA MOTOGP QUALIFICHE: LA STORIA… INEDITA MA NON TROPPO

In attesa di vivere questa sessione di diretta MotoGp con le prove ufficiali, qualche cenno storico sul Gran Premio di Doha e sulle doppiette nella stessa località. Due Gran Premi consecutivi sulla stessa pista sono stati l’innovazione 2020 per consentire la disputa di un Mondiale in tempi di Coronavirus: si partì già a Jerez con due gare, poi ospitarono doppiette anche i circuiti di Zeltweg, Misano, Aragon e Valencia, cinque sedi per ben dieci Gran Premi sui 14 totali – furono eventi singoli nello scorso Motomondiale solamente Brno, Barcellona, Le Mans e Portimao. Vi furono dunque molte denominazioni inedite per le seconde gare, così come sarà anche questo Gran Premio di Doha, intitolato alla capitale del Qatar, non lontana dal circuito di Losail. Denominazione dunque inedita, ma sede ben conosciuta ormai, perché a Losail si corre fin dal 2004 il Gran Premio del Qatar. Quel primo Gran Premio era passato alla storia per la penalizzazione comminata a Valentino Rossi, reo – o per meglio dire, erano accusati alcuni membri del suo team – di avere pulito dalla sabbia la propria piazzola sulla griglia di partenza. D’altronde negli anni non sono mancate situazioni particolari: su tutte, lo spostamento al lunedì della gara nel 2009 a causa di un acquazzone nel deserto, mentre nel 2017 la pioggia portò alla cancellazione delle qualifiche.

L’anno scorso invece il debutto in Qatar era collocato mentre il mondo piombava nella pandemia di Coronavirus e saltò il Gp per la classe regina, mentre si salvarono Moto3 e Moto2, già a Losail da qualche giorno per i test. Tra i ricordi più felici della MotoGp in Qatar per i nostri colori c’è naturalmente la fantastica tripletta italiana del 2015 con Valentino Rossi vincitore davanti alle Ducati di Andrea Dovizioso e Andrea Iannone. Nell’albo d’oro della MotoGp – naturalmente del Gp Qatar – troviamo quattro vittorie del Dottore (2005, 2006, 2010 e 2015) e altrettante di Casey Stoner (2007, 2008, 2009 e 2011), delle quali le prime tre in sella a una Ducati, tornata poi vittoriosa nel 2018 e nel 2019 con le due bellissime vittorie consecutive di Andrea Dovizioso, in entrambi i casi con arrivo in volata su Marc Marquez, cioè i due grandi assenti di quest’anno in Qatar. Le altre sette edizioni sono state vinte da piloti spagnoli: Sete Gibernau nel 2004, Jorge Lorenzo per ben tre volte nel 2012, nel 2013 e nel 2016 sempre in sella a una Yamaha, Marc Marquez invece in due occasioni, la prima nel 2014 e poi nel 2017, infine Maverick Vinales domenica scorsa. Adesso tuttavia è giunto il tempo di far parlare l’unico giudice, cioè la pista, quindi mettiamoci comodi: la diretta MotoGp delle qualifiche e delle prove libere FP3 e FP4 del Gran Premio di Doha 2021 sul circuito di Losail sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA