Diretta/ Pesaro Milano (risultato finale 81-88): Zach LeDay lancia ancora l’Olimpia!

- Claudio Franceschini

Diretta Pesaro Milano, risultato finale 81-88: la Vuelle perde in casa contro l’Olimpia che avvicina il primo posto, rimonta dal -17 del primo quarto con 22 punti del solito Zach LeDay.

Rodriguez Moraschini Olimpia Milano facebook 2021 640x300
Diretta Pesaro Milano, basket Serie A1 29^ giornata (da facebook.com/OlimpiaMilano1936)

DIRETTA PESARO MILANO (RISULTATO FINALE 81-88)

Pesaro Milano 81-88: passo avanti dell’Olimpia verso il primo posto in regular season, mentre la Vuelle dice definitivamente addio al sogno playoff. Ci ha creduto la squadra di Jasmin Repesa, ma non ha potuto reggere l’onda d’urto della capolista: anche stanca per il doppio impegno di Eurolega, e con la testa già proiettata a gara-3 del playoff, Milano è nettamente più profonda di tutte le sue avversarie di Serie A e lo ha dimostrato anche alla Vitrifrigo Arena, rimontando il -17 del primo quarto con Vlado Micov e Shavon Shields e poi scatenando nel secondo tempo Michael Roll e soprattutto Zach LeDay, autore di un’altra grande prova da 22 punti (con il 75% dall’arco) che ha tagliato le gambe alla Vuelle, incapace di resistere nonostante i 20 punti di un Justin Robinson che aveva spinto al pareggio a quota 76. Doppia cifra anche per Henri Drell (16), Ariel Filloy e Frantz Massenat, in generale ogni singolo elemento di Pesaro ha dato il suo contributo ma contro questa Olimpia non è bastato, dunque gli adriatici dopo l’ottimo girone di andata falliscono l’appuntamento con i playoff mentre, come detto, Milano si lancia alla grande verso la trasferta in Baviera avvicinando la vittoria della regular season in Serie A1. (agg. di Claudio Franceschini)

PESARO MILANO (RISULTATO 41-36): INTERVALLO

Pesaro Milano 41-36: grande partenza della Vuelle che, come si era detto in sede di presentazione di questa partita, sfrutta gli impegni dell’Olimpia nel playoff di Eurolega e le diverse rotazioni di Ettore Messina per prendere il largo. Milano parte con Michael Roll e Andrea Cinciarini in quintetto, e manda sul parquet anche Paul Biligha; Pesaro capisce che può essere l’occasione giusta e infatti allunga, trovando la grande giornata di Ariel Filloy e Henri Drell che sono perfetti al tiro e mandano immediatamente gli adriatici oltre la doppia cifra di vantaggio. L’Olimpia prova comunque a rispondere, affidandosi a Vlado Micov e Shavon Shields in uscita dalla panchina; il primo quarto si conclude con la Vuelle davanti addirittura di 17 punti, ma chiaramente con la capolista della regular season non si possono dormire sonni tranquilli e infatti l’Olimpia riesce a iniziare molto bene il secondo periodo, facendo capire all’avversaria di essere pronta a giocarsela. Pesaro inizia a sbagliare qualche tiro di troppo, e Milano è brava a caricare di falli gli avversari; la reazione della Vuelle è affidata a Frantz Massenat e Tyler Cain che segnano due canestri importanti, ma Shields e Micov dall’altra parte entrano definitivamente in ritmo, e il primo segna sulla sirena la tripla del -5. Bel primo tempo dunque, e Olimpia Milano che ha riaperto tutto: vedremo come andrà nella ripresa alla Vitrifrigo Arena… (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA PESARO MILANO STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Pesaro Milano non sarà una di quelle che per questo turno di campionato saranno trasmesse sui canali della nostra televisione; sappiamo tuttavia che tutto il programma di basket Serie A1 è fornito dalla piattaforma Eurosport Player, e dunque potrete assistere al match in diretta streaming video sottoscrivendo un abbonamento al servizio. Ricordiamo inoltre la possibilità di visitare liberamente il sito www.legabasket.it, sul quale troverete le informazioni utili come il tabellino play-by-play, le statistiche dei giocatori in campo, il boxscore aggiornato in tempo reale e ovviamente la classifica del torneo.

PESARO MILANO (RISULTATO 0-0): PALLA A DUE!

La diretta di Pesaro Milano sta per cominciare: inevitabile ricordare che a metà febbraio queste due squadre sono state avversarie nella finale di Coppa Italia. Già vincitrice della Supercoppa, l’Olimpia ci era arrivata con tutti i favori del pronostico dalla sua parte, schiantando le due avversarie nei quarti e in semifinale e in particolar modo demolendo una squadra tostissima come Venezia; la Vuelle invece aveva sorpreso tutti eliminando Sassari e poi ancora Brindisi (vittoria al cardiopalma contro la Dinamo), ma la favola si era interrotta, sul parquet del Mediolanum Forum, sotto i colpi di una Milano devastante che aveva vinto 87-59, tra l’altro togliendo il piede dall’acceleratore nell’ultimo quarto. Aveva segnato 15 punti Gigi Datome, nominato MVP della competizione anche se forse Zach LeDay lo avrebbe maggiormente meritato; alla Vuelle non eran bastata la doppia doppia di Tyler Cain (15 punti e 12 rimbalzi) né i 12 punti a testa di Henri Drell e Marko Filipovity, soprattutto perché Justin Robinson aveva chiuso con 4 punti. Ora però inizia una nuova partita e noi non vediamo l’ora di scoprire come andranno le cose, mettiamoci comodi e lasciamo che a parlare sia il parquet della Vitrifrigo Arena dove finalmente la palla a due di Pesaro Milano si alza! (agg. di Claudio Franceschini)

PESARO MILANO: GLI EX

Nella diretta di Pesaro Milano compaiono anche due ex, uno per parte. Sulla panchina della Vuelle siede Jasmin Repesa, che per due stagioni è stato l’allenatore dell’Olimpia: il croato non ha fatto male e, infatti, ha messo in bacheca quattro trofei (scudetto e Supercoppa, due volte la Coppa Italia) ma il matrimonio è terminato in anticipo e senza troppe delusioni – almeno da parte dei tifosi – a causa dello scarso rendimento in Eurolega, tema che comunque avrebbe riguardato anche altri coach prima e dopo di lui. Oggi con la Vuelle sta provando a ricostruire dopo una stagione pessima; l’altro ex invece veste la maglia di Milano dal 2015, e ne è diventato capitano: Andrea Cinciarini è di Cattolica, ma a Pesaro ha mosso i suoi primi passi come giocatore di basket, è cresciuto nelle giovanili della Vuelle e per quattro stagioni è stato sotto contratto con questa società. Tuttavia, non ha di fatto mai giocato se non una partita: era giovane, ed è stato mandato a farsi le ossa in prestito. Tra le società esplorate, anche i neroverdi della Virtus Pesaro; dunque Cinciarini nel suo primo anno lontano dalla Vuelle era comunque riuscito a rimanere in città… (agg. di Claudio Franceschini)

INCROCIO SALVEZZA

Pesaro Milano, in diretta dalla Vitrifrigo Arena alle ore 12:00 di domenica 25 aprile, si gioca per la 29^ giornata nel campionato di basket Serie A1 2020-2021: è l’unica partita che in questo turno non sarà in contemporanea con le altre, e una classica della nostra pallacanestro che oggi ha ovviamente un contesto diverso. L’Olimpia è tornata prima in classifica, vincendo il big match contro la Virtus Bologna e approfittando del regalo di Brindisi, caduta in casa contro Cremona: non è ancora fatta, ma ora l’Armani ha molte più possibilità di quante ne avesse prima.

Il crollo verticale della Vuelle è proseguito con la netta sconfitta di Trieste: la speranza di andare ai playoff tecnicamente ci sarebbe ancora, ma bisognerebbe vincere entrambe le partite rimaste e poi sperare in risultati favorevoli che forse sarebbero troppi. Gli adriatici ci proveranno oggi, ma nella diretta di Pesaro Milano potrebbero essere in campo solo per la gloria; vedremo come andranno le cose, intanto possiamo presentare i temi principali della partita.

DIRETTA PESARO MILANO: RISULTATI E CONTESTO

Pesaro Milano può essere un’occasione per la Vuelle perché l’Olimpia arriva dagli impegni di Eurolega, e dunque può pagare dazio in termini di tenuta fisica: cosa da sfruttare per Jasmin Repesa, ma la sua squadra nel girone di ritorno non ha più saputo tenere il passo e gradualmente si è allontanata da una posizione playoff che aveva già blindato, ottenendo per di più una salvifica vittoria alla Unipol Arena che, vista adesso, ha evitato il tracollo.

Va ricordato che queste due squadre si erano affrontate nella finale di Coppa Italia, sorprendentemente raggiunta da una Pesaro straordinaria nei giorni del Mediolanum Forum; poi però Milano aveva dominato come anche nelle due gare precedenti, alzando il trofeo.

L’Olimpia delle ultime uscite tuttavia non è quella ammirata a metà febbraio, anzi è una squadra che inevitabilmente, avendo come primo traguardo l’Eurolega (almeno arrivare ai playoff), ha perso smalto in campionato lasciando per strada punti importanti, e consentendo alla già citata di Brindisi di operare il sorpasso in classifica. Ora davanti c’è ancora Milano, ma vedremo se sarà così alla fine della regular season…

© RIPRODUZIONE RISERVATA