DIRETTA/ Portogallo-Lussemburgo (risultato finale 3-0): tris dei lusitani!

- Claudio Franceschini

Diretta Portogallo Lussemburgo streaming video tv: risultato live del match per le qualificazioni agli Europei con i lusitani logicamente favoriti.

Portogallo gruppo gol lapresse 2019
Diretta Portogallo Lussemburgo, qualificazioni Europei 2020 (Foto LaPresse)

DIRETTA PORTOGALLO-LUSSEMBURGO (RISULTATO FINALE 3-0): TRIS DEI LUSITANI

Il Portogallo cala il tris e batte il Lussemburgo per 3-0 ottenendo un successo che gli consente di blindare il secondo posto nel gruppo B delle European Qualifiers. Non c’è stata partita a Lisbona anche se i padroni di casa hanno impiegato qualche minuto di troppo a trovare la via del gol, l’importante per i lusitani è aver comunque conquistato i tre punti. Nelle battute conclusive del match Cristiano Ronaldo va a caccia della doppietta ma non riesce a insaccare il pallone in rete alle spalle di Moris che in precedenza aveva sventato l’autorete di Chanot. A ridosso del novantesimo il nuovo entrato Goncalo Guedes segna la terza gioia della serata ai suoi connazionali deviando la sfera in porta sugli sviluppi di un calcio d’angolo. L’arbitro Stefanski concede tre minuti di recupero giusto per applicare alla lettera del regolamento, ma a questo punto nemmeno un miracolo poteva consentire agli uomini di Holtz di raddrizzare una serata storta. {agg. di Stefano Belli}

RONALDO RADDOPPIA!

A metà del secondo tempo il Lussemburgo prova a tenere duro con il Portogallo che è comunque riuscito a portarsi sul 2-0. A inizio ripresa sale in cattedra Bruno Fernandes, l’ex-centrocampista della Sampdoria prima ci prova da lontano senza impensierire Moris, poco più tardi il numero 16 di Fernando Santos si avvicina e questa volta mette a dura prova i riflessi del portiere avversario che ci mette i pugni tenendo a galla i suoi. Al 58′ il numero 1 di Holtz compie un altro intervento provvidenziale, questa volta su Cristiano Ronaldo: se non fosse per Moris a quest’ora staremmo commentando una goleada dei lusitani che nonostante gli sforzi profusi non sono ancora riusciti a chiuderla. Anche se al 65′ arriva il raddoppio con la firma del numero 7 più famoso del mondo che regala ai suoi connazionali un finale di partita più tranquillo con la consapevolezza di avere ormai i tre punti in tasca. {agg. di Stefano Belli}

FINE PRIMO TEMPO

Portogallo e Lussemburgo vanno al riposo sul punteggio di 1-0 in favore dei lusitani di Fernando Santos, un risultato che va piuttosto stretto ai campioni d’Europa in carica che sul terreno di gioco dell’Alvalade fanno quello che vogliono dimostrando di essere molto più forti degli avversari, ovviamente tutto ciò era da mettere largamente in preventivo. Al 23′ Cristiano Ronaldo si ritrova tra i piedi la palla del raddoppio, Moris è bravissimo a bloccare il pallone prima che entri in porta. Dall’altra parte Thill prova a mettersi in mostra scuotendo l’esterno della rete, in ogni caso nessun problema per Rui Patricio che in carriera ha vissuto giornate decisamente più difficili e impegnative. Prima dell’intervallo i padroni di casa levano il piede dall’acceleratore e riprendono fiato in vista della seconda frazione di gioco dove cercheranno di chiudere ogni discorso. {agg. di Stefano Belli}

GOL DI BERNARDO SILVA!

La casa dello Sporting Lisbona ospita il match delle European Qualifiers tra Portogallo e Lussemburgo, quando siamo giunti al 20′ del primo tempo il risultato live è di 1-0 per i lusitani che devono assolutamente blindare il secondo posto nel girone B e sono quindi obbligati a vincere contro un avversario che è decisamente alla loro portata. Cristiano Ronaldo prende subito in mano il comando delle operazioni, supportato da due spalle di lusso come Bernardo Silva e Joao Felix – che i lussemburghesi pagherebbero oro per naturalizzarli. Gli uomini di Fernando Santos assediano l’area di rigore avversaria con il portiere Moris che vede arrivare palloni da tutte le parti, il numero 1 di Holtz probabilmente si è già messo il cuore in pace: uscire dal campo con un clean sheet sarà semplicemente impossibile. Qualche errore di troppo in fase di finalizzazione da parte dei padroni di casa, al quarto d’ora l’ala del Manchester City prolunga per il gioiellino dell’Atletico Madrid che si divora un gol già fatto calciando fuori a pochi passi dallo specchio. Il numero 20 decide saggiamente di mettersi in proprio e pochi secondi più tardi, approfittando dell’uscita di Moris su Semedo, fa centro a porta vuota portando la sua nazionale – meritatamente – in vantaggio. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Portogallo Lussemburgo, salvo variazioni di palinsesto, non è tra quelle che vengono proposte per questa serata dedicata alle qualificazioni agli Europei 2020; questo significa che non sarà a disposizione nemmeno una diretta streaming video per seguire la partita, ma per tutte le informazioni utili potrete consultare il sito www.uefa.com (selezionando l’apposita sezione) o gli account ufficiali che le due federazioni mettono a disposizione sui social network, in particolare Facebook e Twitter.

SI GIOCA

La diretta di Portogallo Lussemburgo sta per cominciare: la squadra lusitana come abbiamo già detto difende ufficialmente il titolo vinto tre anni fa, grazie alla vittoria della finale contro la Francia (padrona di casa) arrivata con il gol di Eder, in una partita nella quale Cristiano Ronaldo era stato costretto a uscire per infortunio dopo pochi minuti. Non era stata la prima volta in cui la nazionale portoghese era riuscita a giocare l’ultimo atto del torneo continentale: nel 2004 era Paese ospitante e tutti pensavano che il titolo fosse una formalità una volta raggiunta la finale, visto che l’avversaria era la Grecia. Invece al Da Luz la nazionale ellenica si era confermata una straordinaria realtà e, bissando peraltro il successo ottenuto all’esordio della competizione, aveva vinto 1-0 issandosi sul tetto d’Europa. Una grande delusione per il Portogallo, che per la prima volta aveva messo in mostra il talento di Cristiano Ronaldo che si era preso a 19 anni la maglia da titolare; l’anno prossimo la storia potrebbe ripetersi con Joao Felix ma intanto stiamo a vedere come andranno le cose questa sera, la parola passa al campo perché Portogallo Lussemburgo comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

CR7 PER UN ALTRO RECORD

Portogallo Lussemburgo potrebbe essere l’ennesima tappa di avvicinamento di Cristiano Ronaldo ad un altro straordinario record: l’attaccante della Juventus, con il poker alla Lituania, è diventato il primo giocatore a segnare 25 gol nelle qualificazioni agli Europei (5 in questo girone) e ha raggiunto quota 93 reti in nazionale (in 160 partite). Il primato è quello di Ali Daei: i suoi 109 gol con l’Iran – in 149 presenze – ne fanno il marcatore più prolifico di sempre nelle gare di una nazionale. Per due anni Ali Daei ha giocato in Bundesliga, prima con l’Arminia Bielefeld e poi soprattutto con il Bayern Monaco (perdendo la clamorosa finale del Camp Nou contro il Manchester United) e diventando nell’occasione il primo asiatico di sempre a giocare una partita di Champions League. Oggi è l’allenatore del Saipa, squadra della capitale Teheran con cui ha chiuso la carriera da calciatore nel 2006-2007, e che aveva già guidato per due stagioni come prima esperienza da tecnico. Cristiano Ronaldo ha bisogno di 17 gol per superarlo: con queste medie potrebbe anche non metterci molto… (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Portogallo Lussemburgo si gioca questa sera per la sedicesima volta: dei precedenti 15 incontri la nazionale lusitana ne ha vinti 13, nell’ottobre 1991 il Lussemburgo aveva strappato un 1-1 in amichevole ma era stato clamoroso il 4-2 con cui nel 1961 la piccola federazione aveva battuto i portoghesi nelle qualificazioni ai Mondiali dell’anno seguente. Naturalmente il Lussemburgo non ci era arrivato, ma quella vittoria era stata storica: l’aveva firmata Ady Schmit con una tripletta, Nicolas Hoffmann aveva segnato il quarto gol mentre i lusitani non erano riusciti a rispondere che nel finale, con Eusebio e Iauca. Che la Pantera Nera fosse in campo rende ancor più merito ai lussemburghesi guidati da Robert Heinz, anche perchè pochi mesi prima il Benfica aveva vinto la prima di due Coppe dei Campioni consecutive (con tre finali disputate in cinque anni); per contro, il Portogallo arriva oggi da otto vittorie nelle quali ha segnato 29 gol, incassandone appena uno che è quello di Daniel Da Mota nel settembre 2012. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Portogallo Lussemburgo, che viene diretta dall’arbitro polacco Daniel Stefanski, si gioca alle ore 20:45 di venerdì 11 ottobre presso il José Alvalade: a Lisbona i campioni in carica riprendono la marcia verso le qualificazioni agli Europei 2020, di fatto una formalità avendo già vinto la Nations League (stranezze della nuova formula disposta dalla UEFA). Sia come sia i lusitani sono al secondo posto nel gruppo B, con una partita in meno rispetto all’Ucraina ma anche 5 lunghezze da recuperare; dopo la scorpacciata di gol in Lituania, con tanto di poker firmato dal recordman Cristiano Ronaldo, anche la partita di questa sera non dovrebbe rappresentare problemi. Il Lussemburgo, che ha 4 punti, punta a rimanere davanti ai baltici in classifica e potrebbe mettere pressione alla Serbia, che però dal canto suo è in corsa per la qualificazione; andiamo allora a leggere quali possono essere le scelte dei due allenatori per la diretta di Portogallo Lussemburgo, leggendo in maniera più approfondita le probabili formazioni della partita.

PROBABILI FORMAZIONI PORTOGALLO LUSSEMBURGO

Potrebbe esserci un po’ di turnover per Fernando Santos in Portogallo Lussemburgo, considerando soprattutto che la prossima partita sarà quella contro l’Ucraina: dunque davanti a Rui Patricio potremmo vedere Pepe a fare coppia con Ruben Semedo, mentre sulle fasce potrebbero giocare Nélson Semedo e Raphael Guerreiro che è in ballottaggio con Mario Rui. A centrocampo Danilo Pereira si candida ad un posto come regista, con Joao Moutinho e William Carvalho che devono vincere la concorrenza di Pizzi e Bruno Fernandes; davanti Cristiano Ronaldo a caccia di un altro primato potrebbe comunque giocare, con Bruma e Bernardo Silva che potrebbero accompagnarlo mentre Joao Felix potrebbe essere risparmiato. Il Lussemburgo si dovrebbe schierare con un 4-2-3-1: Moris in porta, Gerson e Chanot come difensori centrali avendo in Jans e Carlson i due terzini. In mezzo al campo la regia di Olivier Thill e Barreiro Martins che dovranno fare anche e soprattutto lavoro di interdizione, poi Vincent Thill e Gerson Rodrigues che agiranno come esterni offensivi supportando l’operato di Sinani, che farà da trequartista alle spalle della prima punta Deville (anche se Turpel resta ovviamente un’opzione più che valida).

QUOTE E PRONOSTICO

Naturalmente in Portogallo Lussemburgo sono i lusitani a partire clamorosamente favoriti: l’agenzia di scommesse Snai addirittura fornisce un valore di 1,05 volte la somma messa sul piatto per il segno 1, ma è ancora più evidente il divario tra le due nazionali leggendo il 30,00 che accompagna l’eventualità del successo esterno, per il quale dovrete scommettere sul segno 2. Il pareggio, regolato dal segno X, vi permetterebbe di guadagnare una cifra pari a 12,00 volte quanto puntato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA