Diretta/ Renate Livorno (risultato finale 0-2): Raddoppio dal dischetto!

- Fabio Belli

Diretta Renate Livorno: streaming video tv del match valevole per la settima giornata d’andata del campionato di Serie C.

Renate
Video Pergolettese Renate (Foto LaPresse)

DIRETTA RENATE LIVORNO (0-2): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Città di Meda il Livorno batte in trasferta il Renate per 2 a 0. Nel corso del primo tempo le due squadre si affrontano a viso scoperto e le opportunità non mancano sebbene la partita rimanga bloccata. Bisogna quindi aspettare la ripresa perchè gli amaranto riescano a spezzare l’equilibrio iniziale passando in vantaggio grazie al gol messo a segno da Marsura al 56′, su assist di Agazzi. Nell’ultima parte dell’incontro la reazione dei padroni di casa non va oltre alla traversa colta da Galuppini al 66′ ed è infine Murilo a siglare la rete del raddoppio definitivo per i labronici intorno all’82’ trasformando il calcio di rigore concesso per il fallo commesso da Esposito ai danni di Parisi. I tre punti guadagnati quest’oggi consentono al Livorno di portarsi a quota 6 nella classifica del girone A di Serie C mentre il Renate resta fermo a 12 punti. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA RENATE LIVORNO IN STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

Ricordiamo che non sarà garantita la diretta tv di Renate Livorno, ma anche quest’anno tutto il campionato di Serie C sarà trasmesso in diretta streaming video sulla piattaforma Eleven Sports, di conseguenza si potrà seguire questa partita sia in abbonamento sia acquistando il singolo evento, con le procedure che i tifosi della Serie C ormai conoscono molto bene.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Giunti al sessantacinquesimo minuto, ovvero passata da qualche istante l’ora di gioco, il risultato tra Renate e Livorno è cambiato ed è adesso di 0 a 1. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato senza sostituzioni da parte di entrambi gli allenatori, i toscani partono forte mancando una buona opportunità per spezzare l’equilibrio iniziale già al 47′ con Murilo, il cui tiro è stato tuttavia deviato in calcio d’angolo da Silva. I nerazzurri non si trovano al 49′ quando lo spunto di Kabashi non arriva al ben piazzato Giovinco ed i labronici, dopo averci provato inutilmente con Parisi al 53′, riescono a passare in vantaggio grazie alla rete messa a segno intorno al 56′ da Marsura, capitalizzando nel migliore dei modi l’assist vincente offertogli dal suo compagno Agazzi. Il tecnico di casa decide quindi di dare una scossa alla partita dei suoi inserendo forze fresche dalla sua panchina per cercare di rimontare nel finale. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del primo tempo le formazioni di Renate e Livorno sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 0 di partenza. I minuti scorrono sul cronometro e le squadre continuano a rispondersi colpo su colpo tramite gli spunti rispettivamente di Kabashi e Giovinco da una parte e di Marsura dall’altra, senza tuttavia riuscire a spezzare l’equilibrio iniziale. I nerazzurri di mister Diana sfiorano poi il gol dell’eventuale vantaggio nell’ultima parte della prima frazione, precisamente al 42′, quando Silva non inquadra lo specchio della porta avversaria sugli sviluppi del calcio di punizione battuto da Giovinco. Fino a questo momento il direttore di gara Antonino Costanza, proveniente dalla sezione di Agrigento, non ha estratto alcun tipo di cartellino nei confronti dei tesserati delle due società in campo quest’oggi. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Lombardia la partita tra Renate e Livorno valida per la settima giornata di Serie C è cominciata da una quindicina di minuti nel primo tempo ed il risultato è di 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro i padroni di casa cercano di partire forte andando alla conclusione alta con Kabashi già al 2′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo ma gli ospiti di mister Dal Canto replicano immediatamente sparando a loro volta alto con Agazzi al 3′. I toscani vanno poi vicini al gol con il colpo di testa di Di Gennaro al 10′ da calcio piazzato ed i lombardi non fanno di meglio con Damonte conquistando solo un corner intorno al quarto d’ora. Ecco le formazioni ufficiali: RENATE (3-4-2-1) – Gemello; Damonte, Silva, Possenti; Anghileri, Rada, Ranieri, Esposito; Kabashi, Giovinco; Maistrello. A disp.: Bagheria, Merletti, Marafini, Sorrentino, Santovito, Galuppini, Latki, Confalonieri, De Sena, Marano. All.: Diana. LIVORNO (4-3-3) – Romboli; Parisi, Di Gennaro, Deverlan, Porcino; Haoudi, Agazzi, Pallecchi; Murilo, Mazzeo, Marsura. A disp.: Neri, Marie-Sainte, Nunziatini, Pecchia, Braken, Morelli, Canessa, Fremura. All.: Dal Canto. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

VIA!

Il Renate già dalla campagna acquisti estiva ha mostrato le sue velleità di classifica e i risultati le danno ragione: in sei partite sono quattro le vittorie ottenute, due i pareggi, una squadra mai sconfitta che in casa, nonostante le quattro reti subite contrappone il suo attacco prolifico, sette reti complessive. Il Livorno cosa può fare in vista del big match, che comincerà a breve? Mantenere positive le performance difensive fuori casa, solo tre le reti subite, ma osare di più dal centrocampo sino al portiere avversario avendo segnato sino ad ora un unico goal. Ora diamo la parola al campo, via!

I TESTA A TESTA

I precedenti della diretta di Renate Livorno sono appena tre e il bilancio è nettamente in favore degli amaranto che ne hanno vinte due. Le due squadre si sono affrontate per la prima volta nella stagione 2016/17 in Serie C. In Toscana la gara terminò col risultato di 1-0, decisa da una rete di Maritato su calcio di rigore quando la gara era ormai arrivata alla sua fine, al minuto 82. Al ritorno a campi invertiti la sfida terminò con un pari senza gol e con poche emozioni, uno 0-0 di certo non da ricordare. Si affrontarono poi anche una terza volta nella stessa stagione, quando si trovarono di fronte nei sedicesimi di finale dei playoff di Serie C. La gara del Picchi terminò col risultato finale di 2-1, tutto deciso nel primo tempo. La gara fu sbloccata da una rete di Maritato stesso al minuto 13, col pareggio di Napoli al 28esimo. Arrivava poi al 36esimo la rete della definitiva vittoria del Livorno con la firma di Borghese.

RENATE LIVORNO: TUTTO FACILE PER I BRIANZOLI?

Renate Livorno, domenica 25 ottobre 2020 alle ore 15.00 presso lo stadio Città di Meda, sarà una sfida valevole per la settima giornata del campionato di Serie C nel girone A. Primato da recuperare per il Renate che, nel turno infrasettimanale, è incappato nella sua seconda sconfitta stagionale, arrivata peraltro dopo quattro vittorie consecutive. I brianzoli infatti sono caduti contro l’Albinoleffe di misura, ko a sorpresa considerando che i seriani non navigavano certo nella parte alta della classifica. Il Renate resta comunque a un solo punto dalla prima posizione nel girone, ora occupata dalla Pro Vercelli, e proverà a rilanciarsi contro un Livorno alle prese anche con una buona dose di sfortuna, oltre alle note traversie societarie. I labronici hanno infatti perso in casa contro il Novara nell’ultimo match del turno infrasettimanale, incassando la rete del 2-3 finale al novantesimo dopo aver momentaneamente pareggiato all’88’. Servirà un’inversione di tendenza anche negli episodi per provare a raddrizzare una stagione finora difficilissima.

PROBABILI FORMAZIONI RENATE LIVORNO

Le probabili formazioni di Renate Livorno, sfida che andrà in scena presso lo stadio Città di Meda. I padroni di casa saranno schierati dal tecnico Aimo Diana con un 3-4-2-1: Gemello; Merletti, Damonte, Possenti; Anghileri, Kabashi, Ranieri, Santovito; Galuppini, Marano; De Sena. Gli ospiti guidati in panchina da Alessandro Dal Canto schiereranno questo undici dal primo minuto, con un 4-3-3 come modulo di partenza: Romboli; Parisi, Deverlan, Di Gennaro, Fremura; Haoudi, Agazzi, Porcino; Murilo, Pallecchi, Marsura.

PRONOSTICO E QUOTE

Infine, uno sguardo al pronostico di Renate Livorno secondo le quote offerte dall’agenzia Snai. I padroni di casa brianzoli partono favoriti e infatti il segno 1 è quotato a 2,00, mentre poi si sale già a quota 3,20 per il segno X in caso di pareggio e fino a 3,70 volte la posta in palio in caso di successo dei toscani per chi avrà puntato sul segno 2.

© RIPRODUZIONE RISERVATA