DIRETTA/ Perugia Civitanova (risultato finale 2-3): gara 1 la vince la Lube

- Mauro Mantegazza

Diretta Perugia Civitanova streaming video Rai: orario e risultato live della partita di pallavolo, gara-1 della finale scudetto della Superlega di volley (oggi 1 maggio 2022).

Perugia gruppo esultanza volley web 2021 640x300
Diretta Perugia Civitanova, gara-1 finale scudetto (da legavolley.it)

CIVITANOVA VINCE GARA 1: 15-13 AL TIE BREAK

Dopo il dominio del primo set, Civitanova crolla a metà partita e rischia di buttare via la gara. Sul 2-1 per i padroni di casa però la Lube reagisce da grande squadra e, dopo aver pareggiato, vince gara 1 al tie break (terminato 15-13). I punti decisivi per i marchigiani li mette a segno tutti Simon, vero protagonista di questa serata.

Non basta la sgasata di Perugia a metà partita, che sembrava aver indirizzato l’intero match a loro favore. Non brilla la stella di Leon, eclissato dai colpi di Anzani, Zaytsev e lo stesso Simon. L’armata dello Zar va avanti nella serie, e giocherà gara 2 in casa, con un leggero ma psicologicamente significativo vantaggio. La Sir cerca vendetta e ci si aspetta una reazione. (Agg. Samir Bertolotto)

PAREGGIA CIVITANOVA: SI VA AL TIE BREAK

Ci si aspettava una rabbiosa reazione della Lube dopo il calo nel terzo set e il 2-1 di Perugia, ed una straordinaria reazione c’è stata in questo quarto set. Frazione di gioco letteralmente dominata dall’armata dello Zar, che nel finale si permette anche qualche leggerezza, dopo aver consolidato il vantaggio.

La Sir cade sotto i colpi incontenibili di Zaytsev, Lucarelli e Yant su tutti. Così com’è stato nel primo set, è un ace di Simon a chiudere la frazione di gioco. Civitanova vince 25-17, si deciderà tutto al tie break. Spettacolo puro in questa gara 1 di Superlega. (Agg. Samir Bertolotto)

SORPASSO PERUGIA: 2-1 AL TERMINE DEL TERZO SET

La terza frazione inizia così com’era terminato il secondo set: tanto equilibrio, bagarre punto a punto e pallavolo di altissimo livello. Poi però Perugia sta meglio, la squadra umbra occupa il campo nella maniera migliore e nel finale di set scappa via e si impone 25-20. La polivalenza di Giannelli e la leadership di Leon sono sicuramente fondamentali, ma il vero protagonista di questa frazione di gioco è Anderson, che ha fornito una prestazione da fuoriclasse.

Zaytsev e compagni dovranno parlare all’intervallo e comprendere le motivazioni di questo incredibile calo. Se la Lube dovesse perdere anche il prossimo set, gara 1 se la aggiudicherebbe la Sir, e la strada sarebbe immediatamente  in salita per Civitanova. Ci si aspetta dunque una grande reazione da parte dei marchigiani. (Agg. Samir Bertolotto)

PERUGIA PAREGGIA: 1-1 AL TERMINE DEL SECONDO SET

Il secondo set è semplicemente uno spettacolo. Frazione di gioco molto più equilibrata del primo set, e giocata punto a punto fino alla fine. Decisivo il muro monumentale dell’ex Rychlicki, che chiude il set sul 28-26 e regala il pareggio a Perugia: è 1-1. La Lube Civitanova ha pagato caro i troppi errori di misura in battuta, con addirittura tre errori consecutivi.

Il risultato e le prestazioni viste in questo secondo set ribadiscono e spiegano il perchè proprio queste due squadre sono arrivate fino in fondo. Colpi di classe, muri sontuosi e schiacciate irresistibili hanno condito questo show. Ora spazio al terzo set, che sarà uno spartiacque importante per l’intera partita. (Agg. Samir Bertolotto)

IL PRIMO SET LO CONQUISTA CIVITANOVA

La Lube vince il primo set di gara-1 con un netto 25-17, nonostante il tentativo di rimonta di Perugia nel finale di frazione. Simon firma il punto decisivo con un meraviglioso ace. Non basta dunque la reazione d’orgoglio dei padroni di casa ad impedire all’armata guidata da Zaytsev e Anzani di portarsi avanti, dopo una prima frazione di gioco dominata.

Leon prova a tenere a galla Perugia, ma servirà molto di più da parte di tutta la squadra per poter pareggiare la partita nel secondo set. Civitanova ha mostrato grande compattezza e incredibile fame nell’andarsi a prendere questo meritato vantaggio. (Agg. Samir Bertolotto)

DIRETTA PERUGIA CIVITANOVA (RISULTATO 0-0): SI GIOCA!

Ci siamo, Perugia Civitanova comincia e soprattutto per la Lube non era affatto scontato essere presente in questa finale scudetto. L’analisi di Gianlorenzo Blengini dopo la vittoria di gara-5 della semifinale contro Trento è stata molto chiara in tal senso: “La serie e questa partita sono state scalate a mani nude – si legge sul sito della Lube -. Quando eravamo sotto 2-0 molti non ci credevano più, ma ci hanno creduto i ragazzi e, un passettino alla volta, si sono costruiti un percorso per arrivare in Finale. Sono state delle vittorie difficili, abbiamo vissuto giornate complicate, però con umiltà la squadra ha lavorato, ci ha messo disponibilità e ha creduto che si potesse rimontare la serie.

I ragazzi hanno affrontato le difficoltà compatti, soprattutto tra Gara4 e Gara5, dove si è visto il contributo di tutti. La Lube è stata Squadra. Va sottolineato come i ragazzi abbiano ricominciato a difendere tanto come in Gara4, è stata una chiave molto importante per girare anche questa partita. Siamo contenti di essere in Finale. Noi eravamo concentrati e si è visto. Ora dobbiamo prepararci bene a questa Finale, sarà una serie molto dura”. Adesso infatti non è più il tempo per le parole: si va in campo per Perugia Civitanova! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA PERUGIA CIVITANOVA STREAMING VIDEO TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Perugia Civitanova sarà garantita in chiaro per tutti su Rai Sport + HD (canale numero 58 del telecomando), perché naturalmente sarà visibile gara-1 della finale playoff scudetto del volley maschile. Di conseguenza, la diretta streaming video sarà garantita per tutti tramite il sito oppure l’applicazione di Rai Play. CLICCA QUI PER LA DIRETTA PERUGIA CIVITANOVA IN STREAMING VIDEO RAI PLAY

PERUGIA CIVITANOVA: PARLA NIKOLA GRBIC

Mentre cresce l’attesa per la diretta di Perugia Civitanova, possiamo leggere le parole con cui l’allenatore degli umbri Nikola Grbic ha presentato questa serie della finale scudetto: “Civitanova si è confermata ancora una volta una società, una squadra ed uno staff di altissimo livello – si legge sul sito ufficiale di Perugia -. Se raggiungi sempre le finali e sei sempre lì a giocarti i titoli non è un caso, ma al contrario vuol dire che lavori bene. Le due serie di semifinale sono state la dimostrazione della bellezza del campionato italiano ed hanno fatto vedere quanta poca differenza ci sia tra le prime quattro squadre”, ha affermato Grbic rendendo onore anche alle due sconfitte.

Poi ha aggiunto quello che si aspetta dalla finale, tecnicamente e come atmosfera: “Civitanova ha caratteristiche diverse da Modena, ma è una super squadra che ha un grande cambiopalla e che mette grande pressione in battuta. Mi auguro che ci sia sempre la stessa splendida atmosfera al palazzetto che c’è stata ieri sera, quando il nostro pubblico ci ha saputo dare una marcia in più contro un grande avversario, e speriamo ovviamente di riuscire a regalare emozioni a tutti gli spettatori”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PERUGIA CIVITANOVA: GRANDE SPETTACOLO

Perugia Civitanova, diretta dagli arbitri Marco Zavater e Rossella Piana presso il Pala Barton del capoluogo umbro, si giocherà alle ore 18.00 di oggi pomeriggio, domenica 1° maggio 2022, come gara-1 della finale scudetto dei playoff della Superlega di volley maschile. Potremmo dire “tanto rumore per nulla” perché infine sono arrivate a giocarsi lo scudetto le due squadre più quotate del campionato italiano di pallavolo, che si sta confermando il più bello del mondo, eppure solo poco tempo fa sarebbe stato difficile pensare alla diretta di Perugia Civitanova come finale di questa meravigliosa Superlega.

Questo perché sia la Sir Safety Conad Perugia sia la Cucine Lube Civitanova hanno vissuto notevoli difficoltà nelle semifinali: Perugia è stata sotto 1-2 contro Modena, Civitanova addirittura 0-2 contro Trento. Entrambe sono sopravvissute, in particolare in gara-4 quando Modena e Trento avevano avuto l’occasione di chiudere le semifinali in casa propria: doppia vittoria esterna per portare entrambe le semifinali alla bella, che poi Perugia e Civitanova sono riuscite a vincere davanti al pubblico amico, ma non senza difficoltà in due bellissime gara-5. Di conseguenza abbiamo capito che sbilanciarsi in pronostici può essere molto rischioso: meglio aspettare di scoprire che cosa succederà in Perugia Civitanova…

DIRETTA PERUGIA CIVITANOVA: RISULTATI E CONTESTO

Prevedibile eppure sorprendente, questa potrebbe essere la definizione giusta per avvicinarci alla diretta di Perugia Civitanova, prima partita della finale scudetto. A settembre tutti avrebbero immaginato questo epilogo, la classifica della stagione regolare ha confermato, anche se al primo posto con dominio di Perugia ha fatto fronte una seconda piazza ben più risicata per Civitanova, i playoff stavano per ribaltare tutto ed invece eccoci alla finale più attesa, anche se con grandi applausi per le semifinaliste Modena e Trento.

Adesso bisogna azzerare tutto per ripartire, anche se sono passati solamente quattro giorni dalla fine delle semifinali: Perugia ha la grande occasione per rendere memorabile la sua stagione facendo doppietta con la Coppa Italia già in bacheca e potrebbe trarre giovamento dal fattore campo pur se arriva da una semifinale nella quale quattro volte su cinque ha vinto la squadra in trasferta; Civitanova invece è uscita troppo presto sia dalla Coppa Italia sia dalla Champions League, ma vincendo lo scudetto naturalmente il bilancio stagione della Lube passerebbe decisamente in attivo…





© RIPRODUZIONE RISERVATA