Diretta/ Napoli Benevento (risultato finale 2-0): espulso Koulibaly per doppio giallo

- Mauro Mantegazza

Diretta Napoli Benevento streaming video tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live della partita di Serie A per la 24^ giornata.

Napoli Benevento
Diretta Napoli Benevento - un precedente, repertorio LaPresse

DIRETTA NAPOLI BENEVENTO (RISULTATO FINALE 2-0): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Diego Armando Maradona il Napoli batte il Benevento per 2 a 0. Nel primo tempo i padroni di casa prendono presto in mano le redini del match mancando un paio di occasioni e riuscendo invece a passare in vantaggio verso il 34′ grazie alla rete messa a segno da Mertens, su passaggio vincente di Insigne. Lo stesso autore dell’assist costringe poi l’arbitro ad annullare il gol di Zielinski trovandosi in posizione di fuorigioco sulla conclusione del polacco al 37′. Nel secondo tempo il copione della sfida rimane invariato ed i partenopei trovano la rete del raddoppio verso il 66′ per merito di Politano, bravo a capitalizzare un rimpallo favorevole. Nell’ultima parte dell’incontro c’è spazio infine per l’espulsione per doppia ammonizione rimediata da Koulibaly, reo di aver commesso un brutto intervento irregolare nei confronti di Letizia in fase offensiva all’81’. I tre punti guadagnati quest’oggi consentono al Napoli di portarsi a quota 43 nella classifica della Serie A mentre il Benevento resta fermo con i suoi 25 punti. (cronaca Alessandro Rinoldi)

NAPOLI BENEVENTO STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Napoli Benevento sarà garantita sui canali di Sky Sport, che detengono l’esclusiva per sette partite su dieci di ogni giornata di Serie A. Sarà dunque una visione riservata ai soli abbonati, che però in compenso avranno a disposizione anche la diretta streaming video tramite il sito o l’applicazione di Sky Go.

FASE FINALE DEL MATCH

Quando manca solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Napoli e Benevento, il risultato è cambiato nuovamente ed è adesso di 2 a 0. Il Benevento pare decisamente in affanno nel tenere il passo del Napoli che, dopo aver mancato un’altra opportunità con Insigne al 63′, riesce nel suo intento di raddoppiare per merito del gol siglato da Politano, bravo a capitalizzare un rimpallo favorevole al 66′. Il numero 24 partenopeo non centra poi lo specchio della porta con un altro tiro a giro al 71′ e nemmeno il suo compagno Koulibaly combina di meglio con un colpo di testa sul calcio d’angolo battuto da Ghoulam al 75′. Intanto l’arbitro ha estratto i primi cartellini gialli del match per ammonire Koulibaly al 58′, Di Lorenzo al 62′ da un lato Barba al 79′ dall’altro ed il tecnico D’Angelo ha inserito Letizia, Sau e Gaich al posto di Foulon, Caprari e Lapadula nel Benevento. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il punteggio tra Napoli e Benevento è ancora bloccato sull’1 a 0 maturato nel corso della frazione di gioco precedente. In queste prime battute del secondo tempo, cominciato con l’ingresso di Roberto Insigne al posto di Schiattarella tra le file del Benevento, il copione del match pare inizialmente ripetersi in favore del Napoli, che prosegue nel suo dominio serale andando in cerca del bis con manovre ben studiate ma piuttosto lente per sorprendere i Sanniti. Il tiro largo di Ghoulam al 47′ e quello di Zielinski bloccato da Montipò al 49′, oltre allo spunto di Fabian al 54′, vengono contrastati con scarso successo dai giallorossi che sembrano capaci di dare segni di vita soltanto tra il 50′, quando Lapadula è arrivato in ritardo all’appuntamento con il pallone, ed il 52′. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine della prima frazione di gioco le formazioni di Napoli e Benevento sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sull’1 a 0. Nel finale del primo tempo gli sforzi effettuati dai padroni di casa portano loro i frutti sperati riuscendo a passare in vantaggio al 34′ grazie alla rete messa a segno da Mertens, capitalizzando l’assist fornitogli da Insigne. I partenopei non sembrano affatto appagati e si vedono annullare il gol dell’eventuale raddoppio con Zielinski al 37′ a causa della posizione di fuorigioco ravvisata nei confronti di Insigne. La reazione giallorossa è affidata al solito Lapadula che trova la parata in calcio d’angolo di Meret al 38′. Fino a questo momento il direttore di gara Rosario Abisso, proveniente dalla sezione di Palermo, non ha ancora estratto alcun tipo di cartellino nei confronti dei tesserati dei due club scesi in campo quest’oggi al Maradona. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Giunti alla mezz’ora del primo tempo, il risultato tra Napoli e Benevento è sempre di 0 a 0. I minuti scorrono sul cronometro e la partita continua ad essere disputata a senso unico in favore del Napoli, che colleziona giocata dopo giocata nella speranza di trovare il varco giusto per spezzare l’equilibrio iniziale. Il Benevento fallisce nell’intento di ripartire organizzando una manovra prolungata e rischia anzi di subire la rete da parte degli avversari sia verso il quarto d’ora, con una conclusione larga di Fabian, che al intorno al 23′ con Mertens, il cui tiro da posizione defilata non ha inquadrato lo specchio della porta per questione di centimetri. Il ritmo aumenta con gli azzurri decisi nel portarsi avanti prima di rientrare negli spogliatoi per l’intervallo. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Campania la partita tra Napoli e Benevento è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è di 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro sembrano essere i padroni di casa allenati da mister Gattuso a cercare di prendere subito in mano il controllo delle operazioni affacciandosi immediatamente in zona offensiva. La prima conclusione del match porta dunque la firma degli azzurri quando il tiro di Zielinski, ispirato da Fabian, è stato murato al 6′ e gli ospiti guidati dal tecnico Filippo Inzaghi, rimpiazzato per squalifica dal suo secondo D’Angelo, tentano di difendersi contenendo le sortite proposte dai partenopei, preferendo invece cercare di ripartire in contropiede nonostante Lapadula venga pescato in fuorigioco in due occasioni. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Ora è il momento dei numeri delle due squadre che si affrontano nella diretta di Napoli Benevento. Gli azzurri sono settimi in classifica con 40 punti, 3 dalla Lazio che è la prima dal basso in zona Europa, ma va ricordato anche che c’è una gara da recuperare. Fino a questo momento sono arrivati 13 successi, 1 pareggio e 8 sconfitte. L’attacco sta facendo bene grazie a 47 reti fatte, la difesa è la seconda migliore con 25 meglio solo la Juventus a 19. Dall’altra parte troviamo invece le streghe che sono in quindicesima posizione con 25 punti grazie a 6 vittorie, 7 pari e 10 ko. L’attacco sta facendo molta difficoltà con 25 reti fatte anche la difesa sta soffrendo non poco a fronte di 42 reti incassate quasi il doppio del numero delle partite giocate. Vediamo però ora come tali numeri cambieranno oggi: diamo il via alla diretta Napoli Benevento! NAPOLI (4-2-3-1) – Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Ghoulam; Fabian Ruiz, Bakayoko; Politano, Zielinski, L. Insigne; Mertens. All. Gattuso BENEVENTO (4-3-2-1) – Montipò; Depaoli, Tuia, Barba, Foulon; Viola, Schiattarella, Hetemaj; Caprari, Ionita; Lapadula. All. D’Angelo. (agg Matteo Fantozzi)

DIRETTA NAPOLI BENEVENTO: I TESTA A TESTA

Sono appena cinque i precedenti della diretta di Napoli Benevento considerando anche le gare al Vigorito. Le due compagini si affrontarono per la prima volta nella stagione 2004/05 quando entrambe militavano in quella che all’epoca si chiamava Lega Pro. Gli azzurri si imposero sia all’andata che al ritorno col risultato di 2-0. Le due si ritrovarono poi davanti nuovamente nella stagione 2017/18 con altri due successi della squadra azzurra. All’andata il Napoli si impose 6-0, fu trascinatore Dries Mertens autore di una tripletta con gol anche di Allan, Lorenzo Insigne e José Maria Callejon. Al ritorno in casa delle streghe il Napoli si impose ancora, stavolta 2-0 con gol ancora del belga e di Marek Hamsik. Altra vittoria nel match d’andata di quest’anno per 2-1. Dopo la rete di Roberto Insigne il Napoli la ribaltò nella ripresa grazie a Lorenzo Insigne e Andrea Petagna.

NAPOLI BENEVENTO: TROPPO FACILE PER GLI AZZURRI?

Napoli Benevento, in diretta dallo stadio Diego Armando Maradona-San Paolo del capoluogo campano, è il derby regionale in programma alle ore 18.00 di oggi, domenica 28 febbraio 2021, come primo posticipo della ventiquattresima giornata di Serie A. Inevitabilmente ci saranno i padroni di casa al centro dell’attenzione in questa diretta di Napoli Benevento, perché i partenopei di Gennaro Gattuso sono reduci dall’ennesima settimana difficile, nella quale domenica scorsa hanno perso in campionato contro l’Atalanta e giovedì sera sono stati eliminati dalla Europa League nonostante la vittoria contro il Granada, insufficiente però a ribaltare il passivo dell’andata.

Di conseguenza adesso resta solo il campionato al Napoli, che però oggi sarebbe fuori dalle prime quattro, dunque pure in Serie A la situazione non è rosea: vincere è praticamente “obbligatorio”. Dall’altra parte, un Benevento ben più tranquillo proverà ad approfittare delle difficoltà del Napoli per regalare ai tifosi un risultato di prestigio nel derby: Filippo Inzaghi arriva dal pareggio con la Roma e la classifica è tranquillizzante con 25 punti già all’attivo.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI BENEVENTO

Scopriamo adesso quali potrebbero essere le probabili formazioni per Napoli Benevento. Migliorano le condizioni di diversi acciaccati che tuttavia ancora non possono essere al top in casa Napoli. Tra i pali ci sarà Meret anche perché Ospina è indisponibile, al centro della difesa può tornare dall’inizio Koulibaly, mentre Manolas sarà ancora assente, pure in attacco si deve fare di necessità virtù considerando che Petagna e Lozano sono indisponibili e che Osimhen è reduce dal brutto trauma cranico di Bergamo, toccherà a Insigne illuminare il reparto offensivo. Nel Benevento è squalificato Glik, al centro della difesa può ritrovare posto Caldirola dal primo minuto. A centrocampo mister Filippo Inzaghi dovrebbe schierare Ionita e Hetemaj ai lati di Schiattarella, avanzando così sulla trequarti Viola al fianco di Caprari in appoggio al centravanti Lapadula, anche perché è out Iago Falque per noie muscolari.

PRONOSTICO E QUOTE

Infine, diamo uno sguardo anche ai pronostici su Napoli Benevento. Secondo le quote dell’agenzia Snai, il segno 1 è considerato favorito ed è quotato a 1,40, mentre poi si sale a quota 4,75 in caso di segno x e fino a 7,25 volte la posta in palio nel caso in cui invece uscisse il segno 2.

© RIPRODUZIONE RISERVATA