Diretta/ Pro Recco Ferencvaros (risultato finale 9-6): liguri campioni d’Europa!

- Claudio Franceschini

Diretta Pro Recco Ferencvaros streaming video tv: orario e risultato live della finale della Champions League di pallanuoto, ci sono i liguri che sperano di ottenere un altro titolo europeo.

pro_recco_pallanuoto_maschile_lapresse_2018
Diretta Pro Recco Ferencvaros, finale Champions League pallanuoto (Foto LaPresse)

DIRETTA PRO RECCO FERENCVAROS (RISULTATO FINALE 9-6): LIGURI CAMPIONI D’EUROPA!

La Pro Recco è campione d’Europa di pallanuoto: trionfo dei liguri nella finale di Champions League contro gli ungheresi del Ferencvaros, 9-6 il risultato finale con Mandic che ha firmato la tripletta portando la Pro Recco sull’8-5 e dilagando poi grazie a Di Fulvio. Costantin Bicari accorcia sul 9-6 che sarà anche il risultato finale perché l’ultima prodezza è del portiere di Recco Bijac, che para il rigore di Jansik. E’ la nona Champions League conquistata dal club ligure, l’Italia non la vinceva dal 2015 ed era stata proprio la Pro Recco a vincerla per l’ultima volta. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA PRO RECCO FERENCVAROS STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Pro Recco Ferencvaros sarà trasmessa sui canali di Sky Sport: appuntamento che dunque è riservato in esclusiva ai possessori di un abbonamento alla televisione satellitare, che in alternativa potranno seguire la finale di Champions League anche con il servizio di diretta streaming video che, senza costi aggiuntivi, viene fornito dalla stessa emittente con l’applicazione Sky Go, che si può attivare su dispositivi mobili, inserendo i dati del proprio abbonamento, su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

ECHENIQUE E MANDIC SUPER!

Terzo periodo importante per la Pro Recco che in questa finale di Champions League di pallanuoto registra nel giusto modo la difesa, così come sembrava necessario dopo i primi due parziali, e nel terzo riesce a non subire nessun gol dal Ferencvaros, portandosi a condurre sul 7-5 grazie alle reti di Echenique e Mandic in apertura di parziale. Due autentiche prodezze, anche se la Pro Recco può rammaricarsi per non aver incrementato ulteriormente il vantaggio con i magiari in inferiorità numerica e Luongo che ha sprecato un’ottima occasione per l’8-5 che non si è dunque concretizzato. (agg. di Fabio Belli)

PARITA’!

Il secondo periodo inizia col Ferencvaros subito a segno con Vigvari, ma Younger batte subito Vogel con una gran giocata, riportando avanti la Pro Recco sul 4-3 in questa finale di Champions League di pallanuoto. Pareggia Vamos sul 4-4, la sfida è senza esclusione di colpi e continua così fino alla fine del secondo periodo, a Di Fulvio risponde Jaksic e il parziale si chiude sul 5-5: sfida equilibratissima ma la sensazione è che la Pro Recco gestendo meglio la difesa possa davvero fare suo l’incontro. (agg. di Fabio Belli)

BUONA PARTENZA

Buona partenza per la Pro Recco contro il Ferencvaros nella finale di Champions League di pallanuoto. 3-2 per la formazione italiana il risultato alla fine del primo periodo, subito botta e risposta tra Mandic e Costantin che hanno portato il punteggio sull’1-1, poi Vicvari tira forte sul primo palo e porta avanti i magiari. Sale però in cattedra Figlioli che realizza una doppietta che ribalta la situazione sul 3-2 in favore della Pro Recco, e il risultato poteva essere anche più rotondo se Di Fulvio non avesse sprecato a fil di sirena una grande occasione per il poker. (agg. di Fabio Belli)

SI COMINCIA!

Finalmente siamo pronti a vivere la diretta di Pro Recco Ferencvaros. Abbiamo già visto che gli ungheresi sono campioni in carica: per la formazione magiara c’è una sola Champions League in bacheca ma è anche l’ultima che si sia regolarmente conclusa, dunque da questo punto di vista il loro successo è ben più fresco rispetto a quello della Pro Recco, che però con 8 Champions League vinte ha scritto la storia della pallanuoto europea. Come detto risale al 2015 il trionfo più recente dei liguri, che avevano festeggiato per la prima volta nel 1965 infilando poi un titolo nel 1984; il periodo di grande splendore è iniziato nel 2003, con la vittoria di 5 Champions League in 13 anni a cui si sono aggiunte sei Supercoppe, e una Lega Adrtiatica. In Italia la Pro Recco ha vinto 33 scudetti festeggiando ininterrottamente (il dato è clamoroso) tra il 2006 e il 2019; ora vedremo se ci sarà un altro alloro da mettere in bacheca, anche se come detto quella ungherese è un’avversaria tostissima. Non ci resta che metterci comodi e stare a vedere come andranno le cose nella piscina di Belgrado, per la finale di Champions League è tutto pronto e la diretta di Pro Recco Ferencvaros comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

PRO RECCO FERENCVAROS: IL CAMMINO VERSO LA FINALE

In avvicinamento a Pro Recco Ferencvaros, vediamo come le due squadre sono arrivate a giocarsi la finale di Champions League della pallanuoto maschile. Entrambe sono partite dal secondo turno di qualificazione, cioè due gironi da 6 squadre che si è sviluppato come detto tra dicembre e aprile: la Pro Recco è stata perfetta vincendo 10 partite su 10 (le avversarie erano Jug, Olympiacos, Marsiglia, Spandau e Ortiglia, la quale ha purtroppo chiuso all’ultimo posto) e ha segnato un totale di 127 gol incassandone 68, dunque vincendo in media le sue partite per 13-7, arrotondando le cifre. Anche il Ferencvaros ha vinto il suo girone, ma con gli stessi punti del Barceloneta: gli ungheresi hanno perso due volte contro Brescia a dicembre, e questo naturalmente aumenta il rammarico per la squadra lombarda che contro i magiari è poi caduta nella partita più importante. Alla fine dunque 24 punti per il Ferencvaros e 24 per Barceloneta, sconfitto però dagli ungheresi in entrambe le sfide dirette; per i biancoverdi i gol segnati sono stati 113 e quelli subiti 73. Poi i quarti, già nella bolla di Belgrado: la Pro Recco ha eliminato Hannover e Barceloneta, prima di battere Brescia il Ferencvaros aveva sconfitto il Marsiglia. (agg. di Claudio Franceschini)

PRO RECCO FERENCVAROS: LA FINALE DI CHAMPIONS LEAGUE!

Pro Recco Ferencvaros, in diretta dallo Sportski Centar Vozdovac na Banjici di Belgrado, si gioca alle ore 20:30 di sabato 5 giugno: è la finale di Champions League 2020-2021 di pallanuoto maschile, altro appuntamento con la storia per la società ligure che, dopo aver battuto Barceloneta in semifinale, va a caccia del titolo che potrebbe essere il nono della sua storia, e che in bacheca manca da 6 anni e colmerebbe dunque un vuoto comunque importante, considerando appunto la storia trionfale del club.

Purtroppo di fronte non ci sarà Brescia: il derby italiano per il titolo continentale è sfumato ieri sera quando i lombardi sono caduti di fronte al Ferencvaros; sarà dunque il rinverdirsi della rivalità tra Italia e Ungheria, se vogliamo dirla così, è difficile pronosticare la squadra favorita ma certamente i nostri si giocano tutte le loro carte. Vedremo cosa succederà nella diretta di Pro Recco Ferencvaros, intanto possiamo fare una rapida valutazione circa i temi principali che sono legati alla finale di Champions League.

DIRETTA PRO RECCO FERENCVAROS: RISULTATI E CONTESTO

La diretta di Pro Recco Ferencvaros, almeno guardando quanto accaduto in stagione, è la finale della Champions League di pallanuoto che maggiormente aspettavamo: certo lo abbiamo detto, la grande speranza italiana sarebbe stata quella di avere un derby, e Brescia ci ha anche fatto emozionare andandoci davvero vicina ma poi non riuscendo a chiudere i conti. Così l’ultimo atto contro la Pro Recco se lo giocheranno i magiari, che sono di fatto i campioni in carica e ora sperano di fare il bis, anche se di mezzo ufficialmente ci sarebbe stato l’anno della pandemia e del lockdown. La Pro Recco aveva dominato il secondo girone di qualificazione, che era stato disputato tra dicembre e aprile in tre diversi turni e diviso in “bolle”, un altro sistema per evitare che le squadre viaggiassero troppo e potessero andare incontro a problemi legati al contagio da Coronavirus con conseguenti isolamenti, quarantene e partite posticipate; a Belgrado la Pro Recco ha dimostrato di poter essere ancora la squadra di riferimento per tutto il movimento della pallanuoto europea ma la finale inizia dallo 0-0, e allora vedremo quello che succederà in vasca…

© RIPRODUZIONE RISERVATA