DIRETTA/ Napoli Atalanta (risultato finale 0-0) streaming Rai: si decide a Bergamo

- Claudio Franceschini

Diretta Napoli Atalanta streaming video Rai: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la semifinale di andata in Coppa Italia, allo stadio Maradona.

Lozano Djimsiti Napoli Atalanta lapresse 2021 640x300
Diretta Napoli Atalanta, andata semifinale Coppa Italia (Foto LaPresse)

DIRETTA NAPOLI ATALANTA (RISULTATO FINALE 0-0): SI DECIDE A BERGAMO

Si deciderà la settimana prossima a Bergamo la squadra che accederà alla finalissima di Coppa Italia. Finisce 0-0 la semifinale d’andata allo stadio San Paolo tra Napoli e Atalanta, al 32′ un colpo di testa di Gosens è finita di poco a lato con i bergamaschi che hanno cercato con insistenza il vantaggio. I partenopei non hanno però rinunciato ad attaccare, al 42′ Koulibaly arriva al colpo di testa su Romero ma anche lui non trova la mira giusta. Proprio Koulibaly viene ammonito per un fallo su Ilicic, lanciato in campo da Gasperini negli ultimi minuti di gioco, quindi 5′ di recupero ma il match non si sblocca: 0-0 e tutto rimandato al match di ritorno. (agg. di Fabio Belli)

NAPOLI ATALANTA STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Napoli Atalanta, come ormai sappiamo essere la norma per tutte le partite di Coppa Italia, sarà trasmessa dalla televisione di stato: in questo caso l’appuntamento per la semifinale di andata è su Rai Uno, e chi non potesse mettersi davanti a un televisore potrà comunque seguire il match con il servizio di diretta streaming video, visitando senza costi aggiuntivi, con dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone, il sito ufficiale o l’app Rai Play. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

CI PROVA ZAPATA

L’Atalanta inizia il secondo tempo all’attacco con Gosens che trova i tempi del passaggio per Muriel, che si fa però chiudere lo specchio della porta da Ospina. Il Napoli però riesce a manovrare in attacco con maggiore insistenza, pur trovandosi in difficoltà ai sedici metri. L’Atalanta prova a verticalizzare e ripartire ma conclude poco in porta, per un nuovo lampo offensivo bisogna aspettare il 16′ con Zapata che svetta in area di testa su cross da calcio d’angolo, ma il pallone è preda di Ospina. Al 19′ cartellino giallo per Romero per aver fermato un’accelerazione di Insigne, quindi al 21′ doppio cambio per Gattuso che sostituisce l’infortunato Demme con Elmas e Politano con Petagna. Al 22′ finisce alto sopra la traversa un calcio di punizione battuto da Insigne, quindi cambia ancora il Napoli al 24′ con Zielinski che prende il posto proprio di Insigne. (agg. di Fabio Belli)

TOLOI, CHE ERRORE!

E’ cambiata col passare dei minuti l’inerzia della partita, col l’Atalanta che va vicina al vantaggio al 29′ con Toloi, che spreca la più ghiotta occasione del primo tempo: il difensore chiude una triangolazione con Pessina che lo porta a due passi da Ospina, ma l’appoggio fa finire il pallone a lato, col portiere dei partenopei che viene clamorosamente graziato. Il Napoli prova a rialzare la testa ma è sempre l’Atalanta a pungere, al 35′ Muriel innesca Zapata che conclude di prima intenzione, col pallone che finisce di poco a lato. Al 42′ Ospina è attento di nuovo su Zapata, ma l’ultima conclusione a rete della prima frazione di gioco è del Napoli con Demme che elude la guardia di Freuler e cerca il secondo palo, mancando il bersaglio da pochi centimetri. (agg. di Fabio Belli)

DOPPIA CHANCE ATALANTA!

Napoli e Atalanta partono ad alti ritmi: i partenopei provano immediatamente a prendere in mano l’iniziativa, con una frustata di Insigne che trova la pronta risposta di Gollini. All’11’ Ospina deve rispondere a una gran botta di Muriel, quindi l’Atalanta comincia ad aumentare d’intensità nel proprio gioco senza trovare però grandi sbocchi. Al 22′ però gli orobici hanno una grande chance per passare in vantaggio con Pessina che si fa chiudere lo specchio da Ospina, sulla ribattuta Freuler supera il portiere azzurro ma c’è Di Lorenzo a salvare la porta dei padroni di casa. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Eccoci, Napoli Atalanta comincia: lo abbiamo accennato in precedenza, nel 1987 le due squadre giocarono una finale che era ancora doppia e che rappresentò un risultato incredibile per la Dea, che retrocesse in Serie B e infatti, l’anno seguente, avrebbe raggiunto dal campionato cadetto una storica semifinale di Coppa delle Coppe. Che aveva potuto giocare perché i partenopei avevano fatto il double: primo scudetto in cassaforte e vittoria anche della Coppa Italia, con una finale dominata. Al San Paolo la squadra allenata da Ottavio Bianchi si era imposta su quella di Nedo Sonetti con un netto 3-0, e tre gol in 10 minuti tra 67’ e 77’ con le firme di Alessandro Renica, Ciro Muro e Salvatore Bagni. A Bergamo, l’Atalanta ci aveva provato ma la differenza tra le due squadre era netta: a 5 minuti dal 90’, già con il trofeo in tasca, Bruno Giordano si era tolto lo sfizio di vincere anche la seconda partita. Adesso però la situazione è cambiata, soprattutto per gli orobici: vedremo dunque come andranno le cose, noi possiamo iniziare a metterci comodi e, prima di lasciare la parola al campo, leggiamo le formazioni ufficiali perché la diretta di Napoli Atalanta prende il via! NAPOLI (3-4-3): Ospina; Maksimovic, Manolas, Koulibaly; Di Lorenzo, Bakayoko, Demme, Hysaj; Politano, Lozano, Insigne. All. Gattuso ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti; Maehle, De Roon, Freuler, Gosens; Pessina; Zapata, Muriel. All. Gasperini (Agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA NAPOLI ATALANTA: GLI ALLENATORI

Nel quadro della diretta di Napoli Atalanta possiamo anche leggere i dati che riguardano i due allenatori. Entrambi hanno raggiunto e perso almeno una finale di Coppa Italia (Gennaro Gattuso con il Milan nel 2018, Gian Piero Gasperini l’anno seguente e ovviamente sulla panchina della Dea), ma il calabrese ha fatto il bis con i partenopei e questa volta ha portato a casa il trofeo, che infatti difende in questa edizione. Il primo round stagionale è andato a Gattuso, che ha archiviato la pratica in Serie A con un netto 4-1 e un primo tempo da sogno in cui sono arrivati tutti i suoi gol; il bilancio generale però è in totale equilibrio con due vittorie a testa e due pareggi. Gasperini ha affrontato il rivale sempre come allenatore dell’Atalanta, Gattuso invece per le prime quattro volte era sulla panchina del Milan: qui ha raccolto una vittoria, una sconfitta e appunto i due pareggi. Al Gewiss Stadium, nel febbraio di due anni fa, aveva festeggiato un brillante 3-1 in campionato con doppietta di Krzysztof Piatek e sigillo di Hakan Calhanoglu, a rimontare la rete di Remo Freuler; fino a questa sera non c’erano ancora stati incroci in Coppa Italia tra questi due tecnici, tra poco sarà la prima volta. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA NAPOLI ATALANTA: I TESTA A TESTA

Napoli Atalanta è una partita che in Coppa Italia ha otto precedenti: sono andati in scena tra il 1973 3 il 2018, con un bilancio che sorride ai partenopei autori di quattro vittorie a fronte di due sconfitte, dunque con due pareggi. Le prime quattro sfide riguardavano il girone eliminatorio; dopo averci provato tre volte, perdendo in casa alla prima occasione (reti di Sergio Pellizzaro e Giuliano Musiello) e pareggiando le due seguenti gare, finalmente il Napoli ha centrato la prima vittoria nel torneo contro la Dea, nel settembre 1982 con la marcatura di Antonio Capone. Poi c’è stata la doppia finale del 1987 di cui parleremo, e la serie positiva degli azzurri si è allungata ulteriormente nel 2014 quando, nell’edizione che avrebbe portato al titolo Rafa Benitez, era arrivata una vittoria per 3-1 nei quarti. Sempre al San Paolo, oggi intitolato a Diego Armando Maradona, l’Atalanta ha finalmente spezzato il sortilegio superando i quarti tre anni fa: quel Napoli, allenato da Maurizio Sarri, badava maggiormente al sogno scudetto e aveva incassato i gol di Timothy Castagne e Alejandro Gomez. Si era svegliato tardi, accorciando le distanze con Dries Mertens ma non riuscendo a forzare i tempi supplementari. (agg. di Claudio Franceschini)

NAPOLI ATALANTA: GRANDE INCERTEZZA!

Napoli Atalanta, che sarà diretta dal signor Michael Fabbri, si gioca alle ore 20:45 di mercoledì 3 febbraio presso lo stadio Diego Armando Maradona: si tratta della semifinale di andata in Coppa Italia 2020-2021, un match che mette a confronto i campioni in carica e la squadra che nel 2019 ha raggiunto la finale, sublimando un percorso di straordinaria crescita che non ha eguali in epoca recente. C’è grande incertezza, soprattutto perché si gioca per la prima volta sulla distanza dei 180 minuti; i partenopei hanno eliminato lo Spezia ai quarti, potendo sfruttare il sorteggio favorevole (più che altro l’eliminazione della Roma) ma concedendo ancora troppo in fase difensiva, altro motivo per cui il clean sheet contro il Parma in campionato ha soddisfatto Gennaro Gattuso.

L’Atalanta invece ha avuto un compito più ostico ma è riuscita a far fuori la Lazio vendicando la finale di cui sopra. Poi, dai biancocelesti ha perso in Serie A confermando di essere ancora troppo ondivaga nel rendimento; sarà molto interessante valutare quello che succederà nella diretta di Napoli Atalanta, tra poco le due squadre scenderanno sul terreno di gioco e sarà tempo di vivere la partita, ma intanto possiamo fare qualche rapida valutazione circa le scelte da parte dei due allenatori per quanto riguarda gli undici di partenza nell’entusiasmante semifinale di andata di Coppa Italia, leggendo insieme in maniera più approfondita il quadro delle probabili formazioni.

PROBABILIFORMAZIONI NAPOLI ATALANTA

In Napoli Atalanta, il portiere dei partenopei dovrebbe tornare a essere Meret; per il resto è da capire quanto Gattuso voglia fare turnover in vista del match di sabato contro il Genoa, ma quasi certamente andrà in campo la formazione migliore. Quindi avremo Manolas e Koulibaly come coppia centrale di difesa con Di Lorenzo e uno tra Mario Rui e Hysaj sugli esterni; a centrocampo si dovrebbe giocare ancora a tre con Zielinski che si abbassa per fare la mezzala tattica a supporto di Demme, con Bakayoko che viene invece schierato da interno fisico e atto al recupero del pallone. Questo ovviamente lascerà un tridente offensivo: ancora out Mertens, spazio a Petagna o Osimhen come centravanti con Lozano e Lorenzo Insigne sugli esterni.

Nell’Atalanta le assenze non sono poche: Hateboer è infortunato, Cristian Romero potrebbe rientrare all’ultimo (Coronavirus), Muriel non è al top e Palomino è squalificato. In difesa ci sono problemi: potrebbe giocare Caldara insieme a Rafa Toloi e Djimsiti con Gollini in porta, ma può anche scalare De Roon che in mezzo al campo libererebbe il posto a Pasalic, tornato a disposizione e già al gol. Sugli esterni, a destra sarà confermato il danese Maehle mentre sull’altro versante avremo Gosens, che era squalificato domenica; Pessina e Ilicic – ma occhio a Malinovskyi – potrebbero essere i trequartisti, con Duvan Zapata ad agire da centravanti.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha tracciato il suo pronostico su Napoli Atalanta, indicando nella squadra partenopea quella favorita pur in una situazione di grande equilibrio: il segno 1 vale infatti 2,45 volte la posta in palio, mentre il segno 2 che identifica l’eventualità dell’affermazione orobica vi farebbe guadagnare una somma corrispondente a 2,85 volte quanto puntato. Il pareggio, ipotesi per la quale puntare sul segno X, porta in dote una vincita che ammonta a 3,35 volte l’importo investito con questo bookmaker.

© RIPRODUZIONE RISERVATA