Diretta/ Pordenone Frosinone (risultato finale 0-2) streaming DAZN: ciociari avanti!

- Mauro Mantegazza

Diretta Pordenone Frosinone streaming video DAZN: orario, quote, probabili formazioni e risultato live della partita di ritorno, semifinali playoff Serie B.

Pordenone Frosinone
Diretta Pordenone Frosinone: un precedente (LaPresse)

DIRETTA PORDENONE FROSINONE (RISULTATO FINALE 0-2): CIOCIARI AVANTI!

Il Frosinone si giocherà il ritorno in Serie A contro lo Spezia nella finale dei play off, andata al Benito Stirpe e ritorno al Picco con vantaggio della classifica per i liguri. Un particolare che non deve però rassicurare troppo gli spezzini visto ciò che è riuscita a fare la squadra di Nesta nelle ultime settimane. Ribaltato il risultato anche in casa di un Pordenone che dopo lo 0-1 dell’andata sembrava vicinissimo alla finale, e invece l’uno-due firmato da Ciano e Novakovich ha ribaltato tutto. Nel finale ultimi assalti del Pordenone, Di Gregorio evita il tris ciociaro su colpo di testa di Paganini, ma i Ramarri hanno avuto due enormi chance, entrambe su colpo di testa di Strizzolo, nel primo caso Bardi ha detto no, nel secondo il pallone è finito d’un soffio fuori. Gori non chiude il match alla fine dei 6′ di recupero ma il Frosinone firma comunque l’ennesima impresa. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE PORDENONE FROSINONE

La diretta tv di Pordenone Frosinone sarà garantita sul canale 209 della piattaforma satellitare (Dazn 1) a quegli abbonati Sky che abbiano attivato questa possibilità. Altrimenti, Pordenone Frosinone sarà visibile solamente in diretta streaming video per gli abbonati Dazn, che già da due anni è il punto di riferimento principale per l’intero campionato di Serie B, naturalmente playoff compresi.

BOCALON SFIORA IL GOL

Il Pordenone inizia il secondo tempo con un cambio, con Tremolada in campo al posto di Gavazzi. Al 7′ grande azione corale per il Pordenone, Almici crossa per la testa di Bocalon che gira di poco a lato. Al 12′ interessante punizione per i Ramarri, Burrai cerca la conclusione a giro ma Maiello salta alto in barriera e di testa devia in angolo. Gran forcing del Pordenone e Nesta corre ai ripari, al quarto d’ora  fuori Ciano e dentro Federico Dionisi, quindi Novakovich lascia spazio a Matteo Ardemagni. Finisce alto un sinistro di Tremolada, quindi ancora cambi da una parte e dall’altra. Tesser inserisce Strizzolo e Mazzocco richiamando in panchina Bocalon e Misuraca, nel Frosinone Paganini prende il posto di Salvi e Mirko Gori rileva Maiello. 22′ della ripresa e Frosinone avanti ancora 0-2 a Triesta contro il Pordenone nella semifinale di ritorno dei play off del campionato di Serie B. (agg. di Fabio Belli)

TRE AMMONITI NEL FINALE

Il Pordenone prova a scuotersi, al 29′ viene murata una conclusione di Almici su punizione e la successiva ribattuta di Camporese. I Ramarri provano a prendere in mano il controllo del gioco ma il Frosinone difende bene, serpeggia un po’ di nervosismo in campo e arrivano tre ammonizioni prima dell’intervallo, sanzionati Camporese, Bocalon e Haas. Il Pordenone rischia ancora con Gavazzi che deve prodursi in un grande intervento in scivolata per evitare una conclusione di Maiello da posizione molto interessante, quindi si va al riposo dopo 2′ di recupero col Frosinone avanti 0-2 sul Pordenone. Con questo risultato, nonostante la peggiore posizione in classifica e la vittoria friulana dell’andata di misura, sarebbero i ciociari a giocarsi l’approdo in Serie A nella doppia finale contro lo Spezia. (agg. di Fabio Belli)

CIANO-NOVAKOVICH!

Partenza strepitosa per il Frosinone nel ritorno della semifinale play off allo stadio Nereo Rocco di Trieste. I ciociari nel giro di un quarto d’ora trovano i due gol che servivano loro per rimettere in equilibrio la situazione dopo il ko di misura dell’andata. A sbloccare il risultato al 7′ ci ha pensato Camillo Ciano, grande sinistro su suggerimento di Beghetto e risultato rapidamente sbloccato. Il Frosinone va avanti a ritmo sostenuto, una conclusione di Rodhen finisce di poco alta, poi al quarto d’ora è già raddoppio con Novakovich che, servito in profondità proprio da Rodhen, non sbaglia a tu per tu con Di Gregorio. Il Pordenone prova a riorganizzarsi ma appare stordito sull’uno-due avversario, si arriva al coolin’ break del 24′ con il Frosinone avanti 0-2 sul Pordenone. (agg. di Fabio Belli)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Tutto è pronto per la diretta di Pordenone Frosinone, semifinale di ritorno dei playoff di Serie B. Nei pochi minuti che ancora ci separano dal fischio d’inizio a Trieste, casa dei friulani in questi playoff, ricordiamo in breve le statistiche delle due formazioni nel corso della stagione regolare del campionato. Il Frosinone aveva conquistato a fatica un posto nei playoff chiudendo a quota 54 punti in classifica grazie a quattordici vittorie, dodici pareggi e altrettante sconfitte, con una differenza reti solo di poco positiva (+3) in virtù dei 41 gol segnati dai ciociari a fronte dei 38 subiti. Numeri senz’altro migliori per il Pordenone, che ha chiuso al quarto posto con 58 punti grazie a sedici vittorie, dieci pareggi e dodici sconfitte al primo anno di Serie B, anche se la differenza reti (+2) non è stata esaltante, con 48 gol segnati che sono poco più dei 46 al passivo. Adesso però basta numeri e parole: leggiamo le formazioni ufficiali di Pordenone Frosinone, poi la partita comincia! PORDENONE (4-3-1-2): Di Gregorio; Almici, Vogliacco, Camporese, De Agostini; Misuraca, Burrai, Pobega; Gavazzi; Ciurria, Bocalon. Allenatore: Tesser. FROSINONE (3-5-2): Bardi; Szyminski, Ariaudo, Krajnc; Salvi, Maiello, Haas, Rohden, Beghetto; Novakovich, Ciano. Allenatore: Nesta. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I PROTAGONISTI

Per la diretta di Pordenone Frosinone selezioniamo un paio di nomi di spicco fra i padroni di casa. La partita d’andata di questa semifinale playoff è stata decisa dal gol di Luca Tremolada, che ora mette il Pordenone in una situazione di enorme vantaggio nel doppio confronto. Classe 1991, Tremolada nella scorsa stagione giocava nel Brescia e festeggiò la promozione (immediata, da capolista) delle Rondinelle lombarde, poi a gennaio 2020 si è trasferito al Pordenone e proverà a cogliere la soddisfazione di una seconda promozione consecutiva in Serie A, impresa che non è riuscita a molti giocatori nella storia. Il nuovo che avanza nel Pordenone è invece Tommaso Pobega, che contro il Frosinone ha ricordi dolcissimi: doppietta all’andata per il 3-0 nella prima partita del Pordenone nella sua storia in Serie B, di nuovo in gol anche al ritorno, un totale di tre reti in due partite che è fantastico per chi non è attaccante di ruolo. D’altro canto per tutta la stagione Pobega si è messo in mostra come uno dei talenti emergenti più luminosi della Serie B, facendo felice anche il Milan, dove il centrocampista di scuola rossonera potrebbe tornare in futuro. Ma se il Pordenone nella prossima stagione giocasse in Serie A, chissà… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TESTA A TESTA

Verso la diretta di Pordenone Frosinone, possiamo ricordare la brevissima ma già significativa storia di questa partita di Serie B. Mai prima del campionato 2019-2020 Pordenone e Frosinone si erano incrociate in partite ufficiali, ma negli ultimi dodici mesi è successo davvero di tutto tra friulani e ciociari. In stagione regolare infatti il match Pordenone Frosinone di lunedì 26 agosto 2019 (posticipo della prima giornata di campionato) fu il debutto assoluto del Pordenone in Serie B, un esordio memorabile perché celebrato con una vittoria per 3-0 grazie ai gol segnati da Tommaso Pobega – autore di una doppietta al 42′ e 53′ minuto – ed Alberto Barison al 65′. Posticipo all’andata, anticipo al ritorno: Frosinone Pordenone fu infatti giocata venerdì 17 gennaio ad aprire il girone di ritorno dopo la pausa invernale e fu un bel pareggio per 2-2 allo Stirpe, con i gol segnati da Federico Dionisi già al 2′ minuto per il vantaggio ciociaro, poi da Leonardo Candellone al 29′ e di nuovo Tommaso Pobega al 54′ per il Pordenone ed infine Camillo Ciano al 61′ per ristabilire la definitiva parità. Adesso, eccoci ai playoff, cominciati con la vittoria esterna del Pordenone con gol di Luca Tremolada al minuto 82: dunque due vittorie e un pareggio finora per i friulani, ai ciociari serve invertire la tendenza, cioè una vittoria per di più con almeno due gol di scarto. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ARBITRO

Questa sera la diretta tra Pordenone e Frosinone, sfida valida come ritorno delle semifinali play off della Serie B sarà affidata al fischietto della sezione aia di Arezzo Manuel Volpi, che pure in questa particolare occasione sarà accompagnato dagli assistenti Affatato e Macaddino, con Minelli che farà da quarto uomo: Serra e Illuzzi si siederanno alle postazioni Var Avar. Volendo ora conoscere meglio il primo direttore di gara, apprendiamo subito che nella stagione calcistica corrente il signor Serra ha messo da parte ben 18 direzioni, di cui 14 occorse nella cadetteria, dove ha pure distribuito 77 cartellini gialli e nove rossi, avendo pure concesso sei calci di rigore. Possiamo però ampliare la nostra analisi e ricordare che in carriera il fischietto toscano ha già incontrato il Pordenone, in ben tre occasioni, di cui però l’ultima risale solo alla stagione 2017-18 della Serie C. Due invece i precedenti segnati tra Volpi e il Frosinone, entrambi raccolti durante questa stagione della Serie B e per la precisione quando i ciociari affrontarono l’Ascoli nella 21^ giornata, e poi il Pisa nel 38^ turno. (agg Michela Colombo)

PRESENTAZIONE DEL MATCH

Pordenone Frosinone, in diretta alle ore 21.00 di questa sera, mercoledì 12 agosto 2020, dallo stadio Nereo Rocco di Trieste, è la partita valida per il ritorno della semifinale dei playoff di Serie B 2019-2020. Presentando la diretta di Pordenone Frosinone dobbiamo dunque innanzitutto ricordare che cosa era successo qualche giorno fa allo stadio Stirpe di Frosinone, quando gli ospiti friulani vinsero per 0-1 grazie al gol segnato da Tremolada nel finale della partita. Unito al migliore piazzamento in classifica – quarti della stagione regolare -, ecco che adesso il Pordenone oltre a godere del fattore campo nella partita di ritorno avrà la meglio in caso di parità nel risultato aggregato e di conseguenza si qualificherà per la finale dei playoff di Serie B anche perdendo con un solo gol di scarto, oltre che naturalmente vincendo oppure pareggiando. Il Frosinone invece sarà obbligato a vincere con almeno due gol di scarto; serve un’impresa simile a quella già compiuta dai ciociari nel turno preliminare in gara secca, vinto sul campo del Cittadella per 2-3 dopo essere andati sotto di due gol.

PROBABILI FORMAZIONI PORDENONE FROSINONE

Parlando adesso delle probabili formazioni di Pordenone Frosinone, ecco che Attilio Tesser dovrebbe scegliere un modulo 4-3-1-2. I padroni di casa dovrebbero dunque scendere in campo con Di Gregorio in porta; difesa a quattro con Almici, Camporese, Vogliacco e Gasbarro; a centrocampo invece i titolari dovrebbero essere Mazzocco, Burrai e Pobega, così come Gavazzi sulla trequarti in appoggio ai due attaccanti Candellone e Bocalon. La risposta del Frosinone di Alessandro Nesta dovrebbe invece passare da un 3-5-2 con questi possibili interpreti dal primo minuto: Bardi fra i pali; Brighenti, Ariaudo e Krajnc davanti a lui a formare la retroguardia a tre; folta linea di centrocampo a cinque con Paganini, Rohden, Maiello, Haas e Salvi possibili titolari da destra a sinistra; Dionisi e Ciano infine a formare il tandem d’attacco ciociaro.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo anche al pronostico su Pordenone Frosinone in base alle quote offerte dall’agenzia Snai. Sono favoriti i padroni di casa friulani, infatti il segno 1 è quotato a 2,50, si sale poi a quote molto simili in caso di pareggio (segno X), che è quotato a 3,10, e per la vittoria del Frosinone, che vale 3,05 volte la posta in palio per chi avrà creduto nel segno 2.



© RIPRODUZIONE RISERVATA