DIRETTA/ Rende Sicula Leonzio (risultato finale 2-0) streaming: prima festa calabrese

- Claudio Franceschini

Diretta Rende Sicula Leonzio streaming video e tv: risultato live della partita valida per l’undicesima giornata nel girone C della Serie C.

rende gruppo lapresse 2019
Diretta Rende Monopoli (Foto LaPresse)

DIRETTA RENDE SICULA LEONZIO (FINALE 2-0): PRIMA FESTA CALABRESE

Il Rende chiude sul 2-0 contro la Sicula Leonzio, mantenendo il doppio vantaggio ed ottenendo così la prima vittoria della sua stagione. Nei minuti conclusivi della partita, dopo la pressione esercitata a inizio ripresa per cercare di riaprire il match, la Sicula Leonzio perde la forza necessaria per cercare di essere incisivi in avanti e sono anzi i calabresi a rendersi pericolosi in contropiede con Giannotti. Anche nel recupero non è la Sicula a pungere ma il Rende a sfiorare il tris con Ndiaye, si chiude sul 2-0 per la formazione di casa che riesce così a scuotersi dopo un inizio di campionato da dimenticare. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

Una gara molto importante per la salvezza questa Rende Sicula Leonzio, e che non verrà trasmessa in diretta tv ma soltanto sui canali Eleven Sports, la piattaforma web che permette di vedere tutte le gare della serie C in diretta streaming video su pc, tablet e smartphone collegandosi direttamente al sito Eleven Sports con tutte le informazioni in merito agli eventi.

GIRANDOLA DI CAMBI

Inizia la ripresa con la Sicula Leonzio che sembra subire il contraccolpo del doppio svantaggio, al 6′ una conclusione di Rossini manda il Rende vicino al tris. Tra il 9′ e l’11’ i siciliani operano due sostituzioni: esce Parisi, entra Sosa mentre Maimone prende il posto di Megelaitis. Al 14′ è Sicurella a provare a riaprire la partita con una conclusione personale, un acuto che non ha però fortuna. Al 16′ primo cambio tra le fila del Rende: esce Collocolo, entra Ndiaye. Poi siciliani pericolosi con un colpo di testa di Lescano che finisce di poco a lato, col Rende che a sua volta si rende pericoloso con un contropiede di Giannotti. I siciliani provano a riaprire il match, ma il Rende conduce ancora 2-0 a metà secondo tempo. (agg. di Fabio Belli)

ANCORA SCIMIA!

La Sicula Leonzio prova a scuotersi, al 26′ finisce a lato una girata di Lescano. Alla mezz’ora il Rende si rifugia in corner su una punizione per i siciliani battuta da Sicurella, quindi al 33′ viene ammonito Vitofrancesco tra i padroni di casa, un fallo di mano che regala una chance su punizione per Lescano: il pallone sorvola di poco la traversa. Nel momento migliore della Sicula, al 37′ Scimia trova la doppietta personale e il raddoppio per il Rende. Una gran botta da fuori area che lascia di stucco Nordi tra i pali. Nel finale di primo tempo la Sicula Leonzio produce solo una conclusione da fuori area di Ferrini che finisce fuori, dopo 2′ di recupero si va all’intervallo con il Rende in vantaggio 2-0 sui siciliani. (agg. di Fabio Belli)

COLPISCE SCIMIA!

Dopo 6′ Sicula Leonzio vicinissima al vantaggio con una girata di Sicurella che non si concretizza di poco. Il Rende però passa in vantaggio al primo affondo: colpisce Scimia dopo 12′, con un destro molto angolato. Partita che si mette in salita alla Sicula Leonzio che fatica a reagire in maniera immediata e al 18′ deve fare anche i conti con il forfait di Bariti: problema alla coscia sinistra e sostituzione forzata con Scardina. Gli ospiti ci provano con una potente conclusione di Sabatino controllata da Savelloni, poi al 23′ il Rende cerca il raddoppio con un bel sinistro al volo di Vivacqua che finisce di poco a lato. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori. Rende (4-4-2): Savelloni; Vitofrancesco, Germinio, Bruno, Blaze; Giannotti, Loviso, Collocolo, Scimia; Rossini, Vivacqua. A disp: Palermo, Borsellini, Ampollini, Cipolla, Libertazzi, Godano, Morselli, Ndiaye, Nossa, Murati, Soomets Markus. All. Andrea Tricarico. Sicula Leonzio (3-4-1-2): Nordi; Ferrini, Tafa, Sabatino; Parisi, Palermo, Megelaitis, Bariti; Sicurella; Grillo, Lescano. A disp: Polverino, Talarico, Petta, Esposito, Sinani, Scardina, De Rossi, Sosa, Maimone, Vitale, Sibide. All. Vito Grieco. (agg. di Fabio Belli)

SI GIOCA

Rende Sicula Leonzio comincia fra pochissimi minuti: i tifosi del Rende sono in attesa ancora della prima vittoria in questo inizio di stagione, che vede la squadra calabrese in enorme difficoltà (otto sconfitte e due pareggi). La differenza reti segna al momento il valore -18. A pesare sono i 22 gol subiti dalla retroguardia, la più perforata tra tutte quelle del girone C, e un attacco ampiamente insufficiente (4 i gol fatti, peggior attacco del girone). Simile il cammino avuto fin qui dalla Sicula Leonzio (una vittoria, tre pareggi e sei sconfitte), che fin qui ha subito 17 gol e segnati 9.

I BOMBER

Alla vigilia della diretta di Serie C Rende Sicula Leonzio, vogliamo ora provare a mettere sotto ai riflettori i protagonisti che, a suon di gol, decideranno il verdetto sul campo in questo incontro per il girone C. Dando però uno sguardo relativo ai marcatori del campionato, ecco che in casa dei Rende ancora non possiamo parlare di bomber, ma solo di marcatori, visto che nessuno è andato oltre a una rete e quindi Origlio, Rossini, Scimia e Vivacqua. Per il Sicula Leonzio quando si parla di gol il riferimento è certo Lescano, autore di già tre reti finora: pure teniamo d’occhio Scardina che ha messo a tabella due gol. Hanno invece trovato la via del gol una volta sola Bariti, Grillo, Petta e Sicurella. (agg Michela Colombo)

I TESTA A TESTA

Aspettando la diretta di Rende Sicula Leonzio, possiamo adesso fare un tuffo nella breve storia di questa partita che oggi sarà valida per il girone C di Serie C. Prima del 2016 infatti Rende e Sicula Leonzio non si erano mai affrontate, anche se dobbiamo dire che da allora si contano ben sei confronti in partite ufficiali. Il Rende è in leggero vantaggio grazie a tre vittorie contro i due successi della Sicula Leonzio, mentre uno solo è stato il pareggio finora. Il Rende è di conseguenza in leggero vantaggio (6-5) anche per quanto riguarda il numero dei gol segnati nelle partite contro la Sicula Leonzio. In Calabria si contano due vittorie per i padroni di casa del Rende e un successo esterno dei siciliani su tre partite. Nello scorso campionato infatti ci fu un doppio colpaccio esterno: 0-2 del Rende in Sicilia il 10 novembre 2018 all’andata e identico 0-2 della Sicula Leonzio in Calabria il 10 marzo 2019 al ritorno. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Rende Sicula Leonzio, che sarà diretta dal signor Mattia Caldera, si gioca alle ore 18:30 di mercoledì 23 ottobre e vale per l’undicesima giornata nel girone C della Serie C 2019-2020. Uno scontro molto complicato per entrambe le formazioni che hanno voglia di rimanere ancorate al treno salvezza. La squadra calabrese è all’ultimo posto con appena 2 punti in attesa di capire cosa succederà al Rieti per quel che concerne un’eventuale penalizzazione. Sicula Leonzio che invece era partita con ben altri obiettivi e che si ritrova a lottare per rimanere in terza serie. Due formazioni che attraversano un periodo di forma non eccelso e che perciò daranno sicuramente vita ad una partita molto combattuta. Chi vincerà potrà davvero guardare con ottimismo la classifica, chi invece uscirà k.o. da questa sfida dovrà fare molta attenzione per evitare un’amara retrocessione. Nessuna delle due può permettersi passi falsi anche perché si tratterà di un turno infrasettimanale che potrà dire molto sul futuro di entrambe le squadre.

PROBABILI FORMAZIONI RENDE SICULA LEONZIO

Mister Tricarico schiererà il suo Rende con un 4-4-2 che avrà come obiettivo primario quello di evitare guai. Dunque in porta non mancherà Savelloni che bene sta facendo nonostante una difesa colabrodo. Reparto difensivo con Vitofrancesco e Blaze terzini mentre in mezzo ci saranno Germinio e Bruno. In mezzo al campo spazio per Scimia e Loviso con Ndiaye e Giannotti a fare lavoro di fascia. Libertazzi e Rossini invece dovranno provare ad ogni costo a fare gol per un Rende che è in crisi profonda.
La Sicula Leonzio di Grieco andrà in campo invece con un prudente 3-4-1-2 con Nordi in porta. In difesa invece i bianconeri schiereranno Sabatino, Petta e Sosa con quest’ultimo che avrà l’arduo compito di impostare anche. A centrocampo Megelaitis e Palermo centrali con Parisi e Bariti sugli esterni. Il trequartista nella gara contro il Rende sarà Sicurella che dovrà fornire palloni utili per i due centravanti. Nella sfida in terra calabrese spazio per Lescano e Grillo in avanti.

Il modo di giocare dei padroni di casa si fonda sulle ripartenze. Molto dovrà fare la difesa che proverà a contenere gli attacchi dei siciliani che senza dubbio possono contare su un organico decisamente più forte. Oltre a dover considerare che molto passa per le mani del portiere Savelloni, un’autentica garanzia per questa categoria. Nel contempo mister Tricarico si aspetta molto anche dal centravanti, ovvero quel Libertazzi che in questa stagione ancora non ha regalato gioie ai biancorossi. Servirà una gara cinica e basata sulla determinazione. Discorso analogo per la Sicula Leonzio anche se i mezzi tecnici della squadra di mister Grieco sono decisamente superiori rispetto ai rivali calabresi. Per i bianconeri sarà fondamentale provare ad avere la meglio su quella che ad oggi è una diretta concorrente per il discorso salvezza. Il gioco passa molto dal centrocampo anche se il modulo prevede gli inserimenti sulle fasce. Finendo col citare quel Sosa che nonostante sia un difensore è necessario nello scacchiere della formazione di Lentini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA