DIRETTA/ Pescara Venezia (risultato finale 2-2) streaming DAZN: rimonta lagunare!

- Fabio Belli

Diretta Pescara Venezia streaming video DAZN: formazioni ufficiali e risultato live della partita valevole per la quindicesima giornata del campionato di Serie B.

Pescara
Diretta Pescara Salernitana, Serie B 20^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA PESCARA VENEZIA (RISULTATO FINALE 2-2): RIMONTA LAGUNARE!

La grande pressione offensiva del Venezia è stata premiata nel finale di partita, quando sembrava non esserci speranza per i lagunari sotto di due gol. Al 25′ della ripresa la squadra di Dionisi è riuscita ad accorciare le distanze con un’autorete del portiere Kastrati, col numero uno pescarese che ha fatto carambolare in porta un pallone col piede su un tentativo mancato di deviazione di Aramu. Al 36′ Ciofani salva su Modolo, poi al 39′ è decisivo per il Pescara un altro salvataggio di Zappa su una conclusione di Capello praticamente a botta sicura. Il Pescara al 41′ manca il colpo del ko con Brunori e viene punito al 45′: il Venezia pareggia allo scadere con uno splendido sinistro al volo di Aramu che sfrutta un traversone di Fiorsaliso e non lascia scampo a Kastrati. Nel recupero il Pescara cerca di riprendere un vantaggio ormai sfumato, è troppo tardi e il Venezia si gode un pari frutto della sua caparbietà. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Pescara Venezia, match previsto sabato 7 dicembre 2019 alle ore 15.00 e che si disputerà presso lo stadio Adriatico-Cornacchia di Pescara, non sarà trasmessa sui canali in chiaro sul digitale terrestre né sui canali pay sul satellite. Il match sarà trasmesso in esclusiva in diretta streaming video via internet per tutti gli abbonati DAZN. Si potrà vedere infatti la partita con una connessione collegandosi tramite pc sul sito dazn.it., oppure utilizzando una smart tv oppure dispositivi mobili come un tablet oppure uno smartphone, scaricando l’applicazione ufficiale DAZN, broadcaster ufficiale per la stagione 2019/20 per il campionato spagnolo, con una selezione di partite trasmessa anche sul canale dedicato su Sky.

RADDOPPIA MACHIN!

In apertura di ripresa ha immediatamente trovato il raddoppio il Pescara, dopo un finale di primo tempo in cui il Venezia era stato addirittura arrembante. A realizzare il gol del 2-0 è stato Machin al 3′, che ha inventato una grande traiettoria da posizione defilata che ha tratto in inganno Lezzerini. Il gol taglia le gambe al Venezia che riesce a farsi rivedere in avanti al 10′ con una girata di Di Mariano che non crea problemi a Kastrati. Al 13′ Dionisi aggiunge al suo attacco Zigoni, richiamando in panchina Maleh, quindi al quarto d’ora viene ammonito Aramu tra i lagunari per un fallo su Borrelli. Ci prova ancora Di Mariano, poi al 20′ Kastrati neutralizza una conclusione dalla lunga distanza di Aramu. Al 21′ cambio nel Pescara con Brunori che prende il posto di Borrelli, la squadra di Zauri è arrivata a metà ripresa avanti 2-0 sul Venezia. (agg. di Fabio Belli)

PALO DI CAPELLO!

Il Venezia prova a reagire impadronendosi del possesso di palla, ma non trovando spazi. Su una punizione di Aramu al 29′ Fiordaliso cerca l’inserimento vincente, ma è in fuorigioco. Su assist di Di Mariano, Capello cerca il gran destro ma non trova né potenza né precisione. Al 33′ su invito di Maleh Capello trova invece la misura giusta del tiro, ma è il palo a graziare Kastrati e la porta del Pescara. Al 35′ Kastrati è reattivo sull’ennesima conclusione di Capello, poi al 43′ Suciu trova il varco per il passaggio ad Aramu, che supera Kastrati in pallonetto ma vede il pallone uscire d’un soffio. Nel finale ancora Capello non spezza la maledizione, arrivando in ritardo di pochissimo su un pallone da spingere solo in rete su sponda di Ceccaroni. Gran pressione lagunare, ma è il Pescara a chiudere il primo tempo in vantaggio 1-0. (agg. di Fabio Belli)

GALANO DI TESTA!

Al 6′ il Venezia tenta subito l’incursione in area, con un pallone calciato da Di Mariano che carambola su Suciu, il cui tiro viene rimpallato da Masciangelo in angolo. Il Pescara tiene comunque alto il ritmo e passa in vantaggio all’11’. Memushaj addomestica un pallone in area e lo scarica su Machin che crossa per Galano, bravo a insaccare da posizione ravvicinata di testa. Insiste il Pescara, al 14′ un rasoterra di Kastanos è facile preda di Lezzerini. Il Venezia prova a scuotersi, ma al 17′ e al 18′ le conclusioni in rapida successione di Fiordilino e Suciu sono da dimenticare. Al 21′ da segnalare un gol annullato ai lagunari: taglio in avanti di Aramu per Capello che riesce a superare con un pallonetto Kastrati, ma l’attaccante era in posizione di fuorigioco. A metà primo tempo Pescara avanti 1-0 sul Venezia allo stadio Adriatico. (agg. di Fabio Belli)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Sta per accendersi la diretta di Pescara Venezia e mentre le formazioni ufficiali del match stanno per fare il loro ingresso in campo, è buona cosa ora fissare la nostra attenzione su qualche dato utile. Alla vigilia della 15^ giornata della Serie B vediamo che i delfini hanno da parte 20 punti e un tabellino di sei successi e due pareggi, sufficienti per la ottava piazza. Il Pescara inoltre ha all’attivo 24 gol, mentre la sua difesa ne ha incassati 21 finora. Per il Venezia leggiamo invece la 14^ posizione con 17 punti, oltre che un tabellino di quattro vittorie e cinque pareggi: i lagunari inoltre hanno segnato finora 14 gol ma ne hanno subiti 16. Adesso dunque parola al campo: Pescara Venezia comincia! PESCARA: Kastrati, Zappa, Bettella, Scognamiglio, Masciangelo, Memushaj, Kastanos, Busellato, Machin, Galano, Borrelli. Allenatore: Zauri. VENEZIA: Lezzerini, Fioradaliso, Modolo, Casale, Ceccaroni; Suciu, Fiordilino, Maleh; Aramu, Capello, Di Mariano. Allenatore: Dionisi. (agg Michela Colombo)

TESTA A TESTA

La diretta di Pescara Venezia ha dato vita a tantissime sfide interessanti in passato, andiamo a vedere dunque i precedenti. Le due compagni dal 2000 ad oggi si sono affrontate 10 volte, tutte nel campionato di Serie B. Il bilancio ci parla di 3 successi per il delfino, 2 per i lagunari e 5 pareggi. Gli ultimi due precedenti risalgono alla scorsa stagione. Allo Stadio Adriatico la gara era terminata col risultato finale di 1-0 grazie a un gol di Brugman a 15 minuti dalla fine. Al ritorno al Penzo invece la gara era terminata 2-2. Gli abruzzesi erano stati due volte in vantaggio prima con Brugman e poi con Mancuso, raggiunti in entrambe le occasioni da un rigore di Domizzi. L’ultima vittoria dei veneti invece risale al febbraio del 2004, quando il Venezia si impose col risultato di 2-0. (agg. di Matteo Fantozzi)

PROTAGONISTA

Tra i possibili protagonisti della diretta di Pescara Venezia è doveroso citare Cristian Galano, l’ala destra degli abruzzesi che fino a questo momento sta vivendo un eccellente campionato di Serie B 2019-2020 e che cercherà di confermarsi ai massimi livelli anche oggi contro la squadra lagunare, per fare felice il pubblico dello stadio Adriatico. Partiamo dai numeri, che saranno freddi ma sono sempre fondamentali: 14 presenze e ben otto gol per Galano, con una media di 151 minuti disputati per ogni rete realizzata – mancherebbe qualche assist per la lode. La sconfitta contro il Perugia ha interrotto una eccellente serie per Galano, che andava a segno da ben quattro giornate consecutive contro Juve Stabia, Pisa, Empoli e Cremonese: a Pescara naturalmente sperano che questa pausa sia stata brevissima, già oggi Galano tornerà a fare festa con i propri sostenitori? Al Venezia il compito di scongiurare questa ipotesi… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Pescara Venezia, che sarà diretta dal signor Robilotta e si gioca sabato 7 dicembre 2019 alle ore 15.00 presso lo stadio Adriatico-Cornacchia di Pescara, sarà una sfida valevole per la quindicesima giornata del campionato di Serie B 2019-2020. Entrambe le squadre sono reduci da una sconfitta subita nell’ultima sfida di campionato. Pesante caduta per il Pescara di Luciano Zauri in casa del Perugia, un ko che ha impedito agli abruzzesi di portarsi in seconda posizione, staccandosi anzi di 2 lunghezze dalla seconda piazza. Il Pescara in questo avvio stagionale ha spesso messo in luce un gioco spettacolare, ma non è riuscito a trovare quella continuità necessaria per prendersi il posto alle spalle del Benevento dominatore. Dall’altra parte il Venezia proprio contro il Benevento ha dovuto lasciare strada, tornando a perdere dopo 3 partite di campionato e restando con una sola lunghezza di vantaggio sulla zona play out. Le squadre nei bassifondi della classifica del torneo cadetto hanno ripreso a correre e nonostante una prima parte di campionato discreta i lagunari restano ancora a rischio.

PROBABILI FORMAZIONI PESCARA VENEZIA

Andiamo a scoprire quali dovrebbero essere le probabili formazioni chiamate a scendere in campo in Pescara Venezia, sabato 7 dicembre 2019 alle ore 15.00 presso lo stadio Adriatico-Cornacchia di Pescara, sfida valevole per la quindicesima giornata del campionato di Serie B. Il Pescara allenato da Luciano Zauri schiererà il 4-3-3 come modulo di partenza, con questo undici titolare disposto in campo: Kastrati; Ciofani, Bettella, Scognamiglio, Masciangelo; Busellato, Kastanos, Memushaj; Machin, Galano; Borrelli. A disposizione, pronti a subentrare dalla panchina: Farelli, Sorrentino, Zappa, Crecco, Del Grosso, Drudi, Bruno, Ingelsson, Melegoni, Cisco, Brunori, Maniero, Bocic. Risponderà il Venezia guidato in panchina da Alessio Dionisi, che opterà su un 4-3-1-2 come schieramento tattico, con questa formazione dal primo minuto: Lezzerini, Fiordaliso, Casale, Zuculini, Suciu, Aramu, Modolo, Fiordilino, Bocalon, Capello, Ceccaroni. Siederanno in panchina: Oliveira, Pomini, Senesi, Montalto, Gavioli, Zigoni, Di Mariano, Maleh, Lollo, Lakicevic.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Per chi scommetterà sul match, ecco le quote fissate dall’agenzia SNAI. La vittoria interna viene proposta ad una quota di 2.00, l’eventuale pareggio viene offerto ad una quota di 3.40, mentre il successo in trasferta viene quotato 3.75. Per chi invece scommetterà sul numero di gol complessivamente realizzati nel corso della partita, la quota per l’over 2.5 viene proposta a 2.00, mentre la quota dell’under 2.5 viene offerta a 1.80.



© RIPRODUZIONE RISERVATA