Diretta/ Napoli-Salisburgo (risultato finale 1-1): punto prezioso per i partenopei

- Claudio Franceschini

Diretta Napoli Salisburgo streaming video e tv: risultato live 0-0. Formazioni ufficiali e cronaca della partita che si gioca per la quarta giornata nel gruppo E di Champions League.

Insigne Napoli
Lorenzo Insigne (Foto LaPresse)
Pubblicità

DIRETTA NAPOLI SALISBURGO (RISULTATO FINALE 1-1): PUNTO PREZIOSO PER I PARTENOPEI

Parità al San Paolo tra Napoli e Salisburgo che si spartiscono la posta in palio al triplice fischio di Marciniak, finisce 1-1 con i partenopei che scendono al secondo posto nel girone E di Champions League, scavalcati dal Liverpool che ha battuto il Genk. Un punto comunque prezioso per gli uomini di Ancelotti che mantengono 4 punti di vantaggio nei confronti della formazione austriaca, il che vuol dire che basterà vincere contro i belgi per assicurarsi il passaggio del turno, a prescindere da come andrà il secondo atto della sfida ai campioni d’Europa. Napoli che non ritrova la vittoria ma ha saputo reagire dopo essere stato punito a inizio gara dal terribile Haaland. {agg. di Stefano Belli}

Pubblicità

INCROCIO DEI PALI PER INSIGNE!

Quando mancano circa quindici minuti al novantesimo resiste l’equilibrio al San Paolo tra Napoli e Salisburgo con le due squadre bloccate sull’1-1. I partenopei provano a completare la rimonta e a ribaltare gli avversari con Lozano che al 57′ cerca la doppietta ma spedisce il pallone direttamente sul fondo. Tre minuti più tardi Mertens, sin qui poco brillante, si affaccia dalle parti di Coronel che blocca in due tempi la conclusione dell’attaccante belga. Serata da dimenticare per Insigne che non riesce però a buttarla dentro, al 73′ il numero 24 scheggia l’incrocio dei pali da casa sua con il pallone che sbatte addosso al portiere avversario che regala così il corner ai padroni di casa che meriterebbero i tre punti per le tante occasioni create stasera. {agg. di Stefano Belli}

Pubblicità

MAKSIMOVIC SALVA IL RISULTATO

Al San Paolo è cominciato con qualche minuto di ritardo il secondo tempo di Napoli-Salisburgo, al 55′ il punteggio resta sull’1-1. Da segnalare a inizio ripresa l’ingresso di Luperto al posto di un acciaccato Mario Rui mentre Marsch non ama rischiare e toglie dal campo Pongracic che era già ammonito per inserire Mwepu. Partita sempre molto equilibrata con gli uomini di Ancelotti che pasticciano in difesa e al 54′ per poco non consentono a Hwang di andare in porta con tutto il pallone, decisivo l’intervento di Maksimovic che devia in calcio d’angolo il tiro dell’attaccante sudcoreano con Meret ormai fuori causa. Un altro calo di tensione che poteva costare carissimo ai partenopei, dopo gli enormi sforzi compiuti per annullare il gol di Haaland su calcio di rigore.  {agg. di Stefano Belli}

PAREGGIA LOZANO!

Intervallo al San Paolo dove si è appena concluso sul punteggio di 1-1 il primo tempo di Napoli-Salisburgo, partita valevole per la quarta giornata del girone E di Champions League 2019-2020. Alla fine gli sforzi profusi dai partenopei nel tentativo di pareggiare i conti sono stati premiati, gli uomini di Ancelotti hanno creato tantissime palle gol graziando più volte la retroguardia avversaria. Al 33′ Insigne fa tutto alla perfezione per poi sbagliare un rigore in movimento, i padroni di casa non danno un attimo di tregua agli ospiti e al 44′, al termine di un’azione fulminea, Lozano la piazza all’angolino beffando Coronel. Tutto da rifare per gli uomini di Marsch, adesso Haaland è chiamato a segnare il suo ottavo gol per riportare avanti i campioni d’Austria. {agg. di Stefano Belli}

PALO DI CALLEJON!

Alla mezz’ora del primo tempo resiste il vantaggio del Salisburgo sul Napoli con la formazione di Marsch che conduce sempre per 1 a 0. I partenopei attaccano come se non ci fosse un domani con Callejon che colpisce il palo interno a portiere battuto, sfortunatissimo lo spagnolo che non sta attraversando un grandissimo momento come molti suoi compagni del resto. Gli uomini di Ancelotti insistono con Insigne che non riesce a deviare il pallone in rete da pochi passi mentre Coronel si oppone a Lozano con una gran parata. I campioni d’Austria si rendono pericolosi in contropiede ma in difesa appaiono piuttosto vulnerabili e rischiano grosso ogni volta che i giocatori del Napoli accelerano la manovra. {agg. di Stefano Belli}

HAALAND GELA IL SAN PAOLO

Al San Paolo è cominciata la sfida tra Napoli e Salisburgo, al decimo minuto del primo tempo il punteggio vede la squadra di Marsch in vantaggio per 1 a 0. I padroni di casa stanno deludendo in campionato e provano a riscattarsi in Champions League dove stasera, in caso di vittoria, strapperebbero il pass per gli ottavi di finale. Gli ospiti battono subito un calcio d’angolo con la retroguardia dei partenopei che riesce ad allontanare il pallone, sugli sviluppi di un altro tiro dalla bandierina Onguene colpisce di testa il pallone sfiorando il palo alla destra di Meret. Dall’altra parte Zielinski ci prova dalla lunga distanza con un sinistro potente ma impreciso che si perde sul fondo mentre Mertens si fa anticipare dall’uscita di Coronel. Al 10′ Koulibaly atterra Hwang dentro l’area di rigore, nessun dubbio per l’arbitro Marciniak che indica il dischetto dove si presenta il solito Haaland che segna così il suo settimo gol in quattro partite. Davvero impressionante. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Napoli Salisburgo verrà trasmessa in esclusiva per gli abbonati alla televisione satellitare, nello specifico sul canale Sky Sport Arena (numero 204 del decoder); come sempre inoltre i clienti Sky potranno seguire questa partita di Champions League anche in diretta streaming video, attivando l’applicazione Sky Go (che non comporta costi aggiuntivi) su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

FORMAZIONI UFFICIALI, SI COMINCIA!

Ci siamo: Napoli Salisburgo sta per cominciare, ci resta però il tempo per dare uno sguardo alle statistiche delle due formazioni nella fase a gironi di questa Champions League. Tutto bene finora per Carlo Ancelotti: il suo Napoli infatti è al primo posto della classifica del girone E con 7 punti, frutto di due vittorie e un pareggio. Naturalmente è di conseguenza positiva anche la differenza reti (+3), perché i partenopei finora hanno segnato cinque gol e ne hanno incassati solamente due. Il Salisburgo risponde con 3 punti perché gli austriaci finora hanno vinto una partita e ne hanno perse due. La goleada contro il Genk consente però anche al Salisburgo di avere una differenza reti positiva (+2), grazie alla bellezza di undici gol segnati pur a fronte di nove reti subite. Adesso però basta parole e numeri: leggiamo le formazioni ufficiali di Napoli Salisburgo, poi si gioca! NAPOLI (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Ni. Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Fabian Ruiz, Zielinski, L. Insigne; Mertens, Lozano. Allenatore: Carlo Ancelotti SALISBURGO (5-3-2): Coronel; Kristensen, Pongracic, Onguéné, Wober, Ulmer; Minamino, Junuzovic, Szoboszlai; Haaland, Hwang Hee-Chan. Allenatore: Jesse Marsch (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA NAPOLI SALISBURGO, MERTENS E HALAND GUIDANO GLI ATTACCHI

Molto interessante esplorare i numeri dei bomber in vista della diretta di Napoli Salisburgo. I partenopei sono alla testa del girone E di Champions League e molto del merito va assegnato ai tre gol di Dries Mertens, autore di una rete contro il Liverpool e poi di una doppietta proprio a Salisburgo, partita che fu infine decisa dalla rete di Lorenzo insigne, che era entrato dalla panchina, mentre contro i Reds ci fu gloria anche per Fernando Llorente. Parlando di gol segnati spiccano però i ben undici gol all’attivo del Salisburgo. Due reti per Hwang Hee-chan, una a testa per Dominik Szoboszlai, Andreas Ulmer e Takumi Minamino, il mattatore però è naturalmente Erling Braut Håland, classe 2000 che è il primo giocatore nella storia a segnare sei gol nelle sue prime tre apparizioni in Champions League. Per il norvegese tripletta al debutto contro il Genk e poi conferme anche contro le due big del gruppo, grazie a un gol segnato al Liverpool e alla doppietta rifilata al Napoli. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I TESTA A TESTA

La storia della diretta di Napoli Salisburgo è breve ma molto intensa. Dobbiamo tornare indietro solo di qualche mese per trovare gli ottavi di Europa League della scorsa stagione, nei quali i partenopei ebbero la meglio ma con qualche brivido di troppo nella partita di ritorno in Austria. Infatti al San Paolo tutto era stato facile, una vittoria per 3-0 firmata Milik, Fabian Ruiz più un’autorete, il polacco poi segnò anche al ritorno e dunque tutto sembrava già deciso, il Salisburgo invece reagì alla grande e si impose per 3-1, anche se naturalmente questo non bastò ai padroni di casa per colmare il gap. Stavolta il Napoli ha già vinto in Austria, con un pirotecnico 2-3 firmato dalla doppietta di Mertens e dal gol di Insigne, a questo punto sarebbe davvero eccellente seguire l’esempio della partita giocata al San Paolo nemmeno un anno fa, per un’altra serata di festa europea di cui il Napoli in questo momento avrebbe estremo bisogno. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ARBITRA SZYMON MARCINIAK

Napoli Salisburgo sarà diretta, stasera al San Paolo, dall’arbitro polacco Szymon Marciniak. Di conseguenza, la squadra arbitrale per questa partita di Champions League sarà tutta polacca: al fianco del signor Marciniak avremo innanzitutto i due guardalinee Paweł Sokolnicki e Tomasz Listkiewicz, oltre al quarto uomo Tomasz Musiał. I due addetti davanti al VAR invece saranno Pawel Gil e l’assistente AVAR Marcin Borkowski, anch’essi naturalmente della federazione polacca come tutti i loro colleghi. Nato il 7 gennaio 1981 a Plock, nel 2011 Szymon Marciniak ha ottenuto la qualifica di arbitro internazionale e da allora ha arbitrato – fra le altre – anche 22 partite del tabellone principale della Champions League, nella quale Marciniak ha un bilancio di 89 ammonizioni, due espulsioni equamente divise in un rosso diretto e una somma di ammonizioni e ha pure comminato sei calci di rigore. Marciniak è stato anche uno degli arbitri dei Mondiali di Russia 2018, dove il fischietto polacco ha diretto nella fase a gironi Argentina Islanda e Germania Svezia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Napoli Salisburgo, sfida diretta dall’arbitro polacco Szymon Marciniak, è valida per la quarta giornata nel gruppo E di Champions League 2019-2020: alle ore 21:00 di martedì 5 novembre i partenopei vanno a caccia di una vittoria che significherebbe qualificazione agli ottavi, a meno che il Genk non ottenga tre punti ad Anfield che sarebbero incredibili. In Europa il Napoli viaggia a gonfie vele, e dopo aver battuto i campioni del Liverpool ha anche centrato un preziosissimo successo alla Red Bull Arena, con il quale ha sparigliato le carte mettendosi in una posizione di assoluta forza; Carlo Ancelotti potrebbe anche vincere il girone e questa sera cercherà di dimenticare le delusioni di Serie A, perchè perdendo sul campo della Roma la squadra è scivolata ancor più in classifica e adesso occupa la settima posizione, a -10 dal secondo posto dell’Inter. Vediamo dunque se gli azzurri confermeranno il loro passo da Champions League nella diretta di Napoli Salisburgo; intanto valutiamo insieme quali potrebbero essere le scelte dei due allenatori analizzando le probabili formazioni della partita.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI SALISBURGO

Ancelotti ha qualche dubbio per Napoli Salisburgo: in difesa Nikola Maksimovic insidia Manolas mentre Luperto potrebbe giocare a sinistra in luogo di Mario Rui, con la conferma di Di Lorenzo da terzino destro. Ci saranno ovviamente anche Meret e Koulibaly, con un centrocampo nel quale rischia nuovamente il posto Lorenzo Insigne perchè Zielinski potrebbe allargarsi a sinistra favorendo l’ingresso di Elmas, che in questo modo affiancherebbe Fabian Ruiz. Callejon sarà confermato a destra; davanti Mertens e Milik partono favoriti ma attenzione a Lozano e Fernando Llorente. Stesso modulo per Jesse Marsch: lo straordinario Daka, tripletta al Mattersburg in campionato, contende a Hwang Hee-Chan la maglia di attaccante al fianco dell’intoccabile Haaland, per il resto le scelte dovrebbero essere fissate. Junuzovic e Mwepu formano la barriera di centrocampo, Minamino e Szoboszlai agiranno come laterali alti avendo in Kristensen e Wober i terzini di riferimento. In mezzo ci sono Onguéné e André Ramalho, il portiere sarà Coronel che sostituisce l’infortunato Cican Stankovic.

QUOTE E PRONOSTICO

Il pronostico su Napoli Salisburgo, sancito dall’agenzia di scommesse Snai, ci dice che i partenopei partono favoriti: valore di 1,87 volte la puntata sul segno 1 che identifica la loro vittoria casalinga, la quota che è stata posta sul segno 2 (da giocare per il successo degli austriaci) vi permetterebbe di guadagnare un corrispettivo di 3,65 volte la giocata mentre il pareggio, regolato dal segno X, porta in dote una vincita che ammonta a 4,00 volte quello che avrete messo sul piatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità