Diretta/ Napoli Milan (risultato finale 1-3) streaming video e tv: la chiude Hauge!

- Mauro Mantegazza

Napoli Milan streaming video tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live della partita di Serie A per l’ottava giornata (oggi 22 novembre).

Napoli Milan
Diretta Napoli Milan, un precedente (Foto LaPresse)

DIRETTA NAPOLI MILAN (RISULTATO FINALE 1-3): LA CHIUDE HAUGE!

Nonostante l’inferiorità numerica il Napoli non rinuncia ad attaccare, lasciando però grandi spazi al contropiede di un Milan che al 34′ ha dovuto rinunciare a Ibrahimovic per un fastidio muscolare, sostituito da Colombo. Che al 91′ ha la palla per chiudere il match, calciando addosso a Meret da buona posizione. Nel recupero però i rossoneri hanno a disposizione vere e proprie praterie e le sfruttando al 95′, chiudendo la partita. Bennacer innesca Hauge che entra in area e da posizione defilata sulla sinistra infila Meret, chiudendo il match sull’1-3 e riportando il Milan in testa alla classifica a +2 sul Sassuolo. (agg. di Fabio Belli)

NAPOLI MILAN IN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Napoli Milan sarà garantita in esclusiva sui canali di Sky Sport per i propri abbonati, i quali avranno di conseguenza la possibilità di seguire la partita di Serie A anche in diretta streaming video tramite il sito oppure l’applicazione di Sky Go, come è prassi ormai per le sette partite di ogni giornata di Serie A trasmesse su Sky.

ESPULSO BAKAYOKO!

Subito dopo il gol di Mertens, doccia fredda per il Napoli che resta in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Bakayoko, seconda ammonizione per il centrocampista a causa di un fallo su Theo Hernandez. Esce Politano ed entra Petagna in un Napoli che prova a non rinunciare ad attaccare, cambia anche il Milan al 28′ con Saelemaekers e Rebic che lasciano spazio a Castillejo e Hauge. Subito dopo la mezz’ora c’è un cartellino giallo per Kessié, il Milan prova a gestire la situazione ma il Napoli anche con l’uomo in meno riesce a pressare i rossoneri a caccia del pareggio. (agg. di Fabio Belli)

ANCORA IBRA, POI MERTENS!

La ripresa inizia con l’ammonizione di Calabria nel Milan e col Napoli protesto in avanti a caccia del pareggio, con Politano che prova in particolare ad accelerare ma a trovare il gol è ancora la formazione rossonera. Bella verticalizzazione al 9′ di Calhanoglu per Rebic che piazza il pallone all’altezza del secondo palo, dove implacabile interviene Ibrahimovic che devia con la coscia e realizza la doppietta personale. Il Napoli sbanda sotto di due reti e Ibra riesce ad andare ancora a segno al quarto d’ora ma l’azione è viziata da fuorigioco. Viene ammonito Rebic, quindi al 18′ il Napoli trova il guizzo che riapre la partita: segna Dries Mertens, che aggancia il pallone servito da Mario Rui a centro area, si gira e piazza il pallone alle spalle di Donnarumma per il gol dell’1-2. (agg. di Fabio Belli)

TRAVERSA DI DI LORENZO

Dopo il vantaggio di Ibrahimovic il Napoli lotta comunque con veemenza per ritrovare il pareggio e al 27′ sfiora il gol: conclusione tentata da Bakayoko e respinta da Donnarumma, si avventa sulla sfera Di Lorenzo che coglie la traversa dal limite dell’area piccola, calciando praticamente a colpo sicuro. In più, sulla respinta, Lozano non riesce a deviare palla in rete alzandola appena sopra la traversa. Il Milan riesce comunque a mantenere la sua pericolosità nelle ripartenze, ci prova ancora il Napoli al 42′ con un calcio di punizione battuto da Mertens che non crea però troppi grattacapi a Donnarumma, quindi dopo 2′ di recupero si va al riposo col Milan in vantaggio di misura allo stadio San Paolo. (agg. di Fabio Belli)

CAPOLAVORO DI IBRA!

Il Napoli cerca spazio sulle fasce ma è il Milan a creare problemi alla difesa azzurra, con una prima conclusione di Rebic pericolosa al 9′ su assist di Ibrahimovic. Al 14′ Kessié apre per Saelemaekers che però non riesce ad inquadrare la porta con una conclusione a girare. Ogni volta che il Milan affonda, però, offre l’impressione di poter mettere in crisi la difesa partenopea. Viene ammonito Bakayoko per un fallo su Saelemaekers, quindi i rossoneri trovano il vantaggio: ed è un capolavoro di Ibrahimovic che si avventa su un cross di Theo Hernandez appena dentro l’area di rigore, fulmina la marcatura di Koulibaly e piazza il pallone all’angolino dove Meret non può arrivare. Milan in vantaggio al 20′ al San Paolo, Napoli che deve cercare soluzioni diverse rispetto a una sterile apertura di gara. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Si accende la diretta di Napoli Milan, match che chiude la 8^ giornata della Serie A e già stanno per fare il loro ingresso in campo al San Paolo le probabili formazioni della sfida: nella trepidante attesa però andiamo a vedere come le due squadre approcciano al turno. Ecco dunque gli azzurri di Gattuso, terza forza del campionato della Serie A e a quota 14 punti: per i campani il tabellino ci racconta di 5 successi e due sole sconfitte (maturate però nelle ultime 5 partite), oltre che di una buona differenza gol, con 15 reti fatte e sette subite. Aggiungiamo che in casa il Napoli non si è dimostrata sempre imbattibile ma sicuramente è avversario ostico. Pure oggi Gattuso se la vedrà contro la capolista del campionato, il suo Milan. I rossoneri infatti sono al vertice della graduatoria, con ben 17 punti e cinque successi e due pareggi finora raccolti: il Diavolo inoltre fin qui ha segnato 16 reti e ne ha subite solo sette. Aggiungiamo che lontani da San Siro il Milan punge: è stato finora bottino pieno nelle tre trasferte occorse. Ora diamo la parola al campo, via! NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Bakayoko, Fabian Ruiz; Lozano, Politano, L. Insigne; Mertens. Allenatore: Gennaro Gattuso MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, A. Romagnoli, T. Hernandez; Kessié, Bennacer; Saelemakers, Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic. Allenatore: Daniele Bonera. (agg Michela Colombo)

NAPOLI MILAN: I TESTA A TESTA

Impazienti di dare la parola al campo per la diretta di Napoli Milan, ci pare utile andare a controllare anche il ricchissimo storico che le due squadre condividono alla vigilia della 8^ giornata del campionato di Serie A. I dati a nostra disposizione sono veramente tanti: basti pensare che dal 1927 a oggi le due formazioni si sono scontrate a viso aperto in ben 165 occasioni ufficiali occorse tra primo campionato nazionale e Coppa Italia. Il bilancio che ne ricaviamo poi pende in favore dei rossoneri, che nello scontro diretto hanno firma trovato 65 successi, mentre sono state 48 le vittorie degli azzurri, con 52 pareggi che completano il quadro. Possiamo anche aggiungere che naturalmente l’ultimo testa a testa segnato tra Napoli e Milan risale alla precedente stagione della Serie A.: nel campionato 2019-20 dunque ben ricordiamo che su pareggio tra le due squadre, sia nel turno di andata (1-1 a San Siro) che nel ritorno, disputato al San Paolo, col risultato di 3-3. (agg Michela Colombo)

NAPOLI MILAN: GLI ALLENATORI

Chiaramente Napoli Milan è una partita importante per Gennaro Gattuso, perché il calabrese è stato un simbolo degli ultimi rossoneri vincenti e, quando ha lasciato nel 2012, era un veterano capace di mettere in bacheca scudetti e Champions League a ripetizione, facendo anche il titolare in una nazionale con cui ha vinto il Mondiale. Poi Gattuso è diventato allenatore del Milan, conducendolo ad un solo punto dalla Champions League e poi scegliendo di rinunciare ai soldi non credendo nel progetto; tuttavia in avvicinamento al big match dell’ottava giornata la notizia è la positività al Coronavirus di Giacomo Murelli, ovvero il vice di Stefano Pioli del quale si era parlato nei giorni scorsi. Avrebbe potuto vivere la sua prima esperienza in panchina come allenatore a tutti gli effetti, invece non ce la farà: ad ogni modo, parlando di Pioli, la sua stagione con il Milan si sta rivelando entusiasmante anche perché bisogna considerare la giovanissima età della sua rosa, all’interno della quale tanti giocatori sembrano davvero aver fatto il salto di qualità “ispirati” dall’entusiasmo di Zlatan Ibrahimovic, un trentanovenne che si trova in testa alla classifica marcatori di Serie A e non si risparmia mai. (agg. di Claudio Franceschini)

NAPOLI MILAN: LA PRIMA DI BONERA IN PANCHINA

Napoli Milan, in diretta dallo stadio San Paolo del capoluogo campano, è naturalmente il pezzo forte dell’ottava giornata di Serie A, della quale costituisce il posticipo serale in calendario alle ore 20.45 di oggi, domenica 22 novembre 2020. Non c’è bisogno di troppe presentazioni quando si parla della diretta di Napoli Milan, una partita che ha fatto la storia del calcio italiano: oggi però il duello è ancora più saporito perché il Milan è capolista e il Napoli del grande ex Gennaro Gattuso viaggia a ritmi sostanzialmente identici, con la mancata disputa di Juventus Napoli che di fatto causa la differenza in classifica tra partenopei e rossoneri. Prima della sosta il Napoli aveva ottenuto una bella vittoria a Bologna, in una trasferta mai facile, mentre il Milan si era salvato al 93′ arpionando il pareggio con il Verona dopo la prima sconfitta stagionale in Europa League. Il Milan dunque si trova di fronte al primo vero bivio del suo cammino, mentre il Napoli potrebbe lanciare la propria candidatura allo scudetto oppure dover fare i conti con una brusca frenata: in ogni caso, sarà un verdetto molto atteso.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI MILAN

Nelle probabili formazioni di Napoli Milan riflettori puntati sull’attacco partenopeo, che potrebbe vedere l’ex Petagna titolare con Mertens, Insigne e uno tra Lozano e Politano sulla trequarti, per l’ormai consueto 4-2-3-1 azzurro. In mediana cautela per l’altro ex Bakayoko, potrebbero dunque giocare Zielinski e Fabian Ruiz, mentre in difesa l’assenza di Hysaj spiana la strada a Mario Rui e in porta Meret poitrebbe essere favorito su Ospina, anche a causa del viaggio transoceanico di quest’ultimo. Nel Milan, nonostante le assenze nello staff tecnico dovute al Covid, le idee di Stefano Pioli sembrano essere piuttosto chiare: i dubbi si concentrano sugli esterni offensivi del 4-2-3-1, infatti si segnala un possibile doppio ballottaggio Saelemaekers-Brahim Diaz e Rafael Leao-Rebic per affiancare Calhanoglu e naturalmente Ibrahimovic.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo anche al pronostico di Napoli Milan secondo le quote fornite dall’agenzia Snai. I partenopei sono leggermente favoriti e di conseguenza il segno 1 è quotato a 2,35, mentre poi si sale a quota 3,50 in caso di pareggio (naturalmente segno X) e siamo infine a 2,95 volte la posta in palio sul segno 2 in caso di vittoria da parte del Milan.



© RIPRODUZIONE RISERVATA