DIRETTA/ Ravenna Milano (risultato 0-3) video streaming Rai: Netta vittoria di Milano

- Claudio Franceschini

Diretta Ravenna Milano streaming video Rai: orario e risultato live della partita che si gioca al Pala De Andrè ed è valida per la terza giornata del campionato di volley Serie A1.

ravenna volley fb
Diretta Ravenna Milano, volley Serie A1 3^ giornata (da facebook ufficiale)

DIRETTA RAVENNA MILANO (0-3): NETTA VITTORIA DI MILANO

E’ terminato da pochissimi minuti l’incontro tra Ravenna e Milano sul punteggio di 0 a 3; il terzo set si è concluso col risultato di 20-25. Il terzo e decisivo set non è stato condizionato come gli altri dal servizio di Abdel Aziz che non è riuscito, come negli altri parziali ad incidere col servizio. Il set è stato in totale equilibrio fino al 18-18 quando a rompere la parità ci ha pensato il turno di battuta di Kozamernik che, anche con un pizzico di fortuna visto il net che ha aiutato la sua battuta, è riuscito a portare i suoi sul 21-18. I romagnoli hanno accusato il colpo ed hanno mentalmente faticato a reagire e così, con un primo tempo deciso di Clevenot, Milano è riuscita a chiudere senza troppi problemi sul 25-20 grazie anche ad un’ottima ricezione che ha sempre permesso ai suoi attaccanti di giocare in maniera tranquilla. (agg. Marco Guido)

ABDEL AZIZ TRASCINA MILANO

Si è appena concluso il secondo set della sfida tra Ravenna e Milano ed ora il punteggio è di 0 a 2 visto che il secondo parziale si è concluso col risultato di 16-25. Dopo la sosta ad incidere subito sul punteggio e sul risultato del set, ci ha pensato il solito inarrestabile El Aziz Habdel che è riuscito a mettere a segno già undici ace che hanno permesso ai suoi di portarsi subito sul 1-10 nonostante i tentativi del coach di casa di rompere il ritmo con due time-out che non sono riusciti ad arrestare la vena del numero 1 ospite. I romagnoli hanno tentato la rimonta ma l’eccessivo vantaggio ha permesso a Milano di poter gestire senza eccessivi patemi il gap chiudendo poi grazie all’errore al servizio di Lavina. (agg. Marco Guido)

PRIMO SET A MILANO

Al PalaDeAndrè di Ravenna i padroni di casa della G.S. Porto stanno affrontando la Powervolley Milano nella sfida valida per la quarta giornata di Serie A1 ed il primo set si è appena concluso sul punteggio di 24-25 . I romagnoli cercano di bissare il successo conquistato nell’ultimo turno in trasferta contro Sora mentre gli ospiti, dopo due vittorie consecutive contro Monza e Perugia, hanno perso l’ultima contro Civitanova. Partono subito forte i romagnoli che vengono letteralmente trascinati da un ispirato Ter Horst che mette a segno almeno due muri pesantissimi: il primo permette ai giallorossi di portarsi sul 6-3 e poi sul 9-5, costringendo così il coach ospite ad affidarsi ad un time-out. Milano prova ad organizzzare però una reazione durante il turno di battuta di El Aziz Hassan che riesce a trascinare i suoi fino alla parità sul 10-10 firmato da Petric che ha costretto il coach di casa ad affidarsi ad un time-out. L’ennesimo ace del numero 1 ha poi portato avanti i suoi sull’11-10. Dopo il cambio palla, è iniziato a regnare il grande equilibrio in campo, con ambo le formazioni capaci di conquistare il punto senza eccessivi patemi. Il grande equilibrio dura fino al 24-24 quando due muri messi a segno dalla difesa ospite permette a Milano di chiudere sul 24-26 il primo parziale. (agg. Marco Guido)

SI COMINCIA!

Prende finalmente il via Ravenna Milano: come abbiamo già detto si tratta di una partita davvero importante come tradizione. Il Gonzaga Volley infatti ha fatto la storia della pallavolo italiana, vincendo la Coppa delle Coppe e due volte la Coppa del Mondo per Club: fu un progetto davvero ambizioso quello voluto dal presidente Silvio Berlusconi, la Polisportiva Milan che cercava di riproporre quanto succede abitualmente all’estero. La squadra di volley durò poco, solo fino a che Fininvest andò in crisi e si sfaldò tutto, con la società costretta a cedere i diritti al Petrarca Padova. Finchè le cose restarono in piedi comunque fu un grande viaggio, fatto anche della finale scudetto persa contro Treviso in gara-5, al Mediolanum Forum; sarà interessante vedere allora se questa Allianz saprà rinascere. Adesso mettiamoci comodi e lasciamo che a parlare sia il taraflex del Pala De Andrè, dove finalmente la diretta di Ravenna Milano comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Ravenna Milano sarà garantita da Rai Sport e Rai Sport +: i due canali della televisione di stato, ai numeri 57 e 58 della vostra televisione, forniranno dunque la copertura della partita di campionato che ovviamente potrete seguire anche attraverso il sito www.raiplay.it, senza costi aggiuntivi e in diretta streaming video attraverso l’utilizzo di dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Inoltre sul sito www.legavolley.it troverete tutte le informazioni utili sulle due squadre. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

ORARIO E PRESENTAZIONE

Ravenna Milano, che sarà diretta dagli arbitri Alessandro Cerra e Rocco Brancati, si gioca alle ore 20:30 di giovedì 7 novembre: la partita del Pala De André è valida per la terza giornata nel campionato di volley SuperLega 2019-2020, che viene disputata in turno infrasettimanale. Guardando i risultati degli ultimi impegni, la Consar arriva dalla bella vittoria sul campo di Sora, nella quale ha lasciato per strada un set ma ha comunque ottenuto i 3 punti in classifica; l’Allianz invece ha perso nettamente in casa contro Civitanova, ma era un risultato chiaramente atteso anche se magari non con quelle proporzioni (0-3). Sarà allora interessante stabilire quale delle due squadre riuscirà a centrare il successo questa sera; noi, mentre aspettiamo che prenda il via la diretta di Ravenna Milano, possiamo valutare alcuni dei temi principali legati a questa partita.

DIRETTA RAVENNA MILANO: RISULTATI E CONTESTO

Ravenna Milano arriva presto nella stagione, e dunque è decisamente presto per tracciare un bilancio su queste due squadre. Sicuramente entrambe vogliono un posto nei playoff, ma hanno la consapevolezza di essere inferiori alle big del nostro campionato e dunque di poter giocare solo per fare qualcosa di meglio rispetto alle aspettative, per esempio provare a prendersi una semifinale con un accoppiamento favorevole nel turno precedente. In questo senso la sconfitta interna incassata da Milano nella seconda giornata è indicativa: al momento l’Allianz non può competere con squadre come Civitanova e soprattutto in una serie di playoff in cui bisognerebbe batterle più volte. Questo è valido anche per la Consar, che ha aperto il suo campionato perdendo 0-3 in casa contro Trento: stiamo comunque parlando di due società importanti che provano a fare il salto di qualità, e allora non resta che stare a vedere come andranno le cose in questa partita del Pala De André che tra poco prenderà il via.



© RIPRODUZIONE RISERVATA