DIRETTA/ Parma Atalanta (risultato finale 1-2): la decide il capolavoro di Gomez!

- Fabio Belli

Diretta Parma Atalanta, risultato finale 1-2: la Dea espugna il Tardini in rimonta con i gol di Malinovskyi e Gomez (per i ducali a segno Kulusevski) e continua a sognare il secondo posto.

Atalanta, i calciatori festeggiano dopo un gol
Atalanta, i calciatori festeggiano dopo un gol (Foto LaPresse)

DIRETTA PARMA ATALANTA (RISULTATO FINALE 1-2)

Parma Atalanta 1-2: la Dea espugna anche il Tardini e, in rimonta, ottiene la vittoria che le permette di portarsi temporaneamente al secondo posto in classifica scavalcando l’Inter. Il finale è quasi tutto nerazzurro: Alejandro Gomez segna un gol capolavoro al minuto 84 portando palla sul sinistro e trovando l’angolo dove Sepe non può arrivare. L’Atalanta poi spreca altri match point con Duvan Zapata, Muriel e Gosens e allora scopre il fianco a un Parma schiacciato fino al recupero: come sempre inventa Kulusevski che sulla corsia destra si beve Gosens, entra in area raggiungendo il fondo del campo e tocca arretrato per Dermaku, la sua conclusione a botta sicura sarebbe vincente se non ci fosse Hateboer appostato sulla riga di porta e bravo a resistere alla tentazione di utilizzare le mani. Dunque vince ancora l’Atalanta, ma questa sera il Parma – soprattutto per quanto fatto vedere in un primo tempo davvero ottimo – avrebbe meritato di uscire dal Tardini con almeno un punto. (agg. di Claudio Franceschini)

PARMA ATALANTA (RISULTATO LIVE 1-1): PAREGGIO DI MALINOVSKYI!

Parma Atalanta 1-1: la spinta offensiva della Dea si concretizza al 70’ minuto con il gol del pareggio, che arriva meritato quanto lo era stato il vantaggio dei gialloblu. La rete arriva su punizione: si apre la barriera del Parma, ne approfitta Ruslan Malinovskyi che con il solito, terrificante sinistro la perfora trovando anche la leggera deviazione di Kucka. Ottavo gol in campionato per l’ucraino, e Atalanta che si riporta in parità: come dicevamo al termine del primo tempo, il Parma non ha saputo approfittare del dominio territoriale, fisico e sul piano del gioco che aveva caratterizzato la frazione di apertura e ha pagato dazio. L’Atalanta già all’inizio del secondo tempo aveva aumentato i giri del motore, andando vicina al gol con Muriel che, tanto per non smentirsi, si è subito mostrato pericoloso in uscita dalla panchina; il gol realizzato da Malinovskyi ha preceduto il cooling break del secondo tempo e riscattato l’errore dal dischetto nella partita contro il Milan; ora la Dea ha l’inerzia nelle sue mani e improvvisamente diventa favorita per vincere la sfida del Tardini… (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Parma Atalanta sarà disponibile sul canale numero 209 del satellite di Sky, DAZN1. Gli abbonati dovranno attivare la diretta streaming video su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone o eventualmente installare l’applicazione DAZN su una smart tv che sia dotata di connessione a internet.

PARMA ATALANTA (RISULTATO LIVE 1-0): ENTRANO MALINOVSKYI E MURIEL

Parma Atalanta 1-0: il secondo tempo allo stadio Tardini si apre con un doppio cambio per Gian Piero Gasperini. Escono Sutalo (negativa la sua prova) e Pasalic, entrano Djimsiti e Malinovskyi: tatticamente non cambia nulla ma la Dea sembra effettivamente alzare il ritmo delle sue offensive, dimostrandosi maggiormente concreta. Tuttavia il Parma sa arrivare a calciare o all’ultimo passaggio in tempi rapidissimi, come dimostra un contropiede pazzesco al 53’: lo conduce sempre Kulusevski che serve Kucka, lo slovacco è praticamente solo davanti a Gollini ma, come già accaduto a Caprari nel finale del primo tempo, arriva una grande chiusura atalantina che questa volta è affidata a Castagne. L’Atalanta comunque guadagna metri, anche se non tira mai nello specchio della porta difesa da Sepe: una punizione del neo entrato Malinovskyi, da posizione poco favorevole per un mancino, termina alta sulla traversa. Vedremo allora come procederanno le cose nel corso della ripresa, ricordando che Roberto D’Aversa ha ancora tutte le sostituzioni disponibili mentre Gasperini, al 61′ effettua la sua quarta mandando in campo Luis Muriel (11 gol dalla panchina) al posto di Caldara, giocandosi il tutto per tutto. (agg. di Claudio Franceschini)

PARMA ATALANTA (RISULTATO LIVE 1-0): GOL DI KULUSEVSKI!

Parma Atalanta 1-0: dopo un primo tempo giocato alla grande, i ducali sono giustamente in vantaggio grazie al gol dell’ex. Dejan Kulusevski tocca quota 10 in campionato, certificando la stagione della consacrazione: essendo anche la prima tra i professionisti, possiamo immaginare e sperare nel proseguimento a lungo termine. L’Atalanta perde Palomino al 36’: l’argentino si fa male allungando nel chiudere proprio sullo svedese. Il suo posto lo prende Hateboer, che va a fare il centrodestra nella difesa a tre: lo battezza subito Caprari, che lo aggira due volte ma trova sulla sua strada un grande Caldara pronto alla chiusura all’ultimo secondo (rischiando anche il rigore). E’ invece implacabile Kulusevski, al 43’: il Parma in questa occasione è anche doppiamente fortunato, prima perché la serpentina di Gervinho ha successo in virtù di un rimpallo con Freuler e poi perché Kulusevski, servito nello spazio dall’ivoriano, è in ritardo rispetto a Sutalo ma il giovane croato va troppo molle sul ripiegamento e fa sbattere la palla sulla gamba dell’avversario, che si trova davanti Gollini e lo batte. Come detto il vantaggio del Parma è nettamente meritato: fantastica prestazione dei ducali sul piano della personalità, l’Atalanta invece è irriconoscibile rispetto alla stagione disputata ma c’è sempre il secondo tempo, nel quale le carte in tavola potrebbero cambiare del tutto… (agg. di Claudio Franceschini)

PARMA ATALANTA (RISULTATO LIVE 0-0): PALO DI KULUSEVSKI!

Parma Atalanta 0-0: iniziata su una buona lena la partita del Tardini. Alla Dea è servita una sveglia datale dal suo portiere Gollini che, sbagliando un rinvio, stava per favorire Caprari. Passato il pericolo, la squadra ospite ha avuto la prima occasione reale con un inserimento di Freuler, che ha calciato in maniera perentoria sull’assist di Duvan Zapata ma non ha inquadrato lo specchio della porta. Meglio il Parma in avvio: l’Atalanta a dire il vero è parsa nei primi minuti leggermente spaesata, e al minuto 8 si è dovuta affidare a Gollini che ha riscattato l’errore iniziale, respingendo in angolo un tiro di Gagliolo servito da Caprari che era stato lanciato nello spazio dal grande ex Kulusevski. Al 14’ arriva poi il palo ducale: straordinario Kulusevski che porta palla da solo, punta Caldara e si crea spazio per il sinistro a giro che si stampa contro il montante. Il Parma insomma sta facendo vedere di poter replicare agli orobici anche sul piano del gioco, le trame dei gialloblu nei primi istanti della partita sono state efficaci ma, come sappiamo, non riuscire a sfruttare la superiorità contro l’Atalanta può essere un problema perché ad un certo punto, presto o tardi che sia, la Dea si sveglia e può fare molto male alle sue avversarie. Vedremo se sarà così anche questa sera… (agg. di Claudio Franceschini)

PARMA ATALANTA (RISULTATO LIVE 0-0): FORMAZIONI UFFICIALI!

Parma Atalanta sta finalmente per cominciare: la Dea rimane imbattuta nelle partite post lockdown ma da tre turni ha calato la sua produzione offensiva. Certo la squadra di Gian Piero Gasperini può comunque agganciare quota 100 gol in campionato, ma nelle ultime tre ha sempre segnato solo una volta; si è salvata più che altro con la difesa (già ottima nello sbarrare la porta a Napoli, Cagliari e Sampdoria nelle prime tre sfide di luglio) perché dal punto di vista dell’attacco ha avuto un calo strutturale dopo le scorpacciate avvenute in precedenza. Abbiamo comunque 8 vittorie e 3 pareggi dalla ripresa del campionato; il Parma invece non vinceva due partite consecutive, come successo contro Napoli e Brescia, addirittura da oltre un girone: a dicembre aveva superato sia la Sampdoria che gli stessi partenopei in trasferta. Adesso è davvero arrivato il momento che stavamo aspettando: possiamo metterci comodi, leggere le formazioni ufficiali e lasciare che a parlare sia il campo perché finalmente la diretta di Parma Atalanta comincia! PARMA (4-3-3): Sepe; Darmian, Dermaku, Bruno Alves, Gagliolo; Kucka, Kurtic, Barillà; Kulusevski, Caprari, Gervinho. Allenatore: Roberto D’Aversa ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Sutalo, Caldara, Palomino; Castagne, De Roon, Freuler, Gosens; A. Gomez, Pasalic; D. Zapata. Allenatore: Gian Piero Gasperini (agg. di Claudio Franceschini)

GLI ALLENATORI: FOCUS SU GIAN PIERO GASPERINI

Manca sempre meno alla diretta di Parma Atalanta: Gian Piero Gasperini merita ancora una volta di finire sotto i riflettori per lo splendido campionato disputato dalla Dea, che si gioca il secondo posto in classifica e ha già stabilito il suo record di punti nel massimo torneo. Ne avevamo già parlato: erano stati 72 nel 2016-20176, stagione inaugurale di Gasperini a Bergamo; in quell’occasione era arrivato un altro primato nel quarto posto finale con tanto di qualificazione in Europa League, e quel grande risultato era poi stato ritoccato l’anno scorso quando l’Atalanta aveva chiuso in terza posizione, prendendosi per la prima volta nella storia i gironi di una Champions League che adesso incredibilmente potrebbe anche vincere, viste le condizioni in cui si riprenderà in agosto. Nel frattempo la Dea punta ad un altro record di piazzamento: non ci sono davvero più aggettivi per descrivere il miracolo di Gasperini, se non altro possiamo dire che la speranza di tutta una città – e non solo – è che questo rendimento possa diventare una norma nel lungo periodo e non l’eccezione di pochi anni splendidi ma irripetibili. Per questo ovviamente dovremo aspettare… (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Parma Atalanta ci presenta un quadro nel quale i ducali sono in netta difficoltà: tre sconfitte consecutive e cinque partite nelle quali i gialloblu non hanno vinto, raccogliendo appena un pareggio. Non solo: il Parma ha realizzato un solo gol in queste gare, quello di Gervinho che nel marzo 2019 aveva stappato una sfida comunque persa per la rimonta centrata da Mario Pasalic e Duvan Zapata (doppietta per il colombiano). Dunque per l’ultima vittoria del Parma in questa sfida diretta bisogna tornare ad un tris di successi maturato tra il maggio 2013 e il febbraio 2014: un periodo nel quale l’Atalanta doveva ancora pensare di affidarsi a Gian Piero Gasperini e poi metterlo sotto contratto, mentre gli emiliani erano competitivi per le posizioni europee prima del fallimento. Spicca l’ultima affermazione al Tardini, un pirotecnico 4-3: botta e risposta Djamel Mesbah-Giacomo Bonaventura, poi allungo ducale ancora nel primo tempo con la doppietta di Marco Parolo e il gol di Aleandro Rosi, German Denis aveva chiuso la frazione con il secondo gol bergamasco e poi era arrivato il timbro di Marko Livaja. (agg. di Claudio Franceschini)

ARBITRA LUCA PAIRETTO

Parma Atalanta sarà diretta dall’arbitro Luca Pairetto, figlio d’arte che fa parte della sezione Aia di Nichelino. Accanto al signor Pairetto, la squadra arbitrale designata per gestire l’incontro di Serie A allo stadio Ennio Tardini comprende anche i due guardalinee Alassio e Capaldo, il quarto uomo Aureliano e naturalmente la coppia davanti al monitor della Var, con il signor Nasca e al suo fianco nei panni dell’assistente Avar il signor Schenone. Nato a Torino il 14 aprile 1984, il signor Luca Pairetto ha dunque seguito le orme paterne ed è arbitro fin dal 2000, giunto poi nel 2013 al massimo livello del calcio italiano. Nella stagione 2019-2020 che sta ormai per terminare, ecco che si contano già 15 presenze per Pairetto in Serie A, con un bilancio disciplinare che ci parla di 76 cartellini gialli, sette espulsioni delle quali cinque comminate per somma di ammonizioni e le altre due per rosso diretto, infine sono ben nove i calci di rigore già assegnati dal fischietto piemontese. Per il Parma ci sono già due incroici stagionali con il signor Luca Pairetto, con il deludente bilancio di un pareggio e una sconfitta, mentre per l’Atalanta sarà la prima volta. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Parma Atalanta, in diretta dallo Stadio Tardini, sarà il match che andrà in scena alle ore 19.30 di questa sera, martedì 28 luglio 2020, per la trentasettesima giornata del campionato di Serie A. Dopo un momento molto difficile nel post-lockdown la squadra di D’Aversa ha rialzato la testa, mettendo in fila due vittorie consecutive contro Napoli e Brescia. Gli emiliani puntano a chiudere tra le prime dieci, nella parte sinistra della classifica, ma dovranno fare i conti contro un‘Atalanta che vuole fare la storia in questa particolarissima estate calcistica. I bergamaschi vincendo al Tardini vedrebbero ancora a tiro il secondo posto, considerando che l’ultima giornata offre uno stimolante scontro diretto da affrontare al Gewiss Stadium contro l’Inter. Un passo falso, dopo l‘ultimo pareggio contro il Milan, potrebbe complicare irrimediabilmente la corsa alla seconda piazza e rimettere anche potenzialmente in gioco la Lazio per il terzo posto. Inoltre la squadra di Gasperini cercherà di mantenere alti i ritmi per presentarsi al meglio all’appuntamento più importante dell’anno per la squadra nerazzurra, i quarti di finale di Champions League da giocare in gara unica contro i campioni di Francia del Paris Saint Germain.

PROBABILI FORMAZIONI PARMA ATALANTA

Le probabili formazioni del match tra Parma e Atalanta presso lo stadio Tardini. I padroni di casa del Parma allenato da Roberto D’Aversa scenderanno in campo scegliendo un 4-3-3 come modulo di partenza e con questo undici titolare: Sepe; Laurini, Iacoponi, Bruno Alves, Darmian; Kucka, Kurtic, Barillà; Kulusevski, Gervinho, Caprari. L’Atalanta guidata in panchina da GianPiero Gasperini risponderà invece con un 4-3-1-2 schierando questa formazione titolare dal primo minuto: Gollini; Palomino, Caldara, Djimsiti; Hateboer, Freuler, De Roon, Gosens; Malinovsky, Gomez; Zapata.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo alle quote offerte dall’agenzia Snai per il pronostico su Parma Atalanta. Il favore sembra essere tutto per gli ospiti, dal momento che il segno 1 è quotato a 6,55, mentre poi si sale a quota 4,25 in caso di pareggio (segno X) e la vittoria esterna dell’Atalanta (segno 2) varrebbe 1,35 volte la posta in palio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA