DIRETTA/ Rep. Dominicana Francia (risultato finale 56-90): blues al secondo round!

- Claudio Franceschini

Diretta Repubblica Dominicana Francia (risultato finale 56-90) streaming video e tv: Blues passano al secondo round dopo la vittoria nella 3^ giornata ai Mondiali basket 2019.

Fournier Francia basket
Diretta Francia Australia (Foto LaPresse)

DIRETTA REP. DOMINICANA FRANCIA (finale 56-90)

Diretta Repubblica Dominicana Francia: ottimo successo, praticamente mai messo in discussone, per i galletti in questo ultimo match per la fase a girone del primo turno dei Mondiali di basket 2019 in Cina. I Blues infatti si affermano sulla sirena finale con il risultato di 90-54, esito costruito parziale per parziale dopo una partenza bruciante. Già in grande vantaggio nei primi venti minuti di gioco, la Francia si consolida ulteriormente nel finale firmando i parziali di 25-19 e 22-16 e trova così due punti pesanti per la graduatoria. Con tale risultato infatti la Francia si qualifica al secondo round del tabellone principale dei mondiali di basket 2019 con la prima posizione del gruppo G: pure la Repubblica dominicana non piange avendo pure strappato il pass per la qualificazione. Saranno quindi Germania e Giordania a giocare per i piazzamenti dal 17^ al 32^ posto nei prossimi giorni.

INTERVALLO

Diretta Repubblica Dominicana Francia: è partita bene la compagine francese del ct Collet in questa sfida per il girone G e il popolo Blues, quando suona la sirena dell’intervallo lungo, legge il risultato di 43-21 al tabellone in proprio favore. I Blues quindi si sono ben comportati in questa prima parte del match per la fase a gironi dei Mondiali cinesi, specie nel primo quarto dove hanno dominato e fissato a referto il parziale di 18-8. E’ stato però nel secondo quarto che abbiamo assistito a un rilancio della formazione del ct Garcia, che ha trovato maggior coraggio e pure ha chiuso il parziale per 13-25. Il distacco tra le due nazionali rimane però troppo ampio: la Francia non dovrebbe faticare molto nei prossimi venti minuti di gioco per chiudere la sfida. Staremo a vedere. (agg Michela Colombo)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Repubblica Dominicana Francia non sarà trasmessa: questa infatti non è una delle partite che vengono fornite dalla programmazione della televisione satellitare per la giornata odierna. Non avendo a disposizione una diretta streaming video per seguire la sfida, potrete comunque raccogliere le informazioni utili dal sito fiba.basketball, ma anche dalle pagine ufficiali che le due società mettono a disposizione sui social network, in particolare Facebook e Twitter.

PALLA A DUE!

Siamo alla palla a due di Repubblica Dominicana Francia: cinque anni fa i caraibici si sono qualificati per la fase finale dei Mondiali di basket a 36 anni di distanza da quella che all’epoca era stata la prima volta. L’impatto era stato buono: nel girone eliminatorio le vittorie ottenute contro Nuova Zelanda e Finlandia avevano permesso di centrare il terzo posto nel gruppo C e di qualificarsi per gli ottavi di finale. L’incrocio con la Slovenia apriva buone possibilità di fare strada, ma i balcanici si erano imposti per 71-61; nella Repubblica Dominicana di allora giocavano Edgar Sosa, campione d’Italia con Sassari l’anno seguente, e James Feldeine (16 punti e 8 rimbalzi in quell’ottavo) che avrebbe vestito la maglia di Cantù qualche settimana dopo, e che oggi è all’Hapoel Gerusalemme dopo aver giocato anche per la Stella Rossa. Adesso è davvero arrivato il momento di metterci comodi, lasciare che a parlare sia il parquet di Shenzhen e stare a vedere come andranno le cose in questa attesa diretta di Repubblica Dominicana Francia, che finalmente comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

IL PALMARES

Si avvicina la diretta di Repubblica Dominicana Francia: come abbiamo già visto in precedenza, i Bleus non hanno mai giocato la finale dei Mondiali di basket e questo dato è abbastanza incredibile se pensiamo che la nazionale transalpina è sempre stata molto competitiva. Per contro ci sono due medaglie d’argento raccolte alle Olimpiadi, ma ormai sono datate: la prima addirittura risale al 1948, la seconda è arrivata nel 2000 a Sydney. Addirittura la Francia aveva rischiato l’eliminazione al primo turno, salvandosi solo grazie alla vittoria nella sfida diretta contro la Cina; da lì in avanti era riuscita a cambiare passo e aveva eliminato in successione Canada e Australia arrivando all’ultimo atto contro i soliti Stati Uniti, guidati da Ray Allen e Vince Carter oltre che Jason Kidd e Gary Payton. La grande prova di Laurent Sciarra (19 punti, 4 rimbalzi e 4 assist) non era bastata: gli Usa avevano vinto di 10 punti. Di quella Francia, allenata da Jean-Pierre De Vincenzi, faceva parte anche Antoine Rigaudeau visto a lungo nella Virtus Bologna; da allora la Francia, se si esclude l’oro europeo del 2013, non è più tornata su quei livelli pur avendone sulla carta e sul campo le possibilità. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA ATTESO

Volendo scegliere un protagonista atteso nella diretta di Repubblica Dominicana Francia, facciamo il nome di Nando De Colo: l’esterno transalpino, ormai trentaduenne, è chiamato a fare il grande salto di qualità anche con la sua nazionale dopo aver dominato sui campi di Eurolega. Un’esperienza in NBA con San Antonio senza nemmeno demeritare, ma con troppo poco spazio in un roster amplissimo e di grande qualità nel biennio 2012-2014; De Colo ha condiviso il parquet con Tony Parker che per molti anni è stato compagno anche con i Bleus. Insieme, i due hanno vinto l’oro europeo in Slovenia sei anni fa e adesso De Colo è di fatto il giocatore che deve dare quella spinta emotiva dopo il ritiro dello storico playmaker. La sua carriera lo ha visto vincere tanti premi individuali, tra i quali MVP e miglior marcatore dell’Eurolega e anche miglior giocatore della Final Four vinta nel 2016; dopo cinque anni nel Cska Mosca il francese ha accettato la chiamata del Fenerbahçe cambiando dunque contesto, e potrebbe vincere un’altra coppa internazionale (c’è anche la Eurocup con il Valencia nel lontano 2010). (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Repubblica Dominicana Francia si gioca alle ore 14:30 di giovedì 5 settembre, presso lo Shenzhen Bay Sports Center: ultima partita del gruppo G ai Mondiali di basket 2019, è sulla carta una sfida impari tra una delle nazionali più competitive a livello internazionale, e fortemente candidata alla vittoria del titolo, e una che invece gioca la competizione per la seconda volta consecutiva ma lo ha fatto anche tre volte in totale (compresa questa), e già al primo turno ha sofferto tanto per battere la Giordania. I Bleus dunque non dovrebbero avere troppi problemi nel liberarsi di questo avversario, e sono già proiettati alla prossima fase nella quale il livello di difficoltà si alzerà, e bisognerà veramente giocare per evitare un’eliminazione precoce; andiamo dunque a metterci in attesa della diretta di Repubblica Dominicana Francia, nel frattempo possiamo analizzare alcuni dei temi principali legati a questa partita del gruppo G per i Mondiali di basket 2019.

DIRETTA REPUBBLICA DOMINICANA FRANCIA: RISULTATI E CONTESTO

La diretta di Repubblica Dominicana Francia ci presenta una nazionale transalpina che rimane sempre molto competitiva, ma che dà la sensazione di non essere più sui livelli recenti: già il flop agli ultimi Europei ci aveva detto di un gruppo in calo e alla ricerca di un nuovo ciclo vincente dopo l’addio di Tony Parker, il grande leader che manca tanto a questa squadra. Evan Fournier, Nando De Colo e Rudy Gobert sono giocatori di primissimo livello ma la carica tecnica ed emotiva garantita dall’ex playmaker dei San Antonio Spurs non è facilmente sostituibile; per questo la Francia rischia ancora una volta di non riuscire a centrare quella finale che a livello Mondiale non è mai riuscita a giocare, dovendosi accontentare di una medaglia di bronzo arrivata nell’ultima edizione. Il primo girone è stato quasi una formalità anche se contro la Germania la vittoria è arrivata sul filo di lana; sarà soprattutto la seconda fase a dirci se i Bleus potranno iscriversi al grande ballo delle Final Four ed eventualmente avanzare in maniera concreta la loro candidatura per il titolo iridato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA