Diretta/ Parma Fiorentina (risultato finale 1-2): i viola ritrovano i tre punti!

- Claudio Franceschini

Diretta Parma Fiorentina streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la 30^ giornata della Serie A, si gioca allo stadio Tardini.

Kulusevski Serie A
Serie A, pronostici 36^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA PARMA FIORENTINA (RISULTATO FINALE 1-2): I VIOLA RITROVANO I TRE PUNTI!

La Fiorentina si sblocca e ritrova la vittoria al Tardini dove il Parma cade per 1-2. Partita infinita con sette minuti di recupero nel primo tempo e altrettanti di extra-time nella ripresa, con tantissime interruzioni tra infortuni, sostituzioni e interventi del VAR. I viola sfiorano il colpo del KO con Chiesa che al 70’ prolunga per Cutrone, l’ex-attaccante di Milan e Wolverhampton calcia addosso a Sepe che tiene ancora a galla i ducali. A cinque minuti dal novantesimo il figlio di Enrico si presenta davanti alla porta ma non riesce a piazzarla mandando il pallone a lato. Gli uomini di D’Aversa non mollano, dopo l’ennesima chance sprecata dagli ospiti i padroni di casa per poco non la pareggiano con Sprocati che costringe Terracciano a rifugiarsi in corner al 96’. La squadra di Iachini chiude in sofferenza ma riesce a strappare i tre punti. {agg. di Stefano Belli}

KUCKA ACCORCIA AL TARDINI

Quando siamo giunti a metà del secondo tempo è ancora aperta la gara al Tardini tra P∫arma e Fioren∫tina con i viola avanti per 2 a 1. All’inizio della ripresa i padroni di casa trovano il modo di accorciare le distanze grazie a un calcio di rigore, anche questo assegnato tramite il VAR poiché in un primo momento l’arbitro Abisso non interviene sullo scontro tra Pezzella e Kucka, per poi cambiare dopo l’on field review. Dal dischetto si presenta proprio lo slovacco che trafigge Terracciano e rimette in corsa i suoi. Gli uomini di Iachini accusano un calo e i ducali alzano il baricentro, al 57’ Bruno Alves scuote l’esterno della rete su punizione, il portoghese è uno specialista dei calci piazzati e già in passato ha dimostrato di avere questi numeri. Nel frattempo si fa male Ribery che ha la peggio in uno scontro con Kurtic, problemi alla caviglia per il francese che deve lasciare il posto a Chiesa. {agg. di Stefano Belli}

BIS DI PULGAR, BENASSI KO

Primo tempo con tante polemiche al Tardini dove la Fiorentina è avanti sul Parma per 2 a 0. I padroni di casa provano a reagire con Kulusevski che al 26’ serve in profondità Gagliolo, il numero 28 vuole farsi perdonare dopo aver provocato il rigore che ha sbloccato la contesa ma il suo colpo di testa è impreciso. Alla mezz’ora i viola chiedono un altro penalty per un fallo di mano di Darmian, il VAR convince l’arbitro Abisso a usare l’on field review e una volta riviste le immagini cambia idea per l’incredulità di D’Aversa e dei ducali. Dagli undici metri va ancora Pulgar che vince nuovamente il duello personale con Sepe e fa doppietta, adesso il Parma dovrà scalare una montagna per scongiurare il terzo KO di fila. Nel recupero si fa male Benassi e Iachini deve spendere il primo cambio prima dell’intervallo con l’ingresso di Castrovilli. {agg. di Stefano Belli}

PULGAR DAL DISCHETTO!

Al Tardini è cominciata da circa venticinque minuti il match valevole per il 30^ turno di Serie A tra Parma e Fiorentina, al momento il risultato live è di 0-1 in favore della formazione allenata da Iachini. Vantaggio meritato per i viola che sin dal fischio d’inizio del signor Abisso ha preso l’iniziativa mettendo sotto pressione gli avversari. Già al 12’ gli ospiti potrebbero sbloccarla con Venuti che da fuori area spaventa Sepe, peccato per lui che il suo sinistro si stampi sulla traversa. Cinque minuti più tardi il numero 23, in giornata di grazia, semina Gagliolo che lo butta giù senza troppi complimenti. Nessun dubbio per il direttore di gara che assegna il calcio di rigore, Pulgar si incarica della battuta e non sbaglia. Ora si attende la reazione degli uomini di D’Aversa, che sembrano ancora storditi dal KO di mercoledì scorso nello scontro diretto con il Verona. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Parma Fiorentina verrà trasmessa sui canali della televisione satellitare: appuntamento dunque riservato agli abbonati, che potranno assistere alla partita della 30^ giornata di Serie A attraverso i canali del loro decoder o, qualora non possano mettersi davanti a un televisore, grazie al servizio di diretta streaming video che viene garantito dall’applicazione Sky Go, attivabile senza costi aggiuntivi su dispositivi mobili come PC, tablet o smartphone.

FORMAZIONI UFFICIALI!

Eccoci al via della diretta di Parma Fiorentina, big match della 30^ giornata della Serie A e in attesa che pure facciano il loro ingresso in campo le formazioni ufficiali della sfida, sarà il caso di controllare i numeri che le due squadre hanno finora messo da parte. Classifica alla mano ricordiamo che i ducali rimangono fermi alla decima posizione della graduatoria, con ben 39 punti messi da parte (ma due KO rimediato nelle ultime due giornate). La squadra di D’Aversa ha finora realizzato 11 successi e sei pareggi e inoltre ha fin qui firmato 40 gol a fronte dei 38 subiti. Sono numeri non troppo distanti quelli segnati a tabella dalla Fiorentina, che pure staziona al 13^ gradino del campionato. La Viola finora ha infatti realizzato 31 punti, mettendo da parte sette vittorie e dieci pareggi: pure i gigliati hanno da rimediare a una differenza gol negativa, con 35 reti fatte e ben 42 subite. Ma ora è tempo di dare la parola al campo, via! PARMA (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Kurtic, Brugman, Kucka; Karamoh, Kulusevski, Gervinho. Allenatore: Roberto D’Aversa FIORENTINA (3-5-2): Terracciano; Milenkovic, Ger. Pezzella, Igor; Venuti, Benassi, Pulgar, Duncan, Dalbert; Ribéry, Cutrone. Allenatore: Giuseppe Iachini (agg Michela Colombo)

GLI ALLENATORI

Manca sempre meno al fischio d’inizio della diretta di Parma Fiorentina, ma ora non possiamo non andare a controllare da vicino anche i due allenatori che oggi saranno in campo per la 30^ giornata della Serie A. Ad aprire oggi le porte del Tardini sarà naturalmente Roberto D’Aversa, allenatore dei ducali dal dicembre del 2016 e dunque uno degli allenatori più “duraturi” di questa stagione della Serie A (dove abbiamo assistito a delle girandole di panchine). Per il tecnico di origine tedesche va dunque aggiunto che ha già superato con il Parma quota 140 partite: finora però la media punti è stata solo di 1.55, nonostante gli ottimi risultati ottenuti quest’anno. Sono statistiche ben differenti per Beppe Iachini, allenatore della Fiorentina solo dallo scorso 23 dicembre, che dunque finora ha messo da parte appena 13 presenze sulla panchina della Viola. E, va detto. Non sempre con risultati eccellenti: l’allenatore classe 1964 finora ha registrato una media di 1.31 punti a incontro e la compagine toscana fatica ora nella seconda metà della classifica di campionato. (agg Michela Colombo)

I TESTA A TESTA

Parma Fiorentina è una partita affascinante, che ci riporta alla mente un periodo nel quale le due squadre facevano parte delle sette sorelle (insieme a Inter, Juventus, Lazio, Milan e Roma) e si giocavano concretamente scudetti e altri trofei. Oggi le cose non sono più così, ma comunque al Tardini potrebbe andare in scena un bello spettacolo; intanto leggendo alcune delle statistiche relative alla partita di oggi possiamo dire che i ducali sono riusciti a vincere tre volte nelle ultime 10 sfide, ma i viola hanno due successi e dunque a dominare sono i pareggi. Nel maggio 2019, penultima giornata dello scorso campionato, l’ultima gara in Emilia si è conclusa con la vittoria gialloblu sancita dall’autorete di Gerson, la Fiorentina al Tardini ha raccolto al massimo pareggi nelle uscite più recenti e non si impone in questo stadio davvero da parecchio tempo. Dobbiamo tornare al gennaio 2008 per trovare l’episodio che stiamo cercando: era il doppio ex Cesare Prandelli l’allenatore di quei viola, doppio ex anche Adrian Mutu che aveva sbrigato la pratica con una doppietta, rendendo inutile il colpo di testa con cui Ferdinand Coly aveva temporaneamente pareggiato. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

Parma Fiorentina sarà diretta questa sera allo stadio Tardini dall’arbitro Rosario Abisso, fischietto che appartiene alla sezione Aia di Palermo. La squadra arbitrale designata per Parma Fiorentina comprende poi i due guardalinee Di Vuolo e Di Iorio, il quarto uomo Marinelli e infine il signor Doveri come addetto Var e al suo fianco come assistente Avar il signor Passeri. Nato il 22 novembre 1985 a Palermo, il signor Rosario Abisso ha iniziato la sua avventura come arbitro nel 2001 e ha debuttato nella massima categoria il 6 gennaio 2015. Nel campionato di Serie A 2019-2020 in corso, invece, il fischietto siciliano vanta già quindici presenze con un bilancio di 77 cartellini gialli, appena due espulsioni equamente divise fra una somma di ammonizioni e una per rosso diretto e sono pochi anche i calci di rigore assegnati, appena tre. Il dato curioso è relativo ai precedenti stagionali: la Fiorentina infatti incrocia per la prima volta il signor Abisso, mentre per il Parma contiamo già tre match, con numeri in crescendo cioè una sconfitta contro la Lazio, un pareggio nel derby col Bologna e una vittoria sul campo della Sampdoria. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Parma Fiorentina, che sarà diretta dal signor Abisso, va in scena alle ore 19:30 di domenica 5 luglio: allo stadio Tardini siamo arrivati alla 30^ giornata nel campionato di Serie A 2019-2020. Le due squadre, un tempo tra le sette sorelle del nostro calcio, sognavano un posto in Europa ma gli ultimi risultati hanno posto un freno alle ambizioni: malissimo la Fiorentina, in realtà già in calo da tempo e sconfitta mercoledì sera dal Sassuolo, tre gol incassati a domicilio che ancora una volta hanno certificato come il progetto viola non riesca proprio a decollare, e la squadra abbia dei problemi strutturali che Beppe Iachini non è stato in grado di risolvere.

Il Parma invece ha lottato, ma ancora una volta è uscito sconfitto per un’incollatura: dopo l’incredibile rimonta subita a domicilio dall’Inter, i ducali hanno perso a Verona e quindi lasciato sul campo un’altra occasione per fare il salto di qualità e iscriversi davvero alla corsa per le coppe, che come detto resta sempre possibile ma, dopo il lockdown, si è estremamente complicata. Sarà allora interessante valutare quale delle due squadre riuscirà a riscattarsi; aspettando la diretta di Parma Fiorentina facciamo un’attenta valutazione delle scelte dei due allenatori, leggendo insieme le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI PARMA FIORENTINA

Cambio nel centrocampo gialloblu per Parma Fiorentina: Hernani è squalificato, ma rientra Kucka che dunque si prenderà il posto in mediana al fianco di uno tra Scozzarella e Brugman, mentre a tutti gli effetti Kurtic dovrebbe essere l’altra mezzala. Ovviamente Roberto D’Aversa non ha intenzione di cambiare il suo tridente, ma Karamoh è tornato a disposizione e se non altro insidia la maglia di uno tra Kulusevski e Gervinho, cioè i due esterni titolari che supportano Cornelius. In difesa, ballottaggio Darmian-Laurini per la fascia destra e Giuseppe Pezzella-Gagliolo per la sinistra; in mezzo dovrebbe nuovamente esserci la coppia formata da Iacoponi e Bruno Alves, a protezione del portiere Sepe.

La Fiorentina ritrova Caceres, che a questo punto può prendere il posto di Lirola come terzino destro; dall’altra parte ci sarà Dalbert, in mezzo Ceccherini può sfilare la maglia a Milenkovic e affiancare German Pezzella, con Dragowski tra i pali. Centrocampo con Pulgar a fare il metronomo, stretto tra gli interni Duncan e Castrovilli; in attacco manca sempre Vlahovic, che per la gomitata a Patric ha ricevuto due giornate di squalifica, dunque Cutrone (che si è sbloccato, sia pure con un gol inutile) sarà nuovamente la prima punta con Federico Chiesa e Ribéry che agiranno da laterali, pronti però come sempre a puntare la porta avversaria.

QUOTE E PRONOSTICO

Un pronostico su Parma Fiorentina è stato tracciato dall’agenzia di scommesse Snai, secondo cui la squadra favorita per la vittoria è quella ospite: previsione forse a sorpresa, ma in ogni caso il segno 2 per l’affermazione dei viola vale 2,35 volte la puntata con questo bookmaker, di contro il segno 1 che identifica il successo ducale vi farebbe guadagnare 3,00 volte quello che avrete deciso di mettere sul piatto. Il pareggio viene regolato dal segno X, e porta in dote una vincita corrispondente a 3,35 volte la vostra giocata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA