Diretta Motogp/ Ha vinto Petrucci Gp d’Italia davanti a Marquez! Crisi nera per Rossi

- Mauro Mantegazza

Diretta MotoGp, streaming video SKY gara e warm-up live GP Italia 2019 Mugello: cronaca e tempi, podio e vincitore del sesto Gran Premio stagionale (oggi domenica 2 giugno)

mugello motogp gruppo
Streaming MotoGp - LaPresse

Primo successo della carriera in MotoGp proprio nella gara di casa: non poteva sognare domenica migliore Danilo Petrucci, che ha vinto il GP d’Italia 2019 in sella alla sua Ducati. È riuscito a domare due rivali temibili come Marc Marquez e Andrea Dovizioso. Con la vittoria di oggi Petrucci è riuscito a zittire i critici e chi lo vedeva già lontano dalla scuderia di Borgo Panigale. La sua moto è stata eccezionale su questo tracciato, infatti Marc Marquez non è riuscito a vincere pur avendo dato tutto per provarci. Discorso diverso per Andrea Dovizioso, il quale ha visto sfuggire dalle sue mani una grande chance. L’unico a tenere il ritmo dei primi tre è stato Alex Rins, che ha chiuso a 5 decimi dopo una performance maiuscola. Per un italiano che festeggia, ce n’è un altro che vive un incubo: la sua caduta potrebbe aver messo la parola fine ai sogni del decimo titolo iridato. (agg. di Silvana Palazzo)

MOTOGP, GP ITALIA: HA VINTO PETRUCCI!

Prima vittoria in MotoGp per Danilo Petrucci! Il ternano è riuscito a rompere finalmente il ghiaccio nella classe regina, e lo ha fatto proprio nella gara di casa, al Mugello, aggiudicandosi il Gran Premio d’Italia battendo in volata Marc Marquez che negli ultimi giri, con la gomma dura, ne aveva di più rispetto ai ducatisti alle prese con la media ormai a fine vita. All’inizio dell’ultimo giro Petrucci ha compiuto un sorpasso bellissimo ai danni del campione in carica della classe regina e del compagno di box Andrea Dovizioso che si è dovuto accontentare del terzo gradino del podio. Spettatore privilegiato della battaglia per il successo è stato Alex Rins che ha chiuso quarto, ottimo Nakagami arrivato quinto davanti a Vinales (come al solito è venuto fuori dalla distanza, dopo essere rimasto attardato nelle retrovie a inizio gara), Pirro, Crutchlow che nel finale è andato in crisi con gli pneumatici, Pol Espargaro (che regala un altro piazzamento in top ten alla KTM) e Quartararo che ha deluso dopo aver sfiorato la pole position nelle qualifiche. Ritirati, tra gli altri, Rossi, Morbidelli, Bagnaia e Miller. {agg. di Stefano Belli}

MOTOGP, GP ITALIA: PETRUCCI AL COMANDO, CADUTO ROSSI

Il Gran Premio d’Italia al Mugello è entrato nel vivo: chi pensava di assistere all’ennesima fuga di Marc Marquez si è dovuto presto ricredere, Petrucci e Dovizioso hanno trovato il coraggio di rompere gli indugi e supportati da una Ducati oggi velocissima si sono portati al comando con il campione in carica della MotoGp che viene attaccato anche dall’indemoniato Rins (che partiva dalla tredicesima casella sulla griglia di partenza e ora è in lotta per la vittoria) e da Miller. Da segnalare l’ottima gara di Pecco Bagnaia che era risalito fino alla settima posizione e aveva cercato persino di accordarsi al gruppo di testa per poi esagerare e terminare la sua gara nella ghiaia, un errore di gioventù per il campione in carica della Moto2. Out anche Franco Morbidelli che è caduto in curva 5 uscendo così di scena quando poteva ancora dire la sua per un piazzamento importante. Domenica da dimenticare al più presto per Valentino Rossi che prima ha un’incomprensione con Mir in curva 4 finendo nella via di fuga, poi perde il controllo della sua Yamaha e scivola a terra, chiudendo un weekend da buttare nel cestino. A dieci gari dalla fine Petrucci è al comando davanti a Dovizioso e Marquez, occhio al degrado degli pneumatici nell’ultima parte. {agg. di Stefano Belli}

MOTOGP, GP ITALIA: DOVIZIOSO INSEGUE MARQUEZ

Partenza a fionda di Cal Crutchlow che si porta in seconda posizione alle spalle del campione in carica della MotoGp, Marc Marquez, che non ha avuto problemi a difendere la pole position conquistata ieri nelle qualifiche. Molto bene anche Andrea Dovizioso che dalla terza fila si porta immediatamente a ridosso dei primi e al termine del primo passaggio supera anche il britannico della Honda LCR. Danilo Petrucci è alle prese con Jack Miller che gli ha tolto la terza posizione, inizio da incubo per il team Petronas SRT con Quartararo e Morbidelli che partivano da una posizione privilegiata e invece ora si trovano imbottigliati a centro gruppo. Valentino Rossi finora non è riuscito a recuperare molto terreno, attualmente il Dottore è sedicesimo e lotta con Jorge Lorenzo, entrambi hanno un disperato bisogno di risalire la china. Siamo soltanto alle battute iniziali del Gran Premio d’Italia al Mugello, può ancora succedere di tutto, per adesso Marquez non è ancora scappato e Dovizioso prova a tenere il ritmo dello spagnolo. {agg. di Stefano Belli}

MOTOGP, TUTTO PRONTO PER IL VIA AL MUGELLO!

Ultimi preparativi sulla griglia di partenza per il via del Gran Premio d’Italia, sesto appuntamento della MotoGp 2019. Al Mugello è tutto pronto per quella che si preannuncia come una gara spettacolare, a patto che qualcuno riesca a fermare Marc Marquez che parte dalla pole position e proverà subito ad andare in fuga e a lasciare soltanto i piazzamenti agli avversari. Servirà quindi uno scatto fulmineo per Fabio Quartararo e Danilo Petrucci che affiancheranno lo spagnolo in prima fila e più degli altri avranno l’incarico di rallentare il campione del mondo in carica della classe regina. Ovviamente riponiamo le speranze anche in Andrea Dovizioso che dalla terza fila proverà comunque a riaggregarsi al gruppo di testa mentre farà sicuramente fuoco e fiamme Valentino Rossi che ieri, dopo una qualifica disastrosa, si è rovinato il fine settimana. Per il Dottore – che raramente abbiamo visto così indietro sullo schieramento – sarà già un’impresa limitare i danni e non perdere troppo terreno dai big. Sono previsti 23 giri per un totale di 120 chilometri. {agg. di Stefano Belli}

MOTOGP, MARQUEZ CERCA IL BIS AL MUGELLO

Dal 1994 la pista del Mugello ospita il Gran Premio motociclistico d’Italia ed è ormai diventato un appuntamento tradizionale della MotoGp. L’ultimo successo di un nostro connazionale nella gara di casa risale al 2017 quando Andrea Dovizioso fece impazzire di gioia il pubblico locale tagliando il traguardo per primo davanti a Vinales e Petrucci. Negli ultimi tempi il circuito toscano ha spesso sorriso agli spagnoli che possono vantare 8 vittorie nelle ultime 9 edizioni con Jorge Lorenzo capace di imporsi per ben 6 volte dal 2011 al 2018. L’unica gioia di Marc Marquez risale invece al 2014 quando il campione del mondo in carica della classe regina non lasciò nemmeno le briciole agli avversari; oggi il portacolori della Honda Repsol è intenzionato a concedere il bis. Infine, vale la pena di ricordare che dal 2002 al 2008 il Mugello ebbe un unico padrone incontrastato: Valentino Rossi{agg. di Stefano Belli}

MOTOGP, GP ITALIA: MARQUEZ IL PIÙ VELOCE NEL WARM-UP

Marc Marquez si conferma il più veloce anche nel warm-up della MotoGp che si è da poco concluso al Mugello, sede del Gran Premio d’Italia che si correrà oggi a partire dalle ore 14. Il campione del mondo in carica della classe regina ha stampato un tempo di 1’46″930 che gli ha consentito di mettere in riga tutti quanti, a cominciare da Joan Mir (+0″089) che a sorpresa si è piazzato in seconda posizione davanti a Dovizioso (+0″124), Rins (+0″185), Quartararo (+0″248), Nakagami (+0″361), Petrucci (+0″441), Pol Espargaro (+0″481), Rabat (+0″553) e Pirro (+0″598). Quindicesimo Rossi, sedicesimo Iannone, diciassettesimo Morbidelli, diciottesimo Lorenzo, diciannovesimo Bagnaia: poco male per il Dottore visto che questa mattina la classifica conta relativamente, in ogni caso il pesarese partirà dalla 18^ casella sulla griglia di partenza e quindi sarà chiamato a compiere una grande impresa anche soltanto per avvicinarsi alle posizioni di vertice e limitare i danni in ottica campionato. {agg. di Stefano Belli}

MOTOGP, GP ITALIA: MARQUEZ PRIMEGGIA ANCHE NEL WARM-UP

Mancano circa 10 minuti alla fine del warm-up della MotoGp, in corso sulla pista del Mugello dove tra poche ore si correrà il Gran Premio d’Italia, sesto appuntamento della stagione 2019. Attività frenetica sul tracciato con tutti i 23 piloti che stanno girando per raccogliere più dati e indicazioni possibili in vista della gara, tenendo in considerazione che nel primo pomeriggio le temperature dell’asfalto saranno molto più elevate di adesso e questo ovviamente avrà delle ripercussioni sul comportamento delle gomme, in particolare le soft che con il caldo hanno una durata inferiore. Al momento la top ten della classifica dei tempi è composta da Marquez, Pol Espargaro, Petrucci, Pirro, Nakagami, Quartararo, Rossi, Rins, Vinales e Rabat. {agg. di Stefano Belli}

MOTOGP, GP ITALIA: VIA AL WARM-UP

Il terzo e ultimo giorno di attività sulla pista del Mugello sta per cominciare con il warm-up della MotoGp che prenderà il via alle ore 9.40 per gli ultimi venti minuti di prove prima della partenza della gara, la sesta della stagione 2019. Come tutti gli anni la cornice di pubblico è impressionante e i tifosi danno un enorme contributo ad alimentare lo spettacolo e a creare un grande clima di festa, agevolato dal netto miglioramento delle condizioni meteorologiche dopo un mese di maggio fin troppo freddo e piovoso per gli standard italici. Per i piloti questa sarà quindi l’ultima occasione per girare e perfezionare la messa a punto delle moto ed eventualmente apportare modifiche al set-up e alla scelta delle mescole da utilizzare; per gli spettatori una possibilità in più per vedere all’opera i loro beniamini prima che entrino in azione anche i centauri delle altre classi. {agg. di Stefano Belli}

MOTOGP, GP ITALIA: CHI INSIDIERÀ MARQUEZ?

In attesa del warm-up, diamo un’occhiata ai tempi della FP4 di ieri al Mugello che oggi ospiterà il Gran Premio d’Italia, sesto appuntamento della MotoGp 2019. L’ultima sessione di prove libere viene solitamente utilizzata per testare il race pace visto che si svolge più o meno allo stesso orario della gara e quindi può fornire indicazioni molto utili e verosimili sul comportamento delle varie mescole di gomme. Notiamo come Marquez, pur montando la hard sia davanti che dietro, sia stato comunque capace di scendere sotto l’1’47” e di girare su ritmi costanti, a differenza di Vinales e Quartararo che lo hanno sì preceduto nella classifica dei tempi ma non hanno saputo replicare la prestazione nell’arco di più tornate. Quasi sicuramente nessuno si azzarderà di montare la soft all’anteriore per non correre il rischio di non avere più grip e andare dunque in crisi nell’ultima parte di gara ed è molto probabile che la scelta ricadrà tra media e dura; mentre per la posteriore torna in gioco anche la morbida. {agg. di Stefano Belli}

MOTOGP, GP ITALIA: GLI APPUNTAMENTI DI OGGI

La MotoGp in diretta oggi, domenica 2 giugno, ci propone il Gran Premio d’Italia 2019 sul circuito del Mugello, sesto e attesissimo appuntamento con il Motomondiale 2019 che fa tappa appunto sul meraviglioso circuito toscano dove tutti ci auguriamo di assistere a una gara spettacolare e divertente per tifosi e appassionati. L’appuntamento principale della diretta MotoGp della domenica è naturalmente quello con la partenza della gara della classe regina: i semafori si spegneranno alle ore 14.00, classico orario dei Gran Premi della MotoGp in Europa, quando prenderà il via la corsa sulla distanza di 23 giri per un totale di 120,6 km, dal momento che ogni giro dell’autodromo di proprietà della Ferrari nel comune di Scarperia misura 5,245 chilometri con 15 curve, di cui sei a sinistra e nove a destra. Queste sono dunque le caratteristiche essenziali della pista italiana, nella quale ognuna di queste curve può regalare emozioni, anche se poi magari l’ultima parola verrà detta solamente tramite una volata sul lungo rettilineo d’arrivo, dove si raggiungono impressionanti punte di velocità, altra caratteristica saliente del Mugello insieme alla passione dei tifosi.

La MotoGp dunque torna protagonista e l’attesa di tifosi e appassionati naturalmente è grande, perché la gara al Mugello ha sempre un sapore speciale e per di più stiamo entrando sempre più nel vivo della stagione e la classifica è apertissima. Tutte le sessioni e gare odierne dal circuito del Mugello saranno trasmesse in tv e anche in streaming su Sky Sport MotoGp HD, canale numero 208 della piattaforma satellitare Sky che ancora una volta detiene i diritti per trasmettere tutti gli appuntamenti della MotoGp e naturalmente anche delle altre classi del Motomondiale che oggi fa tappa in Italia sulla pista di Scarperia, sulle colline della Toscana. Per tutti gli appassionati, anche non abbonati Sky e impossibilitati a vivere tutto dal vivo, la buona notizia è che le gare del Gran Premio d’Italia saranno visibili in tempo reale anche in chiaro su Tv8, perché le gare sul territorio italiano sono garantite in chiaro per tutto.

STREAMING MOTO GP, GP ITALIA: IN CHIARO

Il punto di riferimento della squadra di inviati Sky è sempre Guido Meda, al microfono della MotoGP affiancato da Mauro Sanchini. Per quanto riguarda invece le classi minori ecco importanti novità, perché Rosario Triolo affiancato dal nuovo commentatore tecnico Mattia Pasini ci racconteranno la Moto2 e la Moto3; in conduzione dal Paddock per la rubrica contenitore ci sarà Vera Spadini, mentre gli inviati ai box saranno Sandro Donato Grosso e Antonio Boselli, affiancati da Alex De Angelis: questo dunque lo schieramento Sky per questo Gran Premio e in generale per tutto il Motomondiale. Inoltre, gli abbonati avranno anche l’occasione di seguire il warm-up e la gara in streaming video tramite l’applicazione SkyGo. Per quanto riguarda la tv in chiaro, l’appuntamento con la gara del Gp Italia 2019 della MotoGp sarà questa volta in tempo reale su Tv8 (canale numero 8 del telecomando) con le gare di tutte e tre le classi, mentre non sarà visibile il warm-up. Il consiglio naturalmente è di vivere la magia del Mugello recandosi al circuito toscano, ma per chi non potesse ci sarà la doppia opzione: Sky per gli abbonati alla televisione satellitare e Tv8 per tutti. Ricordiamo anche i riferimenti ufficiali del Mondiale su Twitter, l’account @MotoGp, così come la pagina MotoGp su Facebook.

DIRETTA MOTOGP: DOPO LE QUALIFICHE

Va detto che le qualifiche di ieri potrebbero avere già indirizzato la gara in maniera significativa: Marc Marquez scatta dalla pole position, i suoi avversari più quotati sono invece ben lontani. Maverick Vinales e Andrea Dovizioso dalla terza fila, Alex Rins, Jorge Lorenzo e Valentino Rossi (addirittura 18°) fuori dal Q2. Sarà un monologo di Marquez? Qualcuno degli altri big saprà recuperare? Di certo potrebbe essere Danilo Petrucci il primo rivale del campione iridato, vedremo poi se i due piloti della Petronas Yamaha sapranno reggere sulla distanza. Ricordiamo che il primo appuntamento di questa domenica con la diretta MotoGp del Gran Premio d’Italia 2019 al Mugello sarà con il warm-up alle ore 9.40 del mattino, gli ultimi 20 minuti di prove a disposizione dei piloti per mettere a punto le proprie moto, fare le ultime prove su assetti e gomme e verificare eventuali cambiamenti nelle condizioni rispetto al giorno prima, anche se le temperature saranno certamente diverse rispetto alle 14.00. Va detto che ormai non siamo più all’inizio della stagione. In ogni caso, per tutti questa breve sessione può essere utile: tante volte nella sua carriera ad esempio Valentino Rossi ha costruito proprio nel warm-up le sue sportivamente miracolose rinascite in gara (stavolta però dovrebbe andare davvero oltre ogni immaginazione), dunque sarà bene prestare attenzione a quello che può succedere già al mattino. Provare comunque può sempre essere utile: per informazioni chiedere a Jorge Lorenzo, che ha cambiato moto rispetto all’anno scorso e ha sicuramente pagato i test ridotti a causa di infortuni e operazioni chirurgiche conseguenti. Al Mugello Lorenzo è sempre stato protagonista, ma quest’anno lottare per la vittoria sarà decisamente complicato per lo spagnolo.

GP ITALIA 2019: L’ANNO SCORSO AL MUGELLO

Sotto i riflettori ci saranno sicuramente tutti i nostri rappresentanti, da Valentino Rossi ad Andrea Iannone, da Danilo Petrucci a Franco Morbidelli e Francesco Bagnaia fino ad Andrea Dovizioso, che abbiamo lasciato per ultimo nell’elenco giusto per poter ricordare meglio che fu proprio il Dovi l’ultimo italiano a vincere in MotoGp al Mugello due anni fa. Nel 2018 invece ci fu una bella doppietta della Ducati, ma con il successo per Jorge Lorenzo proprio davanti a Dovizioso. Al sabato era stato dominio Yamaha con la pole position di Valentino Rossi che aveva fatto la felicità del pubblico di casa, sempre naturalmente affezionato al Dottore. Secondo posto per Lorenzo e terza casella per l’altra Yamaha ufficiale di Maverick Vinales, che però alla domenica perse terreno mentre Dovizioso risaliva fino al secondo posto dietro al compagno di squadra e Valentino Rossi salvava almeno il terzo posto. Due Ducati e Rossi sul podio, bilancio positivo in ottica italiano anche se la vittoria di Lorenzo portò alcuni tifosi a fischiare uno storico avversario del numero 46. Per la Honda fu un disastro, con Marc Marquez caduto e il solo Cal Crutchlow (sesto) fra i primi dieci. Così andò un anno fa: cosa succederà invece oggi? Per saperlo, adesso è giunto il tempo di far parlare l’unico giudice, cioè la pista del circuito di Mugello, tracciato che per ogni appassionato degli sport motoristici garantisce sempre emozioni, quindi mettiamoci comodi: la diretta MotoGp della gara e del warm-up del Gran Premio d’Italia 2019 appunto sul circuito del Mugello sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA