DIRETTA/ Real Madrid Manchester City (risultato finale 3-1): 17a finale per i Blancos

- Mauro Mantegazza

Diretta Real Madrid Manchester City streaming video tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live della semifinale di ritorno di Champions League (oggi 4 maggio).

Benzema Zinchenko Manchester City Real Madrid lapresse 2022 640x300
Diretta Real Madrid Manchester City, ritorno semifinale Champions League (Foto LaPresse)

DIRETTA REAL MADRID MANCHESTER CITY (RISULTATO 3-1): 17A FINALE PER I BLANCOS

Il Real Madrid conquista per la diciassettesima volta nella sua storia l’accesso alla finale di Champions League. Ancora un miracolo al Bernabeu, dopo quelli costruiti in rimonta contro Paris Saint Germain e Chelsea, col secondo tempo supplementare che vede il Real Madrid far scorrere i minuti, con Guardiola che protesta per il recupero esiguo concesso ma vede la sua squadra completamente svuotata, perdere una finale che pareva già in tasca. A Parigi invece va il Real Madrid, che affronterà il Liverpool. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA REAL MADRID MANCHESTER CITY STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

Ricordiamo che la diretta tv di Real Madrid Manchester City, essendo la partita del mercoledì, sarà più correttamente una diretta streaming video in esclusiva su Amazon Prime Video, anche se è comunque possibile la diretta tv grazie alla apposita app sulle smart tv di ultima generazione, altrimenti su ogni altro dispositivo dotato di connessione Internet.

BENZEMA SU RIGORE!

Il Real Madrid completa la sua pazzesca rimonta portandosi sul 3-1 al 5′ del primo tempo supplementare: calcio di rigore fischiato per un Ruben Dias su Benzema, impossibile per Orsato esimersi di fischiare il penalty che il bomber francese trasforma, realizzando il suo gol numero 43 in altrettante partite giocate in questa stagione. Il City prova a riversarsi in avanti ma la squadra di Guardiola è sulle ginocchia e ora ha solo l’ultimo quarto d’ora per evitare la disfatta. (agg. di Fabio Belli)

DOPPIO RODRYGO: SUPPLEMENTARI!

Finale di partita pazzesco al Bernabeu: il Manchester City dopo il gol di Mahrez ha l’occasione di chiudere la contesa, ma al 43′ Grealish trova la strepitosa risposta di Courtois sulla sua deviazione praticamente a colpo sicuro. E il Real Madrid impone la sua legge: al 90′ pareggia Rodrygo sfruttando una sponda di Benzema, quindi al 91′ ancora Rodrygo svetta di testa imperioso in area e sigla il gol del 2-1, che porta questa incredibile partita, alla fine dei 6′ di recupero, al prolungamento dei tempi supplementari. (agg. di Fabio Belli)

COLPISCE MAHREZ!

Al calcio d’inizio del secondo tempo subito occasione da gol clamorosa per Vinicius che si inserisce sul secondo palo ma calcia fuori da due passi. Lo spartito del secondo tempo è chiaro, Real Madrid all’attacco ma City che gestisce bene il pressing in tutte le zone del campo. Viene ammonito Carvajal per un fallo su De Bruyne, quindi Walker, da diversi minuti zoppicante, deve alzare bandiera bianca e farsi sostituire da Zinchenko, mentre Gundogan rileva De Bruyne. Al 28′ proprio Gundogan avvia l’azione del vantaggio del Manchester City: bella apertura per Bernardo Silva che parte in progressione e scarica sulla destra per Mahrez, che infila Courtois di potenza sul primo palo. E ora per il Real è durissima. (agg. di Fabio Belli)

REGNA L’EQUILIBRIO

Tanti capovolgimenti di fronte al Bernabeu: torna ad affacciarsi in avanti il Real Madrid al 27′ con una punizione di Toni Kroos che finisce fuori, deviata dalla barriera. Le due squadre cercano di difendere con maggiore attenzione, al Foden chiama Courtois alla risposta, col portiere belga che si distende bene per deviare in angolo. Al 43′ grande occasione fallita da Benzema su un pallone filtrante, ma l’azione era non valida per fuorigioco: si va al riposo con Real Madrid e Manchester City ancora sullo 0-0. (agg. di Fabio Belli)

MODRIC-LAPORTE, SCINTILLE!

Real Madrid subito proteso in avanti, con un colpo di testa di Benzema che al 4′ finisce alto su un cross di Carvajal. Al 9′ sono già scintille tra Modric e Laporte, l’arbitro italiano Orsato ammonisce entrambi sedando l’accesso di rissa. Ritmi più bassi rispetto alla forsennata partita d’andata, al 18′ ci prova Vinicius con un sinistro al volo che non manca di molto il bersaglio, quindi al 20′ Courtois è reattivo a chiudere sul primo palo su una conclusione di Bernardo Silva. Al 23′ ancora City pericoloso con una rasoiata di Gabriel Jesus che si perde di poco sul fondo. (agg. di Fabio Belli)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Finalmente ci siamo, Real Madrid Manchester City sta per cominciare e noi speriamo in uno spettacolo che sia all’altezza dell’andata. Di certo, questa semifinale di Champions League si sta rivelando anche un meraviglioso confronto anche fra due allenatori che hanno scritto la storia del calcio prima da giocatori e poi anche in panchina, cioè naturalmente Carlo Ancelotti e Pep Guardiola, per il quale da catalano la sfida con il Real Madrid ha sempre un sapore speciale, ricordando i tempi del Barcellona, che però è l’unica squadrano cui è riuscito a vincere la Champions League, una lacuna che andrebbe colmata per ambire ad essere al top fra gli allenatori di tutti i tempi.

Carlo Ancelotti in questa stagione invece completa un’impresa da leggenda, cioè vincere il campionato nazionale pure in Spagna dopo esserci già riuscito in Italia, Inghilterra, Francia e Germania, una cinquina unica al mondo. In Champions League invece Ancelotti punta a fare il bis con il Real Madrid come già gli era riuscito con il Milan, anche questa sarebbe un’impresa storica. Leggiamo allora le formazioni ufficiali di Real Madrid Manchester City, poi si gioca! REAL MADRID (4-3-3); Courtois; Carvajal, Militao, Nacho, F. Mendy; Modric, Casemiro, Kroos; F. Valverde, Benzema, Vinicius Junior. Allenatore: Carlo Ancelotti MANCHESTER CITY (4-3-3): Ederson; Walker, Ruben Dias, Laporte, Joao Cancelo; Bernardo Silva, Rodri, De Bruyne; Mahrez, Gabriel Jesus, Foden. Allenatore: Josep Guardiola (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

REAL MADRID MANCHESTER CITY: I TESTA A TESTA

Manca davvero poco alla diretta di Real Madrid Manchester City. Per gli spagnoli questa è addirittura la semifinale numero 31 nella storia della Coppa dei Campioni/Champions League, un dato che basterebbe da solo per spiegare l’importanza nella storia del calcio mondiale del Real Madrid. Nelle trenta semifinali precedenti, il bilancio è abbastanza equilibrato, con quattordici eliminazioni a fronte di sedici qualificazioni in finale, poi la storia diventa mito grazie ai ben tredici trionfi nelle stagioni 1955-1956; 1956-1957; 1957-1958; 1958-1959; 1959-1960; 1965-1966; 1997-1998; 1999-2000; 2001-2002; 2013-2014; 2015-2016; 2016-2017 e 2017-2018.

Con la vittoria numero 14 il Real Madrid doppierebbe persino la seconda, che è ancora il Milan a quota sette e ha vinto la sua ultima Champions League nel 2007 (che è anche l’ultimo anno in cui ha disputato la finale, ad Atene nella rivincita contro il Liverpool). Per il Manchester City il confronto è imbarazzante: nessuna Coppa in bacheca, una sola finale raggiunta (l’anno scorso, sconfitta contro il Chelsea) e tre semifinali in tutto, con quella del 2016 che era stata la prima e aveva visto il City eliminato proprio dal Real Madrid. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

REAL MADRID MANCHESTER CITY: I TESTA A TESTA

Mentre si avvicina la diretta di Real Madrid Manchester City, osserviamo che la storia di questa partita è a dire il vero molto breve, il che ci ricorda che per moltissimi anni il Manchester City è stato un comprimario del calcio europeo, a differenza naturalmente del Real Madrid. Il bilancio prima della bellissima vittoria per 4-3 del City di settimana scorsa era in perfetto equilibrio: sei partite con due vittorie per parte più altrettanti pareggi, adesso gli inglesi sono in vantaggio ma naturalmente un bilancio più significativo potrà essere fatto solamente dopo la partita di ritorno di stasera.

In effetti, per ora anche le qualificazioni nelle sfide ad eliminazione diretta sono state una per parte, equilibrio che naturalmente si spezzerà in questa semifinale. La prima volta fu invece nei gironi 2012: vittoria 3-2 del Real a Madrid e pareggio per 1-1 a Manchester – in entrambe le partite segnò un certo Karim Benzema. Nelle semifinali 2016 ebbe la meglio il Real Madrid grazie alla vittoria casalinga per 1-0 dopo un pareggio per 0-0 in Inghilterra, la rivincita del Manchester City è arrivata negli ottavi 2020, con doppia vittoria per 2-1 di Pep Guardiola sia all’andata sia al ritorno, che slittò fino ad agosto a causa della pandemia di Coronavirus. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

REAL MADRID MANCHESTER CITY: SPETTACOLO ASSICURATO!

Real Madrid Manchester City, diretta dall’arbitro italiano Daniele Orsato alle ore 21.00 di questa sera, mercoledì 4 maggio 2022, si gioca naturalmente allo Stadio Santiago Bernabeu della capitale spagnola per il ritorno della semifinale di Champions League, una sfida che riparte dalla meravigliosa partita d’andata di settimana scorsa in Inghilterra, vinta per 4-3 dal Manchester City che si è preso così un piccolo vantaggio per il match di ritorno, nel quale Pep Guardiola potrà anche pareggiare. Per gli spettatori neutrali, l’auspicio sarà quello di seguire un’altra partita spettacolare su livelli almeno simili all’andata: poi che vinca il migliore…

Carlo Ancelotti ha appena vinto la Liga completando la leggendaria “collezione” dei cinque campionati più importanti, mentre in Premier League per il City tutto è ancora possibile, da questo punto di vista il Real Madrid potrebbe avere un piccolo vantaggio perché la Champions League è la priorità assoluta mentre il Manchester City non può mai allentare la tensione. Già contro il Chelsea era stato grande spettacolo nel precedente incrocio Real-Inghilterra, mentre il Manchester City arriva dai quarti contro l’Atletico, ma la sfida all’altra metà di Madrid si sta rivelando completamente diversa. Che cosa succederà nella diretta di Real Madrid Manchester City?

PROBABILI FORMAZIONI REAL MADRID MANCHESTER CITY

Carlo Ancelotti ha ancora qualche nodo da sciogliere nelle probabili formazioni di Real Madrid Manchester City, in una alternanza di buone e cattive notizie. Nel modulo 4-3-3 spagnolo, ad esempio, davanti al portiere Courtois la retroguardia a quattro dovrebbe vedere titolari Carvajal a destra, Militao e Nacho centrali (entrambi erano squalificati in campionato) in assenza di Alaba e infine Mendy a sinistra. A centrocampo invece il Real Madrid può tornare a schierare il suo trio più classico e consolidato, con Casemiro quindi al fianco di Modric e Kroos; quanto al tridente d’attacco, potrebbe esserci Rodrygo ad agire come ala destra (favorito su Asensio), al fianco dell’intoccabile bomber Benzema e dell’ala sinistra Vinicius Junior.

Pep Guardiola invece recupera Cancelo che all’andata era squalificato e dovrebbe schierarlo come terzino destro titolare nella difesa a quattro che caratterizza il modulo 4-3-3 dei Citizens davanti al portiere Ederson, completata dai due centrali Ruben Dias e Laporte ed infine da Zinchenko come terzino sinistro. L’abbondanza per il Manchester City diventa particolarmente evidente a centrocampo, dove schieriamo una mediana a tre che dovrebbe vedere titolari De Bruyne, Rodri e Bernardo Silva; nomi di lusso a disposizione anche nel tridente d’attacco del Manchester City, che dovrebbe tuttavia vedere inizialmente in campo Mahrez e Foden in appoggio al centravanti Gabriel Jesus, ma ci sono alternative di altissimo livello.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine anche uno sguardo al pronostico su Real Madrid Manchester City in base alle quote offerte dall’agenzia Snai. Gli inglesi partono leggermente favoriti anche se in trasferta: segno 2 quotato infatti a 2,00, mentre poi si sale a 3,90 in caso di pareggio (segno X) oppure a 3,25 volte la posta in palio sul segno 1 qualora vincesse il Real Madrid.





© RIPRODUZIONE RISERVATA