DIRETTA PESARO OLIMPIA MILANO/ Risultato finale 65-71 video tv: Chacho-Scola decisivi

- Claudio Franceschini

Diretta Pesaro Olimpia Milano streaming video e tv: risultato finale 65-71, 12^ giornata del campionato di basket Serie A1. Decisivi Scola e Rodriguez nel finale

Scola Olimpia Milano
Diretta Olimpia Milano Treviso (Foto LaPresse)

Si decide nel finale la sfida marchigiana dopo le fatiche dell’Eurolega per un’Olimpia Milano apparsa stanca e con poca verve da chi aveva convinto meno nelle ultime settimane: Pesaro sconfitta 71-65 con Chacho Rodriguez e Scola ancora una volta determinanti con la loro classe ed esperienza da vendere,. Buonissimo il nuovo esordio di Giancarlo Sacco sulla panchina della sua amata Pesaro: l’ultima della classe perde contro la ben più quotata Milano solo nel finale dopo match combattuto punto a punto di fatto. Addirittura Pesaro torna avanti per 55-54 a sei minuti dalla fine, ma qui Coach Messina cala la mossa della partita: abbassa il quintetto con Scola da pivot e Rodriguez a plasmare un giropalla tornato roboante. 16 punti e 6 assist, quasi tutto nel finale concitato, proietta lo spagnolo a Mvp del match: Pesaro perde la 12esima consecutiva ma deve recriminare per la gestione di falli e possessi negli ultimi tre minuti. Per Milano positivo anche Moraschini (13 punti) e Brooks (9 con 6 rimbalzi) mentre tra i pesaresi tiene bene solo Mussini (15 punti) e Barford con gli ottimi 11 punti. (agg. di Niccolò Magnani)

DIRETTA PESARO OLIMPIA MILANO (46-49), DIFFICOLTÀ ARMANI

Partita bellissima tra Pesaro e Olimpia Milano, con gli ospiti che hanno cambiato marcia nel terzo set. Dopo un ottimo avvio dei padroni di casa, con Chapman autore di una tripla angolare di altissima qualità, i meneghini hanno risposto colpo su colpo. Sulla situazione di 39-37, Brooks riesce a tirare fuori una tripla antologica allo scadere dei 24’’, facendo esplodere i supporters di Olimpia. Dopo un libero di Moraschini, Brooks allunga 39-44 ancora con una tripla, mentre Moraschini in contropiede fissa il 39-46. Crollo dei padroni di casa con un parziale di 9-0 per Milano, momento di difficoltà rappresentato dai tiri liberi sbagliati da Zanotti dopo aver rimediato un fallo alla cattura di un rimbalzo. Totè e Zanotti ristabiliscono il parziale sul 43-46, ma Moraschini allunga con una bellissima tripla su assist volante di Brooks. Sul 43-49 ci pensa Mussini a ristabilire il -3 con un tiro da tre, annullata dalla tripla del Chacho Rodriguez. Sarà un quarto quarto palpitante… (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

DIRETTA PESARO OLIMPIA MILANO (30-31): SFIDA AVVINCENTE

Sfida apertissima alla Vitrifrigo Arena tra Pesaro e Olimpia Milano: allo scadere del secondo quarto il risultato è 30-31, continua a regnare l’equilibrio. Ottimo inizio della compagine meneghina con sette punti di fila, messi a segno da Brooks, Biligha – servito dal solito Chacho Rodriguez – e Roll, con un jumper dall’angolo. Avvio da dimenticare per i padroni di casa, senza canestri dal campo per i primi 5’ del secondo quarto, ma poi entra in scena Barford, che si sblocca con una bellissima penetrazione. Mussini mette il canestro del 20-23, con Pesaro che riesce a completare la rimonta portandosi sul 25-23 grazie a Totè e Barford. Rodriguez e Scola ribaltano nuovamente il risultato (25-27), ripresi subito dal solito Zanotti. Dopo un nuovo botta e risposta, Roll si guadagna tre tiri liberi per il terzo fallo di Barford e ne mette a segno due, fissando il risultato sul 30-31. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

DIRETTA PESARO OLIMPIA MILANO (16-17): REGNA L’EQUILIBRIO

Iniziamo la diretta della sfida tra Pesaro e Olimpia Milano, grandissimo equilibrio sino a questo momento. I padroni di casa hanno contenuto bene la formazione di Messina, nonostante un avvio zoppicante: gli ospiti sono riusciti ad arrivare ad un +8, 6-14, ma hanno dovuto fare i conti con il ritorno dei marchigiani. Ottime statistiche da tre per Pesaro, con Pusica in ottima giornata. Per la compagine meneghina, invece, da segnalare il buon inizio dell’argentino Scola, trascinatore del quintetto. I dati del primo quarto tracciano un quadro ben preciso: padroni di casa poco precisi a canestro, a differenza di un’Olimpia micidiale da tre. Discorso diverso per quanto riguarda i tiri liberi: Pesaro ha una media di 75% dalla lunetta, Milano solo del 44,4%. Ancora nessuna palla rubata per la formazione di casa, due invece per gli ospiti. Ma siamo solo all’inizio… (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

DIRETTA PESARO OLIMPIA MILANO (0-0): PALLA A DUE!

Siamo finalmente arrivati alla palla a due di Pesaro Olimpia Milano. Abbiamo parlato di sfida storica, e in effetti queste due società si sono affrontate in ben tre finali scudetto. Nel 1982 la Scavolini dominò la regular season, ma la Billy di Dan Peterson, Mike D’Antoni, Roberto Premier e Dino Meneghin vinse 2-0 ottenendo così un tricolore storico, quello della seconda stella; stesso risultato tre anni più tardi anche se quella Pesaro, vincitrice della Coppa Italia, aveva raggiunto la finale partendo dall’ottava piazza. La Simac Milano si era presa nel frattempo Joe Barry Carroll e Russ Schoene; la rivincita della Vuelle sarebbe arrivata nel 1988 con il primo, storico scudetto: eliminate Caserta e Varese (prima in regular season) senza fattore campo, la Scavolini vinse 3-1 sulla Tracer. In panchina Valerio Bianchini, in campo l’attuale presidente Ario Costa, Darwin Cook, Andrea Gracis, Walter Magnifico, Darren Daye e Aza Petrovic. Tempi andati che nelle Marche vogliono far tornare; ora mettiamoci comodi, la diretta di Pesaro Olimpia Milano comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Pesaro Olimpia Milano non è una di quelle garantite per questa giornata di campionato: questo significa che l’unico appuntamento disponibile per tutti gli appassionati è quello con la piattaforma Eurosport Player, che fornisce tutte le gare di Serie A1 in diretta streaming video. Al servizio occorre abbonarsi, mentre è consultabile gratuitamente il sito www.legabasket.it per avere accesso al tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo.

LE PAROLE DI LUCIANO AMADORI

In vista di Pesaro Olimpia Milano, riportiamo le dichiarazioni che Luciano Amadori, presidente del consorzio che porta il suo nome, ha rilasciato al Corriere Adriatico parlando del momento negativo della Vuelle. Amadori ha fatto una distinzione importante tra il risultato sportivo (dunque un’eventuale retrocessione) e i conti economici. “Salvare una società è diverso” ha detto, rivelando come i conti in casa Pesaro siano effettivamente perfetti ma ci sia comunque preoccupazione per il futuro. “Ho detto ai tifosi che in estate siamo andati dal Sindaco e gli ho ricordato che la squadra appartiene a tutta la città, ma non si è fatto avanti nessuno e lui ci ha detto di rimanere”. Amadori ha tristemente detto che la necessità di cambiare due giocatori è evidente, ma al momento non ci sono le risorse per farlo; in settimana, senza fare nomi, si è parlato di un forte esterno che ha giocato in NBA l’ultima stagione e dal quale si attendeva una risposta positiva. Staremo a vedere, certo le premesse sono poco esaltanti… (agg. di Claudio Franceschini)

MESSINA PERDE VLADO MICOV

Pesaro Olimpia Milano perde un potenziale protagonista: come ha riportato in settimana la Gazzetta dello Sport, Ettore Messina dovrà fare a meno di Vladimir Micov per almeno due settimane. Infortunatosi nel corso della partita di campionato contro Reggio Emilia, il serbo ha riportato uno stiramento al legamento della pianta del piede destro; già assente in Eurolega contro la Stella Rossa, il numero 5 dell’Olimpia dovrà assistere dalla tribuna anche alla trasferta della Vitrifrigo Arena. Certo Milano ha ampie risorse per sopperire alla sua assenza, ma stiamo comunque parlando di un giocatore da 11,3 punti, 4,1 rimbalzi e il 35,5% dall’arco; l’ipotesi per il rientro è per la metà di dicembre, Micov potrebbe essere sul parquet del Wizink Center per sfidare il Real Madrid oppure aspettare due giorni per la partita interna del Mediolanum Forum, contro il Valencia. Staremo a vedere, oggi intanto Messina dovrà leggermente variare le sue rotazioni sugli esterni. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Pesaro Olimpia Milano sarà diretta dagli arbitri Michele Rossi, Alessandro Vicino e Mauro Belfiore: alle ore 16:30 di domenica 8 dicembre la Vitrifrigo Arena ospita una partita classica, valida per la 12^ giornata nel campionato di basket Serie A1 2019-2020. Due società storiche, con un presente però ben differente: al netto di quanto ha vinto in relazione alle possibilità, Milano è diventata una super potenza con l’ingresso di Giorgio Armani e punta ancora a prendersi lo scudetto, confortata quest’anno dalla firma di Ettore Messina per la panchina e da un passo in Eurolega che finalmente rispecchia le ambizioni. Pesaro lotta con un budget risicato e al momento si trova in una situazione disperata, ancora senza vittorie in un campionato che potrebbe sancirne la retrocessione. I favori del pronostico non possono che andare agli ospiti, tuttavia nella diretta di Pesaro Olimpia Milano potrebbe anche risvegliarsi l’orgoglio adriatico e dunque vedremo come andranno le cose, mentre presentiamo i temi principali della partita.

DIRETTA PESARO OLIMPIA MILANO: RISULTATI E CONTESTO

La diretta di Pesaro Olimpia Milano si presenta dunque come una sfida impossibile per la Vuelle: ultima in classifica, zero punti, la società marchigiana sta affondando in un mare di difficoltà e una situazione che era messa in conto (almeno quella di dover lottare per la salvezza) ma che certamente ci si immaginava leggermente migliore, ovvero con qualche successo che rendesse la classifica più combattuta. Invece adesso Pesaro ha già tre gare di margine dalla salvezza, e ha perso tutte le sue certezze; alla Vitrifrigo Arena arriva un’Olimpia che dopo qualche tentennamento in campionato ha ritrovato il suo passo, si è già portata in seconda posizione e, in attesa della sfida diretta, ha già lanciato la rincorsa alla Virtus Bologna per la vittoria della regular season. Aggiungiamoci che Milano sta viaggiando bene anche in Eurolega e abbiamo una squadra che finalmente sembra essere pronta a giocare al 100% il suo ruolo, e che in forza di questo sa che sul parquet del fanalino di coda bisogna necessariamente vincere. Tra poco si alza la palla a due, staremo a vedere…

© RIPRODUZIONE RISERVATA