DIRETTA MOTOGP/ Streaming video prove libere: Vinales 1° nella FP2, Ducati molto bene

- Mauro Mantegazza

Diretta MotoGp streaming video SKY prove libere FP1 e FP2 live GP Olanda 2019 Assen: cronaca e tempi delle due sessioni sullo storico circuito (oggi venerdì 28 giugno).

motogp marquez
Motogp: Marc Marquez (LaPresse)

Maverick Vinales ha ottenuto il miglior tempo nella FP2 della MotoGp, la seconda sessione di prove libere che ha completato il venerdì del Gran Premio d’Olanda. Davvero eccellente la prestazione del pilota spagnolo della Yamaha, che ha fatto fermare il cronometro sul tempo di 1’32”638 precedendo Fabio Quartararo, ormai una costante nelle primissime posizioni della classifica dei tempi. Molto bene anche la Ducati, che ha piazzato Danilo Petrucci al terzo posto davanti all’altro centauro ufficiale Andrea Dovizioso, quarto. Quinto posto per la Suzuki di Alex Rins davanti ad Andrea Iannone, buon sesto ma caduto nel finale. La notizia però è che pure l’Aprilia è davanti alla Honda, che non va oltre il settimo posto di Marc Marquez, che almeno in termini di prestazioni non ha vissuto un grande venerdì, se si pensa che già al mattino era stato sesto. Valentino Rossi si piazza al nono posto, sicuramente in miglioramento rispetto al mattino, ma comunque non può essere soddisfatto se si pensa che altre due Yamaha occupano le prime due posizioni della classifica della FP2. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LORENZO FUORI DAI GIOCHI

Siamo sempre più nel vivo della diretta MotoGp della seconda sessione di prove libere FP2 ad Assen, per il Gran Premio d’Olanda. Ancora una volta però dobbiamo parlare soprattutto di Jorge Lorenzo, che infatti è stato dichiarato dai medici non idoneo a partecipare al Gran Premio di domenica ed è stato infatti trasportato all’ospedale di Groningen a seguito della brutta caduta nel corso della FP1. Campionato davvero disgraziato per lo spagnolo della Honda, sicuramente è a rischio anche per l’appuntamento al Sachsenring di settimana prossima. Meno novità invece nella classifica dei tempi, dove troviamo sempre al comando Andrea Dovizioso davanti ad Andrea Iannone e Marc Marquez: citazione di merito per l’abruzzese della Aprilia, che ha approfittato della scia di Marquez ma ha comunque messo a segno una prestazione notevole, un bel guizzo in una stagione difficile. Avrebbe bisogno di un guizzo anche Valentino Rossi, tristemente quindicesimo e ben lontano dai migliori, compreso il compagno di squadra Maverick Vinales che è invece quinto. Da segnalare infine anche una caduta di Johann Zarco. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DOVIZIOSO AL COMANDO

Arrivano le prime notizie dalla diretta MotoGp per quanto riguarda la seconda sessione di prove libere FP2 ad Assen, per il Gran Premio d’Olanda. La prima annotazione riguarda a dire il vero l’assenza di Jorge Lorenzo, che a causa della caduta di questa mattina nel corso della FP1 è stato portato in ospedale e di conseguenza non può partecipare a questa seconda sessione, ennesimo intoppo di una stagione davvero disgraziata finora per Lorenzo. Quanto invece alle prime indicazioni che arrivano dalla pista, la classifica dei tempi vede subito in particolare evidenza il solito Marc Marquez, al comando con il tempo di 1’33”835: nulla di nuovo, sappiamo che il campione del Mondo sa essere veloce fin dalle prime battute di quasi ogni turno di prove su ogni pista. Partono bene anche Alex Rins e Danilo Petrucci, ma pure la Ducati satellite di Alex Miller e anche Andrea Iannone, a dire il vero sfruttando la scia di Marquez per regalarsi un momento di gloria in 1’33”355, subito scavalcato da Andrea Dovizioso, che balza in testa con il tempo di 1’33”223 davanti dunque allo stesso Iannone e Marquez. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VIA ALLA FP2

La diretta MotoGp sta per ricominciare: solo pochi minuti al via della seconda sessione di prove libere FP2 ad Assen, che domenica sarà sede del Gran Premio d’Olanda. I verdetti avranno grande significato, più di quanto abbiamo visto stamattina, di conseguenza l’attesa è davvero alta in questo luogo mitico per il motociclismo. Per il momento facciamo ancora un piccolo passo indietro, rileggendo le parole di ieri di Andrea Dovizioso: “Dispiace arrivare qui ad Assen con questo distacco, ma ripensare alla caduta della Spagna o arrabbiarsi serve a nulla, soprattutto se non si è trattato di un tuo errore. Non ho una strategia precisa per ricucire il gap perché di fatto non c’è e perché Marquez ci è sempre stato davanti ed era forte anche prima del Montmelò: possiamo solo restare concentrati e cercare di essere più competitivi possibile, sarebbe il modo migliore. Ad Assen l’anno scorso fu una gran lotta aperta a tanti, ma molti sono più veloci del 2018 e molto dipenderà dal consumo delle gomme”. Adesso però la parola torna al cronometro: la MotoGp sta di nuovo per scendere in pista ad Assen! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL PUNTO SU VALENTINO ROSSI

Nel Fp1 della Motogp che è terminata non poco ha fatto insospettire molti il comportamento di Valentino Rossi che nella prima sessione delle prove liberei è stato speso ai box ed ha segnato tempi affatto competitivi. Certo il Dottore e la Yamaha non stanno vivendo tempi molto felici ma la 21^ piazza osservata per gran parte della sessione certo ci stonava. Ecco quindi che dietro alla Fp1 problematica di Valentino Rossi nella prima giornata del Gp d’Olanda per la Motogp vi è l’ennesimo guaio tecnico: sulla M1 infatti si è registrato un grave problema a un sensore che dava indicazioni sbagliate ai box come pure forniva tempi errati alla direzione di gara. E’ stata quindi necessaria una lunga sosta ai box per il Dottor per rimediare al danno e Rossi è riuscito solo nel finale a registrare qualche giro importante. Visto tale impiccio, si annuncia una Fp2 per la Motogp ad Assen veramente impegnativa per il pilota di Tavullia, e non vediamo l’ora di vederlo correre per davvero. (agg Michela Colombo)

QUARTARARO STRAPPA IL PRIMO TEMPO

Bandiera a scacchi: si chiude qui la prima sessione di prove libere per la Motogp al Gp d’Olanda 2019 e la classifica dei tempi premia con merito Fabio Quartararo. Il francese ha approfittato del time attack finale per fissare a tabella un ottimo 1.33.909 che gli ha permesso di mettersi alle spalle un brillante Vinales (a +0,077) e Danilo Petrucci, che nonostante la caduta è apparso comunque in grande forma. Chiudono poi la top ten della prima sessione di prove libere anche Rins (davvero veloce oggi ad Assen), Nakagami, Marquez, Crutchlow, Abraham, Pol Espargaro e Miller. E’ quindi scivolato in fondo il campione della Motogp Marc Marquez che di fatto ha lasciato altri correre negli ultimi minuti della prima prova libera: pure Valentino Rossi si è messo poco in gioco pur trovando il 12^ tempo finale con il distacco di +0,837 sulla vetta. Da segnalare però un brutto incidente occorso in questi ultimi minuto a Jorge Lorenzo: lo spagnolo della Honda è infatti malamente scivolato a tutta velocità in curva 7 e benché lo stesso si è subito alzato, è stato comunque richiesto l’intervento dell’ambulanza fuori pista. Non scordiamo infatti che già domenica Lorenzo era caduto e ancor prima aveva avuto problemi alla schiena. (agg Michela Colombo)

VINALES BALZA IN VETTA

Non avevamo neppure passato la prima metà della Fp1 per la Motogp che già la classifica dei tempi era notevolmente mutata: stiamo quindi assistendo a una prima sessione di prove libere per il Gp d’Olanda 2019 davvero consistente. Ecco infatti che presto Vinales ha suonato la campana, andando a trovare il primo crono col tempo di 1,34.412. Col proseguire della Fp1 però sono stati pochi i caschi che si sono accesi: come al solito molto approfitteranno del time attack finale per fissare in classifica un tempo importante. Non per questo però l’attività in pista è stata poca anche perché in molto hanno provato alcune novità tecniche sperimentate nei precedenti giorni di test, in primis Valentino Rossi (che però sta raccogliendo molto poco nella classifica dei tempi). A circa dieci minuti dalla chiusura della prima sessione di prove libere della Motogp la graduatoria dei tempi comunque vede in vetta Vinales , seguito da Rins e Marc Marquez nel podio virtuale. Da segnalare però anche la brutta caduta occorsa in curva 5 ad Aleix Espargaro: l’incidente di per sè è banale, ma come abbiamo riportato prima lo spagnolo è ancora molto sofferente al ginocchio dopo quanto accaduto al Montmelò. (agg Michela Colombo)

MARQUEZ SUBITO VELOCE

Da poco ha avuto inizio la prima sessione della prove libere della Motogp per il Gp d’Olanda 2019 e non appena si sono accesi i semaforo verdi in pista ad Assen nessuno si è attardato ai box, ma tutti i piloti protagonisti del Motomondiale si sono affrettati a fare qualche giro per scaldare le gomme e fissare un primo cono di riferimento. I primi a rompere gli indugi sono stati Dovizioso, Petrucci, Vinales e Lorenzo, ma la pista di Assen si è presto riempita. E’ stato poi lo spagnolo della Yamaha ad accedere i primi caschi e a fissare il tempo in classifica sul 1.38.040, ma il campione in carica della Motogp Marc Marquez ci ha messo ben poco a superarlo ampiamente sfondando il muro del 1.38 agilmente. Nel corso del secondo round per si è cominciato a fare sul serio e non appena si è premuto sull’accelerati ecco che sono corse le prime cadute: in questo senso si segnala lo scivolone di Danilo Petrucci su Ducati, per fortuna senza gravi conseguenze per pilota e morto. Intanto la classifica dei tempi per la Motogp in questa prima parte della Fp1 ci segnala il tempo più veloce di Marquez con il crono di 1.34.522, seguito da Crutchlow, Vinales. Aleix Espargaro e Dovizioso nella top five. (agg Michela Colombo)

FP1 AL VIA

Si accende la Fp1 della Motogp, prima sessione di prove libere per il Gp d’Olanda 2019 ed ad Assen c’è grande attesa: al via poi oggi ai box dovremmo pure vedere Aleix Espargaro che solo ieri ha ricevuto l’ok da parte dei medici a correre dopo l’infortunio occorso in Catalogna. Il pilota spagnolo infatti aveva riportato un edema osseo al ginocchio e alcune piccole fratture nella zona al banco di prova del Montmelò, in seguito alla caduta per un contatto con Bradley Smith. Benché il danno fosse limitato però il dolore era grande: ciononostante oggi Aleix Espargaro stringerà i denti e sarà in pista. La convalescenza del pilota Aprila però si preannuncia molto lunga: ciononostante la voglia di tornare sulla moto era troppo grande specie in un appuntamento così prestigioso della Motogp come è il Gp d’Olanda 2019. Non ci resta quindi che dare la parola alla pista, si parte! (agg Michela Colombo)

GLI OBBIETTIVI DI ROSSI

In vista della diretta MotoGp della prima sessione di prove libere FP1 che aprirà il Gp Olanda 2019 ad Assen, Valentino Rossi è stato uno dei protagonisti delle conferenze stampa del giovedì. Il Dottore proprio ad Assen nel 2017 raccolse la sua ultima vittoria. Un’astinenza di due anni che a Valentino ovviamente pesa, ma che il nove volte iridato condivide con la Yamaha, che di certo non sta vivendo tempi felici: “Negli ultimi due anni non abbiamo vinto tanto in generale, è quindi un digiuno non solo mio. Da Assen 2017 ho anche avuto delle chance, ma a volte, come Rins ad Austin, mi hanno battuto, e altre ho sbagliato io, come in Malesia. Credo di aver avuto 4-5 occasioni per vincere, adesso serviranno tanto lavoro e concentrazione per essere pronti quando se ne presenterà un’altra. Per noi sarebbe importante trovare la competitività per lottare per le prime cinque posizioni, ci servirebbe perché abbiamo raccolto zero su piste su cui ci aspettavamo di prendere dei punti. Il tracciato qui è sempre fantastico, l’anno scorso ci fu una grande lotta fino alla fine e poi c’è sempre la variabile legata al meteo”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PRESENTAZIONE GIORNATA GP OLANDA MOTOGP

La MotoGp in diretta torna con le prove libere FP1 e FP2, sessioni con le quali comincia il Gran Premio d’Olanda 2019 sul circuito di Assen, tracciato storico che ospita l’ottavo appuntamento con il Motomondiale 2019, forse il più atteso dell’anno nella cosiddetta ‘Università della moto’. Senza dubbio il Gran Premio di Assen è uno degli appuntamenti cardine dell’intero calendario della stagione di MotoGp, visto che fa parte del Motomondiale fin dal 1949, prima edizione iridata. Qui tutto è speciale, dall’atmosfera al tracciato, sia pure profondamente rivisto nel corso degli anni: Assen è il tempio della moto, anche se pure il programma nelle ultime edizioni è stato normalizzato. Per il quarto anno consecutivo il Gran Premio d’Olanda prevede le prime due sessioni del weekend nella giornata di venerdì come tutte le altre gare del calendario iridato, andiamo dunque a vedere quello che ci attende oggi per la diretta MotoGp. Appuntamento alle ore 9.55 del mattino per la FP1 che apre l’intero weekend della classe regina ad Assen, che durerà 45 minuti e dunque si concluderà alle ore 10.40. A seguire ecco pure la FP2, dalle ore 14.10 alle ore 14.55, sessione ancora più interessante anche perché si disputa naturalmente allo stesso orario della gara di domenica.

STREAMING MOTOGP, GP OLANDA 2019: DOVE VEDERE LE PROVE

Come gli appassionati sanno bene, anche quest’anno Sky si è assicurata i diritti esclusivi per tutte le classi del Motomondiale: punto di riferimento il canale Sky Sport Motogp HD, al numero 208 del telecomando. Da non dimenticare poi l‘offerta di Sky Go, app che permetterà agli abbonati di assistere a tutte le emozioni della MotoGp in streaming video. La buona notizia però per tutti gli appassionati di MotoGp non abbonati Sky è che il Gp Olanda sarà visibile in tempo reale anche in chiaro su Tv8, almeno per le prossime due giornate – il venerdì è in ogni caso escluso. Andiamo allora a vedere come si potrà seguire quello che succederà per la MotoGp sulla pista che storicamente è considerata una vera e propria Università della Moto per la sua immensa tradizione. Come abbiamo detto, il Gp Olanda 2019 sarà visibile in chiaro, ma solamente per quanto riguarda qualifiche e gare delle tre classi: la copertura su Tv8 infatti non comprende le sessioni di prove libere e di conseguenza la giornata del venerdì della MotoGp sarà visibile solamente su Sky, quindi almeno per oggi non avremo immagini in chiaro da Assen. Ricordiamo anche i riferimenti ufficiali del Mondiale sui social network, che potranno essere importanti soprattutto per i non abbonati Sky: su Twitter l’account @MotoGp, così come la pagina MotoGp su Facebook.

DIRETTA MOTOGP: I PROTAGONISTI

La MotoGp si presenta al Gran Premio d’Olanda con un dominatore assoluto che è il campione in carica Marc Marquez: il numero 93 è in fuga perché nessuno finora ha trovato la continuità in questa stagione e di conseguenza Marquez con quattro vittorie e due secondi posti nelle sei gare nelle quali è arrivato a punti domina, neutralizzando di fatto l’effetto negativo dello zero nella “sua” Austin. Per questo naturalmente Marquez deve “ringraziare” il favore fattogli a Barcellona da Jorge Lorenzo, che ha eliminato tutti i concorrenti più pericolosi in classifica per Marc, il quale adesso ha la bellezza di 37 punti di vantaggio su Andrea Dovizioso, margine pesante da colmare per gli inseguitori quando davanti c’è colui che già globalmente appare il più forte, sia a livello del pilota sia come moto. Marquez dunque merita il primato, se poi dietro perdono i colpi la strada per il numero 93 si fa in discesa.

Andrea Dovizioso dunque sembra rivivere il film delle due precedenti stagioni. Sicuramente è lui il principale avversario di Marc Marquez, ma ipotizzare di lottare davvero per il titolo iridato fino al termine della stagione si fa complicato, sia per episodi sfortunati come quello al Montmelò sia perché obiettivamente la Ducati paga ancora qualcosa alla Honda a livello di competitività in ogni gara, anche quando c’è magari da difendersi sui tracciati meno favorevoli. Alex Rins e Danilo Petrucci si stanno togliendo molte soddisfazioni ma è difficile pensarli competitivi ai massimi livelli, Valentino Rossi invece deve risolvere i problemi di una Yamaha troppo altalenante e il doppio zero di Mugello e Montmelò, sia pure con motivazioni completamente diverse, è stato naturalmente un colpo durissimo per il Dottore. Ecco dunque che è molto facile capire come i temi d’interesse non mancheranno, quindi mettiamoci comodi: la diretta MotoGp delle prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio d’Olanda 2019 ad Assen sta per cominciare…



© RIPRODUZIONE RISERVATA