DIRETTA/ Norvegia Spagna (risultato finale 1-1) video tv streaming: pareggia King!

- Claudio Franceschini

Diretta Norvegia Spagna streaming video e tv: risultato live della partita che è valida per il gruppo F delle qualificazioni agli Europei 2020.

Ramos_Carvajal_Spagna_applauso_lapresse_2018
Risultati Qualificazioni Europei 2020 (Foto LaPresse)

DIRETTA NORVEGIA SPAGNA (FINALE 1-1): PAREGGIA KING SU RIGORE

Al 22′ ancora Spagna vicina al gol con Fabian Ruiz che calcia a lato da buona posizione, poi al 27′ Kepa trema per una deviazione di Saul che per poco non mette fuori causa il suo portiere. La Norvegia tenta comunque il tutto per tutto per il pari e due errori di Sergio Ramos favoriscono gli attaccanti di casa, su uno di questi in particolare King va vicino al pareggio. Arriva un cartellino giallo anche per Fabian Ruiz. Non si arrende però la Norvegia, anche se la Spagna in contropiede offre l’impressione di poter chiudere il match. Nel recupero, il colpo di scena: Kepa rovina in area su Elabdellaoui, calcio di rigore che King trasforma tenendo acceso un barlume di speranza per la qualificazione a Euro 2020, con la Spagna che resta comunque saldamente prima nel girone. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Norvegia Spagna non dovrebbe essere trasmessa sui canali del nostro Paese; non ci sarà a disposizione nemmeno un servizio ufficiale di diretta streaming video, dunque potrete eventualmente consultare gli account che le due federazioni mettono a disposizione sui social network, in particolare Facebook e Twitter. Ricordiamo anche che per tutte le informazioni utili sulla partita potrete consultare il sito ufficiale della Federazione Europea (www.uefa.com) accedendo alla sezione specificamente dedicata alle qualificazioni.

COLPISCE SAUL!

Dopo un primo tempo poco convincente allo stadio Ulleval di Oslo, la Spagna sblocca immediatamente il risultato nella ripresa. Va a segno Saul con una bordata da fuori area, una rete che toglie d’impaccio le Furie Rosse. La Norvegia infatti accusa il colpo e perde la brillantezza della prima frazione di gioco, con la Spagna che si impossessa delle redini del gioco, con un possesso palla insistito che non lascia spazio alle iniziative avversarie. Al quarto d’ora c’è un’altra ammonizione per gli ospiti, sanzionato Sergi Busquets, mentre al 18′ la Norvegia opera la sua seconda sostituzione: fuori Johansen, dentro Sorloth. La Spagna risponde al 20′ con Cazorla che prende il posto di Ceballos, conducendo 0-1 sulla Norvegia a metà ripresa. (agg. di Fabio Belli)

SOFFRONO GLI IBERICI

Nella seconda metà del primo tempo la Norvegia continua a giocare in maniera convincente e al 29′ si rende di nuovo pericolosa con King. Alla mezz’ora i padroni di casa sono costretti ad un cambio forzato: Nordvtveit costretto ad uscire per una botta al costato, al suo posto entra Hovland. E’ spagnolo invece il primo ammonito della partita, con Rodrigo sanzionato al 35′ per un pestone ad Aleesami. E’ sempre la Norvegia però a creare le occasioni migliori e al 39′ Elabdellaoui non coglie l’attimo davanti a Kepa. Al 42′ viene ammonito il norvegese King per un’entrata su Saul: è una Spagna che soffre comunque più del previsto e chiude in difesa la prima frazione di gioco, che si chiude comunque sul risultato di 0-0. (agg. di Fabio Belli)

PROTESTE NORVEGESI

La Norvegia inizia senza timori reverenziali e dopo 4′ reclama un calcio di rigore per un intervento di Sergio Ramos su King in area. Una trattenuta destinata a far discutere, ma l’arbitro non fischia. La Spagna attende e al quarto d’ora va vicina al vantaggio, gran tacco smarcante di Fabian Ruiz per Jesus Navas, che serve l’accorrente Rodrigo: gol solo sfiorato per le Furie Rosse. Al 23′ deve intervenire invece Kepa per sventare una girata in bello stile di Elabdellaoui Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori. Norvegia (4-4-2): Jarstein; Elabdellaoui, Nordtveit, Ajer, Aleesami; Johansen, Berge, Henriksen, Selaes; Odegaard, King. Spagna (4-3-3): Kepa; Jesus Navas, Albiol, Ramos, Bernat; Fabian, Busquets, Saul; Rdrogi, Oyarzabal, Ceballos. (agg. di Fabio Belli)

SI GIOCA

Finalmente Norvegia Spagna comincia: la Roja ha ormai sbrigato la pratica legata alla qualificazione alla fase finale degli Europei 2020, ma Robert Moreno vorrà provare a chiudere subito i conti senza aspettare la partita contro la Svezia (anche se difficilmente la matematica arriverà questa sera). La missione della nazionale iberica nel lungo periodo è quella di tornare a dominare il calcio mondiale come ha fatto tra il 2008 e il 2012, portando a casa due Europei e un Mondiale; il calo inevitabile è arrivato con la fine della generazione d’oro ma la Spagna ha un grande bacino cui attingere, tanto che negli ultimi anni si sono già affermati giovani interessanti e la vittoria degli Europei Under 21 nell’ultima estate lo ha confermato. Ora vedremo come andranno le cose in questa partita che potrebbe portare la settima vittoria consecutiva nelle qualificazioni: mettiamoci comodi e lasciamo parlare il campo, la diretta di Norvegia Spagna sta per prendere il via! (agg. di Claudio Franceschini)

LE STATISTICHE

Le statistiche di Norvegia Spagna ci parlano di una nazionale scandinava che arriva a questo appuntamento in maniera positiva: sono infatti cinque i risultati utili consecutivi della nazionale, che dopo aver perso in Spagna (come già visto) ha ottenuto tre pareggi con in mezzo la doppia vittoria per 2-0 contro Far Oer e Malta. Si tratta di una nazionale che sa segnare: lo ha fatto in ogni singola partita per un totale di 11 gol all’attivo, purtroppo però la difesa ne ha incassati 8 e questo ha impedito alla Norvegia di spiccare il volo e mettersi davanti a Svezia e Romania, con cui sono arrivati due pareggi. Il problema è che entrambe le gare sono state giocate in casa: la trasferta con gli scandinavi è già arrivata, è finita 1-1 e dunque la Svezia ha il vantaggio dei gol segnati in trasferta. La qualificazione agli Europei 2020 potrebbe arrivare attraverso la partita di questa sera e quella di martedì in Romania, ma non sarà affatto semplice per la Norvegia. (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Per parlare dei precedenti di Norvegia Spagna non possiamo non partire dal bilancio, totalmente favorevole alla Roja: sono infatti cinque le sue vittorie, a fronte di una pareggio (un’amichevole nel 1996) e una sola vittoria degli scandinavi, che però era maturata nell’importante contesto degli Europei. Era il 2000, nel girone eliminatorio, e a sancire questa vittoria era stato il gol realizzato da Steffen Iversen a metà secondo tempo. Da allora però ha sempre vinto la Spagna, che ha portato via tre successi: c’è anche il doppio sigillo nei playoff delle qualificazioni agli Europei 2004, in terra norvegese a decidere erano stati Raul, Vicente e Joseba Exteberria. Nella partita di andata di questo gruppo F, per le qualificazioni agli Europei 2020, la Roja aveva vinto 2-1: era marzo, Rodrigo e Sergio Ramos avevano superato l’ostacolo mentre per gli scandinavi era andato a segno Joshua King, sempre dal dischetto. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Norvegia Spagna, che si gioca alle ore 20:45 di sabato 12 ottobre, è valida per il gruppo F delle qualificazioni agli Europei 2020: mancano quattro partite al termine del percorso e ormai la missione è compiuta per la Roja, che ha dovuto temporaneamente salutare il suo CT Luis Enrique ma ha continuato a marciare a punteggio pieno. Sono 7 i punti di vantaggio sulla seconda (la Svezia) e 8 quelli sulla Romania, dunque ormai il pass per la fase finale è archiviato; ultime speranze per gli scandinavi, che al momento occupano la quarta posizione con 9 punti e non possono più sbagliare. Vincendo oggi potrebbero sfruttare gli incroci del calendario, ma perdendo sarebbero sostanzialmente tagliati fuori, visto che la Svezia va a giocare a Malta e non dovrebbe mancare la vittoria. Vediamo allora in che modo le due nazionali si possono disporre sul terreno di gioco, analizzandone le probabili formazioni mentre aspettiamo la diretta di Norvegia Spagna.

PROBABILI FORMAZIONI NORVEGIA SPAGNA

In Norvegia Spagna Lars Lagerback dovrebbe puntare ancora sul 4-2-3-1, con King a fare da prima punta e Odegaard alle sue spalle come trequartista; poi spazio a Johansen e Selnaes che saranno gli esterni offensivi, pronti anche a dare una mano dietro dovendo aiutare il centrocampo che sarà formato da Henriksen e Berge. In difesa, a protezione del portiere Jarstein, una coppia difensiva con l’esperienza di Nordtveit affiancato a Reginiussen; Elabdellaoui e Aleesami, ex giocatore del Palermo, agiranno sulle corsie facendo i terzini. Nella Spagna, Robert Moreno potrebbe anche fare un po’ di turnover visto che tra pochi giorni ci sarà la Svezia; ipotizziamo comunque una difesa con Carvajal e Bernat da terzini mentre davanti a De Gea agiranno Sergio Ramos e Inigo Martinez, tante soluzioni a centrocampo dove cerca spazio anche Fabian Ruiz, ma eventualmente saranno Rodri e Dani Ceballos (o Saul Niguez) a fare compagnia a Sergio Busquets, con anche Luis Alberto e Thiago Alcantara a giocarsi il posto. In attacco la prima punta dovrebbe essere Rodrigo; con lui Sarabia e Gerard Moreno, a meno che non venga invece impiegato Oyarzabal.

QUOTE E PRONOSTICO

Sono chiaramente le Furie Rosse a partire favorite nel pronostico di Norvegia Spagna: l’agenzia di scommesse Snai ha quotato a 1,50 volte la somma investita il segno 2, che identifica appunto la vittoria esterna. L’eventualità del successo norvegese, regolato dal segno 1, vi permetterebbe di guadagnare una cifra pari a 6,50 volte quanto messo sul piatto mentre con il pareggio, per il quale dovrete scommettere sul segno X, la vostra vincita ammonterebbe a 4,25 volte la puntata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA