DIRETTA/ Pescara Benevento (risultato finale 4-0) DAZN: Gara decisa nella ripresa

- Fabio Belli

Diretta Pescara Benevento. Streaming video DAZN, formazioni ufficiali, quote e risultato live della nona giornata del campionato di Serie B.

Pescara Serie B
Pronostici Serie B: in campo anche il Pescara (Foto LaPresse)
Pubblicità

DIRETTA PESCARA BENEVENTO (RISULTATO FINALE 4-0): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Adriatico il Pescara batte il Benevento per 4 a 0. La partita è stata decisa nel corso del secondo tempo: i padroni di casa si sono portati in vantaggio al 46′ con Memushaj ed hanno chiuso definitivamente i contri grazie alla doppietta realizzata da Machin tra il 53′ ed il 76′ ed al calcio di rigore trasformato da Maniero al 90’+4′, concesso per fallo di Caldirola ai danni di Memushaj. I tre punti guadagnati quest’oggi consentono al Pescara di portarsi a quota 13 in classifica mentre il Benevento resta fermo a 18 punti. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA STREAMING VIDEO DAZN: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Pescara Benevento, sabato 26 ottobre, non sarà disponibile sui canali televisivi in chiaro o a pagamento, sul satellite o sul digitale terrestre. DAZN avrà l’esclusiva del match in diretta streaming video via internet per tutti coloro che si collegheranno tramite pc al sito dazn.it, o con smart tv o dispositivi mobili come smartphone o tablet sull’applicazione DAZN.

FASE FINALE DEL MATCH

Quando manca solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Pescara e Benevento, il risultato è cambiato nuovamente ed è di 2 a 0. I padroni di casa sembrano in pieno controllo del match ed aumentano il distacco dagli avversari tramite la doppietta messa a segno da Machin, in gol anche al 76′ approfittando di un errore commesso da Coda.

Pubblicità

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il punteggio tra Pescara e Benevento è cambiato ed è ora di 2 a 0. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato con l’ingresso di Kastrati al posto dell’infortunato Fiorillo tra i pali della porta biancazzurra, i padroni di casa partono fortissimo e passano subito in vantaggio già al 46′ grazie al gol siglato da Memushaj, su assist di Machin. Quest’ultimo realizza poi la rete del raddoppio al 53′.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine della prima frazione di gioco le formazioni di Pescara e Benevento sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intevallo sullo 0 a 0. Nonostante un paio di occasioni interessanti, la gara rimane in equilibrio con i padroni di casa che non sono stati in grado di capitalizzare nel finale con Borrelli, precisamente al 43′. Fino a questo momento il direttore di gara ha ammonito il solo Borrelli nel Pescara in avvio di match.

Pubblicità

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Giunti alla mezz’ora del primo tempo, il risultato tra Pescara e Benevento è di 0 a 0. I minuti passano ma la partita non si sblocca con gli ospiti comunque pericolosi al 20′ quando Viola impegna alla parata Fiorillo. I padroni di casa, dal canto loro, falliscono una buona opportunità a causa di un’incertezza in fase offensiva di Masciangelo, reo di aver fatto anche ripartire gli avversari.

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Abruzzo la partita tra Pescara e Benevento è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è di 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro sono gli ospiti a cercare di prendere in mano il controllo delle operazioni sfiorando la rete del possibile vantaggio già al 2′ tramite il colpo di testa di Tuia, intercettato dall’intervento provvidenziale da parte di Borrelli.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Prima di dare la parola al campo per Pescara Benevento, dobbiamo fare riferimento alla grande corsa della squadra sannita: la capolista del campionato di Serie B deve ancora perdere la sua prima partita e ha un bilancio che tra casa e trasferta cambia poco. Ci sono 10 punti al Vigorito, contro 8 fuori casa: peraltro quando il Benevento è in viaggio subisce meno reti, l’unica incassata è stata infatti quella di Pordenone e per ben cinque volte in questo torneo la formazione allenata da Filippo Inzaghi è riuscita a tenere la sua porta inviolata. Per contro, i gol segnati non sono tantissimi: per la precisione sono 11, ma quattro di questi sono arrivati nel poker al Cittadella. Vedremo allora come andranno le cose oggi, contro un avversario che ha bisogno di rialzare la testa: presentiamo le formazioni ufficiali e poi, mettendoci comodi, lasciamo che a parlare siano le due squadre sul terreno di gioco perché finalmente la diretta di Pescara Benevento comincia! PESCARA (4-3-2-1): Fiorillo; Ciofani, Bettella, Scognamiglio, Masciangelo; Busellato, Palmiero, Memushaj; Galano, Machin; Borrelli. All. Zauri. BENEVENTO (4-4-2): Montipò; Maggio, Tuia, Caldirola, Letizia; Insigne, Viola, Hetemaj, Improta; Sau, Coda. All. Inzaghi. (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Pescara Benevento, una delle partite più interessanti nella nona giornata di Serie B, si è giocata parecchie volte nella storia ma alcuni di questi precedenti sono di quasi 40 anni fa. E’ curioso notare come i sanniti, vincendo 2-1 lo scorso anno al Vigorito, abbiano spezzato un digiuno di successi contro il Delfino: era infatti il Pescara a dominare lo scenario di questa rivalità, addirittura nell’arco di 20 anni (tra 1983 e 2003) gli abruzzesi erano stati in grado di vincere cinque partite consecutive. Risale all’ottobre di un anno fa l’ultima vittoria che il Pescara ha centrato in casa contro il Benevento, un 2-1; i sanniti non hanno mai battuto il Delfino in Abruzzo e proveranno a farlo oggi, forti del fatto di essere ancora senza sconfitte in questo campionato. Ricordiamo che negli ultimi dieci precedenti ci sono anche tre pareggi, mentre sono appunto sei le vittorie di un Pescara che arriva dunque con fiducia alla partita di oggi. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA

Quale sarà il protagonista atteso di Pescara Benevento? Roberto Insigne, come dicevamo in altre sedi, può essere alla stagione della definitiva consacrazione. Finalmente liberatosi dell’ombra del fratello Lorenzo, nel senso che a questo punto non può più essere accostato al capitano del Napoli per la piega diversa che ha preso la sua carriera, può comunque trovare la sua giusta dimensione con questa società ambiziosa: l’obiettivo diventa quello di raggiungere la Serie A con il Benevento e di giocarla da protagonista, perché al momento l’unica presenza nel massimo campionato rimane quella messa a referto con il Napoli nella stagione 2012-2013. Walter Mazzarri lo aveva fatto esordire nell’anno in cui Lorenzo era tornato alla base per essere subito un titolare; si pensava che a un certo punto Roberto potesse ricalcarne le orme ma così non è andata, sette anni dopo Insigne Jr. vuole ritagliarsi un ruolo da leader in una squadra che sta comandando la Serie B e punta alla promozione. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Pescara Benevento, diretta Baroni, sabato 26 ottobre 2019 alle ore 15.00 presso lo stadio Adriatico-Cornacchia di Pescara, sarà una sfida valevole per la nona giornata del campionato di Serie B. Esame difficile per la capolista, che battendo il Perugia nell’ultima sfida di campionato ha messo in atto la prima mini-fuga in vetta della stagione. La squadra di Pippo Inzaghi ha ora 3 punti di vantaggio su Crotone ed Empoli e 4 su Salernitana e lo stesso Perugia. Per il Benevento c’è ora da superare un Pescara che continua ad avere però risultati altalenanti: dopo l’importante vittoria esterna di Ascoli prima della sosta, alla ripresa del campionato per gli abruzzesi è arrivato un ko interno contro lo Spezia. La squadra di Zauri galleggia 3 punti sopra la zona play out, non ancora col passo giusto per puntare alla zona alta della classifica e affronta un Benevento che, assieme al Venezia, è l’unica squadra ancora imbattuta in trasferta della Serie B.

PROBABILI FORMAZIONI PESCARA BENEVENTO

Le probabili formazioni che dovrebbero scendere in campo in Pescara Benevento, sabato 26 ottobre 2019 alle ore 15.00 presso lo stadio Adriatico-Cornacchia di Pescara, sfida valevole per la nona giornata del campionato di Serie B. Il Pescara di Luciano Zauri giocherà con un 3-5-2: Kastrati, Campagnaro, Scognamiglio, Drudi, Zappa, Memushaj, Busellato, Machin, Masciangelo, Galano, Brunori. Il Benevento di Filippo Inzaghi risponderà con un 4-4-2 così schierato: Montipò, Tuia, Antei, Caldirola, Letizia, Insigne, Hetemaj, Viola, Tello, Armenteros, Coda.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Per chi vorrà scommettere su Pescara Benevento, le quote dell’agenzia di scommesse Snai fanno cadere i favori del pronostico sulla formazione sannita. Vittoria interna quotata 3.60, eventuale pareggio proposto a una quota di 3.25 mentre l’affermazione in trasferta viene invece offerta a una quota di 2.10. Per quanto riguarda il numero dei gol complessivamente realizzati dalle due squadre nel corso della partita, over 2.5 quotato 2.05 e under 2.5 quotato invece 1.75.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità