Diretta/ Napoli Lazio (risultato finale 3-1) video streaming tv: la chiude Politano!

- Mauro Mantegazza

Diretta Napoli Lazio streaming video tv: formazioni ufficiali e risultato live della partita di Serie A per la 38^ giornata, in campo al San Paolo.

Napoli Lazio
Diretta Napoli Lazio, un precedente (Foto LaPresse)

DIRETTA NAPOLI LAZIO (RISULTATO FINALE 3-1): LA CHIUDE POLITANO!

Finale ad alta tensione tra Napoli e Lazio: i partenopei perdono Insigne per infortunio, problema muscolare che preoccupa in vista del Barcellona. Ma il match si chiude col Napoli che, nonostante le scarse motivazioni di classifica, chiude in attacco e realizza a inizio recupero il 3-1 finale grazie a una conclusione di Politano, entrato da poco in campo. Una dura entrata di Luiz Felipe su Lozano scatena una nuova rissa in campo, cartellini gialli per Milinkovic-Savic e per Elmas, il match si chiude prima della fine del recupero con Gattuso che si scaglia contro la panchina della Lazio che è costretta a chiudere quarta per gli scontri diretti sfavorevoli con l’Atalanta. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE NAPOLI LAZIO

La diretta tv di Napoli Lazio sarà garantita sui canali della piattaforma satellitare, dal momento che si tratta di una delle sette partite della giornata di Serie A trasmesse in esclusiva da Sky. Questo significa che pure la diretta streaming video sarà riservata agli abbonati, tramite il sito oppure l’applicazione del servizio Sky Go.

LITE GATTUSO-INZAGHI

Al 17′ ancora lampo nella Lazio con Luis Alberto che lancia nello spazio Correa, che si allarga troppo permettendo la chiusura di Ospina. Cambi in difesa nella Lazio con Vavro e Bastos che prendono il posto di Acerbi e Patric, al 23′ duro intervento di Manolas su Milinkovic a centrocampo, ne scaturisce una discussione tra Mario Rui e Immobile e anche tra le panchine: entrambi i giocatori ammoniti e anche i tecnici Gattuso e Inzaghi. Al 26′ grande conclusione al volo di Callejon che sfiora l’eurogol, col pallone che esce di pochi centimetri. Quindi coolin’ break, Napoli ancora avanti 2-1 sulla Lazio. (agg. di Fabio Belli)

INSIGNE SU RIGORE!

La ripresa inizia con il Napoli proteso in attacco, al 4′ interessante conclusione di Insigne bloccata da Strakosha, poi al 7′ rigore per i partenopei. Parolo interviene in scivolata in area su Mertens che riesce comunque a concludere col pallone che finisce a lato, ma l’arbitro punisce il contatto tra il centrocampista e il belga ed assegna la massima punizione che Lorenzo Insigne trasforma impeccabilmente. I biancocelesti provano a reagire immediatamente, all’11’ grande serpentina di Correa in area di rigore e conclusione da posizione larga sulla sinistra che si stampa sul palo. Murata una successiva conclusione di Fabian Ruiz, al quarto d’ora della ripresa Napoli in vantaggio 2-1 sulla Lazio allo stadio San Paolo. (agg. di Fabio Belli)

MARIO RUI SFIORA IL GOL

Nella parte conclusiva del primo tempo il ritmo allo stadio San Paolo cala molto, col Napoli che prova timidamente a farsi avanti e la Lazio che copre bene tutti gli spazi, non trovando però margini per ripartire. A scuotere minuti d’equilibrio arriva Mario Rui, che dopo essere stato servito da Mertens appena all’interno dell’area di rigore lascia partire una conclusione a girare che manca di pochi centimetri la porta difesa da Strakosha. 2′ di recupero, il Napoli si affaccia ancora in avanti con una punizione dal lato destro dell’area di rigore biancoceleste, Mario Rui crossa ma Parolo allontana e la prima frazione di gioco tra i partenopei e la Lazio si chiude dunque sull’1-1. (agg. di Fabio Belli)

IMMOBILE RAGGIUNGE HIGUAIN!

Duro intervento di Koulibaly su Correa che viene ammonito, poi punizione dal limite per la Lazio al 21′, Luis Alberto tocca corto per Milinkovic ma il serbo “strozza” la conclusione a lato. Al 22′ però la Lazio trova il pareggio: affondo di Marusic sulla sinistra, cross basso e teso in area dove arriva Immobile che sbuca alle spalle di Manolas e batte Ospina. Dopo la Scarpa d’Oro e il titolo di capocannoniere della Serie A, il bomber laziale raggiunge anche il record di Higuain, 36 gol in un solo campionato, record assoluto della Serie A. Il Napoli dopo aver incassato il pareggio prova a riprendere in mano le redini del gioco, il coolin’ break spezza un po’ il ritmo e le due squadre ripartono sull’1-1 allo stadio San Paolo. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA NAPOLI LAZIO (RISULTATO LIVE 1-0): SBLOCCA FABIAN RUIZ!

La Lazio prova a partire energicamente, Immobile non arriva su un pallone invitante, quindi viene annullato un gol a Correa, che aveva girato a rete in area ma l’azione era viziata da un precedente fallo di Milinkovic-Savic. A passare è invece il Napoli al 9′, Mertens innesca Fabian Ruiz, gran botta dello spagnolo che si insacca anche grazie a una deviazione di Luiz Felipe. La Lazio sembra accusare il gol subito, la difesa commette errori in disimpegno e Insigne ha un pallone d’oro, appoggiando d’un soffio a lato praticamente a colpo sicuro e mancando il raddoppio. (agg. di Fabio Belli)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

L’affascinante Napoli Lazio comincia tra poco: Gennaro Gattuso si prepara a chiudere il suo campionato lanciandosi verso la Champions League, con risultati alterni. Contro il Sassuolo ha vinto 2-0 ma ai neroverdi sono stati annullati addirittura quattro gol; contro l’Inter ha sostanzialmente dominato per gioco e occasioni, ma ha perso con identico punteggio. In generale il Napoli del post-lockdown ha fatto bene: sono sei le vittorie dei partenopei con i pareggi ottenuti contro Milan e Bologna, ma si contano anche tre sconfitte esterne e con sempre due reti incassate. C’è comunque la possibilità di terminare questo campionato oltre i 60 punti: per come si era messa nell’epoca di Carlo Ancelotti sarebbe comunque un aspetto positivo, ma la stagione del Napoli va considerata allo stesso modo di transizione e bisognerà ora vedere come si ripartirà il prossimo anno, con Gattuso che avrà la possibilità di lavorare fin dall’inizio con un gruppo plasmato sulle sue esigenze. Adesso mettiamoci comodi e stiamo a vedere quello che succederà sul terreno di gioco del San Paolo: leggiamo insieme le formazioni ufficiali, finalmente la diretta di Napoli Lazio prende il via! NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Lobotka, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne. All. Gattuso. LAZIO (3-5-2): Strakosha; Acerbi, L. Felipe, Patric; Lazzari, Luis Alberto, Parolo, Milinkovic Savic, Marusic; Correa, Immobile. All. Inzaghi. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

Oggi la diretta di Napoli Lazio al San Paolo sarà affidata all’arbitro della sezione aia di Teramo Gianpaolo Calvarese, che pure si avvarrà della collaborazione degli assistenti Baccini e Vecchi e del quarto uomo Dionisi: Di Paolo e De Meo saranno alle postazioni Var-Avar. Fissando ora la nostra attenzione proprio sul primo direttore di gara, apprendiamo subito che nella stagione corrente, lo stesso signor Calvarese ha già messo a statistica ben 20 direzioni, di cui 17 sono occorse nel primo campionato nazionale: qui il fischietto ha dunque già deciso di 78 ammonizioni e due espulsioni, avendo anche comminato cinque calci di rigore. Possiamo però ampliare la nostra statistica e ricordare che in carriera il signor Calvarese ha già incontrato il Napoli in ben 13 occasioni e di queste due sono occorsi durante questa stagione calcistica (una in Coppa con l’Inter e una in Serie A contro il Genoa). Sono invece ben 23 i precedenti segnati dal fischietto con la Lazio e di questi ben cinque risalgono all’annata 2019-20 e dunque una nella finale di Supercoppa e 4 durante il primo campionato, quando i biancocelesti affrontarono Spal, Milan e Roma. (agg Michela Colombo)

GLI ALLENATORI

Si avvicina il momento della diretta di Napoli Lazio: è un duello tra due allenatori giovani e di grande prospettiva come Gennaro Gattuso e Simone Inzaghi. Per entrambi ci sono precedenti in Primavera – quella del Milan per il calabrese – anche se in maniera diversa, perché l’ex centrocampista rossonero è stato chiamato praticamente subito alla guida della prima squadra portandola a un punto dalla Champions League. Che invece Simone Inzaghi ha conquistato aritmeticamente in questa stagione: per lui quest’anno una doppia soddisfazione, perché nella scorsa giornata ha staccato Dino Zoff diventando l’allenatore biancoceleste con più presenze nella storia. Adesso gli manca la dimensione internazionale: non significa necessariamente vincere (con questo club lo ha fatto solo Sven-Goran Eriksson) ma arrivare ad un impatto concreto nelle coppe europee. A meno che non arrivi per lui il cambio di squadra: la Juventus si è sempre dimostrata interessata al suo profilo, difficile che la chiamata arrivi nelle prossime settimane ma sul calciomercato non si può mai dire… (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Napoli Lazio è una delle partite più affascinanti nella 38^ giornata di Serie A: inevitabile ricordare il 5-0 maturato il 20 settembre 2015 perché rappresenta il momento in cui, dopo la falsa partenza, Maurizio Sarri passò al 4-3-3 e ingranò la quinta aprendo il suo fantastico triennio partenopeo. Quel giorno segnarono due volte Gonzalo Higuain e una Allan, Lorenzo Insigne e Manolo Gabbiadini; fu il primo vero Napoli con la firma dell’allenatore che ha appena conquistato lo scudetto con la Juventus. Ancora, si può tornare con la memoria al pirotecnico 4-3 dell’aprile 2011 che lanciò Walter Mazzarri verso la Champions League; e dire in generale che i biancocelesti non hanno mai avuto vita facile contro gli azzurri in epoca recente. Nelle ultime sfide hanno vinto soltanto una volta, lo scorso gennaio; quest’anno hanno perso il quarto di Coppa Italia, mentre le ultime affermazioni al San Paolo risalgono al 2015 e sono distanziate di 53 giorni. La prima nel ritorno della semifinale di Coppa Italia, con gol decisivo di Senad Lulic; la seconda, un 4-2 maturato curiosamente all’ultima giornata di Serie A. Fu l’ultima panchina partenopea di Rafa Benitez: gara segnata dalle espulsioni di Marco Parolo e Faouzi Ghoulam ma anche dal rigore che Federico Marchetti parò a Higuain. Lazio due volte avanti nel primo tempo con Parolo e Antonio Candreva; doppietta del Pipita per pareggiare, ma tra 85’ e 90’ il definitivo allungo ospite con Ogenyi Onazi e Miroslav Klose. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Napoli Lazio, in diretta dallo stadio San Paolo del capoluogo campano, si gioca alle ore 20.45 di questa sera, sabato 1 agosto 2020, e sarà sicuramente uno dei pezzi forti della trentottesima e ultima giornata del campionato di Serie A. Vi sono infatti diversi motivi d’interesse per seguire con attenzione la diretta di Napoli Lazio. Sul fronte partenopeo, si cerca immediato riscatto dopo la sconfitta contro l’Inter e una chiusura dignitosa, anche se il settimo posto finale per chi doveva essere la principale anti-Juventus è un flop clamoroso, che certifica una stagione nella quale almeno in campionato c’è davvero poco o niente da salvare. Certo, resta il successo in Coppa Italia e resta anche il sogno Champions League: la partita di stasera sarà anche una prova generale in vista del Barcellona. Per la Lazio invece tutto finisce oggi, ma c’è la possibilità di inseguire il secondo posto che sigillerebbe un campionato eccellente, quello del ritorno in Champions League dopo 13 anni, e addirittura con rimpianti per qualcosa di ancora più grande. I biancocelesti di Simone Inzaghi stanno finendo bene: la vittoria sul Brescia è stata la terza consecutiva, stasera arriverà il poker?

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI LAZIO

Nelle probabili formazioni di Napoli Lazio, servirà cautela per Gennaro Gattuso in difesa: l’infortunio di Maksimovic è stato meno grave del previsto, ma considerata l’assenza già di Manolas bisognerà valutare se rischiare il serbo, pensando anche al Barcellona. In difesa avremo poi anche i tradizionali ballottaggi Ospina-Meret in porta e Mario Rui-Hysaj come terzino sinistro, mentre a centrocampo Demme e Lobotka si contendono la maglia da titolare in cabina di regia. In attacco infine puntiamo su Mertens e Insigne, con Callejon favorito su Politano e Lozano per completare il tridente. Molti dubbi ancora da sciogliere pure nel 3-5-2 di Simone Inzaghi, che ha però intatto l’asse Strakosha-Acerbi-Milinkovic Savic-Luis Alberto-Immobile. Da decidere ad esempio chi tra Correa e Caicedo affiancherà Ciro, mentre in difesa Luiz Felipe potrebbe essere favorito per affiancare Acerbi e Patric, infine Jony e Lukaku si contenderanno il posto da esterno sinistro di centrocampo.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo al pronostico su Napoli Lazio secondo le quote offerte dall’agenzia Eurobet. I biancocelesti partono favoriti, infatti il segno 2 è quotato a 2,15. Si sale comunque non di moltissimo in caso di vittoria del Napoli: il segno 1 è quotato a 3,20. Infine l’ipotesi più remunerativa sarebbe il pareggio: il segno X vale 3,70 volte la posta in palio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA