Diretta/ Napoli Parma (risultato finale 1-2) streaming tv: Gervinho gela il San Paolo

- Alessandro Nidi

Diretta Napoli Parma streaming video tv: gli allenatori, testa a testa e risultato live della partita di Serie A per la 16^ giornata alle ore 18.30.

Gattuso e Ancelotti Napoli
Gattuso e Ancelotti: avvicendamento al timone del Napoli (Foto LaPresse)

DIRETTA NAPOLI PARMA (RISULTATO FINALE 1-2): GERVINHO GELA IL SAN PAOLO

Anche Gattuso esaurisce i cambi, inserendo al 34′ Lozano al posto di Insigne. Il Parma in contropiede sa far male e Mertens e Milik fermano gli avversari rimediando un’ammonizione a testa. Il Napoli cerca Milik in area con una serie di cross, ma con le sue ripartenze il Parma prova a fare sua la partita. Ci va vicinissimo al 90′ con Gervinho che brucia Luperto e arriva a concludere fuori da ottima posizione. L’ivoriano riparte però al 93′ scaricando sulla destra su Kulusevski, che offre a Gervinho un pallone di ritorno impossibile da non appoggiare in rete. San Paolo gelato, il Parma vince 1-2, per gli azzurri nonostante il cambio di allenatore la crisi continua, più nera che mai. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE NAPOLI PARMA

La diretta tv di Napoli Parma sarà garantita in esclusiva da Sky sul canale Sky Sport Serie A, e dunque sarà un servizio riservato in esclusiva agli abbonati che, in assenza di un televisore, potranno seguire la sfida nella città campana in diretta streaming video attivando l’applicazione Sky Go, che non comporta costi aggiuntivi, su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

PAREGGIA MILIK!

Sepe ancora attento al 16′ su un colpo di testa di Milik, poi al 18′ Gattuso inserisce Mertens al posto di Allan. Mossa che si rivela azzeccata: viene ammonito Gagliolo nel Parma, quindi proprio il belga al 19′ pennella un cross a centro area che trova impreparati i centrali avversari. Milik si inserisce e di testa, di precisione, realizza il pareggio. Al 21′ entra Grassi al posto di Barillà nel Parma, poi al 23′ Mario Rui, liberato al tiro da un delizioso colpo di tacco di Insigne, spreca calciando alle stelle. Al 26′ ancora un gran lampo di Gervinho che porta a spasso la difesa avversaria e conclude in area in diagonale, trovando però una super risposta di Meret a negargli il gol. Al 33′ ancora un cambio per il Parma con Sprocati sostituito da Pezzella, risultato sull’1-1 al San Paolo. (agg. di Fabio Belli)

SEPE DICE NO A INSIGNE

L’inizio di secondo tempo segue sostanzialmente il copione del primo, Napoli aggressivo a caccia del pareggio ma a sua volta Parma altrettanto efficace nel pressing sui portatori di palla avversari. Al 9′ gli azzurri tornano alla conclusione a rete con Fabian Ruiz, il cui tentativo viene neutralizzato in due tempi da Sepe, quindi al 14′ il portiere del Parma è estremamente abile nel deviare una punizione scagliata da Insigne da circa venti metri. Interruzione, breve, per un buco in una porta rilevato dagli arbitri, il match resta vivace ma il Parma mantiene il repentino vantaggio col gol segnato da Kulusevski a inizio primo tempo. (agg. di Fabio Belli)

RIGORE REVOCATO!

Al 33′ Lorenzo Insigne spreca una chance enorme per il pari, calciando a lato a tu per tu con Sepe dopo essere stato servito da un bel pallone in profondità di Milik. Ci prova anche il polacco con una conclusione di sinistro fuori misura, quindi il Parma prova ad alzare un po’ il baricentro con le incursioni di Kulusevski. Al 43′ i gialloblu vanno vicinissimi al raddoppio: Napoli di nuovo infilato in contropiede, Gervinho conclude a tu per tu con Meret ma il portiere tocca il pallone quel tanto che basta per mandarlo a infrangersi sul palo. Al 45′ contatto Hernani-Zielinski: l’arbitro concede prima il calcio di rigore, poi lo revoca dopo che l’on field review dimostra come il fallo sia avvenuto fuori area: nulla di fatto sulla punizione di Insigne, il Parma chiude il primo tempo in vantaggio 0-1 al San Paolo contro il Napoli. (agg. di Fabio Belli)

ZIELINSKI SPRECA

Al 17′ anche il Parma è costretto ad un cambio forzato: un problema ai flessori per Cornelius costringe D’Aversa a inserire Sprocati in attacco. Al 19′ Sepe si oppone a un tentativo dalla distanza di Zielinski, ma è al 24′ che il polacco spreca una chance particolarmente ghiotta, calciando alto da posizione defilata sulla sinistra, ma praticamente a due passi dalla porta avversaria. Al 26′ è Milik che non riesce ad inserirsi efficacemente sul secondo palo su un cross ben calibrato da Mario Rui. Il Parma comunque non rinuncia a provare a pungere in contropiede, anche se la pressione offensiva del Napoli è in costante aumento: sempre 0-1 per gli emiliani il risultato alla mezz’ora del primo tempo. (agg. di Fabio Belli)

KOULIBALY, ERRORE E KO

Inizio di match da incubo per il Napoli e in particolare per Kalidou Koulibaly: il centrale partenopeo sbaglia a controllare un pallone al 4′ e permette a Kulusevski di involarsi a rete e infilare Meret. Nel tentativo di contenere l’avversario Koulibaly si infortuna ed è costretto al cambio, venendo sostituito da Luperto. Il Napoli prova a reagire, rischia su un altro contropiede mentre al 9′ il primo ammonito della partita è Gervinho nel Parma. Prima incursione in area degli azzurri all’11’, Milik tenta il sinistro che viene ribattuto in area. Padroni di casa pericolosi anche con un’incursione di Di Lorenzo, poi al 13′ finisce di poco a lato una conclusione di Zielinski. Segnali di risveglio per la squadra di Gattuso, ma per ora è il Parma a condurre nel punteggio. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Tutto è pronto per Napoli Parma, ma ci resta qualche minuto per leggere le statistiche delle due squadre in questo campionato di Serie A, che vede clamorosamente partenopei ed emiliani appaiati a quota 21 punti in classifica. Leggermente diverso è il modo con cui Napoli e Parma sono arrivati a questa quota: per i campani contiamo cinque vittorie, sei pareggi e quattro sconfitte; per gli ospiti ducali ecco invece sei vittorie, tre pareggi e sei sconfitte. La differenza reti è leggermente migliore per il Napoli, che è a +5 con 24 gol segnati e 19 subiti, mentre il Parma vanta un +3 a causa di 21 reti all’attivo e 18 al passivo, ma naturalmente il cammino degli emiliani finora è da considerare molto più positivo di quello degli azzurri. Adesso però non è più tempo di numeri e parole: leggiamo le formazioni ufficiali di Napoli Parma, poi la partita comincia! NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Koulibaly, Manolas, Mario Rui; Zielinski, Allan, Fabian Ruiz; Callejon, Milik, Insigne. A disposizione: Ospina, Karnezis, Luperto, Hysaj, Elmas, Gaetano, Llorente, Lozano, Mertens, Younes. Allenatore: Gattuso. PARMA (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Barillà, Brugman, Hernani; Kulusevski, Cornelius, Gervinho. A disposizione: Alastra, Colombi, Laurini, Dermaku, Pezzella, Grassi, Sprocati, Adorante. Allenatore D’Aversa. (Agg. di Mauro Mantegazza)

RINGHIO GATTUSO CONTRO ROBERTO DAVERSA

La diretta di Napoli Parma, per la 16^ giornata di Serie A, sarà anche la prima esperienza di Gennaro Gattuso come nuovo allenatore dei campani. Salutato Carlo Ancelotti tra rimpianti e polemiche e pure dopo la qualificazione agli ottavi di Champions league, i fan azzurri hanno salutato il tecnico calabrese come nuova guida per Milik e soci e certo sono davvero impazienti di conoscere le sue mosse. Di contro oggi al San Paolo ci sarà invece Roberto D’Aversa, colonna dello spogliatoio dei ducali del Parma dal dicembre del 2016 e oggi giunto alla vigilia della sua 127^ panchina con il Parma. L’allenatore di Stoccarda vanta quindi una lunga esperienza con i gialloblu, con i quali ha pure registrano una media punti di 1,578 a incontro. Sarà più che interessante vedere i due profili a confronto oggi in campo per il primo campionato. (agg Michela Colombo)

TESTA A TESTA

La diretta di Napoli Parma (che inizierà alle ore 18.30) si è già disputata per 44 volte con il bilancio che ci parla di 20 successi per gli azzurri, 10 pareggi e 14 vittorie per i gialloblù. In queste gare i campani hanno siglato 65 reti mentre gli emiliani 54. Nella scorsa stagione i partenopei hanno vinto con 2 goleade senza subire reti. All’andata il Napoli si impose 3-0 con la rete di Lorenzo Insigne e la doppietta di Arkadiusz Milik. Al ritorno invece arrivò addirittura un 4-0 con il polacco ancora autore di 2 reti, oltre ai gol di Zielinski e Ounas. L’ultimo successo del Parma al San Paolo risale al novembre del 2013, una gara terminata col risultato di 0-1 grazie a un bel gol di Antonio Cassano al minuto 81. La partita più combattuta giocata a Napoli risale all’aprile del 2010 un 2-3 davvero pieno di emozioni. Gli azzurri erano passati in vantaggio grazie a un gol di Fabio Quagliarella al minuto numero 3. Nella ripresa i gialloblù erano riusciti a ribaltarla con i gol di Luca Antonelli e Alessandro Lucarelli. Marek Hamsik aveva pareggiato, ma il rosso a Fabio Quagliarella aveva aperto la strada alla vittoria del Parma con il gol di Luis Jimenez. (agg. di Matteo Fantozzi)

PARTITA A RISCHIO?

La diretta di Napoli Parma è a rischio: il nubifragio che nella notte si è abbattuto su Napoli e soprattutto il forte vento hanno infatti causato danni allo stadio San Paolo e di conseguenza le autorità stanno svolgendo tutti i necessari controlli, al termine dei quali si stabilirà se Napoli Parma si potrà giocare. Sul piatto al momento ci sono diverse possibilità, compresa la disputa della partita regolarmente alle ore 18.00, ma a porte chiuse, oppure un rinvio a domani, fino all’ipotesi peggiore di un rinvio a data da destinarsi, il che naturalmente significherebbe nel 2020. Per fortuna le splendide condizioni meteo di questa mattina a Napoli (sole e cielo senza una nuvola) stanno favorendo gli interventi di ripristino più urgenti, di conseguenza sono in aumento le probabilità che Napoli Parma si possa giocare normalmente. È stata completata la posa delle strutture mobili per il prefiltraggio e al San Paolo cominciano ad affluire gli steward, potrebbe arrivare un segnale positivo sullo svolgimento della gara da parte della commissione del Comune e dal Gos, Gruppo Operativo Sicurezza. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Napoli Parma, diretta dall’arbitro Di Bello, è uno degli anticipi della sedicesima giornata del campionato italiano di Serie A 2019-2020, in programma alle ore 18.00 di sabato 14 dicembre presso lo stadio San Paolo. Napoli Parma senza dubbio è uno degli incontri più attesi di questo turno, poiché coincide con il cambio della guardia sulla panchina partenopea: dopo il 4-0 rifilato al Genk e annessa qualificazione agli ottavi di Champions League, Aurelio De Laurentiis ha esonerato dall’incarico l’ormai ex allenatore degli azzurri, Carlo Ancelotti, che paga un avvio deludente e ben al di sotto delle aspettative. La compagine campana è stata affidata all’ex tecnico e giocatore del Milan Gennaro Gattuso, che avrà il compito di aiutare Lorenzo Insigne e compagni a risalire la classifica e avvicinare il quarto posto in graduatoria, divenuto ormai il vero obiettivo stagionale. Il Parma, dal canto suo, sogna il colpo lontano dalle mura amiche, approfittando magari del feeling ancora scarso fra gli avversari e il loro nuovo allenatore. Per centrare l’impresa, però, Gervinho e soci non potranno contare sul supporto dei propri sostenitori: le tifoserie organizzate dei ducali hanno deciso di restare in Emilia in segno di protesta contro i prezzi dei biglietti.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI PARMA

Proviamo ora a ipotizzare le probabili formazioni di Napoli Parma, incrocio fra due club smaniosi di accaparrarsi l’intera posta in palio, considerata anche la necessità di incamerare punti. I padroni di casa, allenati, come detto, da Gattuso, dovrebbero adottare un 4-3-3, interpretato da Meret fra i pali e dal quartetto difensivo composto da Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly e Mario Rui, quest’ultimo in ballottagio con l’albanese Hysaj. A centrocampo, il terzetto dovrebbe essere composto da Fabian Ruiz, Allan (insidiato però da Elmas) e Zielinski, con Callejon (o Mertens) ad armare le offensive partenopee insieme a Milik e Insigne. Indisponibili Ghoulam e Malcuit, squalificato Maksimovic. I crociati di D’Aversa dovrebbero schierarsi “a specchio”, con Sepe in porta, Darmian, Iacoponi, Bruno Alves e Gagliolo a ridosso della linea dei 16 metri ospiti. In mezzo, spazio a Hernani, Brugman (favorito su Scozzarella) e Barillà, mentre il trio d’attacco dovrebbe contare sull’apporto della rivelazione Kulusevski, di Cornelius e di Gervinho, considerata la contemporanea indisponibilità di Karamoh, Kucka e Inglese.

PRONOSTICO E QUOTE

Pronostico scontato, almeno sulla carta, secondo l’agenzia di scommesse sportive Snai per Napoli Parma. Il segno 1 è, infatti, quotato a 1,32, mentre il segno 2, opzione più remunerativa, a 9,25. Il pareggio al termine dei 90 minuti regolamentari, infine, paga 5,25 volte l’importo scommesso. Prevista una pioggia di reti al San Paolo: le quote dell’Over e dell’Under 2,5 sono, rispettivamente, pari a 1,50 e 2,40.



© RIPRODUZIONE RISERVATA